Fondazione Dieta & Salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

Questa pagina è stata tradotta tramite Google Translator

porto

Il vino porto, chiamato anche porto, è un vino dolce di denominazione di origine protetta che si differenzia dagli altri per il suo gusto e modalità di produzio
  Acqua 72,3%  98/02/00  LA : ALA
Commenti Stampa
Click for nutrient tables

Il vino da porto (in portoghese, Vinho do Porto), noto anche come porto o porto , è un vino dolce con una denominazione di origine protetta e riconosciuto a livello internazionale. Il suo attento processo di elaborazione significa che il porto, che di solito è rosso, sebbene possa anche essere bianco, ha percentuali più alte di alcol e zucchero rispetto a quelle di altri vini .

Usi culinari:

Porto regala note inconfondibili a diversi piatti. Per cucinare, l'ideale è utilizzare quelli più economici (ad esempio, le varietà più semplici delle categorie rubino e fulvo). Oporto è un ottimo ingrediente da aggiungere agli stufati di verdure, anche se viene utilizzato anche per affinare salse, condimenti per insalate, marmellate, mostarde , in pasticceria (ad esempio, in tedesco stollen) o per caramellare la composta di prugne.

Secondo l'articolo tedesco di Wikipedia : Oporto è un vino dolce che si gode soprattutto nel dessert (ad esempio un rubino). Prima di mangiare, viene consumato per stimolare l'appetito (ad esempio la porta bianca) e poi come digestivo (un fulvo). 1

Acquisizione:

I marchi di porto più esclusivi e prestigiosi possono essere acquistati tramite Internet o in negozi specializzati, mentre i più economici si trovano in qualsiasi supermercato.

Conservazione:

la durata di conservazione di una bottiglia a porta aperta dipende in gran parte dal tipo di coltura utilizzata nella sua preparazione. I porti più economici delle varietà rubino o fulvo sono mantenuti in perfette condizioni per tre o quattro settimane, a condizione che le bottiglie siano ben chiuse, poiché sono abbastanza robuste. Quelli di migliore qualità, come un bruno invecchiato che è maturato per un decennio o due in botti, possono essere conservati per diversi giorni senza perdere la qualità. Quelli vintage , ad esempio, maturano in bottiglia, il che li rende molto sensibili all'ossigeno. Un porto prezioso di vent'anni è goduto soprattutto di notte. La durata di conservazione di un vino Porto filtrato è più lunga di quella di uno che non lo è. 2 bottiglie di porto non aperte sono tenute in luoghi bui; La temperatura ottimale per questo è tra 10-12 ° C. 1

Composizione:

Il vino porto contiene circa 15 grammi di alcol, 12 grammi di zucchero e 0,3 grammi di minerali diversi. 3 È necessario presentare un volume di alcol tra il 19 e il 22%. La quantità di alcol e zucchero fa sì che il porto rimanga in perfette condizioni per lungo tempo. 1

Pericoli / Intolleranze: l'

alcol ha effetti vasodilatatori e può causare emicranie. L'istamina contenuta solitamente dalle bevande alcoliche può favorire la comparsa di mal di testa a grappolo, una variante dell'emicrania. Inoltre, l'istamina può causare reazioni pseudoallergiche. 4

Origine:

la denominazione "Port Wine" è protetta a livello internazionale. Solo i vini che soddisfano i criteri del Porto Wine Institute (Instituto do Vinho do Porto) possono ricevere il sigillo ufficiale. Per questo, le uve devono provenire da una regione chiaramente definita (Região Demarcada) della valle del Douro, a nord del Portogallo. Oggi troviamo 80 varietà di uva di questa regione e circa 30 sono utilizzate per produrre vino da porto. 1

Informazioni generali:

Il vino porto (in portoghese, Vinho do Porto), porto o porto, proviene dalla regione Porgue dell'Alto Duero, nella valle portoghese del Douro. Questo vino dolce, che di solito è rossastro, ma che può anche essere bianco, prende il nome dalla città portuale di Porto, in Portogallo. Questo è dove questo vino è stato tradizionalmente immagazzinato e dove sono state organizzate le vendite internazionali. A seconda della qualità delle uve e delle strutture, il porto è ottenuto attraverso diversi processi che, a loro volta, danno origine a stili, maturità e qualità diversi. 1

Elaborazione:

nella produzione di vino porto, la fermentazione del mosto di uve viene interrotta dall'aggiunta di un liquore di origine vinicola che contiene circa il 77% del volume alcolico. Attraverso questo processo, che è noto come "beneficio", è possibile aggiungere lo zucchero rimanente e determinare la dolcezza del vino di porto in questione. Ogni porto è conservato per almeno due o sei anni al massimo in un barile con poca aria, il che si traduce in una lenta maturazione. Due anni dopo, al più presto, si decide in una prima degustazione la qualità e l'uso che il vino riceverà. I giovani vini portuali hanno un forte sapore fruttato e di uva, ma il loro aroma acquisisce sfumature fini e complesse durante la maturazione. Allo stesso modo, anche i più vecchi variano di colore e vanno dall'essere rossastro al marrone scuro e persino dorato. 1.5

fonti:

  1. Wikipedia. Portwein [Internet]. Versione 11.03.2018 [citato il 30.03.2018] Disponibile su: de.wikipedia.org/wiki/Portwein
  2. NZZ. Come mai ein geöffneter Portwein? [Internet]. Versione del 09.08.2016 [citato il 30.03.2018]. Disponibile su: nzz.ch/gesellschaft/lebensart/die-frage-der-woche-portwein-ld.109633
  3. önwt. Portwein (BLS3.02 P431000). Citata il 03.30.2018. Disponibile su: nutritional-software.at
  4. Kasper Heinrich, Burghardt Walther. Ernährungsmedizin und Diätetik. 12a edizione. Würzburg; 2014. Editoriale Urban & Fischer, Monaco di Baviera
  5. Rimbach Gerald, Nagursky Jennifer, Erbersdobler Helmut F. Lebensmittel-Warenkunde für Einsteiger. 2a edizione. Heidelberg Editorial Springer, Berlin.

Ingredient with nutrient tables


Commenta (come ospite) oppure accedi
Commenti Stampa