Fondazione Dieta & Salute
Fondazione
Dieta & Salute
Svizzera
QR Code
La miglior prospettiva per la tua salute
Questa pagina è stata tradotta tramite Google Translator

Fico secco (fico secco, biologico?)

I fichi secchi sono frutti facilmente digeribili e nutrienti. I fichi secchi raramente sono crudi, nel senso che non vengono riscaldati oltre i 42°C. Qualità bi
Abbiamo completato le composizioni degli ingredienti del database del Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti. UU.
30%
Acqua
 94
Macronutrient carbohydrates 93.79%
/05
Macronutrient proteins 4.85%
/01
Macronutrient fats 1.37%
 

Los tres ratios muestran el porcentaje en peso de macronutrientes (carbohidratos/proteínas/grasas) de la materia seca (excl. agua).

Ω-6 (LA, 0.3g)
Acidi grassi Omega-6 come l'acido linolenico (LA)
 : Ω-3 (ALA, <0.1g)
Acidi grassi Omega-3 come l'acido alfa-linolenico (ALA)
 = 0:0

Il rapporto tra acidi grassi omega-6 e omega-3 non deve superare 5: 1. Link al testo esplicativo.

Values are too small to be relevant.

I fichi secchi o fichi secchi ( Ficus carica ) contengono fino al 60% di zucchero, motivo per cui vanno gustati con cautela. Spesso vengono essiccati (riscaldati) in forni ad aria calda o sotto vapore caldo; i crudisti dovrebbero tenerne conto.

Utilizzo in cucina:

I fichi secchi sono veri e propri fichi secchi e, per la loro elevata dolcezza, sono ideali anche da soli come dessert. Per affinare pasticcini, torte o altri dessert, vengono tritati o ridotti in purea. Il famoso pane ai fichi è fatto con fichi secchi, mandorle e spezie. Per una lavorazione più semplice, i fichi secchi possono essere lasciati a bagno in acqua durante la notte prima dell'uso.

Due o tre fichi tritati nel muesli mattutino apportano una piacevole dolcezza. I fichi secchi condiscono insalate, zuppe o stufati con un delizioso tocco meridionale. La marmellata di fichi a base di frutta secca è un buon modo per farli durare più a lungo. I fichi secchi sono considerati una bomba energetica perché, oltre all’alto contenuto di carboidrati, contengono anche moltissime sostanze nutritive. Normalmente i fichi vengono consumati con moderazione; sono molto adatti agli sportivi come sferzata di energia.

Ricetta vegana per palline energetiche con fichi:

Ingredienti: 100 g di fichi secchi (o datteri ), 100 g di anacardi (o più salutari: noci di macadamia ), 4 cucchiai di amaranto , 1 cucchiaio di succo di limone fresco .

Preparazione: Tritare tutti gli ingredienti in un frullatore o in un robot da cucina fino a ottenere un composto appiccicoso. Sicuramente potrebbero esserci ancora dei pezzi rimasti. Con il composto formare delle palline con le dita bagnate e rotolarle nei semi di sesamo , semi di girasole , semi di chia o scaglie di cocco a piacere. Prima di mangiare le palline energetiche è consigliabile conservarle in frigorifero per alcune ore.

Non solo i vegani o i vegetariani dovrebbero leggere questo:
I vegani spesso mangiano cibi malsani. Errori nutrizionali evitabili
.

Acquisto: dove acquistare?

Puoi acquistare fichi secchi tutto l'anno in quasi tutti i supermercati come Coop , Migros , Denner , Volg , Spar , Aldi , Lidl , Rewe , Edeka , Hofer ecc. Cerca prodotti non zuccherati, di produzione biologica e, se possibile, non solforati. I frutti, disponibili in rotoli, vengono pressati utilizzando vapore caldo. Per preservare la qualità degli alimenti crudi, potete essiccarli voi stessi a una temperatura inferiore a 42 °C (= crudi , vedere il punto successivo). Oppure puoi andare in un supermercato biologico (come Denn's Biomarkt , Alnatura ) o nel tuo negozio biologico di fiducia per ottenere prodotti il più vicini possibile alla natura. Sicuramente offrono anche frutta essiccata al sole e delicatamente essiccata.

