Fondazione Dieta & Salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

Questa pagina è stata tradotta tramite Google Translator

Piselli, congelati, non trasformati

I piselli, freschi o congelati, sono ricchi di proteine, soprattutto se mature, nonché di aminoacidi essenziali.
  Acqua 80,0%  71/27/02  LA : ALA
Commenti Stampa
Click for nutrient tables

I piselli sono spesso surgelati a causa del loro carattere deperibile poiché perdono rapidamente il loro sapore.

Anche rimuovere i semi dai baccelli - che di solito hanno tra quattro e dieci piselli - è laborioso. I baccelli vengono generalmente scartati invece di essere utilizzati per il consumo. I piselli in scatola competono anche sul mercato con quelli surgelati.

Sebbene i piselli siano molto salutari, vengono spesso usati come contorno invece di essere portati come piatto principale.

storia:

Dall'articolo di Wikipedia in spagnolo: «resti di piselli fossilizzati sono stati trovati in siti archeologici nel Vicino Oriente risalenti a quasi 10.000 anni fa. Le specie coltivabili sono comparse relativamente poco dopo grano e orzo, quindi si presume che fossero già coltivate nel 7800 a.C. C. Nel 2000 a. C. la sua coltivazione si era diffusa in tutta Europa e verso est fino all'India, sebbene fino al XVI secolo fosse utilizzata solo nel grano secco o come foraggio. Da quel momento in poi, anche il grano pulito cominciò ad essere usato.

Fu la pianta utilizzata da Gregor Mendel nei suoi esperimenti, che gettò le basi della genetica ».

proprietà:

«Quando i piselli non sono maturi, contengono tra il 18 e il 20% di sostanza secca, che viene distribuita come segue: 5-8% di proteine, 0,5% di grassi, 10-15% di carboidrati. I semi maturi contengono il 20–25% di proteine 1-3% di grassi e il 60% di carboidrati. Marquard indica le seguenti percentuali, in base al peso a secco di: 25,7% di proteine grezze, 1,4% di grassi grezzi, 53,7% di carboidrati, 18,7% di fibre e 2,9% minerali.

Gli aminoacidi essenziali per l'uomo sono nei piselli come segue (in grammi per 16 grammi di azoto): (cisteina 1,0), metionina 0,9, lisina 7,3, isoleucina 4,2, leucina 7, 0, fenilalanina 4,4, (tirosina 3.1), treonina 3,8, triptofano 1,5, valina 4,7.

Il contenuto medio di minerali è:

macroelementi (come percentuale di sostanza secca): calcio 0,06, fosforo 0,42, sodio 0,03, potassio 1,06, magnesio 0,13.

Microelementi (in mg per kg): ferro 56, zinco 39, manganese 14, rame 8.

I piselli secchi hanno un contenuto di tannino tra lo 0,9 e l'1,4%, i tannini di pisello sono tra l'1,5 e il 2,5%.

I piselli - come la maggior parte dei legumi - contengono fitoestrogeni, riducono la fertilità dei mammiferi. In India, le donne preparano la zuppa con baccelli di pisello per ritardare il concepimento.

I piselli contengono quantità ridotte di glicosidi cianogenici (linamarina), ad una velocità di 2,3 mg di acido cianidrico per 100 g * ».

Nomi vernacolari:

"La denominazione di pisello (dal Mozarabic biššáuṭ, e ad est dal latino pisum sapĭdum, gustoso pisello, influenzato dallo stufato) o chícharo (dal Mozarabic číčar-o, e ad est dal latino cicĕra) applicata a tutta la pianta è una metonimia, poiché non lo è È più del seme. Riceve, tra gli altri, il nome vernacolare dei piselli, sebbene questo sia un nome comune dato ad altre piante del genere Vicia che non devono essere confuse con i piselli, in particolare con i piselli selvatici (Vicia cracca) e i piselli comuni (Vicia sativa ), ampiamente coltivata come pianta foraggera ».

Nota: * = traduzione dell'articolo di Wikipedia in tedesco.

Ingredient with nutrient tables

Commenti Stampa