Fondazione Dieta & Salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

Questa pagina è stata tradotta tramite Google Translator

Pipa di girasole, essiccata

I semi di girasole contengono oltre il 90% di acidi grassi insaturi, vitamina E, vitamina B, vitamina A, vitamina F, carotene, calcio, iodio e magnesio.
  Acqua 4,7%  22/23/56  LA (23.1g) !:0 (0.1g) ALA
Commenti Stampa

Semi di girasole : ci sono quattro tipi di girasoli: semi oleosi, che producono tubi con meno buccia, foraggiatori, i cui semi sono destinati all'alimentazione animale, ornamentali e, infine, pasticceri , che producono tubi ricchi di acido oleico , molto più grande e sciolto e menzionato in questa voce.

composizione:

Dall'articolo di Wikipedia in spagnolo: «I semi di girasole sono un alimento iper-grasso, molto ricco di minerali e con alcune vitamine. Contengono, per ogni 100 g di prodotto, 49,57 g di lipidi, 8,76 g di carboidrati e 22,78 g di proteine. Hanno una percentuale di sostanza secca del 92,53%, un estratto etereo del 32,65%, una fibra grezza del 26,61%, ceneri del 3,72% e un estratto privo di azoto del 16,08%. Il suo valore energetico per 100 g è 570 kcal o 2.390 kJ. Per quanto riguarda la sua composizione in vitamine e minerali (per ogni 100 g di prodotto), fosforo, con 705 mg; magnesio, con 354 mg; e vitamina E, con 4,5 mg ».

Usi di semi di girasole:

«I semi di girasole hanno iniziato ad essere utilizzati nella pasticceria dal 17 ° secolo, da un lato e, dall'altro, toast, in sostituzione di caffè e cioccolato. Fu solo nel XIX secolo che i girasoli furono usati per produrre olio vegetale. Inoltre, i semi di girasole vengono consumati sia come antipasto, sia cotti che in insalata. Anche i nativi includevano già questi semi ricchi di grassi nella loro dieta. Anche i semi di girasole vengono germinati, perché in questo modo forniscono ancora più nutrienti. Inoltre, hanno una grande importanza nell'alimentazione degli uccelli. Attualmente, i principali paesi produttori sono Cina, Stati Uniti, Russia, Ucraina e il resto dell'Europa * ».

Usi di olio di girasole:

  • Medicinale: «Oltre alla cottura, l'olio di semi di girasole ha anche usi medicinali e industriali. Per quanto riguarda il suo uso medicinale, l'olio funziona come riempitivo in capsule medicinali e può essere usato per fare unguenti e creme. Allo stesso modo, è possibile sostituire l'olio d'oliva o l'olio di arachidi in alcuni dispositivi medici. L'olio di girasole è stato tradizionalmente usato per migliorare la costipazione e, esternamente, per il trattamento di ferite e reumatismi * »
  • Culinaria: « L'olio di semi di girasole è molto importante nel cibo umano sebbene, a causa del suo alto contenuto di acidi grassi polinsaturi, non dovrebbe essere usato per friggere (tranne la sua varietà ricca di acido oleico). Nei girasoli coltivati a fini agricoli, i tubi contengono una percentuale di olio tra il 48 e il 52%. L'olio di semi di girasole, ottenuto dai semi, viene utilizzato per cucinare. L'olio non raffinato, che è il più consumato nei paesi dell'Europa orientale, ha, a differenza della raffinazione, un sapore molto forte, che lo rende più che appropriato per la preparazione di piatti caldi e insalate * ».

Origine e varietà più importanti:

«Alcuni reperti archeologici indicano che i girasoli erano già coltivati nel 2.500 a.C. circa. C. nella regione del Mississippi e a Città del Messico * ».

Traduzione dell'articolo "de.wikipedia.org/wiki/Sonnenblumen_(Gattung)": "I girasoli (Helianthus) sono una specie della sottofamiglia delle Asteroideae e delle piante composte o asteráceas. Le circa 67 varietà si trovano in Nord America.

Nell'Europa centrale, due di queste specie sono principalmente coltivate: girasole (Helianthus annus) e tupinambo (Helianthus tuberosus) ** ».

Nota: * = traduzione dell'articolo di Wikipedia in tedesco.

Commenti Stampa