Fondazione Dieta & Salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

Questa pagina è stata tradotta tramite Google Translator

Melone cantalupo, crudo

Il melone cantalupo è una varietà di melone che viene consumata principalmente come dessert e la cui polpa è dolce e arancione.
Acqua 90,2%  89/09/02  LA : ALA
Commenti Stampa
Click for nutrient tables

Il melone cantalupo crudo , noto anche semplicemente come melone o melone , è una cultivar di melone , che a sua volta è una pianta originaria delle aree tropicali e subtropicali. Il melone ha un sapore intenso ed è tra le varietà più dolci di melone. La buccia di melone cantalupo è marrone o verdastra e la polpa è caratterizzata da un'arancia brillante.

Usi culinari: Il

melone cantalupo è delizioso se viene mangiato naturalmente come dessert o usato come spuntino tra i pasti, ma anche se viene utilizzato come ingrediente in macedonie, dessert, frullati, frappè, torte, gelati e marmellate. L'intensa dolcezza del melone cantalupo si combina meravigliosamente con insalate piccanti o zuppe fredde.

Acquisizione:

il melone cantalupo maturo si distingue per il suo aroma gradevole e dolce, nonché per il colore verdastro e persino giallastro della pelle simmetrica senza smagliature. Altre caratteristiche del melone cantalupo maturo sono il suono serio e noioso che produce quando picchiettato o che il frutto cede leggermente alla fine del gambo quando viene spremuto.

Conservazione:

dall'articolo Wikipedia tedesco: la superficie reticolare e ruvida del melone cantalupo favorisce la sua contaminazione con batteri come la salmonella. Questo succede soprattutto con le varianti nordamericane. Per evitare ciò, il melone cantalupo dovrebbe essere consumato rapidamente una volta tagliato e non deve essere conservato per più di tre giorni in frigorifero. 1, 2 Il melone cantalupo maturo ha una durata di tre o quattro giorni ed è meglio conservarlo in frigorifero, mentre i meloni ancora verdi possono essere conservati a temperatura ambiente.

Composizione: i

meloni cantalupo contengono fibre e sono ricchi di vitamina C e beta carotene . Durante la maturazione del frutto, la percentuale di zucchero o saccarosio che contiene aumenta, mentre la percentuale di glucosio e fruttosio rimane praticamente costante in ogni momento. L'aroma caratteristico di un particolare melone dipende dalla miscela volatile di aldeidi, alcoli, esteri e acetati che si forma durante il processo di maturazione. Alcuni composti di zolfo influenzano anche l'aroma generale. 4

Origine:

oggi il melone, che ha molte varietà e classi, è coltivato in aree tropicali e subtropicali di tutto il mondo, oltre che nell'area mediterranea. I meloni possono anche essere selvaggi e questi si trovano principalmente in Africa, Asia, Austria e nell'area del Pacifico. 4

Coltivazione e raccolta:

Esistono diverse varietà o cultivar di melone cantalupo, come la galia, che è notevolmente più grande e con polpa verdastra, o charentais, con buccia uniforme e praticamente coltivata solo in Francia. In Nord America, ha prevalso una variante ancora più reticolata, con buccia marrone e polpa arancione, soda e con un gusto dolce abbastanza decente. 1

Informazioni generali:

Il melone cantalupo ( Cucumis melo var. Cantalupensis ) è anche noto semplicemente come melone o melone. È una varietà di melone ( Cucumis melo L. ) che appartiene botanicamente al genere Cucumis . In generale, il melone cantalupo ha un diametro compreso tra sette e dodici centimetri, nonché una polpa del colore arancione che lo caratterizza e una pelle beige o marrone chiaro. 1

fonti:

  1. Wikipedia. Cantaloupe-Melone [Internet]. Versione 03.07.2018 [Citata il 23.2.2018]. Disponibile su: wikipedia.org/wiki/Cantaloupe-Melone
  2. Kentucky CHFS. Cantaloupes collegato a Statewide Salmonellosis Outbreak [Internet]. Versione 17.08.2012 [citato il 23.03.2018]. Disponibile su: chfs.ky.gov/news/Salmonella2012
  3. ÖNWT. Zuckermelone [Internet]. Citato il 22/03/2018. Disponibile su: http://www.oenwt.at/content/naehrwert-suche/
  4. Wikipedia. Zuckermelonen [Internet]. Versione del 15.11.2017 [citato il 23.03.2018]. Disponibile su: de.wikipedia.org/wiki/Zuckermelone

Ingredient with nutrient tables


Commenta (come ospite) oppure accedi
Commenti Stampa