Fondazione Dieta & Salute
Fondazione
Dieta & Salute
Svizzera
QR Code
La miglior prospettiva per la tua salute

Recensione "Senza dolore cronico in 90 giorni" di Daniel Two

La recensione del libro "Senza dolore cronico in 90 giorni" di Daniel Twogood spiega come il mangiare influenzi positivamente i disturbi cronici.

Libro di illustrazioni "Dolore cronico dopo 90 giorni" di "Daniel Twogood" con collage di testo.© CC-by 2.0, Collage Catalina Sparleanu, PhD, Foundation Diet and Health Switzerland
conclusione

Un cambiamento nelle tue abitudini alimentari può aiutarti a sbarazzarti del dolore cronico. Questo è ciò che dice il Dr. Daniel A. Twogood in migliaia di occasioni nel suo libro " No Milk ". " Chronic Pain Gone 90 Days " (Addio al dolore cronico in 90 giorni) può convincere i laici, ma sfortunatamente dietro di esso non c'è un lavoro di ricerca rigoroso né è stato scritto con la cura che merita questo argomento.

L'autore non decide tra vegani e vegetariani e scrive in modo sorprendente. Parla degli Stati Uniti come il paese che consuma più latte e prodotti lattiero-caseari a persona; La posizione degli americani varia ogni anno, ma di solito è intorno al sesto posto, sebbene la produzione totale sia la più alta, ma distribuita tra più consumatori rispetto al nostro caso. Dopotutto, non ha dovuto cambiare le sue dichiarazioni negli ultimi venti anni, ma queste sono state confermate.

Il libro ci illumina su allergeni comuni e possibili sostanze tossiche che spesso finiscono per essere la causa del dolore cronico.

Il dottor Twogood dimostra che possiamo migliorare significativamente la nostra salute generale e alcuni dolori cronici con un cambiamento nella nostra dieta e stile di vita. Evita di usare la parola " cronico ", poiché viene spesso utilizzato per chiamare stati che non miglioreranno mai.

Tuttavia, parla dell'abilità di auto-guarigione del corpo (link in inglese), a condizione che sia "attivato". Ciò si ottiene con un'alimentazione e comportamenti sani.

Equilibrio acido-base

© CC0, hastywords, pixabay
Il dottor Twogood ci spiega in "NO MILK!" (Milk no!, P. 55) che le sostanze che causano infiammazione nel luogo in cui si è verificata una lesione sono per lo più acide: "Se il sangue è acido dovuto all'alimentazione, la risposta infiammatoria in caso di lesioni è più violenta, cioè produce più dolore »
Tuttavia: il sangue mantiene un pH molto costante, quindi sono probabilmente queste sostanze acide che scatenano la reazione e non che il sangue "è acido", come si legge comunemente nella letteratura commerciale (link in inglese).

Wikipedia in tedesco sull'equilibrio acido-base : l' omeostasi (vedi anche fisiologia ) mantiene un pH di 7,4 (± 0,05) nel sangue nel flusso dei processi metabolici . I disturbi dell'equilibrio acido-base del corpo producono acidosi (acidità) o alcalosi (alcalmia) e possono mettere in pericolo la vita dell'individuo.

Nel tampone chimico : il valore di pH regolato è 7,4 (7,35-7,45).

Il sangue dell'essere umano è sempre di base.

L'infiammazione e il dolore sono processi chimici che si verificano a causa della presenza di allergeni e tossine a causa, tra l'altro, di cattive abitudini alimentari. E così si verifica il momento.

Il dolore cronico ha spesso un'origine chimica e non, come molti credono, un'origine fisica.

L'autore presenta un elenco degli alimenti che più comunemente causano tali disturbi cronici. Innanzitutto, il primo nell'elenco è il latte e i suoi prodotti derivati. In secondo luogo, il cioccolato, seguito dal glutammato (link in inglese), dal glutine e da alcuni farmaci.

Il dottor Twogood raccomanda di consumare prodotti che non riportano un'etichetta nutrizionale , ovvero il minor numero possibile di prodotti naturali trasformati. Per fare ciò, si consiglia di seguire una dieta equilibrata che contenga, ad esempio, frutta, verdura, uova, riso, fagioli, avena (semola), carne magra e acqua.

Indice dei contenuti e testo di copertina

Indice dei contenuti

«Fallo ora» - Inizia ora!

