Fondazione Dieta & Salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

Questa pagina è stata tradotta tramite Google Translator

Melanzane, crude

Le melanzane devono essere acquistate duramente, perché il rilassamento è un segno che sono molto maturi o sono stati conservati per lungo tempo. Lo stelo ha sp
Acqua 92,3%  84/14/03  LA : ALA
Commenti Stampa
Click for nutrient tables

Informazioni generali:

Dall'articolo di Wikipedia in spagnolo: «La melanzana (Solanum melongena) è una pianta da frutto commestibile, di solito annuale, del genere Solanum, all'interno della famiglia delle solanacee. È una pianta molto esigente in termini di luminosità, richiede da 10 a 12 ore di luce ».

Tossicità e varietà:

«La convinzione che la melanzana cruda sia tossica è diffusa. La melanzana contiene, come tutte le piante, molecole di difesa come gli alcaloidi. Uno di questi è un alcaloide glicosilato, la solasonina. Le varietà e gli ibridi sono generalmente classificati in base alla forma del frutto. Ecco alcuni meglio conosciuti:

- Frutto lungo: nero lungo - Viola lungo - Viola di Barbentane - Croisette;
- Frutto tondo: Violeta de Nueva York - De Almagro (per sottaceti);
- Frutti ovoidali: Jaspeada de Gandía (detto anche elenco Javea) - Mission Bell - Black Beauty - Blacknite - Bonica - Florida Market ».

«In Europa consumiamo principalmente Solanum melongena var. esculentum, il cui frutto è viola scuro o quasi nero, circa 20 cm. Si consiglia di acquistare frutta compatta, poiché il cedimento può essere un segno che la verdura è stata conservata per troppo tempo o è troppo matura. Può avere spine acuminate sullo stelo * ».

In cucina:

«La melanzana è un prodotto culinario molto apprezzato dalle culture mediterranee, orientali e turche, dove ha raggiunto una grande fama tra le specialità culinarie. In Turchia il piatto tipico è imam bayildi, melanzane grigliate ripiene di pomodori e cipolla. I Greci preparano musaca di melanzane e alcuni piatti simili con nomi simili sono diffusi anche in altri paesi dei Balcani e nel mondo arabo. In Oriente è preparato sotto forma di pasta o poltiglia (baba ganush) ed è servito come spuntino, mentre nel Mediterraneo occidentale è un ingrediente di ratatouille. Nella cucina italiana, le melanzane alla parmigiana (in casseruola) e le melanzane ripiene sono molto popolari. I dati più antichi sull'uso delle melanzane nei suini cinesi risalgono all'anno 609 * ».

storia:

“Trasportata dai mercanti arabi, si recò in Nord Africa e successivamente, nel Medioevo, entrò in Europa attraverso la Spagna musulmana, da dove la sua coltivazione si diffuse attraverso i caldi paesi del Mediterraneo. Oltre a quelli di viola o nero a maturità, ci sono colori bianchi, viola, neri, gialli e rossi o misti, in particolare bianco, nero, viola e verde ».

«Quando il frutto inizia a maturare, appaiono macchie marroni e gialle mentre il bagliore della pelle scompare *».

Frutta e proprietà nutritive:

“La polpa è consistente, soffice, bianca, ha un sapore amaro e ha piccoli semi gialli. Si trova tutto l'anno quando viene coltivato in un periodo di bassa temperatura nella serra. Gli antociani (flavonoidi), pigmenti che gli conferiscono il colore viola, sono stati identificati nella buccia del frutto. Il suo valore energetico e nutrizionale è piccolo rispetto ad altri frutti, verdure e verdure.

Contiene poche vitamine, carboidrati, proteine e minerali, il suo principale componente è l'acqua, nel 92% della sua composizione. Il minerale più abbondante è il potassio e in piccole quantità fosforo, calcio, magnesio e ferro. Ha vitamine A, B1, B2, B3, C e folati. Ha un contenuto fibroso medio ma si distribuisce maggiormente nella pelle e nei semi. Il suo contenuto calorico è quasi inesistente ».

Nota: * = traduzione dell'articolo di Wikipedia in tedesco.

Ingredient with nutrient tables


Commenta (come ospite) oppure accedi
Commenti Stampa