I fichi senza zolfo e prodotti biologicamente vengono lavati solo con acqua salata e il congelamento rapido è adatto per l'uso commerciale per uccidere i parassiti. La luce UV viene utilizzata per prevenire la formazione di muffe in modo che non sia necessario utilizzare fungicidi. Sul fico secco si forma spesso una pellicola bianca. Ma non si tratta di muffa, bensì di fruttosio fuoriuscito. 1

Spesso è difficile ottenere fichi secchi senza segni di un precedente "abitante" (verme). Gli ex abitanti si riconoscono dalle macchie marrone scuro, anch'esse piuttosto secche rispetto al resto della polpa chiara e appiccicosa. Ma alla maggior parte delle persone non importa. Almeno nei paesi del Sud si possono acquistare prodotti compatti contenenti fichi. Vale la pena prestare attenzione all'infestazione attiva (da parte di piccoli coleotteri o vermi).

Preparazione:

potete anche essiccare facilmente da soli i fichi freschi e completamente maturi. È meglio farlo in un essiccatore o nel forno. Dopo aver lavato e asciugato, disponete i fichi su uno stendino o sulla griglia del forno. Non utilizzare una teglia perché la frutta ha bisogno di aria per "respirare". Anche qui la carta da forno è fuori posto. Per abbreviare i tempi di essiccazione potete anche tagliare i fichi più piccoli. È sufficiente un centimetro come distanza tra i frutti.

Si consiglia di essiccare i fichi ad una temperatura intorno ai 50°C. Tieni presente che la temperatura di un prodotto alimentare crudo non deve superare i 42°C. A 50°C i frutti vengono rivoltati dopo circa 5 ore. Per raggiungere la consistenza desiderata dovranno rimanere nell'essiccatore per almeno altre 5 ore.

Dopo 10 ore è meglio controllare ogni ora per vedere se i fichi hanno la consistenza desiderata. La superficie dovrebbe essere coriacea e non dovrebbe essere visibile alcun liquido sulla superficie. 2

Nei paesi idonei i fichi possono anche essere essiccati al sole. Tuttavia qui è difficile controllare la temperatura, poiché questa dipende non solo dalla luce solare ma anche dalla superficie.

Conservazione:

Se i fichi sono sufficientemente essiccati si conservano per circa un anno. Per fare questo è necessario un luogo il più ermetico e fresco possibile. Idealmente in un barattolo con coperchio, in cantina, dispensa o anche in frigorifero.

Ingredienti - Valore nutrizionale - Calorie:

I fichi secchi contengono solo il 18-33% di acqua, mentre il contenuto di carboidrati (glucosio, fruttosio e saccarosio) aumenta fino a circa il 60%. I fichi secchi hanno un contenuto energetico piuttosto elevato pari a 249 kcal/100g. 3

Ma qui si concentra anche il contenuto di minerali e oligoelementi. I fichi secchi contengono anche biotina (ex vitamina B7 ) , in quantità 18 µg/100 g. Questa vitamina idrosolubile è importante per la scomposizione di molti aminoacidi e svolge anche un ruolo centrale nella modificazione degli istoni nel nucleo cellulare. Pistacchi o banane essiccate hanno valori simili. I funghi porcini secchi hanno valori molto più alti pari a 94 e il lievito di birra a 115 µg/100g. 3

I fichi secchi mostrano anche alti livelli di potassio . Con 680 mg, 100 g coprono circa un terzo del fabbisogno giornaliero. L'elemento quantità è importante per il potenziale di membrana nelle cellule. I datteri o le nocciole hanno una quantità simile di potassio per 100 g. Le spezie essiccate di solito contengono molto potassio, come le foglie di coriandolo con 4.466 mg/100 g. 3

Anche il manganese è ben rappresentato nei fichi secchi con una concentrazione di 0,52 mg/100 g. Questo oligoelemento è molto importante per lo sviluppo del tessuto cartilagineo e si trova in elevate quantità nei chiodi di garofano (60 mg/100 g) e nello zenzero (33 mg/100 g). Le lenticchie e la polvere di carruba hanno una quantità di manganese simile a quella dei fichi secchi. 3

I fichi secchi contengono anche vitamina K , calcio e magnesio .

