Fondazione Dieta & Salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

Questa pagina è stata tradotta tramite Google Translator

Ravanello, crudo

I ravanelli vengono consumati crudi in insalata. Il suo colore, che varia dal rosso al bordeaux, e il gusto speziato sono caratteristici di questo ortaggio.
Acqua 95,3%  81/16/02  LA : ALA
Commenti Stampa
Click for nutrient tables

Il ravanello è stato consumato in Europa dal XVI secolo, tuttavia, la sua origine esatta è sconosciuta. In origine era particolarmente apprezzato, soprattutto nella cucina francese. Nel tempo ha guadagnato popolarità in tutta Europa e, oggi, è conosciuto ovunque per il suo gusto speziato.

Informazioni generali:

Dall'articolo di Wikipedia in spagnolo: « Raphanus sativus, ravanello, è una pianta della famiglia delle Brassicaceae che viene coltivata per le sue radici commestibili. Esistono alcune sottospecie che ricevono nomi volgari diversi, ad esempio R. sativus var. sativus è il ravanello o il ravanello e R. sativus var. Longipinnatus è noto, tra gli altri nomi, come ravanello bianco, ravanello giapponese o daikon ».

Usi culinari:

«Le radici commestibili oi germogli di ravanello possono essere consumati grattugiati o affettati crudi o affettati. Possono essere usati come ingrediente in insalata o per accompagnare con il pane. Il gusto speziato del ravanello può essere ammorbidito aggiungendo sale. Le foglie di ravanello possono anche essere consumate (anche se il loro consumo è meno popolare) crude in insalata o cotte come spinaci * ».

composizione:

«I ravanelli sono composti da oltre il 90% di acqua, 2% di carboidrati e poco meno del 2% di fibre e proteine. La quantità di grasso è solo dello 0,1%, mentre la percentuale di calcio oscilla tra il 34 e il 35%. Inoltre, il ravanello comprende anche vitamine (A, C, B1, B2 e B6), potassio, fosforo, sodio, fluoro, magnesio, niacina e acido salicilico * ».

Dati di interesse:

«Si consiglia di consumare ravanelli quando sono freschi. Se le radici sono nate nel tubero o le foglie sono dritte, significa che i ravanelli non sono più freschi. Possono essere conservati in frigorifero per diversi giorni, purché le foglie vengano rimosse e conservate in poca acqua o avvolte con un panno umido. In ogni caso, non è consigliabile, come regola generale, tenerli in contenitori ermetici. I ravanelli senza foglie resistono ancora di più nel frigorifero se conservati in un sacchetto per alimenti completamente impermeabile e ermetico (ad esempio un sacchetto congelato) * ».

Nota: * = traduzione dell'articolo di Wikipedia in tedesco

Ingredient with nutrient tables


Commenta (come ospite) oppure accedi
Commenti Stampa