Fondazione Dieta & Salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

Questa pagina è stata tradotta tramite Google Translator

Recensione del libro «Latte, denaro e follia» di N. Baumslag

List Commenti Stampa

Il dott. Baumslag spiega l'importanza dell'allattamento al seno e i problemi derivanti dall'allattamento artificiale che ogni futura mamma dovrebbe conoscere.

conclusione

Il lavoro si basa su studi scientifici per documentare l'importanza dell'allattamento al seno per i neonati. Il tempo di allattamento al seno raccomandato è molto più lungo di quello che le madri di solito dedicano a questo periodo della vita. Il periodo ottimale dovrebbe raggiungere un anno, sebbene dopo alcuni mesi possano essere aggiunti alimenti complementari.

Il libro non discute i cambiamenti che subiscono le donne in gravidanza dopo il parto ( postpartum ), ma riscrive l'importanza del colostro e del latte materno, che si adatta al bambino.

Inoltre, gli alimenti complementari non dovrebbero includere latte di altri animali e non è consigliabile che le madri che allattano bevano latte o prodotti a base di latte. Il libro rivela anche molti altri aspetti chiave e molto utili dell'allattamento al seno. Il professor Baumslag sottolinea quanto segue: "Il latte di mucca serve solo per nutrire i vitelli".

Per informazioni complete sui problemi di salute causati dal latte e dai prodotti lattiero-caseari, sia nei bambini che negli adulti, consiglio di leggere il libro Milch besser nicht! (Meglio il latte!) Di Maria Rollinger o almeno questa recensione .

Gli autori concentrano la loro ricerca su 190 opere presentate in ogni capitolo. La dott.ssa Naomi Baumslag è pediatra e combina il suo lavoro come professore universitario con la sua missione in organizzazioni internazionali come l' Agenzia per lo sviluppo internazionale degli Stati Uniti , l' UNICEF o l' OMS . Per anni è stata presidente dell'organizzazione WPHN , la rete internazionale di sostegno femminile di maggior successo in tutto il mondo. Ha anche l'esperienza pratica accumulata in diversi paesi.

Il libro esamina l' allattamento al seno e l' allattamento artificiale dei neonati praticamente da ogni punto di vista, compreso l'aspetto più pratico.

Mostra le ragioni dei diversi comportamenti riguardanti il seno della donna , l'allattamento al seno e l'alimentazione del bambino nel suo insieme. Un altro problema che riguarda il comportamento sessuale durante la gravidanza e l' allattamento in diverse aree culturali , diversi villaggi e in tempi diversi ( filosofia dello spazio e del tempo , freccia del tempo ).

Il comportamento sociale di solito non coincide con i bisogni naturali. A seconda dello spirito del tempo e della religione ci sono comportamenti totalmente diversi. I comportamenti innaturali sono spesso associati a un alto tasso di mortalità infantile non necessario. Le pagine del libro scopriranno gli errori commessi nella cura del bambino e le gravi conseguenze che ne derivano. Sottolinea inoltre l'importanza dell'allattamento al seno ad un programma flessibile.

Quindi sostengono l'importanza di prolungare l'allattamento al seno e i motivi per cui questa abitudine, così come il letto o il letto familiare, genera un legame emotivo con il bambino. Viene creata una sincronizzazione delle intensità del sonno ( stato di coscienza , sonno , fasi del sonno ) di madre e figlio. Il bambino non ha motivo di piangere e la madre e il bambino dormono profondamente e non disturberanno il resto della famiglia.

Né ti dimentichi di descrivere i migliori trucchi per stimolare la produzione di latte. Queste e altre pratiche sono ancora difficili da capire in Occidente .

Figure come la genitorialità amore o infermieristico, e altri aspetti ci invitano ad approfondire la storia e imparare su diversi comportamenti che noi conosciamo oggi. Il libro racconta le cure per l'allattamento che sono ancora praticate oggi e che non crediamo possibili.

Sia questa recensione che il libro stesso mostrano il grande successo che il latte artificiale ha avuto nonostante il fatto che, per la sua qualità, non possa mai sostituire completamente il latte materno. Ci sono ragioni e motivi molto logici con fondamento scientifico.

A tutto ciò dobbiamo aggiungere la storia dei boicottaggi contro i produttori di alimenti per l'infanzia, con particolare riferimento ai tassi di malattia e mortalità che derivano da tali alimenti.

Infine, sottolineano anche l'importanza delle aziende che concedono un congedo di maternità retribuito, cosa che negli Stati Uniti. UU. Non è successo fino alla metà degli anni '90.

CLICK FOR: A proposito degli scrittori

La dott.ssa Naomi Baumslag è pediatra e professore presso la Georgetown University School of Medicine di Washington DC e presidente (dal 2015) della Women's International Public Health Network ( WIPHN ) di Bethesda, Maryland, USA. UU. Ha lavorato come consulente presso l'Agenzia per lo sviluppo internazionale degli Stati Uniti , l' UNICEF , l' OMS , il ministero georgiano delle risorse umane , la Fondazione PAHO (ex PAHEF), in agenzie governative di diversi paesi in via di sviluppo, nonché in il consiglio sanitario di La Liga de la Leche Internacional (LLL) e l' Alleanza mondiale per l'allattamento al seno (WABA) .

Il dott. Baumslag ha scritto più di 100 articoli ed è autore di otto libri. Inoltre, partecipa a conferenze internazionali. Il suo sito Web è: baumslag.com .

Dia L. Michels è un pubblicista scientifico che collabora con periodici e riviste di tutto il mondo. Il suo impegno per l'allattamento si basa sia sulla sua ricerca che sulla sua esperienza nella cura dei suoi bambini malati per sei anni. Questo è il secondo libro che ha scritto con il Dr. Baumslag .