Puoi trovare gli ingredienti completi, la copertura del fabbisogno giornaliero e i valori di confronto con altri ingredienti nelle nostre tabelle nutrizionali sotto l'immagine degli ingredienti.

Aspetti sanitari - effetti:

Quanto sono sani i fichi secchi? La frutta secca facilmente digeribile, con il suo alto contenuto di fibre, mantiene sano il sistema digestivo se consumata regolarmente. Il suo effetto lassativo e diuretico aiuta contro la stitichezza. Come le prugne secche, anche i fichi secchi dovrebbero essere messi a bagno prima per ottenere questo effetto. 4

Altro campo di applicazione sono le malattie bronchiali: i fichi sono generalmente efficaci contro le infezioni, ma sono particolarmente efficaci se essiccati e messi a bagno. Liberano il torace, alleviano la voglia di tossire, facilitano la tosse e calmano le vie respiratorie. La bronchite cronica, ma anche le infezioni respiratorie acute dovute a influenza e raffreddore, vengono spesso curate con fichi ammollati e cotti nel latte (anche vegetale). 4

Gli antiossidanti contenuti in questi frutti secchi combattono i radicali liberi e donano alla pelle e ai capelli un aspetto più sano. Il potassio in esso contenuto aiuta a mantenere stabile la pressione sanguigna.

L'effetto tonico dei fichi aiuta contro la stanchezza con cause organiche o psicologiche. Ma i fichi sono consigliati anche a chi soffre di anemia. Il nutriente fico secco è particolarmente consigliato alle donne incinte, alle donne che allattano, agli atleti e alle persone con problemi mentali (alunni e studenti). 4

Pericoli - intolleranze - effetti collaterali:

Alcune persone sensibili reagiscono alla frutta secca solforata con mal di testa o nausea. Alcuni asmatici reagiscono addirittura ai composti dello zolfo con attacchi d'asma. In rari casi si verificano pseudoallergie. Questo zolfo è innocuo per le persone sane. Tuttavia, poiché viene utilizzato solo per rendere il frutto più bello (evita che si scurisca), dovresti evitare di usarlo. 5

L'umidità residua contenuta nel frutto può provocare la formazione di muffe; in particolare, la muffa nera presente all'interno del frutto è difficile da combattere biologicamente. Qui bisogna aprire il fico e controllarlo visivamente prima del consumo. Le aflatossine o micotossine (metaboliti delle muffe) si trovano spesso nella frutta secca. L’ingestione cronica di queste tossine può essere cancerogena e geneticamente dannosa e può danneggiare il fegato e i reni. 6.7 Le aflatossine possono penetrare negli alimenti (ad esempio nel latte) anche attraverso i mangimi animali e non possono essere distrutte mediante riscaldamento.

Medicina Popolare - Naturopatia:

Nella medicina popolare il latte vegetale che fuoriesce dalle foglie rotte viene utilizzato per alleviare le punture di insetti e per eliminare le verruche. La ficaina, l'enzima contenuto in questo succo lattiginoso, viene utilizzato anche per determinare i gruppi sanguigni ed è noto come batticarne. 9

Evento - Origine:

La coltivazione dei fichi è probabilmente più antica dell'agricoltura. Il vero fico viene dal Medio Oriente, non dall'Egitto come le altre specie (fico d'asino: Ficus sycomorus ). 5 A Gerico (riva occidentale del Giordano) sono stati rinvenuti resti di una forma selvatica di fico risalenti a 11.400 anni fa. 5000 a.C Anche gli Assiri coltivavano fichi nei loro giardini. Dal 700 a.C I fichi furono trovati in Grecia nel IV secolo a.C. e da lì il frutto si diffuse in tutta la regione del Mediterraneo. Ancora oggi lì si raccoglie la maggior parte dei fichi. Sud Africa, Australia, Cina, Cile e Messico forniscono quantità di raccolto inferiori. 9