«Non mangiare caseina» - Non consumare caseina

«Non mangiare cioccolato» - Non consumare cioccolato

«Non mangiare cibi trasformati» (MSG) - Non consumare prodotti precotti

«Basta dire no ai farmaci» - Di 'no ai farmaci

«Non mangiare glutine» - Non consumare glutine

«Non mangiare cibo da ristorante» (MSG) - Non mangiare nei ristoranti

«Muovi il tuo corpo - Molto» - Muovi lo scheletro il più possibile

«Mangia solo questi alimenti» - Mangia solo questi alimenti

«Non fumare» - Non fumare

«Le buone notizie» - Le buone notizie

«Ulteriori informazioni» - Ulteriori informazioni

Testo di copertina

Il dott. Daniel A. Twogood pratica la medicina nel suo studio da 30 anni e grazie a ciò ha scoperto che il dolore cronico non ha le stesse cause del dolore acuto.

Secondo il dottor Twogood, la medicina convenzionale ha problemi a fermare il dolore cronico perché focalizza erroneamente il suo trattamento. Di solito li tratta come se fossero feriti.

Se sei stanco di test e trattamenti, trova un altro modo per alleviarli. Leggi questo libro, molto facile da capire, e scopri come puoi far scomparire il tuo dolore cronico.

© CC-by-sa 2.0, Daniel Twogood

2. Revisione

Per anni, medici e membri del governo ci hanno fatto credere che il latte fosse essenziale per una buona salute. Ossa forti e protezione contro l'osteoporosi erano il risultato di un'adeguata assunzione. Se non avessimo consumato abbastanza latte e derivati, stavamo per appassire e morire ... Ma questa non è la verità. In realtà, è vero il contrario.

2.1. «Fallo ora» - Inizia ora!

Il dottor Twogood afferma: Non provare quello che ti dico, perché provare non è lo stesso che fare. Questo vale per tutto ciò che fai: esercizi di ginnastica, dieta o un programma tutto tuo, per il quale uno deve agire con tutta la convinzione, non semplicemente per provare. Perché di solito non funziona.

Non provare quello che ti dico, perché provare non è lo stesso che fare. Crede che, per ottenere i risultati desiderati, il cambiamento debba essere mantenuto per tre mesi, in modo che il corpo si abitui.

Ciò coincide con ciò che molti altri autori e studi scientifici hanno detto al riguardo. L'autore ritiene inoltre che non dovrebbe essere rinviato se è convinto che possa e sarà realizzato.

2.2. «Non mangiare caseina» - Non consumare caseina

© CC-by-sa 2.0, Collage Catalina Sparleanu, PhD, PDPhotos,Julenka, Jilll111,Daria-Yakovleva

Gli americani consumano calcio, latte e latticini come nessun altro paese, secondo l'autore. Sfortunatamente, e diversamente dalle donne cinesi, le donne americane soffrono più frequentemente di osteoporosi.

Tuttavia, i vegetariani (anche se in realtà si riferiscono ai vegani) in tutto il mondo godono di ossa forti senza consumare latte, latticini o integratori di calcio.

Nel mondo occidentale, vegani e vegetariani spesso mangiano nel modo sbagliato e spesso non hanno alcun vantaggio sul resto della popolazione.

È necessario essere ben informati per sfruttare veramente i chiari benefici per la salute e le prestazioni di questo tipo di dieta.

Assorbimento del calcio nell'intestino tenue

L'assorbimento del calcio nell'intestino tenue dipende dalla proporzione del minerale rispetto al fosfato, nonché dalla quantità di proteine nella dieta. Il rapporto Ca / Ph ottimale è 2: 1. In una dieta ricca di proteine, il fegato scompone le proteine in eccesso e le converte in composti di urea e azoto. Quindi, il rene elimina queste sostanze.

Poiché i composti dell'urea e dell'azoto sono diuretici, ci fanno trasportare più elettroliti, incluso il calcio. Il latte vaccino è ricco di proteine e, oltre a contenere un'alta percentuale di calcio, contiene anche molto fosfato. Il suo consumo provoca un bilancio negativo del calcio.