Redaction comment

Il professore e dottore in medicina Naomi Baumslag è, come appare nell'autore della Open Library dei seguenti libri:

  • Medicina omicida, dal 2005,
  • Primary Health Care Pioneer (1986);
  • Una guida per donne alle infezioni da lieviti, 1992
  • Assistenza familiare, dal 1973.

2. Recensione del libro

In generale, l'allattamento al seno è considerato un atto naturale controllato dagli ormoni. Tuttavia, gli autori del libro chiariscono che, in realtà, nel caso degli umani e di altri primati, è un'usanza appresa. Diversi punti di vista sono importanti per noi. Inoltre, a seconda del clima intellettuale e culturale, nonché della società, il seno femminile è diventato un simbolo sessuale .

Capitolo 1: Allattamento al seno, credenze e pratica

Il capitolo 1 comprende le seguenti sezioni ed epigrafi:

Sezione 1:
Dogane legate all'allattamento al seno in tutto il mondo; il seno come simbolo sessuale; tabù sessuali; nutrizione durante la gravidanza e dopo il parto; voglie durante la gravidanza; paure per la gravidanza e il parto; assistenza al parto; assistenza materna; galattogogo (sostanza che stimola la produzione di latte); colostro o primo latte; parto pretermine ( parto prematuro) e neonati a basso peso alla nascita ( neonatologia ); Il latte materno è abbastanza completo? forme di allattamento al seno; modi per trasportare il bambino; durata dell'allattamento al seno;

Sezione 2:
La figura dell'infermiera o della scuola materna, il cibo sostitutivo e le proprietà curative del latte materno; selezione infermiera ; gli schiavi come neonati complementari e il loro ruolo di infermiere; È necessario dare alla luce un bambino per poter produrre latte? sostituti del latte; tiralatte ; banche del latte materno; allattamento inter-specie; allattamento al seno di bambini più grandi; proprietà curative del latte materno.

2.1. Allattamento al seno, opinioni e pratica

Gli autori sottolineano che la nascita e la maternità sono strettamente legate alla religione e ai costumi. Questo è il caso degli ebrei che rispettano le leggi e gli insegnamenti del Talmud e della Torah , secondo i quali i bambini dovrebbero essere allattati al seno per almeno due anni (p. 5). Le famiglie più ricche, tuttavia, tendono a fare il contrario.

Puoi fare clic su tutte le immagini e ingrandirle alla loro dimensione originale!

È dimostrato che i bambini che sono alimentati con latte materno hanno un'aspettativa di vita più lunga , tuttavia, l'allattamento al seno e la sua durata rimane una moda passeggera. A volte l'allattamento al seno è diventato un'attività disgustosa, poco femminile o addirittura malsana.

In generale, le persone non hanno difficoltà a imitare le abitudini adottate dalle classi sociali con maggiore prosperità o ricchezza .

Un esempio di ciò è accaduto in Cina, dove le donne appartenenti alle classi superiori non potevano allattare al seno, poiché i loro abiti dovevano essere completamente aderenti al corpo, anche nella zona del petto.

CLICK FOR: Il torace della donna divenne un oggetto sessuale

In alcuni stati degli Stati Uniti UU. Alle donne non è stato permesso di allattare al seno i loro bambini e sono stati rimproverati dalla polizia - nessuna possibilità di protestare - anche se lo hanno fatto in un'auto parcheggiata privata.

Il seno della donna divenne un oggetto sessuale e la Food and Drug Administration ( FDA ) degli Stati Uniti ricevette le seguenti informazioni dalla American Society of Plastic Surgeons (ASPS):

Esiste un corpus sostanziale e allargato di informazioni mediche e opinioni secondo le quali queste deformità (seno piccolo) sono in realtà una malattia (che non è stata corretta, si traduce in una) totale mancanza di benessere.

Sempre più rapporti medici e opinioni indicano che queste deformità (seno piccolo) sono in realtà una malattia che, se non trattata correttamente, potrebbe innescare un'indisposizione nella persona colpita (p. 7)

In altre parole, arrivarono a dire che il seno piccolo è una malattia che deve essere sradicata!

Solo nel 1990, sono riusciti a far eseguire solo interventi di chirurgia estetica a soli centotrentamila donne per aumentare le dimensioni del loro seno. Nonostante le conseguenze negative sulla salute e i casi di morte, la FDA non è intervenuta sulla questione.

Gli autori affrontano il problema dei tabù dei rapporti sessuali durante l'allattamento al seno per motivi pesanti, poiché quei bambini nati in un periodo di tempo troppo breve dopo il primo spettacolo di nascita, nelle culture più primitive, uno sviluppo più lento e tassi di mortalità ancora più elevati.

Lo stesso vale per i bambini che non sono stati allattati al seno con latte materno o per un breve periodo. Nel libro troviamo alcune figure che supportano questi argomenti. Compaiono anche esempi concreti di culture diverse.

CLICK FOR: L'argomento dei tabù sulle relazioni sessuali

Soprattutto in Africa, le madri che allattano di alcune tribù non possono fare sesso con i loro mariti. Ad esempio, secondo la tradizione Zulu, se una goccia di latte materno cade sulla pelle di un uomo, rimarrà impotente (p. 8).

Per questo motivo, gli uomini sollecitano le loro donne - per centinaia di anni - a smettere di allattare al più presto possibile e sostituire il latte materno con latte artificiale, un'usanza che le nostre multinazionali del latte occidentali apprezzano.

A questo va aggiunto che l'estrogeni pillole di controllo delle nascite non lasciare così tanto il flusso del latte. Durante la nascita , il parto o il parto in ospedale nessun tabù sessuale può essere valido. È un periodo molto breve fino all'arrivo del bambino successivo, con tutti i disagi che comporta.

L'ormone ossitocina viene prodotta durante il processo di nascita e durante l'allattamento e aiuta la madre che allatta a essere calma e affettuosa, tuttavia, diminuisce la lubrificazione della vagina in modo che i rapporti sessuali possano diventare spiacevoli. La natura ha anticipato che un bambino può svilupparsi meglio senza che vi sia una nascita successiva immediata, sebbene gli esseri umani insistano nel cambiare il processo naturale (p. 10).

