Fondazione Dieta & Salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

Questa pagina è stata tradotta tramite Google Translator

Insalata cruda con germogli, cavolo rosso e barbabietole

Questa insalata di germogli crudi, cavolo rosso e barbabietole è rinfrescante e nutriente. Può essere servito con cracker e salse da immersione.
Commenti Stampa

vegan crudo

15min facile  
  Acqua 81,4%  56/13/31  LA (11.1g) 4:1 (3g) ALA


Ingredienti (for servings, )

Click for nutrient tables

Utensili da cucina

  • spremiagrumi
  • taglierina a spirale
  • grattugia

Type of preparation

  • tritare o macinare
  • piatto freddo
  • stampa
  • gusto
  • grata

Preparation

  1. Per l'insalata di germogli crudi
    Tagliare i pomodorini a metà e il peperoncino a strisce sottili. Tritare il cavolo e grattugiare le carote. Rimuovi il cuore dalla mela e taglialo a fettine sottili. Tagliare il sedano e i ravanelli a pezzetti. Se possibile, utilizzare un taglia-spirale per barbabietole. Un'altra opzione è quella di grattarli.

    È preferibile utilizzare germogli freschi che sono germogliati a casa. In caso contrario, hai sempre la possibilità di acquistare i germogli nel supermercato.

  2. Metti tutti gli ingredienti in una grande insalatiera.

  3. Per il condimento
    Mescola bene tutti gli ingredienti. Stagione se necessario e servire immediatamente.

    Nella ricetta originale, è indicato l'olio d'oliva al posto dell'olio di canola.

  4. servire
    Cospargi il condimento con l'insalata di germogli e servi.

Recipes with nutrient tables


Commenta (come ospite) oppure accedi
Commenti Stampa
Note relative alla ricetta

Questa insalata di germogli crudi, cavolo rosso e barbabietole è rinfrescante e nutriente. Può essere servito con cracker e salse da immersione.

Profilo nutrizionale: se prendiamo come riferimento gli importi indicativi giornalieri (GDA), una porzione di questa ricetta copre tre volte il fabbisogno giornaliero medio di vitamina K. Fornisce anche quelli di vitamina C e acido folico , oltre a oltre la metà di quelli di manganese , rame, vitamina A e potassio . Il rapporto tra acidi grassi omega-6 e omega-3 è 4: 1, quindi è inferiore al massimo raccomandato di 5: 1.

Germogli di fagioli verdi : a differenza dei fagiolini, i fagioli verdi, che hanno anche un sapore leggermente dolce, non contengono fasina, quindi possono essere consumati crudi senza problemi. Inoltre, non contengono polisaccaridi che causano gas. I semi maturi hanno una dimensione compresa tra due e cinque millimetri, una forma cilindrica e un colore grigiastro, verdastro o persino brunastro. Germinano subito.

I germogli di lenticchie forniscono più proteine, fibre e vitamine rispetto alle lenticchie naturali (essiccate).

Erba medica: L' erba medica ( Medicago sativa ), che appartiene alla sottofamiglia delle Faboideae, è anche conosciuta come mielga. I germogli di erba medica sono molto popolari e ricchi di proteine (quasi il 10%) e fibre, anche se la più notevole è la quantità di vitamina K che forniscono. Con 100 grammi copriamo oltre il 40% della dose giornaliera di questa vitamina, secondo le normative alimentari europee. La vitamina K partecipa, tra gli altri processi, alla coagulazione, al metabolismo osseo e alla rigenerazione vascolare.

Noci: tra le noci conosciute, le noci sono le più ricche di acido alfa-linolenico (ALA). Inoltre, contengono tocoferoli (alcuni fungono da vitamina E) e oligoelementi.

Cavolo rosso: il cavolo rosso è un parente molto aromatico del cavolo. Si distingue da questo soprattutto per il suo colore rossastro e il gusto dolce. È ricco di acido ascorbico (vitamina C), ferro e minerali.

Barbabietola: la barbabietola è disintossicante e fortificante, inoltre è ricca di antiossidanti e ha proprietà antinfiammatorie. Tuttavia, se cotto perde parte del suo valore nutrizionale.

Sedano sul ramo: gambi di sedano crudi contengono quantità relativamente elevate di beta carotene. Sono caratterizzati dal loro gusto raffinato.

Suggerimenti

Migliora la percentuale di acidi grassi: per motivi di salute, abbiamo deciso di sostituire l'olio d'oliva con l'olio di canola. Poteri economici e lobbisti commerciali hanno creato un culto intorno all'olio d'oliva, sebbene il loro rapporto tra acidi grassi omega-6 (LA) e omega-3 (ALA) superi di gran lunga il 5: 1 raccomandato. Rispetto all'olio d'oliva, l'olio di canola ha una percentuale più elevata di acidi grassi essenziali, in particolare acidi grassi omega-3. Fai clic sul seguente link, dove troverai ulteriori informazioni sui motivi di questa modifica. La dieta vegana potrebbe non essere sana. Errori nutrizionali

Preparazione alternativa

Puoi sostituire verdure e germogli in base alle tue preferenze personali, nonché utilizzare diverse erbe.

Condimenti senza oli: se si desidera utilizzare un condimento che non trasporta alcun olio, si consiglia una delle nostre ricette:

Find recipes