Fondazione Dieta & Salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

Questa pagina è stata tradotta tramite Google Translator

Cioccolato artigianale: crudo e vegano

Questa è la ricetta base per preparare il cioccolato vegan crudo, una delizia per grandi e piccini.
Commenti Stampa

vegan crudo

20min    45min    facile  
  Acqua 2,0%  28/05/67  LA : ALA


Ingredienti (for servings, )

Click for nutrient tables

Utensili da cucina

  • casseruola or Mary Pot
  • congelatore or frigo
  • miscelatore manuale
  • cucina (manufatto)
  • termometro da cucina

Type of preparation

  • piatto freddo
  • refrigerare
  • disgelo

Preparation

  1. Prepara il cioccolato
    Preparare il bagno d'acqua. Prendi una pentola della giusta misura e riempila d'acqua. Deve esserci spazio sufficiente all'interno in modo che un contenitore di metallo possa essere introdotto e l'acqua raggiunga il bordo. Riscalda l'acqua e controlla la temperatura con il termometro. Quando è tra 40 e 42 ° C, abbassare il calore e introdurre il contenitore metallico.

    Posizionare il contenitore di metallo in bagno prima del riscaldamento. Puoi anche usare un piatto più piccolo. L'acqua non deve entrare nel contenitore.

    Se si dispone di una buona cucina a induzione che può essere regolata o di una pentola speciale per un bagno d'acqua, non è necessario utilizzare il termometro.

    Un dettaglio: se il coperchio viene a contatto con l'acqua, si verifica la separazione di fase. I cristalli di zucchero presenti nel grasso si dissolvono parzialmente e diventano grandi cristalli a causa della sovrasaturazione. Invece di ottenere una massa di cacao pastoso, otterremo una purea con densi cristalli di zucchero e una soluzione zuccherata e satura. Qualcosa di simile accade se la copertura diventa troppo calda.

  2. Metti il burro di cacao nel contenitore di metallo e sciogliilo mescolando. Quindi aggiungere il resto degli ingredienti e mescolare bene con una frusta.

    Più piccoli sono i pezzi di burro di cacao, meglio si scioglieranno.

  3. Raffreddare e servire
    Versare il composto di cioccolato liquido ancora in uno stampo adatto e metterlo a raffreddare per 20-30 minuti nel congelatore o un'ora se è nel frigorifero.

    Quando il composto è duro e può essere ben rimosso dallo stampo, il cioccolato sarà pronto da mangiare.

    Il tempo di raffreddamento può variare a seconda dello spessore del tablet. Dopo averlo mangiato, conservare il cioccolato rimasto in frigorifero. Se è stato preparato correttamente, questo cioccolato viene conservato per circa 14 giorni.

Recipes with nutrient tables


Commenta (come ospite) oppure accedi
Commenti Stampa
Autore
Ernst Erb, Immagine dell'anno 2003
Ernst Erb, Svizzera
Mein Lebenslauf hat mich motiviert, die "Stiftung Gesundheit und Ernährung Schweiz" zu gründen. Im Beitrag "Schicksalsschläge, tödliche Krankheit, Gesundheit, Leben!" schildere ich etwas davon. Ein ebenso wichtiger Punkt bildet die Erfahrung aus dem Aufbau von Radiomuseum.org: Es bekommen zu viele Menschen bereits ab Alter 65 schwerwiegende Krankheiten. So lang wie möglich zu leben ist nicht das Ziel, sondern so aktiv, positiv und glücklich wie möglich. Der Weg des geringsten Widerstands führt nicht dazu. Nur im Leid schafft man grössere persönliche Veränderungen. Im Alter von 41 Jahren brachte mich die Todesangst vor meinem Krebsleiden dazu, über mein Leben zu reflektieren und auch bezüglich Krankheit selbstverantwortlich zu handeln. Heute bin ich froh, dass ich durch sehr schwierige Lebensphasen gehen musste. Dadurch konnte ich meine Lebensführung so verändern, dass ich auch im achtzigsten Lebensjahr (2015) >60 Stunden pro Woche am PC arbeiten und dabei leistungsfähig bleiben kann. Es ist falsch, so viele Stunden sitzend zu verbringen (früher waren es mehr), doch versuche ich das durch Ausdauersportarten (schnelles Wandern, Bergwandern) und leider nicht immer täglich ausgeführte Übungen (7 Min Workout ab iPhone) auszugleichen. Ich darf annehmen, dass mir die langjährige (Pesci-)vegane Ernährung mit ca. 90% Rohkostanteil meine Gesundheit gibt. Leider sind es mit Sicherheit nicht meine Gene. Auch als Angestellter sah ich meine Arbeit nie als Job, sondern als Hobby, das mich interessierte. Als ich eigene (kleine) Firmen aufbaute, war mir das Wohlergehen der Mitarbeiter besonders wichtig. Erfolg oder Misserfolg hing zu einem grossen Teil von ihnen ab. Es war nie mein Ziel, reich zu werden, sondern etwas individuell und intelligent aufzubauen, so dass es vielleicht Erfolg haben kann. Trotzdem kann ich es mir nun erlauben, mit meiner Erfahrung und meinen Möglichkeiten etwas aufzubauen, das interessierten Menschen zugut kommen kann. Zum Glück geben mir auch junge Menschen, die an "diet-health.info" mitarbeiten, das Gefühl echter Teamarbeit. Mit Skype und TeamViewer ist es möglich, mit geographisch weit verstreuten MitarbeiterInnen zu arbeiten. Selbst Professoren oder Ärzte beteiligen sich an diesem speziellen Projekt, indem sie eigene Texte beisteuern. Unsere Themenbereiche erfassen eigentlich alles, was uns Menschen ausmacht: Gesundheit - Prinzipien/Allg. - Heilkunde - Ernährung - Produktion/Handel - Drogen - Aktivität - Lifestyle - Politik - Wellness - Natur - Umwelt - Persönlichkeit - Ethik - Soziales / Religion. Noch weiss ich nicht, ob "diet-health.info" mit diesem Versuch, den Menschen "nur" solide Zusammenhänge zu vermitteln, auch die notwendige Beachtung erhalten kann. Doch meine ich, dass es reflektierende Menschen gibt, die Zusammenhänge verstehen wollen, statt jedem Modetrend lemmingehaft nachzugehen oder sich zu einem leicht begehbaren Weg (ver-)führen zu lassen. Ob die auch den notwendigen Willen zum Lesen mitbringen? Mir fehlte eine solch umfassende Quelle, die mir ungefärbte Antworten auf wichtigste Fragen gibt. Deshalb versuche ich diesen "vorher vergeblich gesuchten Hafen" aufzubauen. Hoffentlich habe ich auch die Zeit und Kraft dazu. Die Auszeichnung mit dem Sigillum Magnum, ausgerechnet an der Universität Bologna, der Titel "Marconista del XXI secolo" und die Anerkennung zu diet-health durch die grösste Tierschutzorganisation Italiens, der LAV, geben mir weiteren Mut.