I requisiti nutrizionali per le donne in gravidanza e in allattamento sono completamente diversi a seconda della zona e del clima intellettuale e culturale. In alcune regioni della Tunisia le donne non mangiano uova, tuttavia, in altri paesi l'usanza è l'opposto e le donne che allattano mangiano tra le sei e le otto uova al giorno.

Gli autori spiegano di tutto, da comportamenti assurdi o dannosi a posture sane.

CLICK FOR: Alcol, latte di vacca e latte di cocco

Il fatto che una donna incinta o - in misura minore - una donna che allatta consuma alcol non ha alcun effetto sul feto è noto da troppo tempo. In Sierra Leone, ad esempio, è vietato alle donne in gravidanza consumare alcolici.

Nello Sri Lanka è vietato alle madri che allattano bere il latte di mucca e alcune di esse lo estendono anche al latte di cocco. Entrambi gli alimenti possono causare reazioni allergiche (p. 13).

Nel testo seguente, gli scrittori si concentrano sulle voglie delle donne in gravidanza. Alcuni sono irragionevoli, mentre altri sono più che giustificati.

Il filosofo Platone descrisse 400 anni fa aC i costi che le donne incinte rappresentano per la terra. Possiamo immaginare che quando ha parlato della "terra", Platone fu per la fornitura di vitamina B12 e di alcuni minerali.

CLICK FOR: Mangia l'argilla

Anche mangiare argilla era un'usanza nota che alcune donne praticano ancora in Africa e negli Stati Uniti. L'argilla contiene una grande quantità di ferro e elementi chimici (micronutrienti) come sodio (Na), manganese (Mn), arsenico (As), argento (Ag), molibdeno (Mo) o uranio (U) e ha proprietà antibatteriche grazie al suo alto pH. Gli studi attuali mostrano che le argille ricche di ferro presenti in alcuni campi hanno un effetto antibatterico.

Redaction comment

Il sodio è un nutriente essenziale per tutti gli organismi viventi.

Il manganese è un elemento essenziale per tutte le creature e parte integrante di numerosi enzimi .

L'arsenico è considerato un oligoelemento presente nell'uomo, tuttavia l'importanza biologica dell'arsenico per l'uomo non è ancora del tutto chiara. Per molti animali, l'arsenico è un elemento essenziale per la vita.

L'argento è disponibile come colorante alimentare E 174 anche nel settore alimentare, ad esempio per rivestimenti per cioccolatini e liquori dolciari .

Il molibdeno è un altro oligoelemento essenziale per quasi tutti gli organismi viventi, in quanto è parte integrante del centro attivo di un gran numero di enzimi come nitrogenasi , nitrato reduttasi o solfite ossidasi .

Nella storia dei Grimm Brothers per bambini di Rapunzel , la madre incinta è pallida e indebolita. Per questa ragione, il futuro padre ruba le foglie delle campane (rapónchigo o ruiponce, rapunzel in tedesco) (in inglese Rapunculus Campanula ) dal giardino vicino.

Le voglie speciali durante la gravidanza oggi sono considerate sintomi di carenza di alcuni nutrienti.

Oggi sappiamo che le campane o i rapónchigos, così come altre verdure a foglia verde sono ricche di acido folico , noto anche come vitamina B 9 o acido folico.

CLICK FOR: campanule

Immagine da Wikipedia, Fornax (CC BY-SA 3.0).

Wikipedia: campane, campane tutto l'anno, campana, campane, nabil round selvatici, nabiza, rapa montesino, rapillo abbottonato, rapillo piramidale, rapincho, rapinchos, raponce, raponces, rapónchico, rapónchigo, raponcio, rapóndigo, rapóntico, rapuncio, respionzo , respionzos, ruiponce, ruipóntico, ruipóntigo, asta di San José del campo.

La radice è carnosa e può essere preparata come sedano o barbabietole , verdure con un sapore potente, affettando la radice o facendo un'insalata con le sue foglie.

Nel Medioevo venivano coltivati nei giardini delle case e in Alsazia e Svizzera questa specie continuava a essere coltivata tra il 1906 e il 1929. Allo stesso modo in cui accadde con l'erba canonica o la Valerianella locusta , in inverno venivano raccolti i loro fiori.

Nel libro gli autori usano la parola Rampunion in tedesco, che è l'equivalente di rapónchigo.

Gli autori affrontano brevemente i metodi del medico tedesco Prochownik, che sottoponeva i periodi di carestia alle donne con i fianchi troppo strette o deformate. Il suo obiettivo era ridurre il peso dei neonati per ottenere un parto più facile. Questo tipo di misure ha avuto conseguenze fatali per i bambini. Le deformità pelviche hanno spesso origine in malattie come il raticismo o piuttosto l' osteomalacia , cioè la carenza di vitamina D, dovuta a una mancanza di esposizione alla luce solare, a una mancanza di calcio o di potassio (p. 14, 15 ).

Un'altra importante questione trattata dal libro è il servizio alle ostetriche e il successivo sostegno alle giovani madri da parte della famiglia, costumi che contrastano con quelli della società industriale di oggi.

L'importanza del colostro o del latte per i primi giorni è sempre più riconosciuta per i bambini. Per anni si credeva che il latte con un colore un po 'più giallastro e una maggiore densità fosse dannoso per il bambino e per questo motivo in alcuni periodi e culture i bambini sono stati privati del colostro. Questa misura ha causato molte morti premature e una maggiore propensione per questi bambini a soffrire di malattie.

