Fondazione Dieta & Salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

Questa pagina è stata tradotta tramite Google Translator

Semi, chia, essiccati

La messicana Chia è disponibile solo essiccata e, come i semi di lino, ha un'alta percentuale di acidi grassi Omega-3 e antiossidanti.
Acqua 5,8%  47/19/34  LA (5.8g) 1:3 (17.8g) ALA
Commenti Stampa
Click for nutrient tables

Chia (Salvia hispanica L.) è una pianta erbacea della famiglia delle Lamiaceae. È una pianta erbacea annuale; È alto fino a 1 m e ha foglie opposte lunghe da 4 a 8 cm e larghe da 3 a 5 cm. Insieme al lino (Linum usitatissimum) , è una delle specie vegetali con la più alta concentrazione di acido grasso alfa-linolenico omega 3. Non hanno bisogno di macinazione per essere consumati, potendo aggiungere frullati, cospargerli su insalate, zuppe, cereali, avena, o yogurt e mescolali praticamente in qualsiasi ricetta di cottura. I semi possono anche essere essiccati e macinati per preparare una farina fine con un sapore intenso. I teneri germogli vengono consumati come verdure crude o cotte e possono essere utilizzati nelle insalate.

Informazioni generali:

Dall'articolo di Wikipedia : «Le proprietà idrofile della fibra solubile del seme di chia, che consentono al seme di assorbire l'acqua fino a dodici volte il suo peso, consentono, una volta consumato, il corpo prolunga il suo stato di idratazione, mantiene l'umidità i fluidi corporei, l'assorbimento dei nutrienti e, di conseguenza, l'equilibrio elettrolitico sono regolati in modo più efficiente.

Prima della conquista dell'America, Chia era un alimento base per le civiltà del Messico; la sua coltivazione fu probabilmente la terza per importanza economica, superata solo dal mais (Zea mays) e dai fagioli (Phaseolus vulgaris). In un mezzo acquoso, il seme è avvolto in un abbondante polisaccaride mucillaginoso.

ingredienti:

«La composizione nutrizionale dei semi di chia è: 38% di olio di chia, tra il 18 e il 23% di proteine, circa il 40% di carboidrati e vitamine A, cianina, tiamina, riboflavina e acido folico. Include anche calcio, boro (minerale che aiuta a riparare il calcio dalle ossa), potassio, ferro, acidi grassi come omega 3, antiossidanti e oligoelementi come magnesio, manganese, rame e zinco. I semi di Chia contengono pochissimo sodio. Il resto è fibra solubile che forma un gel solido a contatto con l'acqua. I semi bianchi e neri non differiscono nel loro contenuto nutrizionale * ».

«Secondo la sua composizione, l'olio di semi di chia ha una predominanza di acidi grassi insaturi (circa il 75% del totale), il più abbondante dei quali è acido oleico (18: 1, 6,9%) linoleico (18: 2 , 18,8%) e linolenico (18: 3, 58,7%), quest'ultimo della serie omega-3 ».

Ulteriori informazioni:

«Sostituita dai cereali forniti dagli spagnoli, la coltivazione della chia è scomparsa durante le colonie; Sopravvisse solo nelle zone montuose isolate del Messico - dove è stato coltivato commercialmente per secoli e fino ad oggi - e in Guatemala. Un progetto commerciale sviluppato congiuntamente da diversi paesi dell'America Latina iniziò negli anni '90 per ripiantare sperimentalmente la chia nel nord dell'Argentina, per fornire agli agricoltori colture alternative, con risultati eccellenti ».

Nota: * = traduzione dell'articolo di Wikipedia in tedesco.

Ingredient with nutrient tables


Commenta (come ospite) oppure accedi
Commenti Stampa