Fondazione Dieta & Salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

Questa pagina è stata tradotta tramite Google Translator

Sostanza secca di cioccolato, nero, 70-85% di cacao

Il cioccolato fondente ha un'alta percentuale di cacao secco ed è migliore per le persone intolleranti al lattosio.
Acqua 1,4%  48/08/44  LA : ALA
Commenti Stampa
Click for nutrient tables

La parola " cioccolato " ha origine in America Latina e discende dal concetto azteco "xocolatl" (bevanda al cioccolato). Per fare questa bevanda, come suggerisce il nome, sono state utilizzate le fave di cacao. Il cacao arrivò in Europa nel XVI secolo e la bevanda acquistò popolarità con l'aggiunta di miele e altri ingredienti dolci. Tuttavia, ci sono voluti molti anni prima che la tecnologia fosse sufficientemente avanzata per produrre il cioccolato come lo conosciamo oggi.

A differenza di altri tipi di cioccolato, il cioccolato fondente ha un'alta percentuale di sostanza secca di cacao che in alcuni prodotti si trova tra il 70 e l'85%, anche se ci sono anche cioccolatini che praticamente raggiungono il 100%. Poiché i cioccolatini più amari con un'alta percentuale di cacao secco di solito non contengono componenti caseari, a seconda della loro composizione, il cioccolato fondente è vegano .

Informazioni generali:
articolo Wikipedia in spagnolo: "Il cioccolato amaro (chiamato anche il cioccolato nero o cioccolato fondente) è un tipo di cioccolato fatto con cacao tostato, senza l'aggiunta di latte. Alcune varianti ne consentono l'utilizzo come base per dessert, torte e biscotti. È necessario utilizzare almeno il 35% di cacao, in conformità con le norme europee. Si caratterizza per contenere poco zucchero. »

«Gli studi dimostrano che il cioccolato fondente combatte l'ipertensione ad alta intensità, poiché il suo consumo giornaliero riduce i livelli di pressione sanguigna. Tra i cioccolatini, l'amaro è quello che produce i migliori risultati, con più flavonoidi di qualsiasi altro alimento ricco di antiossidanti come il tè verde e nero o il vino rosso. »

composizione:
“Affinché il cioccolato possa essere chiamato cioccolato amaro o puro cioccolato - ad eccezione della crema al cioccolato amaro - la percentuale di cacao deve essere compresa tra il 50 e il 60%, sebbene questa percentuale non sia stabilita in nessuna regolamentazione alimentare. Il cioccolato al latte deve contenere almeno il 35% della materia secca totale di cacao, di cui il 18% deve essere burro di cacao e il 14%, almeno, di cacao secco e sgrassato.

Poiché il cioccolato fondente non contiene latte o, se lo è, è una piccola quantità, la maggior parte dei cioccolatini amari non hanno o hanno pochissimo lattosio , quindi le persone che soffrono di questo tipo di intolleranza lo digeriscono meglio del cioccolato con il latte.

Secondo una ricerca condotta dalla rivista tedesca Ökotest, alcuni cioccolatini amari contengono un'alta percentuale di cadmio, che può danneggiare le ossa, il sistema nervoso e possibilmente causare il cancro. ”*

Differenza tra cioccolato fondente e cioccolato al latte:
Dall'articolo di Wikipedia in spagnolo: « Il cioccolato al latte è un cioccolato con un contenuto di cacao tra il 25% e il 40%. Include anche burro di cacao, latte , latte in genere in polvere e zucchero. È venduto in compresse o barrette e può venire nella presentazione originale o mescolato con altri ingredienti come: riso soffiato e arrosto, arachidi tritate, mandorle tritate, nocciole tritate, ecc. »

Queste caratteristiche, come è ovvio, sono completamente contrarie a quelle del cioccolato amaro o puro, che di norma non contiene latte e, quindi, è vegano. Inoltre, l'elevata percentuale di cacao significa anche una percentuale ridotta di zucchero. Pertanto, il cioccolato fondente non solo non contiene latte, ma è anche povero di calorie e ricco di flavonoidi, che sono molto salutari (vedere la sezione "Aspetti relativi alla salute") e si trovano nel cacao.

Per inciso, il " cioccolato bianco " non può davvero essere considerato come tale, poiché la percentuale di sostanza secca di cacao non raggiunge il 35% necessario.

Aspetti relativi alla salute:
«Alcuni studi hanno concluso che il consumo di cioccolato amaro protegge il sistema cardiovascolare grazie all'elevata percentuale di flavonoidi , come l'epicatechina, che contiene. A parte questo, il consumo di cioccolato fondente riduce anche la pressione sanguigna.

Tra il 1996 e il 2000, uno studio è stato condotto su 2291 donne in gravidanza in America ed è stato stabilito che il consumo di cioccolato amaro riduce il rischio di preeclampsia nelle donne in gravidanza. Pertanto, il numero di donne che presentavano sintomi di questa condizione dipendeva direttamente dal livello sierico di teobromina, un alcaloide. "*

Il prodotto dell'albero del cacao contiene, tra gli altri nutrienti, teobromina, un alcaloide stimolante che ha una struttura simile a quella della caffeina. In piccole quantità, ha effetti dilatanti, stimola il cuore e rilassa i muscoli lisci. Poiché la teobromina stimola il sistema nervoso in modo analogo alla caffeina, le persone sensibili possono avere difficoltà ad addormentarsi dopo aver consumato cioccolato fondente. I prodotti zuccherati non solo causano danni ai denti, ben noti, ma anche lo zucchero ha un potenziale di dipendenza a causa della combinazione di grassi / zuccheri, le aspettative dei consumatori e il godimento prodotto dal cibo.

Dati di interesse:
«In alcune lingue, come il tedesco, il termine" cioccolato per uomini "era usato per riferirsi al cioccolato fondente; Questo concetto, utilizzato per la sua commercializzazione, è stato utilizzato dal 19 ° secolo, quando il cioccolato era considerato soprattutto un prodotto per bambini e donne. Pertanto, la variante nera era rivolta agli uomini.

Fino al XIX secolo, le bevande al cioccolato in Europa erano considerate uno stimolante per gli adulti; Era un alimento nutriente e corroborante, oltre all'afrodisiaco . "*

Nota: * = traduzione dell'articolo di Wikipedia in tedesco.

Ingredient with nutrient tables


Commenta (come ospite) oppure accedi
Commenti Stampa