Fondazione Dieta & Salute
Fondazione
Dieta & Salute
Svizzera
La miglior prospettiva per la tua salute
Questa pagina è stata tradotta tramite Google Translator

Riso selvatico, crudo (selvaggio)

Il riso selvaggio o selvaggio crudo e aromatico non è correlato al riso asiatico. Si chiama anche riso indigeno, zizania, grano d'acqua.
Acqua 7,8%  83
Macronutrient carbohydrates 82.57%
/16
Macronutrient proteins 16.24%
/01
Macronutrient fats 1.19%
  LA (0.4g) 1:1 (0.3g) ALA

Il rapporto tra acidi grassi omega-6 e omega-3 non deve superare 5: 1. Link al testo esplicativo.

Here, essential linolenic acid (LA) 0.38 g to essential alpha-linolenic acid (ALA) 0.3 g = 1.26:1.
Ratio Total omega-6 = 0.38 g to omega-3 fatty acids Total = 0.3 g = 1.26:1.
On average, we need about 2 g of LA and ALA per day from which a healthy body also produces EPA and DHA, etc.

Pittogramma tabelle dei nutrienti

Il riso selvatico , noto anche come riso selvatico (genere Zizania ), appartiene alla famiglia dell'erba. Pertanto, non è una specie selvatica di riso tradizionale ( Oryza sativa ).

Usi culinari:

i frutti di riso selvatico sono usati in modo simile ai cereali. Il "riso selvatico del Nord" ( Zizania palustris ) è il più commercializzato. La sua coltivazione storica da parte degli aborigeni del Nord America significa che oggi lo conosciamo anche come riso indigeno .

Il suo uso è paragonabile a quello del riso tradizionale. Il riso selvatico deve essere precedentemente sciacquato con acqua fredda. Durante la preparazione è necessario utilizzare due o tre volte la quantità di acqua bollente. Il riso deve essere cotto per 30-50 minuti e lasciar assorbire l'acqua.

Alcune varietà specifiche richiedono tempi di cottura diversi, che di solito sono indicati sulla confezione. Questi variano anche nelle miscele di riso o nei prodotti precotti. In generale, il riso selvatico richiede più tempo di cottura rispetto al riso bianco tradizionale. Ciò è dovuto al processo di asciugatura effettuato. Diciamo che il riso selvatico viene cotto quando la maggior parte dei chicchi è aperta e rivela l'interno bianco.

Il riso selvatico marrone scuro ha un leggero aroma di nocciola quando viene cotto. È perfetto come contorno o accompagnamento a diversi piatti, ma anche come ingrediente di zuppe e stufati. Se lasciato raffreddare, può essere servito insieme ad altre verdure sotto forma di insalata o anche combinarlo con la frutta per preparare i dessert.
I chicchi di riso disidratati vengono anche lavorati per produrre semola, fiocchi o farina. Con quest'ultima vengono preparate torte.

Acquisizione:

possiamo trovare riso selvatico in supermercati ben forniti, negozi specializzati e online. È solito essere venduto in miscele di riso. Questo perché conservarlo è più costoso, poiché è più umido.

Conservazione:

il modo migliore per conservare il riso selvatico è in un luogo buio, fresco e asciutto. La data di scadenza può variare a seconda del prodotto specifico.

Composizione: il

riso selvatico contiene pochi grassi e ha una buona proporzione di acidi grassi essenziali. Per ogni 100 grammi, fornisce molte più proteine rispetto ad altri tipi di cereali. L'acido glutammico è la proteina più abbondante. 100 grammi di riso selvatico coprono oltre il 50% degli importi giornalieri di orientamento (GDA) del triptofano essenziale e degli amminoacidi valina . Questo vale anche per oligoelementi come manganese , zinco e rame , nonché fosforo . Il riso selvatico è una buona fonte di acido folico e niacina (precedentemente vitamina B 3 ) , tra gli altri nutrienti. Maggiori informazioni sui contributi nutrizionali di questo ingrediente sono disponibili nella tabella che chiude l'articolo. 1

Aspetti relativi alla salute:

come il riso bianco, il riso selvatico non contiene glutine, quindi è adatto a persone con celiachia. Il riso selvatico puro fornisce più minerali e vitamine del gruppo B rispetto al riso bianco pelato. Inoltre, anche le fibre e le proteine che il corpo è in grado di sfruttare.

Pericoli / Intolleranze:

i chicchi di riso selvatico possono essere colpiti dall'ergot o dall'ergot, un fungo parassitario del genere Claviceps. I grani infetti sono caratterizzati da macchie rosa o viola, oltre a una crescita accelerata che aumenta anche significativamente la quantità di grani infetti. 2

Origine:

il genere Zizania comprende quattro specie. Tre di loro sono originari del Nord America e il quarto, dall'Asia.

Nord America:

  • Zizania aquatica si trova nelle zone temperate dell'est e del sud-est degli Stati Uniti, lungo la costa atlantica dal fiume San Lorenzo alla Louisiana. 3
  • Zizania palustris cresce in Canada e nel nord e nel Midwest degli Stati Uniti. UU. Dal 1980, è considerata una sottospecie di Zizania aquatica . 3
  • Zizania texana è endemica in una piccola regione del Texas e cresce lungo il fiume San Marcos. 3

Asia:

  • La Zizania latifolia (Griseb.) È una pianta perenne originaria della Siberia orientale, Cina, Giappone, Corea, Taiwan, India nord-orientale, Myanmar e Vietnam. 3

Sebbene sia abbastanza difficile da individuare, possiamo trovare "riso della Manciuria selvaggio" ( Zizania latifolia) in Nuova Zelanda, dove è stato accidentalmente introdotto e considerato una specie invasiva.

Informazioni generali:

Ripetiamolo: il riso selvaggio o selvaggio crudo e aromatico non è correlato al riso asiatico. Si chiama anche riso indigeno, zizania, grano d'acqua.

Carlos Linnaeus è stato il primo a descrivere il genere Zizania , il cui nome deriva dalla parola greca «zizánion», che significa «che cresce nell'acqua». Come il riso bianco ( Oryza sativa ), appartiene anche alla famiglia delle erbe (Poaceae). 4

Fatti interessanti:

mentre in Nord America i frutti di Zizania sono considerati una prelibatezza, in Cina ciò che conta è la radice. In questo caso, la polpa carnosa del riso selvatico della Manciuria viene preparata principalmente come verdura. Le piante vengono infettate dal fungo Ustilago esculenta , che provoca il rigonfiamento degli steli, impedisce la fioritura della pianta e la costringe alla riproduzione asessuata. 5 In Cina, questo ortaggio è noto come Gaosun (高 笋) o Jiao bai (茭白).

fonti:

  1. Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti. Informazioni nutrizionali sugli alimenti.
  2. Peterson, Lee, una guida sul campo di piante selvatiche commestibili del Nord America centrale e orientale (Houghton Mifflin Company, New York City), p. 228.
  3. Informazioni sull'espansione di alcune specie del servizio di conservazione delle risorse naturali dell'USDA (plants.sc.egov.usda.gov/java/)
  4. Wikipedia in tedesco: Wasserreis
  5. Simoons, Frederick J. (1991). Food in China: un'indagine culturale e storica. CRC Press p. 559. ISBN 978-0-8493-8804-0.

Commenti