Una dieta ricca di proteine e fosfati, specialmente nel caso delle bevande gassate, riduce le riserve di calcio nel corpo. Affinché i processi corporei si svolgano in modo ottimale, la percentuale di calcio nel sangue deve rimanere sempre uniforme. Il calcio osseo è immagazzinato dagli osteoblasti , mentre gli osteoclasti sono responsabili del rilascio.

Perché peggiora con l'età?

Quando viene consumato molto calcio, il corpo immagazzina l'eccesso nelle ossa , dice l'autore in modo semplicistico e, quindi, non del tutto corretto. Nei paesi con un elevato apporto di calcio, sia i giovani che gli anziani hanno ossa molto fragili. Ma, in questo caso, l'autore non distingue tra calcio dai latticini o dai prodotti vegetali, ed entrambi danno risultati molto diversi.

Il motivo per cui questa situazione peggiora con l'età secondo lui è che con l'età perdiamo la nostra capacità di rinnovare le cellule.

Se consumiamo troppo calcio e sovraccarichiamo i nostri osteoblasti, presto diventano paralizzati.

Quando consumiamo prodotti lattiero-caseari, in particolare il latte di mucca, dobbiamo tenere presente che il latte di mammifero contiene caseina. Le fonti di energia negli alimenti sono proteine , grassi e carboidrati .

La caseina si trova soprattutto nel latte e nei prodotti lattiero-caseari ed è principalmente responsabile per il dolore cronico, artrite , fibromialgia e mal di testa.

Nel latte, il problema del dolore non è la percentuale di grassi o carboidrati, ma la caseina. Ad esempio, il burro è prodotto dal grasso nel latte e non contiene caseina; Tuttavia, latte parzialmente scremato e latte scremato, sì. Questo perché il problema è assunto dagli acidi grassi.

Intolleranza al lattosio e allergia al latte

L'intolleranza al lattosio non è la stessa dell'allergia al latte . Entrambi possono verificarsi indipendentemente o contemporaneamente.

Un'allergia al latte non viene risolta con il consumo di latte senza lattosio, poiché contiene ancora la sostanza responsabile dell'allergia , che è la caseina.

Per sbarazzarsi del dolore cronico, la caseina deve essere evitata, in quanto è uno degli allergeni alimentari più comuni ( intolleranza alimentare ).

Le malattie causate dalla caseina sono elencate alle pagine da 12 a 15. Alcuni esempi di fonti di caseina abbastanza sconosciute (e nascoste) sono il caseinato di sodio nella crema di caffè o i frullati con latte o proteine in polvere (frullati di proteine ecc.)

Successivamente, troviamo alcuni esempi di malattie e problemi che, fino ad oggi, non sono ancora stati collegati al latte. Avrei dovuto aggiungere ragioni per dare loro più credibilità. Uno degli esempi che espone è la sindrome del tunnel carpale. La spiegazione può essere trovata nel suo libro " No Milk " (Milk no!) (Fare clic sul collegamento per accedere alla nostra recensione in spagnolo).

Per evitare la caseina, non consumare latte, latticini o prodotti trasformati o derivati del caseinato di sodio o di potassio (elencati alle pagine 16/17). Maionese, burro e uova non contengono caseina.

2.3. «Non mangiare cioccolato» - Non consumare cioccolato

Il cioccolato è l'alimento che favorisce maggiormente la comparsa del dolore. Una piccola quantità può già causare disagio. Secondo l'autore, tutte le persone sensibili alla caseina contenente latte reagiscono allo stesso modo al consumo di cioccolato, indipendentemente dal fatto che sia bianco, con latte o nero, secondo l'autore.

Il cioccolato è l'alimento che favorisce maggiormente la comparsa del dolore.

Dal libro "No Milk" sappiamo che tutti i tipi di cioccolato contengono zucchero e cacao. Anche il cioccolato al latte contiene latte. Nel cacao troviamo la teobromina , uno stimolante che, insieme allo zucchero, provoca forti dolori e che, combinato con il latte, forma il cibo che favorisce maggiormente la comparsa del dolore. (Dottore Daniel A. Twogood , " NO MILK! ", P. 100).

«Dieta eliminativa»

Alfred, un amico canadese, mi ha scritto:

Mia moglie soffre di osteoartrosi da molti anni, nota anche come osteoartrite. Per questo motivo abbiamo condotto uno studio intensivo su Internet (che ha portato il Dr. John McDougall e altri ad essere interessati all'argomento). Grazie alla dieta di eliminazione proposta, si rese conto che tutto ciò che conteneva latticini o prodotti caseari di qualche tipo, anche in quantità molto ridotte, causava dolori articolari. Sfortunatamente, è successo anche con il cioccolato. Il mio palato è felice!

