Fondazione Dieta & Salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

Questa pagina è stata tradotta tramite Google Translator

Passa la prugna, cruda

Le prugne sono molto nutrienti e possono essere acquistate crude e senza anidride solforosa. Sono un rimedio casalingo per la costipazione.
Acqua 30,9%  96/03/01  LA : ALA
Commenti Stampa
Click for nutrient tables

Le prugne , dette anche prugne secche o prugne secche sono più nutrienti e forniscono più energia della stessa quantità di frutta fresca. Le prugne accuratamente e naturalmente disidratate sono considerate "crude" (se la temperatura di essiccazione non ha superato i 42 ° C) e senza anidride solforosa, ma possono anche essere preparate a casa. Il colore della prugna dipende dal colore della frutta fresca.

usi culinari:

Con sono concentrati essiccazione, i profumi ei sapori, facendo prugne secche hanno un sapore più intenso di prugne fresche.
La frutta disidratata può essere consumata come antipasto, accompagnamento o in alimenti come barrette al muesli, preparazioni al muesli o pane alle albicocche. È uno degli ingredienti principali del pane alla frutta. Può essere immerso in acqua, miele, succo di frutta o alcool e, insieme ad altri ingredienti, utilizzato come ripieno di arrosti di carne (maiale, oca, ecc.). La frutta disidratata viene anche utilizzata per preparare prodotti al cioccolato (compresse) e gelati ». 1

Preparazione fatta in casa: le

prugne crude senza anidride solforosa possono essere preparate molto facilmente a casa. L'essiccazione o la disidratazione è uno dei modi più antichi di conservazione. I frutti maturi sono stati lasciati asciugare lentamente con un po 'di calore e, a seconda delle dimensioni dei pezzi, sono stati tagliati o messi interi. I frutti dell'osso devono essere rimossi in anticipo. L'asciugatura può essere effettuata in speciali disidratatori o in forno. Un'altra opzione è quella di utilizzare uno scaffale in soffitta o appendere il cibo su una corda. Se c'è abbastanza luce solare, i frutti possono anche essere lasciati all'aperto su una superficie permeabile (garza di cotone). In ogni caso, durante l'essiccazione, i frutti non devono essere toccati, poiché potrebbero finire per attaccarsi l'un l'altro. 2

Composizione:

la frutta secca è ricca di vitamine e minerali, con un valore energetico di circa 1050 kJ (250 kcal) e tra uno e cinque grammi di proteine ​​per 100 grammi. 1

Aspetti relativi alla salute: le

prugne sono un rimedio naturale alla costipazione, sebbene l'Autorità europea per la sicurezza alimentare non confermi questa affermazione perché ritiene che non ci siano abbastanza studi per sostenerla. 2
Circa 2000 anni fa, il romano Marco Valerio Marcial disse "Mangia prugne con il peso della vecchiaia, poiché tendono ad allentare la pancia in fretta". 3

Pericoli / Intolleranze: Le

prugne contenenti anidride solforosa possono essere un problema per chi soffre di allergie e asmatici, in quanto possono subire reazioni. Per le persone sensibili, lo zolfo può causare mal di testa e nausea. 4

Informazioni generali:

Wikipedia : La prugna (anche chiamata guindón in Perù) è una prugna secca. È incluso nelle noci, anche se in sé è una frutta secca, così come vengono essiccati fichi, albicocche, pesche, uva, ecc. Qualsiasi varietà è soggetta al processo di essiccazione. Le prugne dello stato della California spiccano, sebbene la loro elaborazione e consumo siano ampiamente diffuse in tutto il bacino del Mediterraneo. 6

Produzione:

le prugne industriali vengono disidratate a temperature comprese tra 60 e 70 ° C e quindi viene aggiunto biossido di zolfo per migliorarne la durata. Possono essere asciugati a temperature comprese tra 0 e 70 ° C. A temperature molto elevate, il cibo perde rapidamente sapore e aroma e, dopo 40 ° C, si perdono anche alcune vitamine. 1 Le prugne industriali vengono immerse in idrossido di sodio diluito o in una soluzione allo 0,7% di carbonato di potassio e quindi cotte a vapore per un breve periodo di tempo, a temperature comprese tra 60 e 70 ° C in modo da avere aspetto migliore e uno strato esterno liscio e morbido. 5 Per preservare il colore della frutta secca e prevenirne la decomposizione, vengono aggiunti anidride solforosa o conservanti prima del confezionamento. 1

A differenza delle albicocche , che con l'anidride solforosa mantengono il loro colore giallo e, quindi, hanno un aspetto più appetitoso, non si notano molte differenze nelle prugne. Il laboratorio Veritas di Zurigo ha analizzato quindici prodotti realizzati con prugne secche e ha concluso che la maggior parte di questi prodotti contiene anidride solforosa. Tuttavia, questo additivo appare sull'etichetta come "E220". L'anidride solforosa non viene aggiunta alle prugne provenienti da colture biologiche. 4

Storia:

dall'articolo di Wikipedia in tedesco: le prugne hanno iniziato ad essere consumate in Asia, presumibilmente in Cina, e si sono espanse verso ovest.

Più tardi arrivarono in Grecia e in Italia. Lì erano costosi e venivano usati come contorno per diverse prelibatezze. 1

È probabile che le prugne si siano espanse grazie ad Alessandro Magno e ai suoi viaggi dopo campagne militari. Damasco divenne il centro del commercio di prugne e alcune varietà riflettono questa relazione nel suo nome, come la prugna di Damasco. D'altra parte, che le prugne sono sistematicamente coltivate in Europa, sicuramente lo dobbiamo a Carlo Magno. 3

Dati di interesse:

Le prugne sono un alimento molto gustoso da mangiare da sole e sono l'ingrediente ideale per fare composte, biscotti, salse ... In questo caso, meglio disossate. Tradizionalmente erano accompagnati da selvaggina, oca e maiale, ma possono anche essere cotti con il peperoncino e preparare con loro schiume, suflé e gelati delicati. Le prugne sono essenziali nella preparazione di tzimmes, un tipico stufato di carne ebraica. 7

fonti:

  1. Wikipedia. Trockenobst [Internet]. Versione 22.10.2017 [Citata il 01.19.2018]. Disponibile su: de.wikipedia.org/wiki/Trockenobst
  2. Wikipedia. Pflaume [Internet]. Versione del 04.01.2018 [citato il 19.01.2018]. Disponibile su: de.wikipedia.org/wiki/Pflaume
  3. Wikipedia. Trockenpflaume [Internet]. Versione del 17.11.2017 [citato il 19.01.2018]. Disponibile su: de.wikipedia.org/wiki/Trockenpflaume
  4. Schuhmacher René (Hrsg.). Schwefel im Dörrobst [Internet]. Versione 04.10.2006; 16.46. Disponibile su: ktipp.ch/artikel/d/schwefel-im-doerrobst/
  5. Baltes W, Matissek R. Lebensmittelchemie. Berlino: Springer-Verlag, 2011, S. 529
  6. Wikipedia. Plum passa [Internet]. Versione 08.02.2018 [Citata il 19/04/2018]. Disponibile su: en.wikipedia.org/wiki/Ciruela_pasa
  7. Consumatore Eroski Plum pass [Internet] [Citato il 19/04/2018]. Disponibile su: http://frutas.consumer.es/ciruela-pasa/trucos-de-cocina

Ingredient with nutrient tables


Commenta (come ospite) oppure accedi
Commenti Stampa