CLICK FOR: Gravi errori commessi da alcune culture

Un esempio di questo è la medicina ayurvedica originaria dell'India, che in S. II prima di Cristo ha permesso al colostro di traboccare. La tradizione ayurvedica raccomandava invece di nutrire il bambino i primi quattro giorni con miele e burro chiarificato: già nel II secolo a.C., la medicina ayurvedica indiana raccomandava miele e burro chiarificato per i primi quattro giorni del neonato, durante i quali la madre il colostro è stato espresso e scartato (p. 24).

Questa usanza arrivò ai tempi biblici. Il libro descrive gravi errori simili a quelli descritti da alcune culture di Guatemala, Afghanistan, Sierra Leone o Lesotho. Ma non è tutto: i medici dell'antica Grecia e di Roma e in seguito in paesi come la Francia o l'Inghilterra hanno raccomandato di scartare il colostro senza assumere una postura critica o riflessiva.

Il dottor Ettmueller era un medico britannico che nel 1699 affrontò la comunità medica del momento perché raccomandava ai neonati di iniziare l'allattamento al seno con il colostro. Nonostante i suoi sforzi, dovettero passare altri cinquant'anni fino a quando nel 1748 il Dr. William Cadogan (link in inglese) fece una dichiarazione di maggior impatto:

Il primo latte materno è purificante e aiuta il bambino ad eliminare a lungo le feci accumulate; Nessun bambino può essere privato di questo latte senza causare danni (p. 24).

Redaction comment

Wikipedia afferma che William Cadogan (1711-1797) fu il primo medico a parlare in modo radicale contro le cinture per bambini (link in inglese) nel suo processo del 1748: Un saggio sull'infermieristica e la gestione dei bambini, dal loro Nascita a tre anni [Saggio sull'allattamento al seno e la cura dei bambini dalla nascita ai tre anni].

Prima di questa pubblicazione, era solito avvolgere i bambini in cinture strette.

In precedenza, la mortalità infantile prematura era molto elevata. Successivamente, nel 1980, Fildes dimostrò che questa misura da sola contribuiva a ridurre la mortalità infantile del 16%.

Nonostante le prove, alcune madri - con il supporto del settore - specialmente negli Stati Uniti. UU. Continuano a svolgere alcune pratiche come nutrire i loro bambini con acqua zuccherata durante i loro primi giorni di vita. L'industria fornisce loro bottiglie speciali per questo e l'assistenza nella pianta di allattamento dell'ospedale è molto più semplice, anche a spese della salute dei neonati, che si abituano alla bottiglia invece di abituarsi al petto della madre ...

In casi eccezionali, potrebbe volerci del tempo perché il latte materno scorra. Anche nelle zone in cui il clima è più caldo, i neonati non hanno più esigenze nutrizionali rispetto al latte materno, anche se il latte non scorre abbondantemente dall'inizio. Di seguito viene discusso l'argomento dei neonati prematuri e dei bambini di peso ridotto (p. 25).

Gli autori criticano, soprattutto, che i pediatri si concentrano solo sull'aumento di peso e se non sono soddisfatti della crescita del bambino raccomandano un latte in formula aggiuntiva invece di controllare lo stato in cui si trova la madre, le sue abitudini mangiare e procedere a correggere le cattive abitudini. Il medico Sorano de Éfeso lo aveva già consigliato 1800 anni fa.

CLICK FOR: Moda dalla Nuova Zelanda

Sfortunatamente, all'inizio del 20 ° secolo, il Dr. Truby King introdusse la moda dalla Nuova Zelanda ai bambini che allattano al seno una volta ogni quattro ore invece di prolungare ogni dose.

Come se ciò non bastasse, è stato analizzato il contenuto di grassi ed è stato deciso di nutrire i bambini con un'alimentazione aggiuntiva in bottiglia invece di optare per i consigli nutrizionali della madre e raccogliere informazioni sul loro ambiente. Il programma è stato sviluppato anche in Inghilterra (p. 28 + 125).

Gli autori discutono dei diversi cambiamenti e differenze esistenti in relazione all'allattamento al seno e all'alimentazione dei bambini e perdono la tradizione dei bambini che dormono con i genitori. Il disagio dell'allattamento al seno diventa più leggero, poiché il bambino può accedere immediatamente al latte quando ne ha bisogno.

Alcuni studi suggeriscono che madre e figlio hanno una relazione misteriosa a causa dell'effetto della prolattina (PRL), che li fa riconoscere, come in un sogno, quando è necessaria un'assunzione di latte. I cicli del sonno della madre e del figlio sono sincronizzati in modo tale che le fasi profonde e più importanti del sonno ( fasi del sonno, ipnogramma, polisonnografia ) rimangano stabili in entrambi. (p. 31).

CLICK FOR: Un meccanismo interno e il pacemaker circadiano centrale

Un meccanismo interno garantisce un ritmo stabile di 24 ore, come il ciclo di sorveglianza del sonno, così come molti altri processi endocrini come la produzione di cortisolo e melatonina . Le funzioni del sistema nervoso centrale segnano un ritmo controllato endogeno con fasi molto diverse che sono chiamate orologi circadiani ( ritmo circadiano ). Vedi anche l' interruzione dei ritmi circadiani e della neurobiologia dell'attaccamento tra madre e bambino. Vedi articolo su colecho .

Personalmente, credo che i metodi per insegnare ai bambini ad addormentarsi siano una postura errata e innaturale, anche se non ci sono studi per confermarlo ...

Il pacemaker circadiano centrale si trova nel nucleo soprachiasmatico (NSQ) dell'ipotalamo mediale. I neuroni NSQ spremono i geni del clock ritmico. Anche negli organi periferici come fegato, pancreas, reni, ghiandole surrenali, cuore e polmoni sono ritmi circadiani molecolari. L'ipotalamo controlla questi orologi periferici.

Oggi sappiamo che una persona che mangia durante la fase inattiva della notte, disaccoppia il pacemaker circadiano centrale nel nucleo soprachiasmatico (NSQ) del resto degli orologi.

