Fondazione Dieta & Salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

Questa pagina è stata tradotta tramite Google Translator

Semi di cumino

I semi di cumino hanno un aroma fresco e morbido, che si combina molto bene con piatti arabi, orientali e asiatici.
Acqua 8,1%  52/21/26  LA (3.1g) 18:1 (0.2g) ALA
Commenti Stampa
Click for nutrient tables

I semi di cumino non hanno nulla a che fare con il cumino, poiché hanno un sapore deciso e deciso. Erano già usati nell'antichità come spezia.

Informazioni generali:

Dall'articolo di Wikipedia in spagnolo: «Il cumino è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Apiaceae (precedentemente umbellifera) i cui semi aromatici sono usati come spezia. Originario del bacino del Mediterraneo, e ora diffuso anche in tutta l'America, è una pianta di importanza storica ».

Composizione e utilizzo:

«Il cumino può essere usato nel grano (semi) o macinato, essendo come in tutte le spezie raccomandate la macinazione appena prima dell'uso. ... Il sapore che conferisce ai piatti deriva principalmente dal suo aroma, quindi se viene utilizzato nel grano è solitamente solito tostare i semi in modo che gli oli essenziali esprimano la loro piena forza.

È un componente classico ed essenziale nelle tradizionali miscele di spezie come Ras el hanut, Curry, Chermoula, Tandoori Masala o Advié ».

« Indicazioni: usato come diuretico, antipasto, eufico, carminativo, spasmolitico, estrogeno, galattogenico, antielmintico, leggermente ipoglicemizzante e sedativo. Indicato per mancanza di appetito, meteorismo, dispepsia ipo-secretoria, spasmi gastrointestinali, diarrea, lattazione, diabete, ipomenorrea, dismenorrea, parassitosi intestinale (antielmintico).

Controindicato con iperestrogenismo. Astenersi dal prescrivere oli essenziali internamente durante la gravidanza, l'allattamento, i bambini di età inferiore ai sei anni o i pazienti con gastrite, ulcere gastroduodenali, sindrome dell'intestino irritabile, colite ulcerosa, morbo di Crohn, epatopatie, epilessia, Parkinson o altre malattie neurologiche . Non somministrare o applicare per via topica a bambini di età inferiore ai sei anni o alle persone con allergie respiratorie o con nota ipersensibilità a questo o altri oli essenziali. L'olio essenziale è fotosensibilizzante: evitare l'esposizione al sole se applicato localmente. Ad alte dosi ha un effetto neurotossico ».

storia:

«L'uso medicinale del cumino è testimoniato dalla sua presenza nel Capitulare de villis vel curtis imperii, un ordine emesso da Carlo Magno che rivendica i suoi campi per coltivare una serie di erbe e condimenti tra cui il" ciminum "attualmente identificato come cminio di alluminio» .

proprietà:

«È stomaco, carminativo e sedativo con effetti simili a quelli di finocchio, anice o cumino. Il suo olio essenziale provoca il rilassamento muscolare. Galactogoga è raccomandato per le infusioni per aumentare il latte nelle madri che allattano ».

«Indicazioni: usato come diuretico, antipasto, eufico, carminativo, spasmolitico, estrogeno, galattogenico, antielmintico, leggermente ipoglicemizzante e sedativo. Indicato per incompetenza, meteorismo, dispepsia ipo-secretoria, spasmi gastrointestinali, diarrea, lattazione, diabete, ipomenorrea, dismenorrea, parassitosi intestinale (antielmintico) ».

Dati di interesse:

«Il cumino ha un caratteristico sapore amaro e un odore forte e dolce grazie al suo alto contenuto di olio. È associato alla cucina indiana perché è presente nei curry e in altre cucine esotiche (minoranza nordafricana, guatemalteca e messicana), sebbene il suo uso sia diffuso in Spagna, in particolare nella cucina del sud-est spagnolo. Il cumino costituisce il nucleo base, schiacciato tra l'aglio, dei famosi mojos delle Canarie ».

"I grani sono così piccoli che fanno parte delle espressioni in spagnolo con la frase popolare" Non me ne frega niente "per offrire l'idea di qualcosa di irrilevante.

Ingredient with nutrient tables


Commenta (come ospite) oppure accedi
Commenti Stampa