Fondazione Dieta & Salute
La miglior prospettiva per la tua salute
La miglior prospettiva per la tua salute
La miglior prospettiva per la tua salute
La miglior prospettiva per la tua salute
Questa pagina è stata tradotta tramite Google Translator

Pistacchi crudi

I pistacchi crudi, dal sapore dolce, possono essere consumati crudi o arrostiti, con sale o caramelle, nei dessert o come ingrediente nei piatti principali.

I pistacchi possono essere consumati crudi, tostati, salati o dolci come antipasto. Il suo sapore è dolce e fruttato. Sia tritati che macinati, sono molto popolari in pasticceria e dolci, o da cospargere di dessert.

Informazioni generali:

Dall'articolo di Wikipedia in spagnolo: «L'alfóncigo, alfónsigo o pistachero (Pistacia vera L., Anacardiaceae o talvolta Pistaciaceae) è un piccolo albero del genere Pistacia, originario delle regioni montuose di Grecia, Siria, Turchia, Kirghizistan, Turkmenistan , Iran, Pakistan e Afghanistan occidentale, che produce un frutto importante per uso culinario chiamato pistacchio, pistacchio o alfóncigo ».

Informazioni nutrizionali:

«100 g di pistacchi senza bucce contengono: 518 kcal, 2428 Kj, 18 g di proteine, 12 g di carboidrati, 52 g di grassi e 10,6 g di fibre *».

usa:

“I pistacchi e le altre noci sono considerati - secondo il sistema ayurvedico e la medicina cinese - come alimenti che forniscono calore e fanno sentire bene lo stomaco. Nella medicina scientifica non esiste un uso regolare di pistacchi. Tuttavia, le diete ricche di pistacchi, grazie al loro alto contenuto di grassi vegetali, possono essere in grado di migliorare i livelli lipidici nel sangue. ...

I pistacchi si trovano sul mercato tostati e salati, pelati o non pelati. Il suo sapore è dolce, mandorlato e, allo stesso tempo, molto speziato. Nei paesi produttori è anche possibile acquistare prodotti freschi e stagionali senza tostare. La sua consistenza, quando è fresca, è tenera e croccante. Viene anche utilizzato nella produzione di dolciumi, gelati e salumi (come la mortadella).

Prima di mangiare, il guscio dovrebbe essere aperto, poiché solo il nucleo è commestibile * ».

storia:

«Il moderno alfóncigo, Pistacia vera, è stato piantato per la prima volta in Asia occidentale. La sua coltivazione si diffuse nel mondo mediterraneo attraverso l'Iran centrale, dove è stata una coltura importante per lungo tempo. Il manoscritto scritto da Anthimus, all'inizio del VI secolo d.C. C. "De observatione ciborum" (Circa l'osservazione del cibo) indica che i pistacchi (pistacia in latino volgare) erano ben noti in Europa verso la fine dei tempi della dominazione romana.

In vendita nel mondo di lingua inglese, Alfóncigo è cresciuto più di recente in Australia, Nuovo Messico e California. Il Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti (USDA) ha introdotto questo albero in California intorno al 1904, ma non è stato promosso come prodotto commerciale in California fino al 1929 ».

la coltivazione:

“Gli alberi sono piantati nei frutteti e necessitano da sette a dieci anni per raggiungere una produzione considerevole. La produzione è alternata o biennale, il che significa che il raccolto è più abbondante ogni due anni. Il picco di produzione è raggiunto a circa 20 anni. In generale, gli alberi vengono potati a una dimensione che consente la raccolta più facilmente. Un albero maschio produce abbastanza polline per dare frutti da otto a dodici alberi femminili. Spesso, il raccolto negli Stati Uniti viene effettuato utilizzando attrezzature per scuotere l'albero e far cadere i frutti.

etimologia:

«La parola alfóncigo deriva dall'arabo spagnolo alfústaq, questo dall'arabo classico fustuq, questo dal pelvi pistag, e questo a sua volta dal greco πιστάκη.

A causa dell'uso culinario internazionale è molto più noto come pistacchio (dall'italiano pistacchio), essendo uno dei sapori già classici per gelati e frappè al pistacchio ».

Nota: * = traduzione dell'articolo di Wikipedia in tedesco.