L'interruzione cronica dei ritmi circadiani può aumentare l'incidenza di disturbi cardiovascolari, obesità, diabete di tipo 2 e cancro. Il "gene dell'orologio" è stato studiato per la prima volta nella mosca della frutta .

Redaction comment

Sulla simbiosi tra madre e figlio. Articolo di Wikipedia: La psicologa Margaret Mahler definisce l'inizio della fase simbiotica nel secondo mese di vita circa, all'interno della fase orale. Il bambino dipende fisicamente ed emotivamente dalla madre.

"Il bambino non riesce ancora a differenziare i concetti" dentro "e" fuori ", distinguere tra lui e gli oggetti, tra lui e sua madre. Sente ancora che sua madre fa parte della sua persona e lo considera inseparabile, un'unità simbiotica con lei ".

"La madre dovrebbe cercare di comprendere i bisogni del bambino per soddisfarli, poiché il bambino non ne è consapevole. Se la madre è disponibile per suo figlio durante la fase simbiotica, il bambino svilupperà un sentimento di sicurezza fondamentale e fiducia di base Questa relazione tra madre e bambino è la base della capacità del bambino di stabilire relazioni sociali in futuro. "

Vedi anche la teoria psicosociale dello psicoanalista Erik H. Erikson (1902 - 1994).

Gli autori affermano che per fortuna e dopo secoli di utilizzo, la società ha definitivamente smesso di usare le cinture per bambini e descrive i motivi per cui sono state introdotte in alcune società. Questo tipo di cinture può causare problemi nello sviluppo muscolare e nella capacità di coordinazione. In alcuni casi possono anche causare problemi ai polmoni, nelle arterie o nelle vene.

CLICK FOR: I bambini devono necessariamente ricevere il latte materno e devono poter muoversi liberamente

Il noto antropologo Ruth Fulton Benedict (1887-1948) disse che le donne facevano persino concorrenza per vedere chi confezionava meglio il loro bambino. Elenca alcuni esempi in Russia e Romania.

Nel 1740, il dottor William Cadogan del Foundling Hospital di Londra avvertì che i bambini dovevano necessariamente ricevere latte materno e dovrebbero essere in grado di muoversi liberamente.

Uno studio in Turchia ha dimostrato che la cintura del bambino ha causato più polmonite.

Nonostante ciò, oggi questa pratica è ancora in corso nelle regioni dell'Europa orientale, in Asia, Medio Oriente, Mongolia, Afghanistan e in paesi come la Turchia e la Grecia.

La domanda "Per quanto tempo un bambino deve essere allattato al seno" viene ripetuta più volte. La chirurga americana Antonia Novello ci ha dato la seguente risposta nel 1990:

L'American Academy of Pediatrics afferma che i bambini dovrebbero essere allattati al seno fino al compimento del primo anno ... Il bambino che continua fino all'età di due anni sarà fortunato (p. 35).

Questi casi confermano che l'allattamento al seno è diverso in ogni società. Secondo gli autori del libro, giustificano che i bambini debbano essere allattati al seno fino a sei mesi per poter aggiungere gradualmente altri alimenti. Una madre in buona salute con abbastanza latte può allattare al seno per un periodo più lungo, tuttavia, dopo nove mesi, nutrire il bambino basato esclusivamente sul latte materno è una pratica discutibile.

CLICK FOR: l'allattamento al seno

Le dogane possono essere così diverse al punto che le donne nella regione del Lincolnshire orientale hanno allattato i loro bambini fino all'età di sette e otto anni. Nelle Isole Salomone, le donne allattano al seno i loro bambini fino a quando non hanno 15 anni.

L'allattamento al seno come alimento supplementare è ancora il metodo migliore, sebbene nel 1991 a Syracuse, New York (USA), una madre sia stata processata per voler allattare al seno il suo bambino per più di due anni, l'ha trovata colpevole e Hanno temporaneamente preso in custodia il loro bambino.

Quando una donna ha due figli gemelli, l'islamismo consiglia di nutrire l'uomo con latte materno e la figlia con latte artificiale, cosa che porta a disuguaglianze allarmanti, come mostra l'UNICEF all'ospedale pediatrico di Islamabad in Pakistan.

La donna ha seguito il consiglio del medico, che ha causato la morte di sua figlia per malnutrizione ( Marasmus ). A pagina 37 gli autori mostrano l'immagine che la madre ha dato all'UNICEF per essere pubblicata come esempio dissuasivo (p. 37).

2.2. Dalle infermiere alle qualità curative del latte materno

La figura dell'infermiera o del figlio adottivo è nata dall'esigenza di salvare dalla morte quei bambini la cui madre era morta o non poteva dare il latte. Più tardi, per le famiglie più abbienti questa divenne la norma. L'usanza risale al tempo dei faraoni d'Egitto.

Oggi, in Occidente, si sa molto poco sull'allattamento al seno dei bambini da parte di una "madre surrogata" e la semplice idea scatena sentimenti contrastanti. Tendiamo a pensare in questo modo perché abbiamo cibi supplementari che cercano di evitare la mortalità infantile in assenza di latte materno.

CLICK FOR: Foster - infermiere in epoche e culture diverse

La maggior parte delle popolazioni egiziane, babilonesi ed ebraiche stavano allattando i propri figli per tre anni, tuttavia, in Grecia e Roma le famiglie più ricche preferivano usare i loro schiavi.

Gli autori approfondiscono la questione degli infermieri in epoche e culture diverse.

Tra le altre storie, spicca la storia della giovane amante Judith Waterford, che nel 1831 all'età di 81 anni dichiarò con orgoglio che il suo corpo poteva ancora dare latte di qualità simile a quello delle donne più giovani. All'età di 75 anni si lamentava perché poteva nutrire solo un bambino anziché due.

La maggior parte delle persone pensa che solo una donna che abbia partorito possa produrre latte, tuttavia, è possibile indurre l'allattamento al seno per un periodo da due a tre mesi seguendo le linee guida appropriate quotidianamente e usando un tiralatte .

