Fondazione Dieta & Salute
Fondazione
Dieta & Salute
Svizzera
La miglior prospettiva per la tua salute
Questa pagina è stata tradotta tramite Google Translator

Germogli di erba medica, germogliati, crudi

I germogli di erba medica, germogliati, crudi sono semi di erba medica o di mirto e non dovrebbero essere consumati crudi in quantità se non sono semi germoglia
Abbiamo completato le composizioni degli ingredienti del database del Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti. UU.
  Acqua 92,8%  31
Macronutrient carbohydrates 30.97%
/59
Macronutrient proteins 58.85%
/10
Macronutrient fats 10.18%
  LA (0.2g) 1:1 (0.2g) ALA

Il rapporto tra acidi grassi omega-6 e omega-3 non deve superare 5: 1. Link al testo esplicativo.

Here, essential linolenic acid (LA) 0.23 g to essential alpha-linolenic acid (ALA) 0.18 g = 1.34:1.
Ratio Total omega-6 = 0.23 g to omega-3 fatty acids Total = 0.18 g = 1.34:1.
On average, we need about 2 g of LA and ALA per day from which a healthy body also produces EPA and DHA, etc.

Pittogramma tabelle dei nutrienti

Germogli di erba medica crudi e germogliati Sono un ingrediente delizioso che viene aggiunto alle insalate. L'erba medica è anche conosciuta come myelga .

Usi culinari:

i semi sono commestibili. Hanno un sapore leggermente dolce e simile ai piselli. 1 Nonostante tutto, è consigliabile lasciarli germogliare prima di consumarli. Durante il processo di germinazione e a causa dell'influenza della luce, la canavanina (un amminoacido dannoso per la salute 2 ) si degrada. 3 Dai un'occhiata alla sezione "Pericoli / Intolleranze" per saperne di più. Inoltre, i nutrienti si moltiplicano durante il processo di germinazione.

I germogli si combinano molto bene con diverse ricette, in particolare con insalate, frullati, involtini, impacchi e salse per immersione. I germogli decorativi su snack, zuppe o contorni conferiscono al piatto un aspetto attraente e un sapore aggiuntivo. Come micro verde, l'erba medica può essere consumata fino a quattro o cinque giorni dopo la sua germinazione. 3

I germogli fini e delicati, come nel caso dei germogli di erba medica, vengono annullati durante i processi di cottura o scottatura, quindi non è consigliabile utilizzare questi metodi di preparazione.

L'erba medica può essere selvaggia. Entrambi i giovani germogli (tra aprile e giugno) e fiori e semi sono commestibili. I germogli freschi sono piccanti (con un aroma più forte di quelli di altre piante del genere Trifolium ) e perfezionano insalate e condimenti crudi. Cotti, danno un tocco speciale a spinaci, gratin e zuppe. La cottura fa perdere alla pianta il suo sapore amaro. 4 I fiori colorati (blu o viola) sono una decorazione bella e commestibile per insalate, toast o piatti di verdure. 1 Spesso i fiori disidratati vengono aggiunti alle miscele per infusione per dare loro un colore più luminoso.

Acquisizione: L'

erba medica può essere acquistata appena germogliata. Questi germogli di erba medica vengono acquistati nei negozi online, nei supermercati o direttamente nelle fattorie in cui vengono coltivati. Un'altra opzione è quella di acquistare un germinatore in supermercati, negozi di giardinaggio, negozi di prodotti biologici o di erbe e germogliarlo a casa. Usa sempre prodotti biologici e assicurati che i semi siano adatti alla germinazione. In caso contrario, i semi possono essere destinati al foraggio e sono stati sottoposti a processi chimici.

La pianta selvatica:

l' erba medica selvatica cresce nelle pianure di argilla, in modo che si possa trovare come una pianta selvatica fino a un'altitudine di 1300 metri.

Elaborazione fatta in casa: la

germinazione dell'erba medica non è affatto complicata. Per iniziare, immergi i semi per 4-6 ore. Quindi, inseriscili in un germinatore o in un barattolo per germinare. Durante la germinazione, i semi di erba medica moltiplicano il loro volume da otto a dodici volte. Per questo motivo, non dovresti mettere più di due cucchiai di semi nel germinatore o nel vaso.

È meglio trovare un luogo luminoso che non dia direttamente luce solare. La temperatura ideale è tra 18 e 22 ° C. All'inizio crescono fibre molto sottili che non devono essere confuse con la muffa. Devi sciacquarli con acqua almeno una volta al giorno, quindi rimuovere l'acqua e chiudere la bottiglia. Un'opzione ancora migliore è quella di sciacquare o spruzzare dell'acqua sui germogli due o tre volte al giorno e quindi far defluire bene l'acqua. Possiamo raccoglierli dopo sette giorni di germinazione, anche se è anche possibile lasciarli per qualche giorno in più. Da assaggiare 3

Conservazione:

se non vengono consumati direttamente, si consiglia di conservarli in frigorifero a circa 5 ° C. A questa temperatura e in condizioni igieniche, di solito la muffa non fuoriesce.

Composizione: i

germogli di erba medica contengono fitoestrogeni, flavonoidi, saponine e sostanze sensibili alla luce. Sono ricchi di proteine e vitamine (soprattutto di vitamina K e caroteni), calcio e clorofilla. 1 germogli di erba medica ci forniscono sia ferro che carne, ovvero 1 mg / 100 g. Inoltre, l'erba medica contiene vitamina C , che è molto importante per il corretto assorbimento del ferro . 5 Vedi anche la tabella nutrizionale che chiude il testo.

