Fondazione Dieta & Salute
La miglior prospettiva per la tua salute
La miglior prospettiva per la tua salute
La miglior prospettiva per la tua salute
La miglior prospettiva per la tua salute
Questa pagina è stata tradotta tramite Google Translator

Aglio Orso, crudo

L'aglio dell'orso è una verdura, una spezia e una pericolosa pianta medicinale a causa della sua somiglianza con alcune piante velenose. È usato per raffinare m

L'aglio d'orso viene usato crudo o cotto per raffinare piatti diversi. Può essere utilizzato nelle insalate, ma anche per condire zuppe e salse. Inoltre, l'aglio dell'orso ha un effetto calmante per il disagio di stomaco e intestino.

Informazioni generali:

Dall'articolo di Wikipedia in spagnolo: «Allium ursinum, comunemente noto come aglio d'orso , è una specie di pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Amaryllidaceae».

Presenza ed espansione:

L'aglio dell'orso "si estende attraverso le regioni umide del nord Europa e dell'Asia e in Spagna attraverso il nord e il centro".

«L'aglio dell'orso si espande grazie agli animali, perché i terreni argillosi rimangono attaccati alle loro gambe e li portano con sé (zoocoria). Questo spiega anche perché è così comune trovarli sulle rive delle strade. Nelle foreste (aceri, frassini) l'acqua è di grande importanza, poiché le aiuta ad espandersi. È una specie germinativa a freddo, cioè i suoi semi devono sopravvivere a un periodo di gelo prima di germinare * ».

Confusione con piante velenose:

«Anche se, a priori, sono facili da identificare per il loro aroma caratteristico, che può essere visto se le loro foglie vengono strofinate un po ', è abbastanza facile confonderle durante la raccolta con i mughetti, le coliche o le piante di la famiglia delle Araceae (cerchio). Queste tre piante sono estremamente velenose e il loro consumo può avere conseguenze letali. È anche comune confonderlo con altre piante della famiglia Allium che hanno un aroma simile, sebbene in questi casi non vi sia pericolo di avvelenamento * ».

composizione:

«Le foglie fresche contengono circa lo 0,005% di allicina e, una volta secche, lo 0,007%. Fresco contiene circa lo 0,5% di alliina e lo 0,07% di metil-L-cisteina solfossido. Oltre a questi composti di zolfo, hanno anche flavonoidi, prostaglandine A, B ed E e lectine fogliari specifiche * ».

Usi culinari:

«L'aglio d'orso è una verdura, una spezia e una pianta medicinale nota da secoli. L'intera pianta può essere consumata, anche se la più comune è che vengono utilizzate le foglie e talvolta anche il gambo. È usato come una spezia fresca, in salse da immersione, burri fatti con erbe aromatiche e pesto o semplicemente come verdura in primavera. Per mezzo della fermentazione lattica, si può fare il kimchi all'aglio dell'orso, che consente di mantenerlo in perfette condizioni per diversi mesi.

Se esposte al calore, le sostanze contenenti zolfo cambiano, quindi l'aglio dell'orso perde parte del suo sapore caratteristico. Ecco perché di solito viene consumato crudo e tritato finemente in insalate e altri piatti. In primavera puoi sostituire l'erba cipollina e i germogli di cipolla * ».

Usi medicinali:

«È indicato per le cure purificanti primaverili e per migliorare le malattie croniche della pelle. L'aglio dell'orso agisce favorevolmente sullo stomaco e sull'intestino. Combatte la diarrea sia acuta che cronica. Allo stesso modo aiuta a curare i disturbi cardiaci o l'insonnia, causati dallo stomaco ».

«L'aglio d'orso è usato nella medicina naturale come rimedio. Gli effetti medicinali ad esso attribuiti sono dovuti ai suoi numerosi oli essenziali, che contengono principalmente zolfo. Questi oli essenziali hanno un effetto positivo sull'apparato digerente, sull'apparato respiratorio, sul fegato, sulla cistifellea, sull'intestino e sullo stomaco. Inoltre, sono molto efficaci nel trattamento dell'arteriosclerosi, dell'ipertensione e delle malattie intestinali. Stimolano anche il metabolismo e hanno un effetto positivo sui livelli di colesterolo e sulla verminosi * ».

Nota: * = traduzione dell'articolo di Wikipedia in tedesco.