Vedi anche l'articolo sulla lattazione indotta o la riluttanza e l'allattamento erotico . A volte il latte non appare dall'inizio, tuttavia, non appena il bambino inizia a berlo, inizia a fluire (p. 52).

Gli scrittori mostrano esempi di sostegno all'allattamento al seno tra le madri con il titolo Alimentazione surrogata. Questa procedura prevede che una donna sia responsabile dell'allattamento al seno del figlio di un altro quando è assente per motivi di lavoro, e al contrario. D'altra parte è il concetto di cura infermieristica umida, che consiste nell'agire come un'amante di allevamento tradizionale: un'infermiera bagnata (articolo in inglese). A volte anche le nonne possono essere utili. Oggi nei paesi occidentali questa idea non può essere concepita, ma troviamo nei passaggi biblici in cui la figura di Naomi allatta al seno la figlia di sua nuora Ruth.

CLICK FOR: Infermieristica bagnata (governante da riproduzione) e banche del latte

In alcune aree dell'Africa questo metodo è ancora molto diffuso. Perfino Margaret Mead ha avuto difficoltà a capirlo, come dimostra il libro con una citazione dell'antropologo.

Alcuni articoli pubblicati su giornali come il Charleston Medical Journal e Review possono leggere notizie come l'anno 1874, che riporta il caso di una donna di 60 anni che allattò un bambino per tre settimane come test e scoprì con stupore che in seguito da questo periodo di tempo, ha continuato a dare latte, anche in quantità maggiori rispetto alla madre del bambino.

Gli autori descrivono anche la procedura corretta per stimolare la produzione di latte, che include la descrizione delle caratteristiche dei diversi tiralatte. Infine, il libro chiarisce quali sono le banche del latte che sono responsabili della conservazione del latte materno negli ospedali. Questo tipo di latte può essere refrigerato ma non può essere riscaldato. In alcuni paesi come Svezia e Danimarca, il latte materno controllato durante i primi tre o quattro mesi di allattamento può essere venduto a un prezzo ragionevole.

Nei paesi dell'Europa orientale, questa tradizione è ancora più viva. Ad esempio, nell'ex RDT (Repubblica democratica tedesca) nel 1989, sono stati ottenuti 200.000 litri di latte materno. Tuttavia, in Canada ci sono tre banche oggi e negli Stati Uniti. UU. Fino a poco tempo fa c'erano solo otto. È importante sottolineare che questo latte è pastorizzato per annullare il rischio che le donne donatrici possano trasmettere l'HIV e l'epatite.

Redaction comment

Secondo il seguente elenco, oggi negli Stati Uniti. UU. Ci sono tre banche del latte e 3 in Canada. Vedi hmbana.org/locations .

Tuttavia, un altro studio in Finlandia ha dimostrato che i tassi di infezione del bambino sono più elevati rispetto al latte materno non pastorizzato. I bambini in Canada hanno avuto una sfortuna, poiché in questo paese la banca del latte è stata chiusa invece di introdurre la pastorizzazione (p. 57).

Gli autori quindi approfondiscono l'assunzione diretta di latte da altre specie e discutono la dichiarazione dello storico greco Erodoto di Alicarnasso (Erodoto) nel V secolo a.C., circa le Masagete del Caucaso, chiamate anche barbari o galaktopotes (letteralmente bevitori di latte), che hanno bevuto latte direttamente dagli animali: non seminano colture ma vivono di bestiame e pesce, che ottengono in abbondanza dal fiume Araxes; inoltre, sono bevitori di latte! (Non seminano colture, ma vivono di bestiame e pesca che ottengono in abbondanza dal fiume Araxes e bevono anche latte! ). (p. 57).

Più tardi, l'uomo ha usato gli animali - specialmente le capre - per nutrire i bambini direttamente. Questi animali considerano il bambino proprio e lo cercano persino per allattare.

Immagine scannerizzata di un'incisione del 1895 pubblicata su Wikipedia. Descrive l'alimentazione infantile con mezzi artificiali: un trattato scientifico e pratico sulla dieta infantile di SH Sadler, 3. Edizione 1909. Dominio pubblico.

I bambini che sono cresciuti negli horphanage o negli istituti di affido avevano una maggiore aspettativa di vita.

Nel 1775 Alphonse Le Roy istituzionalizzò la pratica del bere latte direttamente dalla mammella delle capre nel suo ospedale per bambini orfani . I bambini raramente bevevano latte direttamente dalla mammella degli asini. Tuttavia, presto si rese conto che l'aspettativa di vita dei bambini nutriti in questo modo era molto più bassa e che questa procedura spesso portava alla morte. Le informazioni sono state estratte dal lavoro di GJ Witkowski, Histoire des Accouchements chez Tous les Peoples, Parigi: Steinheil 1887, [Storia del parto in diverse culture].

CLICK FOR: Maggiori informazioni sull'allattamento al seno umano attraverso gli animali

Tuttavia, oggi ci sono ancora beduini, che in quei casi allattano i loro bambini direttamente dalla capra o dalle pecore.

Immagine scannerizzata di una cartolina dell'anno 1903 che riflette una fotografia dell'artista Curt Teich, Wikipedia, di dominio pubblico.

Maggiori informazioni sull'allattamento al seno umano attraverso animali (link in inglese). Questo tipo di alimentazione umana da parte degli animali e viceversa esiste da migliaia di anni.

Le donne hanno anche allattato al seno gli animali direttamente con il petto. Le ragioni sono diverse, come salvare un animale dalla morte, alleviare il seno pieno di latte, prevenire la gravidanza, stimolare il flusso del latte o ottenere buoni capezzoli. Gli autori illustrano la teoria con esempi di diversi paesi in cui le donne allattano al seno cani e maialini.