... more

Note relative alla ricetta

Questa è la ricetta base per preparare il cioccolato vegan crudo, una delizia per grandi e piccini.

Ricetta base molto versatile: con questa ricetta ottieni un cioccolato crudo la cui composizione può essere variata in base ai gusti personali. Ulteriori informazioni su questo argomento sono disponibili nella sezione "Preparazione alternativa". La natura grezza del prodotto è discutibile, perché durante il processo di fermentazione, che dura circa 10 giorni, la polpa aumenta la temperatura a circa 50 gradi, facendo perdere ai cereali il loro sapore amaro. L'essiccazione avviene di solito al sole, poiché nelle zone di produzione è facile raggiungere i 50 gradi all'aperto; Raramente vengono utilizzati macchinari moderni per questo processo.

Quantità: riceverai 300 grammi di cioccolato vegano crudo per otto persone.

Polvere di Lucuma: la polvere di Lucuma è ottenuta da lucuma, il cui nome latino è Pouteria lucuma. Il frutto di questa pianta subtropicale viene essiccato a temperature miti e quindi spruzzato e confezionato. La polvere di Lucuma ha un sapore dolce e delicato, molto appropriato per insaporire diversi piatti, ma anche per la sua grande solubilità.

Burro di cacao: consulta l'articolo di Wikipedia per ulteriori informazioni su come vengono elaborate le fave di cacao . Come puoi vedere, il processo di solito supera la temperatura di 42 ° C. Pertanto, non si può dire che la materia prima sia grezza.

L'elevata percentuale di acidi grassi saturi, principalmente palmitici (16: 0) e stearici (18: 0), in contrasto con la bassa quantità di acidi grassi insaturi significa che, se conservato correttamente, il burro di cacao può avere un Lunga durata

Cacao in polvere: il cacao in polvere creolo può essere ottenuto crudo o tostato. Oltre ad essere ricco di grassi, il cacao contiene altri nutrienti, a volte molto preziosi. Il segreto del cacao in polvere crudo è la sua accurata produzione e la fermentazione naturale a cui è sottoposto.

In questo modo, il chicco di cacao viene rilasciato dal guscio da solo, senza che sia necessario tostarlo. Inoltre, riesce a mantenere tutto il suo valore nutrizionale.

Suggerimenti

Ottieni un'altra consistenza: l'impasto industriale al cioccolato è prodotto da una costante impastatura meccanica che successivamente lo trasforma in un impasto fine. Nel nostro caso è facile notare piccole fave di cacao. Se ti piace questa trama, puoi renderla più straordinaria se tagli la polvere di cacao a metà e la sostituisci con fave di cacao tritate (con un mortaio, uno straccio e un martello o un macinacaffè elettrico).

Evita i grumi: se la polvere che usi ha grumi, puoi setacciarli prima di unirli con il resto degli ingredienti. Inoltre, aggiungendolo lentamente si eviterà la formazione di nuovi grumi.

Preparazione alternativa

Completa la ricetta: integrare questa ricetta al cioccolato è molto semplice; all'impasto di cioccolato crudo puoi aggiungere noci, semi, cocco grattugiato o frutta secca. Per rendere il sapore più intenso puoi aggiungere peperoncino, vaniglia (la pasta di un baccello), cannella, amaretto, Grand Marnier, ecc.

Alcuni esempi di noci sono: noci pecan, noci del Brasile, noci di macadamia, arachidi, nocciole o noci, nonché pistacchi o anacardi. Se si utilizzano questi ultimi, è necessario notare che raramente possono essere acquistati grezzi. Normalmente, gli anacardi trovati nei supermercati e commercializzati come "grezzi" hanno superato le temperature di 42 ° C perché sono stati trattati con vapore.

Se vuoi migliorare il rapporto tra acidi grassi omega-3 e omega-6, ti consigliamo di aggiungere le noci.

Esempi di frutta secca sono: oltre ai frutti biologici che sono stati accuratamente essiccati (crudi), è possibile utilizzare frutta liofilizzata. Con il cioccolato unisci fragole, lamponi, banane, ananas, mango o mela.

Esempi di semi: semi di chia, lino o canapa possono essere aggiunti alla miscela, sia macinati che interi. Se non si tiene conto dei nutrienti, vale la pena macinarli.

Dolcificanti alternativi: polvere di carruba, olio di palma (non un alimento crudo!), Datteri - o liofilizzato e tritato o tritato con un po 'd'acqua.

Find recipes