Fondazione Dieta & Salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

Questa pagina è stata tradotta tramite Google Translator

Seme dal Brasile, essiccato, senza scottature

I semi del Brasile provengono dal Sud America. Sono usati essiccati in insalate e biscotti dolci. Sono la principale fonte vegetale nota di selenio.
    Acqua 3,4%  13/15/72  LA (23.9g) !:0 (0g) ALA
Commenti Stampa
Click for nutrient tables

I semi secchi del Brasile sono uno spuntino molto gustoso. A causa del loro gusto dolce, vengono spesso utilizzati per preparare biscotti e altri tipi di dolci. I semi del Brasile sono ricchi di proteine, grassi e minerali. Tuttavia, non è consigliabile mangiarli in grandi quantità a causa del loro contenuto di selenio.

Informazioni generali:

Dall'articolo di Wikipedia in spagnolo: «Il seme di Brasile, noce amazzonica, noce boliviana, castagna di Monte, castagna di Pará o coquito brasiliano (Bertholletia excelsa), è un albero originario del Sud America, in particolare Bolivia, Brasile, Colombia sud-orientale , Guyana, Perù, est e nord-est dell'Argentina e del sud del Venezuela ».

composizione:

«Le noci del Brasile, dal gusto delicato, sono un'ottima fonte di selenio e una buona fonte di magnesio e tiamina. Sono ricchi di proteine (14%), carboidrati (11%) e grassi (67%). La percentuale di grassi insaturi nelle noci del Brasile è tra le più alte di tutte le noci. Inoltre, sono uno degli alimenti più radioattivi al mondo, a causa dell'accumulo di radio e bario dal terreno nella noce ».

Usi culinari:

I semi del Brasile sono usati principalmente in dolci e prodotti da forno, anche se si combinano molto bene con le insalate. Inoltre, dai semi essiccati e pelati, si possono ottenere i cosiddetti "olio di semi di Brasile", "olio di noci di Brasile" o "olio di castagne", che possono anche essere usati per cucinare.

Espansione e produzione:

«La sua zona di sviluppo originale è nelle foreste pluviali del Sud America. Ad est, si estendono alle Ande (Bolivia, Colombia e Perù), comprese le pianure dell'Amazzonia brasiliana. Nel nord si trovano in Venezuela, Guyana, Suriname e Guyana francese. È molto probabile che cresca in alcuni di questi luoghi a causa della sua piantagione da parte dell'uomo per il suo uso.

Secondo i dati pubblicati dalla FAO (Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura), ci sono solo quattro paesi in tutto il mondo che producono semi dal Brasile in quantità significative. Le seguenti cifre corrispondono all'anno 2011: Bolivia 48 471 tonnellate; Brasile 40 357 tonnellate, Costa d'Avorio 16 570 tonnellate e Perù 315 tonnellate [...] * ».

Dati di interesse:

«Queste noci non provengono da piantagioni , ma quasi esclusivamente sono ottenute da raccolti selvatici. Di solito vengono raccolti da terra e portati nei punti di raccolta. La stagione della raccolta si estende quasi praticamente per un anno e mezzo, durante la stagione delle piogge.

I semi del Brasile sono un chiaro esempio di estrattivismo . La raccolta dei suoi frutti non influisce quasi sugli alberi vecchi e producono questi semi da un po 'di tempo, il che provoca l'intensificazione della raccolta e, dopo un po', non fanno crescere nuovi alberi * ».

«Le noci del Brasile possono contenere piccole quantità di radio , un elemento chimico radioattivo. Sebbene sia una piccola quantità, circa 1–7 pCi / g (40–260 Bq / kg), dove la maggior parte di questo elemento è contenuto nel corpo del frutto, questa cifra è fino a 1.000 volte superiore rispetto ad altri cibo. Ciò non è dovuto agli alti livelli di raggio nel suolo, ma al sistema estremamente esteso di radici sotterranee dell'albero ».

Nota: * = traduzione dell'articolo di Wikipedia in tedesco.

Ingredient with nutrient tables


Commenta (come ospite) oppure accedi
Commenti Stampa