Fondazione Dieta & Salute
Fondazione
Dieta & Salute
Svizzera
QR Code
La miglior prospettiva per la tua salute
Questa pagina è stata tradotta tramite Google Translator

Ciliegia, crudo

Le ciliegie, chiamate anche ciliegie acide, hanno un sapore dolce quando sono crude e possono essere utilizzate in molti modi.
82,2%
Acqua
93
Macronutrient carbohydrates 92.7%
/06
Macronutrient proteins 6.14%
/01
Macronutrient fats 1.16%
Ω-6 (LA, <0.1g)
Acidi grassi Omega-6 come l'acido linolenico (LA)
 : Ω-3 (ALA, <0.1g)
Acidi grassi Omega-3 come l'acido alfa-linolenico (ALA)
 = 0:0

Il rapporto tra acidi grassi omega-6 e omega-3 non deve superare 5: 1. Link al testo esplicativo.

Values are too small to be relevant.

Pittogramma tabelle dei nutrienti

La ciliegia , a volte anche conosciuta come ciliegia , è il nome dato ai frutti di diversi alberi del genere Prunus, a loro volta chiamati ciliegi o ciliegie. La costituzione e la fermezza dei frutti sono diverse a seconda della varietà. Questa pianta, che appartiene alla famiglia delle Rosaceae, viene coltivata in aree temperate in tutto il mondo, specialmente in Europa. Tuttavia, le ciliegie non maturano dopo la raccolta, quindi dovrebbero essere raccolte quando sono mature. La stagione del raccolto si svolge tra i mesi di giugno e agosto. Sono deliziosi se consumati appena raccolti. Contrariamente alla glassa , la ciliegia è dolce, sebbene nelle forme selvagge possa essere leggermente amara.

Informazioni generali:
Dall'articolo di Wikipedia in spagnolo: Cherry, noto anche come glassa, è il nome del frutto di numerosi alberi del genere Prunus, anche se un numero limitato di specie viene utilizzato commercialmente. L'albero è noto come ciliegia o ciliegia. Sebbene tutti i ciliegi appartengano al genere Prunus, appartengono a specie che non lo sono, come prugna, mandorla, albicocca o albicocca e pesca o pesco. La ciliegia è un frutto ricco di vitamine A, B, C, E, K e PP, in ferro, calcio, magnesio, potassio e zolfo.

In Spagna si distingue come ciliegia sul frutto di Prunus cerasus e come ciliegia su quello di Prunus avium, essendo in America più comune la denominazione acido ciliegia, per la prima e dolce ciliegia, per la seconda.

composizione:
La ciliegia è ricca di minerali come calcio , magnesio e ferro . Lo zinco può anche essere trovato in quantità trascurabili. Inoltre, ha anche diverse vitamine come A, B1, B2, B6, C o E e con sostanze bioattive come gli antociani (pigmenti), che sono sensibili alla luce e alla temperatura e hanno effetti antiossidanti .

Le ossa di ciliegia contengono acido cianidrico, quindi il loro consumo non è raccomandato.

Usi culinari:
Appena raccolto dall'albero è come sai meglio. Tuttavia, essiccati sono utilizzati in numerose ricette. Con essi non vengono preparati solo dolci e torte come torte, torte o gratin, ma anche composte, marmellate o succhi di frutta.

Usa le ciliegie da coltivazioni biologiche:
Le leggi sulla coltivazione dei frutti stabiliscono che solo le ciliegie con un massimo del 2% di parassiti possono essere commercializzate, quindi l'uso di insetticidi è spesso inevitabile. La mosca delle ciliegie ( Rhagoletis cerasi ) è il parassita più dannoso, poiché le sue larve si sviluppano nei ciliegi selvatici ( Prunus avium ), nelle ciliegie acide ( Prunus cerasus ), nel caprifoglio (Lonicera), nelle bacche di neve ( Symphoricarpos) e nei ciliegi comuni (Prunus). Gli insetticidi che vengono utilizzati per contrastarlo di solito hanno effetti dannosi sull'ambiente e possono apparire nei frutti in piccole quantità. A differenza dell'agricoltura convenzionale, l'agricoltura biologica utilizza metodi naturali (reti e vermi nematodi) per combatterla, in modo che l'ambiente e il consumatore siano protetti da possibili residui di pesticidi.

