Fondazione Dieta & Salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

Questa pagina è stata tradotta tramite Google Translator

Torta di barbabietole con noci e semi di girasole

Questa torta di barbabietole con noci e semi di girasole convince per il suo colore e sapore. La mela e la barbabietola forniscono nutrienti succosi e important
Commenti Stampa

vegan crudo

25min    55min    facile  
  Acqua 40,1%  46/13/41  LA 6:1 ALA


Ingredienti (for servings, )

Click for nutrient tables

Utensili da cucina

  • frullatore di vetro or miscelatore manuale
  • pelapatate
  • frigo
  • grattugia

Type of preparation

  • tritare o macinare
  • piatto freddo
  • refrigerare
  • riposo
  • buccia
  • grata
  • impastare con le mani

Preparation

  1. Per la torta di barbabietole
    Macina le noci e i semi di girasole con un frullatore fino ad ottenere una polvere fine. Quindi lavare la mela e grattugiarla. Quindi, mescolalo con cocco grattugiato, farina di cocco, noci e semi di girasole e mettilo da parte per dopo.

  2. Nella ricetta originale usano l'unità di misura «Tazza» (tazza) per misurare gli ingredienti. In questo caso parleremmo rispettivamente di due tazze di noci e una tazza di semi di girasole, cocco grattugiato e farina di cocco.

    Se vuoi ottenere una miscela più fine, rimuovi la buccia dalla mela.

  3. Sbucciare la barbabietola e tagliarla a dadi. Quindi, aprire a metà il baccello di vaniglia ed estrarre la quantità indicata o un po 'di più con un coltello. Schiaccia entrambi gli ingredienti insieme all'uvetta, all'idromele e alle spezie in un frullatore di vetro.

  4. Nell'originale, l'autore utilizza tre tazze di barbabietole, che sarebbero tre barbabietole medie una volta rimosse le parti non commestibili. Usa anche una tazza di uvetta e mezza tazza di idromele. Per quanto riguarda la cannella, non è stata specificata una quantità, quindi è possibile aggiungere più o meno a piacere. Per la vaniglia indica la punta del coltello; Preferiamo usare i baccelli di vaniglia invece della polvere di vaniglia.

  5. Impastare il composto con gli ingredienti preparati e l'olio di cocco in una ciotola.

  6. Abbiamo deciso di ridurre della metà la quantità di olio di cocco specificata nella ricetta originale (mezza tazza) per motivi di salute (vedere la sezione "Suggerimenti").

  7. L'impasto dovrebbe essere ben modellato. Dagli una forma rettangolare e lascialo lievitare per circa 30 minuti in frigorifero.

  8. Il tempo di raffreddamento consigliato è compreso tra 30 e 60 minuti.

  9. servire
    Prima di tagliare la torta di barbabietole, cospargere con un po 'di farina di cocco.

Recipes with nutrient tables


Commenta (come ospite) oppure accedi
Commenti Stampa
Note relative alla ricetta

Questa torta di barbabietole con noci e semi di girasole convince per il suo colore e sapore. La mela e la barbabietola forniscono nutrienti succosi e importanti.

Porzione: ottieni un'intera torta.

Barbabietola: la barbabietola (B eta vulgaris subsp. Vulgaris ), nota anche come beterraga, appartiene alla famiglia delle Amaranthaceae. La barbabietola deve il suo caratteristico colore rossastro alla betanina, un glicoside del gruppo betalaine. È ricco di vitamina B, potassio, ferro e acido folico, che lo rende un ortaggio molto salutare che può essere consumato crudo, in insalata e cotto. Le persone con problemi renali (calcoli renali) dovrebbero consumare barbabietole con moderazione, poiché è molto ricca di acido ossalico.

Noci: le noci sono la frutta secca più ricca di acido linoleico (uno degli acidi grassi omega-3 salutari per il cuore). Inoltre, sono ricchi di vitamina E, zinco (un importante oligoelemento per fegato e capelli, tra le altre funzioni) e potassio (vitale per il muscolo cardiaco).

Semi di girasole: circa il 90% dei semi di girasole sono acidi grassi insaturi, vitamina E, vitamina B, vitamina A, vitamina F, caroteni, calcio, iodio e magnesio.

Cocco grattugiato: il cocco grattugiato è prodotto con polpa essiccata di cocco. Ha un sapore dolce, come è logico.

Farina di cocco: la farina di cocco è la polpa del cocco macinato, disidratata e alla quale è stato estratto l'olio. Quando viene prodotto latte o olio di cocco, la farina di cocco viene ottenuta come sottoprodotto. L'alta percentuale di carboidrati indigeribili che contiene in relazione ad altri prodotti implica che è anche la farina che contiene più fibre. La farina di cocco ha un aroma dolce e ricorda le noci, quindi è molto adatta per l'uso in piatti dolci. Il suo enorme potere di assorbimento lo rende molto utile quando si tratta di salse leganti.

Idromele: l' idromele, noto anche come sciroppo d'agave, è un dolcificante che si ottiene dall'agave. L'idromele crudo è denso e ha un sapore neutro. Cose da tenere a mente quando si acquista e si consuma: poiché non esistono norme rigide per l'uso dell'etichetta "grezza" sugli imballaggi, le persone vegane crude dovrebbero conoscere a fondo il processo di produzione. Anche se questo è attento, l'idromele non è un prodotto naturale. Alcuni produttori sottolineano inoltre che l'idromele contiene inulina, una fibra prebiotica solubile solitamente correlata all'assorbimento di nutrienti minerali e flora intestinale. Tuttavia, il prodotto commercializzato contiene a malapena l'inulina, poiché viene trasformato con l'aiuto degli enzimi in zuccheri, tra gli altri, in fruttosio. L'elevata percentuale media di fruttosio, che da un lato ha effetti sul basso indice glicemico, può avere conseguenze sulla salute se consumata in grandi quantità. Queste conseguenze sono molto gravi rispetto ad avere un indice glicemico elevato. Quindi, come ha detto Cicerone, "L'ottimale: moderazione".

Un'alternativa più naturale per addolcire le nostre ricette sono le date (soprattutto le date biologiche della varietà Medjool), il succo di frutta appena spremuto o le foglie di stevia.

Suggerimenti

Evitare le macchie: poiché la barbabietola macchia e macchia le dita viola, si consiglia di indossare guanti di gomma mentre si lavora con esso.

Ridurre la quantità di petrolio: abbiamo deliberatamente ridotto la quantità di petrolio. Se pensi che sia troppo piccolo, puoi aggiungere qualcos'altro. I motivi per cui evitiamo di usare grandi quantità di olio possono essere trovati nella nostra recensione del libro Salt, Sugar and Fat di Michael Moss.

Baccelli di vaniglia o estratto invece di polvere: la polvere di vaniglia è ottenuta da semi di vaniglia macinati, che gli fa perdere buona parte del suo aroma. L'unico modo per rendere più aromatica la polvere di vaniglia è che anche il baccello sia macinato. Per questo motivo, l'opzione migliore è utilizzare i baccelli di vaniglia o, in mancanza, l'estratto di vaniglia.

Preparazione alternativa

Sbucciare le mele: un'alternativa è sbucciare le mele prima di grattugiarle, ottenendo un impasto più uniforme. Tuttavia, in questo modo perderai anche le vitamine e i minerali importanti che si trovano sotto la pelle.

Find recipes