Ciò dimostra che, sebbene alcuni soffrano di mangiare una singola porzione, altri possono mangiare tutto il cioccolato che desiderano senza subire effetti negativi (o che possono essere associati).

2.4. «Non mangiare cibi trasformati» (soprattutto per evitare GMS) - Non consumare prodotti precotti

© CC0, ecoyou, Pixabay

È tempo che i dottori inizino a chiedergli cosa mangia , dice l'autore all'inizio di pagina 101. Ma questo non è altro che un desiderio, perché i dottori stessi generalmente non sanno molto della nutrizione. Non è contemplato nella sua formazione.

I piatti precotti contengono molti prodotti chimici che per alcune persone possono essere tossici, pericolosi o, almeno, discutibili.

Il glutammato monosodico e l' aspartame possono causare dolore. Il glutammato monosodico (GSM o MSG in inglese) è un esaltatore di sapidità e oggi può essere trovato principalmente nei prodotti precotti. Vedi anche acido glutammico .

Il glutammato monosodico è una neurotossina molto potente

Le alghe contengono naturalmente glutammato monosodico, qualcosa che i giapponesi hanno scoperto migliaia di anni fa. Nel 1909, Kikunea Ikeada riuscì a separare il componente chimico responsabile dell'intenso sapore, l' amminoacido glutammato che, combinato con sodio , dà origine a un tipo di sale. Quindi ha ottenuto il brevetto per questa scoperta.

Fino al 1948, i giapponesi non trovarono acquirente di glutammato monosodico. È stato interessante per l'industria solo quando è stato garantito che uno dei suoi "effetti collaterali" era la sua capacità di rimuovere il gusto in scatola dagli alimenti confezionati.

Precedenti studi sugli animali hanno dimostrato che il glutammato monosodico è una neurotossina molto potente che infiamma le cellule nervose non appena viene a contatto con esse.

Anche i dendriti (appendici cellulari), che sono responsabili dell'invio di impulsi ad altre cellule nervose, sono gravemente danneggiati. Quando il sistema nervoso centrale è interessato, può verificarsi qualsiasi tipo di insufficienza neurologica. Questi possono essere dolore generalizzato, disturbi digestivi, memoria e concentrazione, nonché sbalzi d'umore o demenza.

L'entità delle tossine (sostanze tossiche) dipende dalla dose: se le tossine arrivano per ingestione, inalazione o iniezione nel flusso sanguigno, hanno accesso agli organi. Piccola quantità = leggera reazione; grande quantità = reazione grave o morte.

© CC-by-sa 3.0, Fritz Geller-Grimm, Wikipedia
L'immagine mostra il succo velenoso di euforbia (l' euforbia pulcherrima è meno velenosa). Dubito che l'immagine sia di un'euforbia, poiché proviene dall'Indonesia (Patikan jawa merah) e ha un altro aspetto.

Le spezie pure, come sale, pepe, finocchio, cumino, sedano o rosmarino, tra gli altri, non contengono glutammato. I produttori di alimenti nascondono il glutammato dietro nomi come proteine idrolizzate, estratto di lievito , aromi , spezie o derivati proteici. Se un prodotto precotto viene etichettato "senza esaltatori di sapidità", è probabile che sia vero. Tuttavia, se si afferma che "non contiene esaltatori di sapidità aggiuntivi", il prodotto conterrà glutammato o simili, che in realtà non contribuisce al cibo.

L'aspartame si trova principalmente nei prodotti dietetici / leggeri , (link in inglese) limonata (link in inglese) chewing gum e dolcificanti . Sebbene non sia zucchero, stimola le papille gustative per il dolce, cioè produce qualcosa come un'allucinazione sensoriale, ma non fornisce calorie. La convinzione che l'aspartame sia perfetto per perdere peso è falsa.

Il consumo di tossine nervose ( neurotossine ) comporta più rischi che benefici. Rinunciare a glutammato e aspartame rigorosamente è fondamentale per evitare il dolore cronico.