Esistono anche numerosi esempi di donazione di latte materno per la guarigione dei malati, l'alimentazione degli anziani o dei detenuti. Gli autori forniscono anche esempi di letteratura. Successivamente, il libro menziona alcuni esempi che dimostrano le proprietà curative del latte materno, in particolare per le infezioni agli occhi. Basano le loro affermazioni sul papiro di Ebers, che risale al 1500 a.C. ed è uno dei più antichi trattati medici noti.

CLICK FOR: Le proprietà curative del latte

Il più importante oculista del Medioevo, Ali ibn Isa (link in inglese), descrisse circa 1000 proprietà curative del latte materno e menzionò anche l'oftalmmia neonatale , chiamata anche congiuntivite neonatale. È una congiuntivite infettiva negli occhi. Il lavoro di Ali ibn Isa si chiama Kitab Tadkirat al-Kahhalin e descrive 130 malattie degli occhi.

Gli autori menzionano altri casi di guarigione di successo provenienti da diversi paesi. Anche nelle Samoa, dove si è verificata un'epidemia virale di congiuntivite emorragica. I centri di malattia hanno pubblicato nel 1982 il successo del trattamento con questa antica medicina tradizionale .

Si riferiscono anche a gravi carenze di immunoglobulina A sofferte da pazienti con trapianto di fegato e che possono essere risolte con l'assunzione di latte materno (Merhav HJ, Wright H., Mieles LA e Van Thiel DH 1995). Il latte materno è ricco di immunoglobuline A, un anticorpo che può prevenire le infezioni intestinali ( gastroenterite ) e le traslocazioni microbiche.

Capitolo 2: Latte al seno: cibo e medicina miracolosa

In questo capitolo si distinguono anche due parti. Ogni sezione tratta una serie di argomenti:

Sezione 3:
Il latte di mucca è per le mucche; Il latte materno di un animale è adatto solo per quell'animale; produzione del seno e del latte; il latte materno è vivo; componenti del latte materno e confusione con capezzoli di bottiglia; latte materno e parto prematuro; la lotta contro le infezioni; i benefici dell'allattamento al seno per la madre; Il latte artificiale è un problema - non solo - nei paesi in via di sviluppo? l'allattamento al seno come metodo contraccettivo; Il latte materno è sicuro? Il latte di mucca è sicuro? Il latte in formula è sicuro? L'acqua in bottiglia è sicura? farmaci nascosti nel latte; Analisi delle abitudini negli ultimi decenni.

Sezione 4:
Nutrizione alternativa per bambini; i bambini cadono come mosche; latte pulito; istruzione e pubblicità; il mercato in crescita per l'alimentazione infantile; contenitori per bevande per neonati; Le bottiglie e l'ambiente.

2.3. Perché latte materno e non latte artificiale?

La dott.ssa Naomi Baumslag inizia con la seguente dichiarazione: il latte materno è inimitabile . Da un punto di vista biologico, il latte materno è molto complesso e si adatta individualmente a ciascun bambino. Solo negli anni '80 furono pubblicati più di mille studi scientifici sulle proprietà biochimiche del latte materno. Nonostante ciò, decenni dopo, tra i suoi componenti sono state trovate nuove sostanze come alcuni polisaccaridi , aminoacidi o taurina . Al momento della pubblicazione del libro e forse ancora oggi non comprendiamo appieno il miglior assorbimento di ferro e zinco attraverso il latte materno (p. 67).

Il latte materno di ogni specie biologica ha una composizione di base diversa e fornisce diversi nutrienti per raggiungere obiettivi di crescita specifici. La tabella di classificazione del libro mostra i giorni necessari affinché l'allevamento raddoppi il suo peso e la percentuale di nutrienti:

specie giorni grasso proteina lattosio
Essere umano 90-180 3.8 0.9 7.0
cavallo 60 1.9 2.5 6.2
mucca 47 3.7 3.4 4.6
renna 30 16.9 11.5 2.8
Capra domestica 19 4.5 2.9 4.1
pecora 10 7.4 5.5 4.8

Fonte: L. Hambreus, Pediatric Clinics of North America (Filadelfia: WB Saunders Co., 1977) 24:17.

Invece di 180 giorni ho considerato che il bambino può raddoppiare il suo peso più rapidamente in soli 90 giorni poiché prende latte o prodotti a base di latte spesso durante l'allattamento.

CLICK FOR: Ci siamo abituati a una crescita rapida innaturale

In questo modo, gli ormoni estranei possono accelerare la crescita del bambino in modo innaturale.

Wikipedia nella sua versione tedesca indica quanto segue sul "bambino": Tra i tre ei cinque mesi un bambino sano raddoppia il suo peso alla nascita e cresce fino a circa 15 centimetri.

In altre parole: ci siamo abituati a una crescita rapida innaturale e ci sembra che non sia normale che il bambino cresca entro il limite di tempo previsto dalla natura.

Nel 1799 il dottor Michael Underwood (link in inglese) (1736-1820) nella sua opera Treatise on Diseases of Children ( trattato ) ha estratto queste differenze e ha dimostrato che il latte di cavallo era un sostituto alimentare migliore per Il latte materno rispetto al latte vaccino.

C'erano enormi differenze in termini di ormoni della crescita e altre sostanze ancora sconosciute. A ciò abbiamo dovuto aggiungere il fatto che il latte si adatta all'età del bambino e probabilmente anche ai suoi bisogni genetici.

A pagina 69 del libro troviamo un tavolo di F. Savage King, Aiutare le madri ad allattare al seno, African Medical and Research Foundation, (Nairobi, Kenya: 1993 ). In questa tabella vediamo una serie di ragioni per cui la somministrazione di latte vaccino al bambino anziché al latte materno può avere effetti devastanti sul bambino.

