Fondazione Dieta & Salute
Fondazione
Dieta & Salute
Svizzera
La miglior prospettiva per la tua salute
Questa pagina è stata tradotta tramite Google Translator

Dragoncello macinato

Il dragoncello macinato è una spezia aromatica. Contiene potassio, è digestivo e serve per aromatizzare il cibo.
Acqua 7,7%  63
Macronutrient carbohydrates 62.6%
/28
Macronutrient proteins 28.38%
/09
Macronutrient fats 9.02%
  LA (0.7g) 1:4 (3g) ALA

Il rapporto tra acidi grassi omega-6 e omega-3 non deve superare 5: 1. Link al testo esplicativo.

Here, essential linolenic acid (LA) 0.74 g to essential alpha-linolenic acid (ALA) 2.96 g = 0.25:1.
Ratio Total omega-6 = 0.74 g to omega-3 fatty acids Total = 2.96 g = 0.25:1.
On average, we need about 2 g of LA and ALA per day from which a healthy body also produces EPA and DHA, etc.

Pittogramma tabelle dei nutrienti

Nonostante i noti effetti medicinali del dragoncello , viene utilizzato, in particolare, macinato come condimento in cucina. Questa spezia viene utilizzata in molti piatti, salse o marinate.

Informazioni generali:

Dall'articolo di Wikipedia in spagnolo: «Dragoncello o dragoncello (nella nomenclatura di Linneo Artemisia dracunculus) è una pianta della famiglia delle Asteraceae, che ha acquisito familiarità con l'assenzio. Nell'Europa meridionale si trova come una pianta selvatica, ma nei paesi del nord Europa è coltivata e data i nomi dei suoi paesi. In questo modo hai la varietà germanica, francese, russa, ecc. (Differiscono solo per aroma e sapore). La pianta cresce da 60 a 120 cm. L'origine della pianta non è molto chiara, ma indica l'Asia centrale e probabilmente la Siberia, l'introduzione di questa pianta in Europa è sconosciuta.

composizione:

«L'olio di A. dracunculus contiene prevalentemente fenilpropanoidi come metil chavicol (16,2%) e metil eugenolo (35,8%). L'analisi gas-cromatografica / spettrometria di massa dell'olio essenziale ha rivelato la presenza di trans-anethole (21,1%), α-trans-ocimeno (20,6%), limonene (12,4%), α-pinene (5,1%), allo-citimeno (4,8%), metil eugenolo (2,2%), β-pinene (0,8%), α-terpinolene (0,5%), bornil acetato ( 0,5%) e biciclogermacrene (0,5%) come componenti principali ».

Uso culinario:

«Il dragoncello o il dragoncillo viene utilizzato in quasi tutte le cucine occidentali come aromatizzante, è preferibile utilizzare foglie fresche, sebbene sia frequente l'uso di dragoncello essiccato.

Esistono due tipi di dragoncello usati in cucina: francese e russo. Il russo appartiene a una specie diversa, l'Artemisia dracunculoides (Rusian Tarragon), che è meno aromatica e ha un tocco amaro. Il dragoncello francese non deve essere confuso con un'altra pianta, il dragoncello messicano, ampiamente utilizzato nell'elaborazione della talpa verde, tipica di Jalisco.

Il profumo di dragoncello è leggermente anice e ha toni dolci e speziati. Questa erba appare spesso nella cucina del nord e dell'est Europa. Nel ricettario della cucina francese è essenziale apparire in molti piatti ed è uno degli ingredienti classici in diverse miscele di erbe.

Effetto medicinale:

«Ha azioni eufiche, carminative ed emenagogue. È usato nelle digestioni pesanti, nella regolazione dei periodi mestruali, nel meteorismo, nel singhiozzo, nell'anoressia e nell'incapacità alimentare.

La radice è stata anche usata localmente nei morsi di cane e serpente. E le foglie fresche sono utilizzate nel dolore artritico e nella prevenzione degli incidenti vascolari. Si trova in diverse specifiche e preparazioni, per la somministrazione sotto forma di impiastri, bagni per piedi e mani con dolore artritico, circondato da una garza per mal di denti e infusioni ».

Erbe essiccate come verdure crude:

A seconda della modalità di preparazione, in particolare delle temperature alle quali il cibo viene sottoposto all'essiccazione, è possibile che le erbe aromatiche possano essere considerate adatte a una dieta cruda. Le persone che piantano il dragoncello da sole, possono appenderlo per lasciarlo asciugare dopo il raccolto. In inverno è utile l'essiccazione del forno (inferiore a 30 ° C). Sebbene il dragoncello essiccato venga conservato più a lungo, perde parte del suo aroma.

Commenti