Fondazione Dieta & Salute
La miglior prospettiva per la tua salute
La miglior prospettiva per la tua salute
La miglior prospettiva per la tua salute
La miglior prospettiva per la tua salute
Questa pagina è stata tradotta tramite Google Translator

Quinoa cotta

La quinoa (quinoa) può essere consumata sia cruda che cotta. Le sue foglie sono usate in insalata, mentre i semi servono come ingrediente per il muesli

La quinoa (quinoa) è uno pseudocereale e può essere assunto sia crudo che cotto . È originario delle Ande, dove è stato utilizzato per oltre 6.000 anni e cresce ad un'altitudine di 4.200 metri. Le foglie, ricche di minerali, vengono consumate come verdure e insalate. La quinoa non ha glutine e, rispetto ai cereali che consumiamo regolarmente, è più ricca di proteine, magnesio e ferro. Inoltre, contiene tutti gli aminoacidi essenziali, compresa la lisina.

Informazioni generali:

Dall'articolo di Wikipedia in spagnolo: «Quinoa (da Quechua Kinua o Kinuwa), Chenopodium quinoa, è uno pseudocereale appartenente alla sottofamiglia Chenopodioideae delle Amaranthaceae. È coltivato principalmente nella catena montuosa delle Ande. I principali paesi produttori sono la Bolivia e il Perù ».

composizione:

Valori medi della composizione di quinoa grezza:
«Per ogni 100 grammi:

  • Componenti: 1434 kJ di energia, 12,7 g di acqua, 13,8 g di proteine, 5,0 g di grassi, 58,5 g di carboidrati (di cui 6,6 g di fibre vegetali) e 3,3 g di minerali.
  • Minerali: 805 mg di potassio, 330 mg di fosforo, 275 mg di magnesio, 80 mg di calcio, 10 mg di sodio, 8 mg di ferro e 2,5 mg di zinco.
  • Vitamine: 170 µg di vitamina B1 e 450 µg di nicotinamide * ».

Usi culinari:

«La quinoa ha gli otto aminoacidi essenziali per l'uomo, il che la rende un alimento molto completo e facilmente digeribile. Tradizionalmente, i chicchi di quinoa vengono arrostiti e la farina viene prodotta con loro. Possono anche essere cotti, aggiunti alle zuppe, usati come cereali o pasta e persino fermentati per ottenere birra o chicha, una bevanda tradizionale delle Ande. Una volta cotti adottano un sapore simile alla noce.

La quinoa macinata può essere utilizzata per l'elaborazione di diversi tipi di pane, sia tradizionali che industriali, poiché consente di migliorare le caratteristiche dell'impasto, rendendolo più resistente, favorendo un buon assorbimento dell'acqua ».

Saponina dal guscio del seme:

«La quinoa è protetta dai parassiti grazie al sapore amaro della saponina nella sua buccia, quindi i suoi semi non possono essere consumati senza essere precedentemente sbucciati. Pertanto, la quinoa commerciale viene messa in vendita pelata o lavata, con l'obiettivo di ridurre significativamente la quantità di saponina che contiene. Ecco come pulirlo e togliere parte del suo sapore amaro. Inoltre, dopo la cottura, un terzo della saponina che è rimasta scompare e la quantità rimanente non è dannosa per l'uomo, poiché l'intestino riesce a malapena ad assorbirla * ».

popolarità:

«Nel 1993, la NASA ha prodotto un rapporto su un" nuovo "cereale che, grazie al suo alto contenuto proteico e alla struttura dei suoi aminoacidi, era particolarmente utile in ambienti controllati come stazioni spaziali o colonie, che lo hanno reso noto a livello internazionale. Successivamente, la domanda in Europa e Nord America è salita alle stelle. Questo aumento, a sua volta, ha comportato un aumento dei prezzi sui mercati internazionali e maggiori entrate per i produttori di quinoa. L'altro lato della medaglia era costituito dai boliviani e dai peruviani, che non potevano più permettersi di acquistarla e dovevano ricorrere a alimenti trasformati più economici * ».

Dati di interesse:

«Gli Incas usavano la quinoa per combattere la faringite. È anche un eccellente sostituto dei cereali tradizionali per i celiaci (celiachia). Per queste e altre caratteristiche, ci troviamo di fronte a un cibo adatto alle persone allergiche e molto apprezzato sia nella cucina vegetariana che vegana. Inoltre, può essere utilizzato per produrre birra senza glutine * ».

Nota: * = traduzione dell'articolo di Wikipedia in tedesco