Pertanto, evitare i prodotti il cui imballaggio ha un'etichetta con informazioni nutrizionali. Molti additivi alimentari, come il glutammato o l'asparatam, sono malsani o addirittura pericolosi, come dimostrato da alcuni studi sugli animali. Tuttavia, le autorità alimentari li considerano sicuri. (Malattie pagina 23/24).

2.5. «Basta dire no ai farmaci» - Di 'no ai farmaci

I farmaci sono potenziali veleni che disturbano anche un sistema già squilibrato.

Per curare un organo dovremmo eliminare la tossina che lo fa ammalare, non aggiungerne un altro per bilanciare l'equilibrio.

Nota: tuttavia, la pratica è molto diversa, poiché è molto difficile trovare la radice del problema. Inoltre, la maggior parte dei pazienti non sarebbe favorevole a rinunciare a uno dei loro cibi preferiti.

Esempi in materia

Il colesterolo è anche prodotto dall'organismo, che versa la sostanza nel flusso sanguigno in modo che, tra le altre attività, si occupi di riparare i vasi sanguigni. Tuttavia, se mangi o bevi troppe proteine animali (carne, latte, ecc.), Il corpo è danneggiato, almeno quando il livello di colesterolo nel sangue supera quello di una persona vegana media. Soffre anche se rientra nei normali parametri con cui la medicina misura la "popolazione sana". Da un certo livello, il colesterolo alto è noto come ipercolesterolemia .

Le persone reagiscono geneticamente in modo diverso al colesterolo alimentare. Inoltre, anche la propria produzione varia in base alla genetica. Ma l'autore afferma semplicemente: evitare cibi creati per ridurre i livelli di colesterolo, in quanto possono causare dolore cronico. Per raggiungere gli stessi fini, cambia le tue abitudini alimentari. Elenca i prodotti e fa riferimento ai tipici effetti collaterali, come debolezza o intorpidimento di gambe e piedi.

L'autore afferma anche che le statine probabilmente riducono la pressione sanguigna (a volte troppo), ma non riducono il rischio di problemi cardiovascolari, come ci si potrebbe aspettare. Inoltre, le statine possono causare dolori muscolari e danni al fegato.

Aspetti salienti: semi di lino che includiamo, ad esempio, nella nostra colazione Erb-Muesli senza glutine , che ha anche un'alta percentuale di acidi grassi omega-3 e fibre, carciofi e aglio, che aiutano a migliorare il livello di colesterolo nel sangue e, allo stesso tempo, ridurre l'assunzione di colesterolo. L'altra misura necessaria è praticare sport.

Ipercolesterolemia familiare

© CC-by-sa 3.0, Bobtheowl2, Wikipedia
Ci sono malattie che dipendono dalla persona che riduce il consumo di una sostanza. Il più comune è l'ipercolesterolemia familiare, che ha una frequenza di due persone per mille.

Scrittura: cause ed effetti spiegati in modo semplice

Allergeni o tossine presenti nel sangue causano infiammazione, che a sua volta danneggia i vasi sanguigni. Il tabacco produce numerosi problemi di salute, tra cui l'infiammazione delle arterie. La causa principale dell'infiammazione arteriosa è la xantina ossidasi . La xantina ossidasi si trova, ad esempio, nella membrana cellulare dei grassi del latte.

La xantina ossidasi corrode le pareti dei vasi sanguigni per creare buchi

Durante il processo di omogeneizzazione del latte, il grasso in esso contenuto viene frantumato ad alta pressione per unificarne le dimensioni. In questo modo ottieni il latte per avere meno panna .

All'inizio, il grasso del latte è più grande e più vario. Ciò significa che gli enzimi digestivi possono dividerlo meglio e rilasciare xantina ossidasi. Successivamente, l'intestino distrugge il grasso nel latte già diviso.

Nel latte omogeneizzato, il grasso del latte è uniformemente grande, in modo che le pareti intestinali lo assorbano senza separazione preventiva e, con essi, la xantina ossidasi che contengono, che passa nel flusso sanguigno. La xantina ossidasi corrode le pareti dei vasi sanguigni per creare buchi.

Per riparare il danno, il corpo invia più colesterolo al flusso sanguigno.

Un trattamento con statine per ridurre il livello di colesterolo può significare una riparazione insufficiente dei problemi nei vasi. Nel caso di "Fosam ..", un medicinale per il trattamento dell'osteoporosi, l'attività degli osteoclasti è ridotta. Questo è un errore, perché il corpo ha bisogno di osteoclasti per inviare calcio al resto del corpo in qualsiasi momento.

