Fondazione Dieta & Salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

Questa pagina è stata tradotta tramite Google Translator

Falafel al forno

Il falafel è preparato con ceci tritati e condito con erbe e spezie. Al forno è meno grasso di quello fritto.
  Acqua 40,3%  64/18/18  LA 6:1 ALA
Commenti Stampa
Click for nutrient tables

Il falafel è tipico delle cucine in Medio Oriente e parte del Medio Oriente, nonché in Nord Africa. In Israele, questo piatto vegetariano che gode sempre più di popolarità in Occidente e che fornisce così tante proteine, è il piatto nazionale. La preparazione può variare, anche se i cibi base sono ceci, cipolla, aglio e spezie; Il Falafel è molto richiesto, soprattutto tra i vegani e i vegetariani. Sebbene sia solitamente associato a friggitrici, consigliamo di prepararlo in forno, perché in questo modo è più sano e meno grasso. Un'altra alternativa è friggerlo in padella. Il falafel si combina meravigliosamente con lattuga fresca e croccante, un humus aromatico in cui immergerlo o salsa di pomodoro fatta in casa.

Prepara il falafel fatto in casa:

Puoi preparare il tuo delizioso falafel usando la ricetta del Falafel verde al forno di Terry Hope Romero che troverai sulla nostra pagina.

Preparazione generale:

Dall'articolo di Wikipedia in spagnolo: «Ciò che rende il faláfel diverso dalle altre polpette, è che i fagioli o i ceci non vengono cotti: vengono semplicemente messi in acqua fino a quando non si ammorbidiscono e poi si schiacciano (la pelle può essere rimossa prima) mescolato con aglio e una buona quantità di coriandolo, principalmente, per formare una pasta. Con quella pasta si producono palline appiattite (con questa forma possono essere inserite successivamente in pane pita) che vengono fritte in abbondante olio. A volte si possono usare anche farina di ceci, farina di grano o pangrattato per dare maggiore consistenza al composto ».

- Guarnire:

“Il falafel viene solitamente servito con tahini (salsa di sesamo) o humus (ceci), insieme a varie verdure saltate e in una pita, che è un pane molto raffinato. Per uno spuntino tra i pasti, il falafel viene inserito nella pita o in una tortilla di grano con verdure o lattuga. Il succo viene spesso usato per farlo * ».

« È consuetudine servirlo come antipasto, facendo parte di un tipico pasto di antipasto della cultura araba chiamato meze, con il complemento di una salsa allo yogurt, molto comune anche in altri paesi del Mediterraneo come accompagnamento a molti piatti, costituiti da yogurt, olio di olive, aglio molto tritato, succo di limone e menta e sale freschi tritati ».

Friggere o cuocere:

Molte volte, soprattutto se venduto nelle bancarelle, il falafel è fritto. Con una friggitrice o una pentola con abbondante olio, possiamo rendere le palline più veloci e renderle più croccanti, ma possono anche essere preparate in forno. Quest'ultima variante non è per coloro che non hanno una friggitrice, ma per coloro che cercano un'alternativa meno grassa e più sana, poiché sebbene i ceci non contengano colesterolo e siano poveri di grassi, ne assorbono una notevole quantità durante la frittura e La preparazione al forno ci aiuta ad evitarli. Inoltre, quando si frigge si deve tener conto non solo della qualità dell'olio, ma anche dei tempi di utilizzo. Questi oli non contengono solo livelli più elevati di acidi grassi trans, associati a malattie cardiovascolari, ma anche acrilamide , che dopo alcuni studi di laboratorio è stata classificata come "potenzialmente cancerogena".

composizione:

Traduzione dell'articolo "en.wikipedia.org/wiki/Falafel" : "Soprattutto se preparato con ceci, il falafel contiene una quantità significativa di proteine, carboidrati complessi e fibre alimentari. Alcuni nutrienti chiave sono calcio, ferro, magnesio, fosforo, potassio, zinco, rame, manganese, vitamina C, tiamina, acido pantotenico, vitamina B o acido folico. Tra i componenti fitochimici c'è il beta carotene. Il falafel è ricco di fibre alimentari idrosolubili che, tra gli altri usi, è associato alla riduzione dei livelli di colesterolo nel sangue ».

La composizione varia in base agli ingredienti con cui viene preparato il falafel. I componenti e le quantità di una ricetta di base sono descritti più precisamente nella tabella nutrizionale di seguito.

stoccaggio:

Se conservato in un contenitore chiuso in frigorifero, l'impasto di falafel viene conservato in perfette condizioni per un massimo di cinque giorni senza alterare il gusto.

Popolarità e vegetarismo:

Traduzione dell'articolo "en.wikipedia.org/wiki/Falafel" : "Il falafel è diventato un'alternativa alla carne molto apprezzata dai vegani e dai vegetariani nelle bancarelle di cibo di strada; Inoltre, nei negozi vegani e nei negozi di prodotti biologici si possono trovare anche miscele confezionate pronte. Sebbene originariamente considerato un sostituto vegetariano degli hamburger, il falafel si è diffuso enormemente e sempre più persone lo consumano come fonte di proteine. Negli Stati Uniti, la versatilità del falafel ci ha permesso di riformulare ricette come polpettone, spaghetti o polpette e trasformarle in piatti vegetariani ».

espansione:

“Il luogo e il momento di origine del piatto sono sconosciuti, anche se si presume che sia una ricetta abbastanza vecchia. Alcuni storici ritengono che abbia avuto origine in Egitto, dove è anche conosciuto come Ta'amia, per mano dei cristiani copti come piatto senza carne per i momenti di digiuno. Altre teorie pongono il punto di origine in Libano o in Palestina. Il falafel si trova nelle cucine del Medio Oriente e in parte del Medio Oriente, oltre che nel Nord Africa.

In Israele, il falafel è considerato un piatto nazionale e tutti i suoi abitanti lo preparano, indipendentemente da etnia, credo o religione. Nella cultura sefardita-araba-ebraica in Medio Oriente, il falafel ha sempre avuto un posto permanente nella tradizione culinaria locale, molto prima della fondazione dello stato di Israele.

In paesi europei come la Germania, il falafel appare all'inizio degli anni ottanta nelle bancarelle di cibo arabo e in alternativa al kebab turco * ».

Nota: * = traduzione dell'articolo di Wikipedia in tedesco.

Ingredient with nutrient tables


Commenta (come ospite) oppure accedi
Commenti Stampa