Fondazione Dieta & Salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

Questa pagina è stata tradotta tramite Google Translator

acetosa

L'Acederilla ha un sapore amaro e contiene, tra le altre sostanze, acido ossalico. Viene utilizzato per condire salse, zuppe e insalate.
  Acqua 92,1%  47/48/05  LA : ALA
Commenti Stampa
Click for nutrient tables

L' acederilla minore cresce abbondantemente in campo. Crudo o cotto, le sue foglie verdi sono usate come spezia. Se le foglie sono rosse, significa che hanno un alto contenuto di acido ossalico. Questo tipo di pianta fiorisce da maggio fino alla fine di agosto.

Informazioni generali:

Articolo tratto da Wikipedia in spagnolo: "L'acetosa e acetosella (Rumex acetosella) è una specie del genere Rumex. Quest'erba appare nei campi coltivati ​​e tra la vegetazione boscosa delle parti superiori del Messico ».

composizione:

L'acederilla deve essere consumato con cautela perché, sebbene contenga importanti vitamine e minerali (vitamina C, ferro, potassio e magnesio), ha anche acido ossalico.

"Alcune parti della pianta contengono molto acido ossalico, che in grandi quantità è pericoloso per l'uomo, in particolare per i pazienti con problemi renali. Se il bestiame consuma troppo, può causare diarrea * ».

Informazioni sull'acido ossalico:

Traduzione dell'articolo "de.wikipedia.org/wiki/Oxalsäure": "Poiché l'acido ossalico ostacola l'assorbimento del ferro nell'intestino, si raccomanda alle persone sottoposte a trattamento per mancanza di ferro (anemia) di astenersi dal Mangia cibi che lo contengono, soprattutto se stai assumendo integratori di ferro. Il consumo di acido ossalico provoca una deplezione di calcio in alcuni tessuti e, nei casi più gravi, può causare problemi cardiovascolari. Una dose elevata, inoltre, può causare paralisi (anche quando si tratta di piccoli avvelenamenti) e, in ogni caso, problemi ai reni, in quanto ostacola i tubuli renali. La dose fatale nell'uomo (consumo orale) è di 600 milligrammi per chilo di peso corporeo.

Usi culinari:

L'acederilla tritata viene utilizzata per condire ricotta, insalate, zuppe e salse. Si abbina egregiamente anche con patate, lenticchie, pomodori e cetrioli.

espansione:

“L'acederilla minore è originaria di quasi tutta l'Europa. Il confine meridionale della sua espansione è l'isola di Creta e, a nord, il Capo Nord. A ovest, l'acetosella Rumex si è estesa in tutta la Siberia alla Manciuria e al Giappone. Occasionalmente, può essere trovato anche nelle montagne dell'Atlante, nel sud-est asiatico e nell'Asia centrale, nonché a nord-est della penisola anatolica. Negli Stati Uniti, l'acetosella Rumex è molto invasiva ed è considerata un'erbaccia molto dannosa (erba nociva).

L'acederilla minore preferisce terreni poveri di sostanze nutritive e leggermente acidi, il cui terreno non è troppo duro. Normalmente, la piccola acederilla si sviluppa nelle brughiere, nei prati sabbiosi, nelle pianure di ghiaia, nei prati acidi, nelle terre arate dall'acido e nelle fessure delle pareti. Nelle Alpi, l'Acederilla è in grado di svilupparsi a 1500 metri di altitudine ».

sottospecie:

«Esistono quattro sottospecie di Rumex acetosella *»:

  1. « Rumex acetosella ssp. acetosella
  2. Rumex acetosella ssp. acetoselloides
  3. Rumex acetosella ssp. multifidus
  4. Rumex acetosella ssp. Pirenaico ».

Dati di interesse:

“Il fossile più antico dimostra che l'acederilla proviene dalla zona atlantica e fu trovata a Moosburg (vicino al lago Federsee). La più antica menzione letteraria è quella fatta da Johann Bauhin nell'anno 1592 * ».

Nota: * = traduzione dell'articolo di Wikipedia in tedesco

Ingredient with nutrient tables


Commenta (come ospite) oppure accedi
Commenti Stampa