Il segreto per mantenere ossa forti si trova in questi tre punti: ridurre l'assunzione di proteine, non consumare bevande gassate e camminare regolarmente.

L'osteoporosi e i livelli elevati di colesterolo possono essere evitati. Siamo stati venduti che i problemi di cui sopra possono essere trattati solo con farmaci. In realtà, la soluzione prevede un'alimentazione sana ed esercizio fisico sufficiente con carichi per le ossa.

2.6. «Non mangiare glutine» - Non consumare glutine

Il glutine è il secondo allergene più comune, solo dietro la caseina. La maggior parte dei problemi digestivi sono dovuti alla caseina contenuta nel latte, nei prodotti lattiero-caseari e nel glutine, che secondo Twogood si trova nel grano , nell'orzo , nella segale e nel farro .

Tuttavia, farro verde (compitato quando non ancora maturo, link in tedesco), grano khorasan (link in inglese, una vecchia varietà di grano ) o ibridi di grano duro come kamut o triticum monococcum (piccolo gluma ) contiene anche glutine.

La farina d'avena (Avena sativa) è uno dei cereali più sani e di solito contiene solo piccole quantità di glutine.

Tutti coloro che vogliono evitare i cereali troveranno ricette con quinoa, miglio, semi di lino, sesamo, grano saraceno, ecc., Come Erb-Muesli, che non contiene glutine o lattosio.

© CC0, Logga Wiggler, pixabay

Che il latte di mucca non sia benefico per l'uomo è logico, poiché la mucca produce latte per i suoi vitelli . Ma il grano è il nostro pane quotidiano!

Perché il glutine è uno degli allergeni più comuni?

Il grano originale, proveniente dal Medio Oriente, era benefico per l'uomo. Tuttavia, il grano è stato modificato nel corso degli anni con miglioramenti delle piante .

Nel 1950, Norman Borlaug riuscì a coltivare un "grano ad alto rendimento" che lo portò a ricevere il premio Nobel.

Per mezzo dei raggi X, il grano divenne più resistente e produttivo, il che evitò o ridusse il numero di carestie.

Tuttavia, ci sono molti consumatori che non tollerano questa nuova specie. Con esso, superano la tolleranza al glutine e danneggiano gradualmente il loro intestino tenue. Inoltre, l'aumento del consumo di prodotti a base di cereali, come pane, pasta o pizza, rende l'intolleranza al glutine quattro volte più frequente rispetto al 1950. (Malattie p. 34, sotto).

Le alternative al glutine ricche di amido sono proposte a pagina 34.

2.7. «Non mangiare cibo da ristorante» (GSM) - Non mangiare nei ristoranti

A questo proposito c'è solo una pagina con alcune frasi chiave come: Il cibo preparato da terzi è pericoloso per la salute o per essere consapevole degli ingredienti che trasporta, è meglio preparare il cibo a casa .

2.8. «Muovi il tuo corpo - Molto» - Muovi lo scheletro il più possibile

Per evitare il dolore cronico, non smettere di muoverti, poiché l'immobilità causa complicazioni. Ci sono anche alcuni suggerimenti su come continuare a muoversi, anche se hai un lavoro sedentario.

La frase principale è probabilmente: devi camminare per goderti la vita. Continua a camminare e puoi sempre farlo .

2.9. «Mangia solo questi alimenti» - Mangia solo questi alimenti

Questa sezione contiene anche solo una pagina (39) sotto forma di un elenco: frutta, verdura, riso, pasta di riso, fagioli, uova, noci non salate, carne magra, cornflakes senza spezie, patate fritte senza spezie, fiocchi farina d'avena o porridge

Il porridge (link in tedesco) è fatto con semola grossa. In questo caso, non è grano, ma mais. Il porridge (collegamento tedesco) di mais è molto popolare negli stati del sud degli Stati Uniti. Sono simili alla polenta .

La maggior parte della popolazione non è in grado di smettere di mangiare carne

© CC0, domeckopol, pixabay
La maggior parte della popolazione non è in grado di smettere di mangiare carne, che di solito non è dannosa in piccole quantità, anche se la menziona anche. Chi si preoccupa del benessere degli animali e dell'ambiente probabilmente può lasciarlo ...