Habitat ed espansione:
L'origine di questo raccolto sembra provenire dall'antica colonia greca di Kerasos (a cui molto probabilmente ha dato il nome), situata sulla costa del Mar Nero. Le ciliegie costituivano un raccolto locale molto importante, fino a quando Luculus, un generale romano che comandò le truppe romane nella guerra contro Mitridate VI del Ponto, trovò questo raccolto e lo portò a Roma, diventando molto popolare in tutto l'Impero. L'antica città di Kerasos è l'attuale Giresun, vicino a Trebisonda.

Le principali specie di ciliegie coltivate nel mondo sono la ciliegia (Prunus avium), la ciliegia (P. cerasus) e il ciliegio "Duke", ibrido di cui sopra. Entrambe le specie sono originarie dell'Europa sud-orientale e dell'Asia occidentale. Il ciliegio dolce probabilmente ebbe origine nel Mar Nero e nel Mar Caspio, poi si diffuse in Europa e in Asia, trasportato da uccelli e migrazioni umane. Era uno degli alberi da frutto più apprezzati dai Greci e con l'Impero Romano si diffuse in regioni molto diverse. Gli zingari erano una delle culture che rendevano omaggio a questo frutto e questo si riflette nelle poesie come inno al lalusof. Allo stato attuale, il ciliegio è diffuso da numerose regioni e paesi del mondo con clima temperato. Esistono molti tipi di ciliegia, ma la maggior parte cresce su arbusti e alberi bassi proprio come le more o le fragole.

varietà:
Dall'articolo di Wikipedia in spagnolo: Le due specie più diffuse sono P. avium, dolce e spesso di colore scuro, e P. cerasus, acido e spesso rosso vivo. Entrambi sono originari dell'Europa e dell'Asia occidentale. Esistono grandi frutteti commerciali in Europa, America e Asia.

Prunus cerasus var. austero, Prunus cerasus var. avium, Prunus cerasus var. Caproniana, Prunus cerasus var. cerasus, Prunus cerasus var. Marasca, Prunus cerasus var. Pumila, Prunus cerasus f. Salicifolia, Prunus cerasus var. Salicifolia, Prunus cerasus var. semperflorens, Prunus cerasus f. umbraculifera, Prunus cerasus var. umbraculifera

Esistono diversi tipi di ciliegi, con caratteristiche diverse. Ad esempio, la varietà 'long tail' ha la coda di ciliegie lunghe ed è generalmente piccola. Altre varietà sono "Burlat", "Lamber" e "Ambrunés". Ognuno di loro ha alcune peculiarità, come la variazione di acidità, carnosità e tempo di maturazione.

Dati di interesse:
In Spagna le ciliegie della Valle del Jerte sono note per la loro quantità e qualità, dove le varietà autoctone "Cereza del Jerte" sono coltivate con denominazione di origine. In primavera si tiene la festa di El Cerezo en Flor nei villaggi di questa valle, quando si verifica la fioritura di oltre un milione e mezzo di ciliegi. Dichiarata Festival di interesse turistico nazionale, la ciliegia mediterranea è anche riconosciuta per il suo gusto squisito, con qualità eccezionali che beneficiano dell'influenza del Mar Mediterraneo, coltivata in città come Chiva, Gestalgar, Salsadella (Castellón) e Terradas (Gerona); Sebbene la zona produttiva più importante del Mediterraneo, è quella della Vall de Gallinera per la sua precocità e dolcezza.

Commenti