Fondazione Dieta & Salute
Fondazione
Dieta & Salute
Svizzera
La miglior prospettiva per la tua salute
Questa pagina è stata tradotta tramite Google Translator

Funghi selvatici (Agaricus augustus)

I funghi selvatici possono essere consumati crudi ed è molto simile a quello della coltivazione. A seconda di dove si sviluppa, la concentrazione di cadmio vari

Pittogramma tabelle dei nutrienti

Il fungo selvatico Agaricus augustus appartiene ai basidiomiceti e ha un aroma delicato simile a quello delle mandorle. Il suo gambo si ingiallisce per la pressione e diventa leggermente marrone dopo il taglio. Si trova principalmente nelle foreste di conifere tra i mesi di giugno e ottobre. Sebbene sia possibile consumarlo crudo, è molto importante non confonderlo con altri tipi di funghi selvatici simili, ma tossici, come Agaricus xanthodermus , meleagris o phaeolepidotus .

Informazioni generali:

Dall'articolo di Wikipedia in spagnolo: « Agaricus augustus , è ... un fungo molto diffuso in Nord America, Nord Africa, Asia ed Europa, appare in piccoli gruppi in luoghi in cui vi è decomposizione di foglie, tronchi, ceppi, soprattutto conifere, sono sapotrofi ».

Caratteristiche e caratteristiche:

«I funghi selvatici Agaricus augustus sono piuttosto grandi. Inoltre, il suo cappello ha una forma semisferica arrotondata piena di piccole macchie che aumentano con l'età ed è un po 'infossato al centro. Di solito raggiungono una dimensione compresa tra 9 e 22 centimetri di diametro. I fogli, che sono molto vicini tra loro, hanno un colore grigiastro quando il fungo è giovane, ma acquisiscono un colore rosato o marrone nel tempo. Hanno anche uno stelo cilindrico tra 10 e 20 centimetri di lunghezza e 1,5 e 3 centimetri di spessore; La base può essere spessa o sottile. Una volta tagliata, la carne bianca del fungo acquisisce un tono che può variare dal giallo al ruggine e sprigiona un aroma di mandorle amare * ».

Origine ed espansione:

"È un fungo molto diffuso in Nord America, Nord Africa, Asia ed Europa, appaiono in piccoli gruppi in luoghi in cui vi è decomposizione di foglie, tronchi, ceppi, in particolare conifere, sono sapotrofi".

«È meno comune per loro crescere nelle foreste decidue, nei parchi, nei giardini e in altri habitat simili, ma nelle foreste di conifere . Preferiscono terreni limosi ricchi di azoto basico o neutro, sebbene a volte compaiano anche in terreni più acidi. In Europa vanno all'estero tra giugno e ottobre, specialmente nei mesi estivi * ».

«Il fungo selvatico Agaricus augustus è una varietà oltica che si trova in Asia (Israele, Asia Minore, Caucaso, Siberia e Cina), Nord America, Nord Africa, Isole Canarie ed Europa. In Europa, si estende dal Mar Mediterraneo alle Ebridi, Danimarca, Estonia e Bielorussia. In Germania, il fungo selvatico Agaricus augustus si trova nella parte meridionale della Bassa Sassonia, in Baviera e nel Baden-Württemberg, mentre nel nord e nel nord-ovest del paese è più raro trovarlo * ».

Usi e cadmio:

In cucina viene dato un uso simile ai funghi comuni. Sono perfetti per mangiare insalata cruda, anche se possono anche essere marinati, dorati o, a causa delle loro dimensioni, preparare ripieni. Quando li pulisci, è preferibile utilizzare uno straccio o una spazzola per pulire i funghi e senza acqua poiché altrimenti assorbono e si gonfiano.

Traduzione dell'articolo " en.wikipedia.org/wiki/Agaricus_augustus" in inglese : "Questo fungo è commestibile e viene raccolto per il consumo soprattutto in Eurasia, negli Stati Uniti, in Canada e in alcune parti del Messico. Uno studio condotto in Svizzera ha stabilito che questi tipi di funghi selvatici hanno un bioaccumulo di cadmio di 2,44 milligrammi per chilo di peso fresco. Questo fenomeno si ripete in altre varietà commestibili del genere Agaricus, come arvensis, macrosporus e silvicoltura, sebbene le quantità dipendano in gran parte dalla varietà, dalle parti del fungo che vengono analizzate e dalla contaminazione del substrato. Le varietà raccolte vicino alle fonderie e alle aree urbane erano più ricche di questo elemento chimico. A sua volta, l'imenio (polpa) ha la più alta concentrazione di metallo, seguita dal resto del cappello, mentre le parti inferiori mostrano una concentrazione più bassa.

Pericoli di confusione:

Prima di raccogliere funghi selvatici, dovresti essere ben informato sulle caratteristiche e le caratteristiche che li definiscono, in modo da evitare l'eventuale confusione con i funghi velenosi. Uno di questi funghi pericolosi sarebbe Agaricus xanthodermus , che quando viene tagliato e premuto sullo stelo diventa giallo-cromo e emana un aroma sgradevole. Altre confusioni possono verificarsi con Agaricus meleagris e Agaricus phaeolepidotus che, come lo xantoderma, possono causare mal di stomaco e problemi di digestione.

Nota: * = traduzione dell'articolo di Wikipedia in tedesco.