Per quanto riguarda le bevande, il Dr. Twogood menziona: acqua, infusi, succhi di frutta, latte vegetale, cioè riso, mandorle, cocco o soia.

Con questo elenco, vuole offrire alla popolazione qualcosa che probabilmente sarà in grado di fare, dal momento che una dieta più rigorosa non funzionerebbe. Tuttavia, è sorprendente che non menzioni il pesce. Parla anche di diversi tipi di semi che, ad esempio, forniscono acidi grassi sani, come accade nel nostro Erb-Muesli.

2.10. «Non fumare» - Non fumare

A pagina 40, l'autore afferma: l' inalazione del fumo di tabacco influisce negativamente su tutto . Sarcasticamente, afferma che il corpo di un fumatore non riceve abbastanza ossigeno fino a molto tempo dopo, quando è costretto a indossare un respiratore.

In questo modo, si riferisce alle persone che sopravvivono al tabacco senza subire il cancro, ma il cui sistema è così danneggiato che devono ricevere ossigeno direttamente per continuare a vivere.

Ci ricorda che nel 1994 l'industria del tabacco ha dovuto rendere pubbliche le sostanze chimiche che contenevano i suoi prodotti e l'elenco aveva 599 sostanze.

Sembra che si tratti solo di additivi, perché ha dovuto menzionare anche il cioccolato come una di quelle sostanze. L'industria del tabacco, ovviamente, ha migliorato il gusto delle sigarette in modo che molte persone non siano in grado di smettere di fumare. Sebbene siano malati cronici.

2.11. «Le buone notizie» - Le buone notizie

La maggior parte dei dolori cronici può essere alleviata evitando latte, latticini e cioccolato. Anche il glutine e i farmaci sono una causa comune di tale dolore, ma in generale meno comuni.

Dopo 90 giorni di astinenza, la maggior parte mostra meno sensibilità quando riprende le sue vecchie abitudini alimentari.

Afferma che devi consumare un allergene per una settimana in modo che raggiunga il flusso sanguigno e, quindi, gli organi.

Pertanto, l'eventuale allergene dovrebbe essere consumato meno di una volta alla settimana.

Le allergie non dipendono dalla dose

Le allergie non dipendono dalla dose. Un consumo settimanale provoca già una reazione che può durare fino a una settimana. Il 20% delle persone con sensibilità alla caseina ha un'allergia fissa e reagisce ad ogni esposizione. Pertanto, è importante scoprire a cosa una persona è veramente allergica.

In tal modo, si scopre che le allergie più comuni sono al latte, ai latticini e al cioccolato e, quindi, l'idea che dovrebbero essere evitate per il resto della vita o, almeno, fino a quando l'allergene specifico è stato scoperto. Funziona meglio una volta trascorsi tre mesi dal ritiro.

Se l'allergene è stato scoperto definitivamente, non dovrebbe avere effetti cronici dopo 90 giorni di sospensione, a condizione che non venga consumato più di una volta alla settimana. Questo perché l'effetto dura alcuni giorni e la ripetizione potrebbe causare accumulo e finire per influenzare, anche se il primo allergene non ha agito.

Quindi, la buona notizia è che non devi fare a meno di determinare gli allergeni per tutta la vita per evitare effetti cronici, anche se è vero che sarebbe l'opzione migliore.

Sappiamo che, individualmente, possono verificarsi allergie ad altre sostanze come le bacche, anche se non sono tra i problemi elencati. Un singolo consumo può avere effetti potenti ed essere molto pericoloso. Pertanto, in questi casi l'accumulo non può essere considerato.

Le allergie di solito non dipendono dalla dose, di solito non aumentano e, se lo fanno, è molto lentamente. Le tossine sono ancora tossine e il loro effetto dipende dalla quantità.

Sebbene non reagiamo in modo significativo a un allergene o a una tossina , le infiammazioni costanti e subcliniche che si verificano nel corso degli anni producono cambiamenti e danni ai tessuti che vengono identificati quando il danno non è più reversibile.

Commenti

Tag Cloud
 che   non   per   del   latte   Nel   sono   dolore   Con   anche   Come   più   una   essere   cronico   questo   prodotti   molto   modo   dei   può   libro   della   glutine   Twogood   caseina   Tuttavia   corpo   glutammato   mangiare