Coltivazione - raccolta:

A seconda della varietà, del terreno e delle precipitazioni, vengono piantati tra gli 80 ei 1200 alberi per ettaro. Senza potatura, i veri fichi possono raggiungere un'altezza di circa 10 m. Non c'è quasi nessuna fertilizzazione con azoto e la cura è facile. Le esigenze del suolo sono molto basse. Il vero fico si trova anche in zone con pochissime precipitazioni. È sensibile ai ristagni idrici. Gli inverni non dovrebbero essere troppo freddi. Appena i boccioli sono aperti, il fico non sopporta le gelate spoglie e tardive. Il fico comune cresce molto lentamente e comincia a dare i suoi frutti dopo sette anni. Un albero può portare fino a 40 kg di frutti e garantire questo raccolto per mezzo secolo. 10 La coltivazione biologica dei fichi differisce solo leggermente dalla coltivazione convenzionale, ma la lavorazione sì. I fichi secchi convenzionali vengono spesso trattati con prodotti chimici (per il controllo dei parassiti) e zolfo dopo aver preso il sole. L’agricoltura biologica evita questo.

Informazioni generali:

Il fico vero ( Ficus carica var. domestica ) appartiene alla famiglia dei gelsi (Moraceae). I fichi si trovano raramente nei negozi con il nome della varietà, ma piuttosto etichettati in base alla loro origine. La varietà Smirne proviene dalla Turchia, i fichi Bari dall'Italia, i fichi Fraga dalla Spagna, i fichi Kalamata dalla Grecia e i fichi Bougie dall'Algeria.

Il fico è l'unico rappresentante del ficus in Europa. Esistono circa 1.000 specie di Ficus in tutto il mondo. L'albero più possente della terra a Calcutta ( Ficus bengalensis ) ha una circonferenza della chioma di 300 m.Le forme selvatiche del fico si trovano nel Mediterraneo orientale fino alla Crimea e alla Transcaucasia. 10

Il fico è menzionato da millenni nella letteratura di vari paesi e religioni con carattere positivo. In Grecia, a Roma, ma anche nella Bibbia e nel cristianesimo, il fico e l'albero di fico sono associati alla fertilità. In India è considerato sacro. Si parla di pace e prosperità. D'altra parte, ci sono anche usi negativi del fico: associazioni con il suicidio, la tortura, la guerra o come parolaccia. 9

Nomi alternativi: i

nomi comuni in lingua tedesca per alberi o frutti sono Feygen, Fichboum, Ficheffele, Figa, Fig, Figenbaum, Figenbaym, Figenom, Figenboum, Figenpawm, Fygen, Smakka, Smakkabagms, Veigenpoum, Veyg, Vichboum, Vick, Vyck, Vig , Vige, Vigbom, Vigenbom, Vigboum, Vighen, Vyghen, Wighen e Wyk. 9

In inglese i fichi secchi vengono chiamati fichi secchi.

Letteratura - Fonti:

Letteratura - 7 Fonti

1.Pini U. Das Bio-Food Handbuch. Ullman: Hamburg, Potsdam. 2014.
2.Richtig-dörren.de Getrocknete Feigen selber machen.
3.USDA United States Department of Agriculture
4.Roger JDP. Heilkräfte der Nahrung: ein Praxishandbuch. Zürich: Advent-Verlag. 2006.
5.1001frucht.de Der Unterschied zwischen geschwefelten und ungeschwefelten Trockenfrüchten.
9.Wikipedia Echte Feige.
10.Brücher H. Tropische Nutzpflanzen. Ursprung, Evolution und Domestikation. Springer-Verlag: Berlin Heidelberg New York. 1977.
Autori: Melanie Scherer |

Commenti