Fondazione Dieta & Salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

Questa pagina è stata tradotta tramite Google Translator

Tagliatelle al sedano, funghi, semi di zucca e salvia

I semi di zucca al tartufo e la salvia fanno ricordare a questi spaghetti di sedano l'Italia. È un'ottima alternativa alla pasta.
Commenti Stampa

vegani cotti

20min    40min    facile  
Clicca per accedere al video
  Acqua 77,7%  39/25/36  LA !:0 ALA


Ingredienti (for servings, )

Click for nutrient tables
Para los tallarines de apionabo
1 Rapa di sedano, cruda (877 g)
1 Cucchiai.Succo di limone, crudo (7,3 g)
½ Cucchiai.Olio d'oliva (6,8 g)
½ cucchiaino.Sale marino (2,5 g)
Para los champiñones
250 gFunghi comuni, crudi
1 Cucchiai.Salsa di soia Genen Shoyu, a basso contenuto di sale (16 g)
½ Cucchiai.Olio d'oliva (6,8 g)
Para las semillas de calabaza trufadas
150 gSemi di zucca essiccati
½ Cucchiai.Olio al tartufo (6,8 g)
½ cucchiaino.Sale marino (2,5 g)
Decorar y servir
2 fogliamesalvia (0,25 g)
1 Cucchiai.Prezzemolo, fresco (3,8 g)

Utensili da cucina

  • pelapatate
  • spremiagrumi
  • taglierina a spirale

Type of preparation

  • tritare o macinare
  • piatto freddo
  • stampa
  • riposo
  • buccia
  • grata

Preparation

  1. Per gli spaghetti all'apionabo
    Sbucciare il sedano rapa e tagliarlo a bastoncini lunghi con un taglia-spirale. Mescolare le strisce di sedano con succo di limone, olio d'oliva e sale marino e lasciare riposare per circa dieci minuti. Rimuovere il liquido in eccesso prima di incorporare il resto degli ingredienti.

  2. Un grande apionabo è indicato nella ricetta. Poiché le dimensioni di solito variano, puoi usare un apionabo e mezzo se vedi che è piccolo.

    Nella ricetta originale, le quantità di olio e sale sono il doppio di quelle che abbiamo indicato. Lo stesso accade in altri passaggi della ricetta.

  3. Per i funghi
    Pulisci i funghi e tagliali a fettine sottili. Aggiungili con salsa di soia e olio d'oliva. Lasciare riposare l'impasto per un paio di minuti.

  4. Matthew Kenney consiglia di utilizzare i funghi Portobello.

    A differenza della ricetta originale, in cui usano la salsa di soia tamari senza glutine, usiamo una variante a basso contenuto di sale della salsa di soia shoyu genetica.

  5. Per i semi di zucca al tartufo
    Mescolare i semi di zucca con olio al tartufo e sale.

  6. Decorare e servire
    Metti le strisce di sedano, i funghi e i semi di zucca in una ciotola e lasciali riposare per almeno dieci minuti prima di servire. Nel frattempo, tritare la salvia e il prezzemolo molto sottili.

  7. Decorare le «Tagliatelle al sedano con funghi» con erbe tritate e alcuni semi di zucca. Poco prima di servire, condisci con un po 'di olio al tartufo.

Recipes with nutrient tables


Commenta (come ospite) oppure accedi
Commenti Stampa
Book
Everyday Raw Detox - Mit über 95 Rohkotrezepten natürlich entgiften, von Matthew Kenney
Everyday Raw Detox
Narayana Verlag GmbH /Unimedica Verlag , Matthew Kenney
Ricette crudiste 72 (1), Ricette con cottura 18 (2)
Additional photos (8)
Ordering

Matthew Kenney presenta nel suo libro "Everyday Raw Detox" molte ricette di cibi crudi che aiutano a disintossicare il nostro corpo.

Purtroppo, siamo in grado di presentare solo il libro interessante in alemán.Pero esiste almeno anche in lingua inglese.

Matthew Kenney presenta nel suo libro "Everyday Raw Detox" molte ricette di cibi crudi che aiutano a disintossicare il nostro corpo.

... more

Note relative alla ricetta

I semi di zucca al tartufo e la salvia fanno ricordare a questi spaghetti di sedano l'Italia. È un'ottima alternativa alla pasta.