Aspetti legati alla salute: l'

erba medica è un rimineralizzante e, grazie alla combinazione di ferro e vitamina C, anti-anemico e tonificante. 5 Si dice anche che la clorofilla abbia un effetto positivo sul sistema immunitario. D'altra parte, si ritiene che le saponine riducano i livelli di colesterolo. 4

Pericoli / Intolleranze:

Il consumo di grandi quantità di erba medica può causare la comparsa di sintomi di una malattia infiammatoria del tessuto connettivo (lupus eritematoso sistemico o LES, che è una malattia autoimmune) o una forma speciale e temporanea di anemia (pancitopenia). 4.6

Le porfirine che contengono possono interferire con le funzioni epatiche e causare ipersensibilità alla luce solare, ma solo con dosi molto elevate. Se consumato con moderazione, puoi goderne tutti gli effetti positivi. 6 Anche così, è importante notare che, a causa delle sostanze estrogeniche che contengono, le foglie dovrebbero essere usate solo come contorno (cioè in piccole quantità). 4

La canavanina che contiene i semi grezzi e non germinati è tossica solo in concentrazioni molto elevate. Il consumo di semi senza germinazione può causare sintomi simili a quelli del lupus o a quelli di una malattia autoimmune. Questi scompaiono quando smettiamo di consumarli. 7 Il processo di germinazione rompe la canavanina quasi completamente. 3

Usi medicinali: le

sostanze estrogeniche causano l'uso di foglie di erba medica per alleviare i crampi mestruali e il disagio durante la menopausa. L'applicazione interna aiuta a recuperi lenti, anemie, sanguinamento e fibromi. 6 In caso di osteoartrite, la pianta può ritardare lo sviluppo della malattia. 5

Attenzione: non è consigliabile che i pazienti con malattie autoimmuni o artrite reumatoide lo consumino. Può interagire con: pillole anticoncezionali, estrogeni, farmaci antidiabetici, immunosoppressori o farmaci che possono causare fotosensibilità. 7

Medicina popolare: l'

erba medica ha lievi effetti lassativi ed è diuretica. Nella medicina popolare è un rimedio tradizionale per il trattamento di disturbi di stomaco, ulcere, perdita di appetito e gas. 1

Origine: l'

erba medica è una pianta con radici profonde e si sviluppa meglio in terreni calcarei, profondi e moderatamente ricchi di nutrienti e humus. È una pianta da foraggio molto produttiva, motivo per cui è coltivata in tutto il mondo. All'inizio degli anni 2000, l'erba medica era il foraggio per leguminose più coltivato. Secondo Wikipedia, la produzione mondiale nel 2006 è stata di 436 milioni. Il produttore principale è EE. UU., Dove sono ora emerse diverse specie geneticamente modificate.

Si ritiene che la pianta sia originaria dell'Asia centrale sudoccidentale. Apparentemente, i persiani furono i primi a coltivarlo e ad usarlo come foraggio. Quando invasero la Grecia nel 490 a.C. circa, portarono con sé l'erba medica. Da lì è stato introdotto nel primo anno in Italia. L'invasione araba portò la pianta in Spagna, da dove partì per il Messico, il Sud America e, più tardi, il Nord America. 8

Oggi l'erba medica si è acclimatata in zone tropicali temperate e subumide. 2

Pericoli di confusione:

può essere confuso con Medicago × varia , noto anche come ibrido di erba medica o erba medica delle sabbie (fiori giallastri). Medicago × varia è una varietà ibrida di erba medica ( Medicago sativa ) e erba medica gialla ( Medicago falcata ). 4 Questa varietà viene coltivata principalmente in Europa centrale. 9

Informazioni generali:

Il genere Medicago è strutturato in 14 sezioni, che a loro volta sono suddivise in diverse categorie che secondo alcune fonti comprendono più di 87 specie. L'erba medica comune si trova nel genere Medicago e ha 11 specie.

Con la loro denominazione, le diverse specie di erba medica sono spesso confuse. In spagnolo, ad esempio, la maggior parte di essi è conosciuta semplicemente come erba medica, un nome al quale vengono poi aggiunti i "cognomi" (arborea, reale, lupino, ibrido, tra gli altri).

La parola "erba medica" è usata in Nord Africa e deriva dall'arabo (il miglior cibo per animali). È una specie del genere Medicago , all'interno della sottofamiglia delle Faboideae e della famiglia delle Fabaceae .

La sua capacità di legarsi all'azoto migliora le prestazioni dei suoli agricoli. L'impollinazione viene effettuata quasi esclusivamente dai bombi.

L'erba medica è una grande fonte commerciale di clorofilla, caroteni e vitamina K.

fonti:

  1. Fleischhauer, S. et al. Essbare Wildpflanzen. 2000 Arten bestimmen und verwenden. Augusta: Weltbild; 2011.
  2. Deutschsprachige Wikipedia: Canavanin
  3. avogel.de/ ernaehrung _gesundheit / ihre-ernaehrung / themenuebersicht / sprossen /alfalfa.php
  4. pflanzen-vielfalt.net / wildpflanzen-az /% C3% BCbersicht-rz / saat-luzerne-alfalfa /
  5. Roger P. Heilkräfte der Nahrung: Ein Praxishandbuch. Zurigo: Advent-Verlag; 2006
  6. Brown D. The Royal Horticultural Society Encyclopedia of Herbs & them Uses. Londra: Dorling Kindersley; 1995: 270
  7. Englischsprachige Wikipedia: erba medica
  8. Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti. Bollettino degli agricoltori 339. naaic.org / Resources /Alfalfa1908.pdf
  9. Oskar S. et al. Die Farn- und Blütenpflanzen Baden-Württembergs. Banda 3: Spezieller Teil (Spermatophyta, Unterklasse Rosidae): Droseraceae bis Fabaceae. Stoccarda: Eugen Ulmer; 1992. Zitiert von www.biologie-seite.de / Biologie / Luzerne

Commenti