Fondazione Dieta & Salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

Questa pagina è stata tradotta tramite Google Translator

caienna

Il prurito e l'aroma della paprika dipendono dal tipo di pepe e dalla sua composizione.
Acqua 11,2%  67/17/16  LA (7.3g) 16:1 (0.5g) ALA
Commenti Stampa
Click for nutrient tables

Informazioni generali:

Dall'articolo di Wikipedia in spagnolo: «La paprika o il peperoncino è una polvere di condimento di colore rosso e sapore caratteristico ottenuta dall'essiccazione e dalla macinazione di alcune varietà di peperoni rossi. È un ingrediente fondamentale dei piatti tipici spagnoli, come le patate della Rioja, il polpo gallego, le patate selvatiche, il chorizo ​​e numerosi piatti della cucina dell'Estremadura. Il suo utilizzo come parte di uno dei suoi Mojos è fondamentale nella nutrizione e nella gastronomia delle Canarie. Anche altre gastronomie come l'ungherese lo usano abbondantemente. L'India e la Cina sono attualmente i principali esportatori mondiali di questo prodotto. Grazie al miglioramento genetico, sono state raggiunte varietà arancioni, gialle e biancastre » .

produzione:

Per la produzione di paprika vengono utilizzati principalmente peperoni al peperoncino di capsico . Per prima cosa, devi asciugare i peperoni per ottenere la polvere. A seconda della composizione della polvere, cioè del tipo di pepe e della quantità di semi piccanti, il gusto e l'olfatto variano.

utilizzare:

«Uno degli usi principali della cucina spagnola è la preparazione di cibi in scatola, consumati principalmente; come il sobrasadas, il chistorras, il chorizos (alcuni dei quali provengono dal massacro popolare del maiale), il lombo marinato o il morcón; e marinate, in genere cozze ma anche pollo, sardine, sgombri, ecc. Viene anche usato nella cucina quotidiana come condimento o decorazione di alcuni piatti, come polpo gallego, spiedini di morunos, patate saltate in padella, ecc. Uno dei primi usi è come un semplice colorante alimentare, può quindi ravvivare il brodo di una paella, condire delle olive a Madrid o i ceci dello stufato di Madrid, ecc. In alcuni casi fornisce un aroma affumicato. Viene utilizzato nella preparazione di salse come il mojo picón, mescolato con olio nelle cozze galiziane. La preparazione delle marinate, l'aroma delle zuppe (zuppa d'aglio). È usato nel riso, aggiunto alle briciole.

Nella cucina nordafricana, viene utilizzato, ad esempio, per decorare la purea di ceci o melanzane. Nella cucina ungherese, l'uso abbondante di vari piatti, tra cui il famoso gulasch, è ben noto. Nella cucina portoghese, il colorau è usato nei piatti a base di riso ».

Scala del sapore:

«Esistono tre varietà importanti:

  • Paprika dolce: che, come suggerisce il nome, ha il suo sapore caratteristico ma non è piccante.
  • Peperoncino: morde anche in misura maggiore o minore.
  • Paprica agrodolce o ocale: è ottenuta da una varietà specifica di peperoni - la varietà jariza, da Jaraíz de la Vera (Cáceres), dove viene coltivata, sebbene si possa ottenere un risultato simile con la miscela in diverse proporzioni delle due precedenti . Il nome di una salsa piccante, a base di paprika generalmente affumicata, proveniente dal Maghreb, l'harissa poteva avere la stessa etimologia geografica ».

Dati di interesse:

Per preservare la paprika sia fatta in casa che acquistata, si consiglia un luogo fresco, asciutto e buio, perché il suo colore caratteristico si basa principalmente su un pigmento liposolubile noto come carotenoide. Questo pigmento è molto sensibile all'ossigeno presente nell'aria e quindi perde colore relativamente rapidamente a causa dell'ossidazione o dell'idratazione se non viene conservato in un luogo adatto. In generale, la paprika dura circa sei mesi.

Ingredient with nutrient tables


Commenta (come ospite) oppure accedi
Commenti Stampa