Funghi: il fungo è il fungo più diffuso. La carne di questo fungo arrotondato è bianca, soda e ha un sapore delicato. I funghi possono essere consumati cotti, fritti o anche crudi in insalata. I funghi Portobello sono meno sensibili agli shock e hanno più sapore dei funghi bianchi.

Olio al tartufo: L'olio di tartufo industriale non deve contenere tartufo o può essere prodotto con varietà più economiche e con meno sapore. Questi aromi sono ottenuti da sostanze aromatizzanti identiche a quelle naturali, come quelle che si possono osservare nei tartufi, come il bis (metiltio) metano, che si ottiene industrialmente dal gas liquefatto . (Traduzione dell'articolo di Wikipedia in tedesco).
La denominazione " sostanze aromatizzanti naturali " si riferisce all'aroma di origine vegetale o animale ed è stato estratto da processi fisici o biologici. Tuttavia, ciò non implica necessariamente che l'aroma sia stato estratto dall'elemento a cui afferma di conoscere. Ad esempio, l'aroma di lampone è ottenuto dal legno di cedro. L'aroma del tartufo proviene davvero dal tartufo solo se le parole "aroma di tartufo" appaiono specificamente. D'altra parte, possiamo trovare le sostanze aromatizzanti identiche a quelle naturali, che sono fatte totalmente o parzialmente dalla sintesi chimica e la cui struttura chimica coincide con quella dell'aroma naturale. Infine avremmo aromi artificiali, che si potrebbe dire che sono "inventati". L'olio di tartufo biologico contiene aromi naturali. Se non vuoi spendere troppi soldi per l'olio di tartufo che contiene davvero tartufo, puoi prepararlo da solo a casa. Vedi la sezione "suggerimenti".

Apionabo: è una variante del sedano comune. Come le altre due varianti di sedano, viene consumato come verdura. Il sedano rapa è gustoso e, grazie ai suoi oli essenziali, stimola l'appetito e favorisce la digestione. Nella medicina naturale è usato per trattare i reumatismi, i problemi gastrici e intestinali e le malattie del rene e della vescica. Gli apinabos pelati perdono colore immediatamente. Un'opzione per evitarlo è spruzzare un po 'di succo di limone sul bulbo crudo o aggiungere un po' di aceto o succo di limone all'acqua di cottura.

Non consideriamo la salsa di soia come un alimento crudo poiché, durante il processo di elaborazione, è normale che la soia si riscaldi. Questo perché i legumi verdi di qualsiasi tipo sono tossici per l'uomo a causa della fasina, una glicoproteina che contengono. Se vuoi saperne di più, visita la nostra pagina degli ingredienti. Capiranno anche che modifichiamo la classificazione delle ricette che appaiono come "vegane crude" e le inseriremo nella sezione "vegani cotti".

Ridurre la quantità di sale e olio: per motivi di salute abbiamo ridotto le quantità di sale e olio. Se vuoi saperne di più su questo argomento, dai un'occhiata alla nostra recensione del libro Salt, Sugar and Fat di Michael Moss.

Suggerimenti

Preparare l'olio di tartufo fatto in casa: pulire dieci grammi di tartufo e tagliarli a fettine molto sottili con una grattugia o un mandolino. Metti il tartufo in una bottiglia sterilizzata insieme a 100 millilitri di olio vegetale (ad esempio olio di canola, olio di cardo o di girasole) e chiudilo. Conservare l'olio in un luogo buio e fresco. Dopo una settimana, l'aroma del tartufo sarà stato trasferito nell'olio e sarà pronto per l'uso. Inoltre, puoi usare anche fogli di tartufo per condire altri piatti. Questo olio viene mantenuto in perfette condizioni per diversi mesi (massimo un anno) se conservato in frigorifero.

Pulisci i funghi: il modo migliore per pulire i funghi è con un pennello quando sono asciutti. Se parte dello sporco ti resiste, usa l'acqua, ma non lasciarli in ammollo, perché i funghi assorbono l'acqua molto facilmente. Inoltre, dovrebbero essere sempre tenuti a bassa temperatura e protetti dall'umidità, perché in caso contrario si rovinano molto rapidamente.

Preparazione alternativa

Tartufo: se vuoi un sapore di tartufo più intenso, usa il tartufo fresco invece dell'olio.

Find recipes