La tabella inizia con i batteri che si sviluppano solo quando un bambino non può succhiare direttamente il latte materno. Tutte le specie prendono il latte dai capezzoli o dal seno della mammella e ricevono anche dalla madre gli anticorpi e i leucociti necessari che, al contrario, non possono fornire loro la formula o il latte di un'altra specie. Il latte materno fornisce anche lattoferrina e fattore bifido (articolo in inglese).

CLICK FOR: La somministrazione di latte vaccino al bambino anziché al latte materno può avere effetti devastanti sul bambino

Redaction comment

Innanzitutto, la N-acetilglucosamina è stata isolata da una frazione priva di proteine del latte materno. Oggi è noto che l'effetto bifidogenico del latte femminile non si basa su un singolo fattore, ma sulla complessa interazione dei numerosi ingredienti. Si tratta di oligosaccaridi con un alto contenuto di lattosio, un livello inferiore di proteine, proteine con effetti antibiotici come lisozima , lattoferrina e secretori di anticorpi IgA specifici contro la flora all'esterno del corpo stesso.

Il bambino ha bisogno di amminoacidi speciali come cistina, taurina o acidi linoleici del latte materno per una crescita sana del suo cervello. Il latte materno include anche molti più acidi grassi insaturi di grande importanza, mentre il latte vaccino contiene più acidi grassi saturi, cioè "dannosi". Inoltre, il latte vaccino non contiene lipasi per la digestione dei grassi.

Il latte di vacca contiene troppo sodio , composti del cloro ( cloruri ) e potassio , a volte tra il doppio e il triplo. Nel caso del calcio , il latte di mucca dà al bambino fino a quattro volte più del suo corpo e fino a sei volte più fosfati !

Anche la biodisponibilità svolge un ruolo fondamentale. Ad esempio, il latte di mucca contiene più ferro del latte materno, tuttavia la sua biodisponibilità è solo del 10% e nel caso del latte materno è del 49%.

Baumslag: se ogni neonato negli Stati Uniti fosse allattato al seno per sole dodici settimane, lo stato risparmierebbe tra i 2.000 e i 4.000 milioni di dollari in costi sanitari evitando l'incidenza di malattie croniche nel primo anno di vita del bambino (p. 70).

Il bambino, quando beve il latte di sua madre, riceve le giuste vitamine nella giusta quantità, così come l'acqua di cui il suo corpo ha bisogno. Gli autori stimano che le malattie derivate dalla somministrazione di latte in formula ai bambini rappresentino - in tutto il mondo - un costo di 333.000 milioni di dollari.

Chiariscono anche che il seno piccolo non influisce sull'appetito del bambino e non lo preoccupa. La dimensione del seno dipende dalle cellule adipose che il corpo accumula in quantità maggiore o minore.

Le ghiandole mammarie non sono influenzate dal grasso, tuttavia, i depositi di grasso possono aiutare, in caso di malnutrizione, a produrre più latte.

Successivamente spiegano quali sono i diversi organi coinvolti nella produzione e nello scarico del latte, nonché il meccanismo che consente o impedisce al latte di fluire.

CLICK FOR: "Foremilk" o latte iniziale e "latte posteriore" o latte finale

Nei paesi anglosassoni, il primo latte di ogni assunzione si chiama latte materno o iniziale e l'ultimo latte materno o finale e sottolinea che il latte materno si altera anche durante la stessa assunzione. È meglio che il bambino beva sia il latte iniziale che il latte finale.

Il latte iniziale ha un colore molto più chiaro e meno giallastro dell'ultimo flusso di latte.

Paura, dolore, distrazione o stress possono impedire al latte di fluire.

Alcuni farmaci come l'ormone ossitocina (nome commerciale: Pitocin) utilizzato durante il parto e derivati del segale fungo ergot (nome commerciale: Methergin della società farmaceutica Novartis), che è stato tradizionalmente prescritto per prevenire il sanguinamento uterino, può prevenire flusso di latte

La madre che allatta non deve pulire i suoi capezzoli con l'alcol, poiché impedisce al bambino di assaggiare il latte ( odore ). Per lo stesso motivo - contrariamente a quanto praticano in alcuni ospedali o raccomandano alcune pubblicazioni - le madri dovrebbero astenersi dallo strofinarsi i capezzoli con un panno o spalmarli di lanolina ( grasso di agnello ) o di qualsiasi altro tipo di olio.

Durante l' allattamento , la lanolina viene utilizzata per la cura dei capezzoli screpolati e l'igiene del seno. Al contrario, durante la pulizia si dovrebbero evitare i capezzoli e le areole e per l'igiene si dovrebbero usare solo le mani strofinate con un sapone morbido.

Il dott. Baumslag descrive l'intero processo di produzione del latte e gli stimoli necessari per raggiungere tale produzione. Menziona anche i diversi organi che vi partecipano, qualcosa che non consideriamo importante per il problema che stiamo affrontando e quindi non ci fermeremo ad analizzarlo.

L'aroma del torace di sua madre è importante per il bambino. Un neonato, ad esempio, è in grado di trovare il torace di sua madre senza aver sviluppato la vista perché i suoi seni secernono un fluido sebaceo con effetto protettivo.

Il problema con le bottiglie è che il bambino non deve lottare per procurarsi il cibo e i bambini vengono ricaricati prima di soddisfare i loro bisogni orali e sensoriali.

Un altro fatto importante, per inciso, è che il corpo di una donna può produrre latte anche se non è mai stata incinta. Per raggiungere questo obiettivo, è necessario seguire i passaggi preparatori sopra descritti. Un organismo sano è in grado di produrre latte per decenni e anche dopo la menopausa se il seno viene stimolato correttamente.

I bambini che sono stati allattati con il biberon spesso succhiano le dita di più (link in inglese) rispetto ai bambini che hanno ricevuto latte materno (p. 73). Secondo Wikipedia, l'atto di succhiare il dito è una sorta di conforto.

"Il latte materno è pieno di vita" è il titolo che la dott.ssa Baumslag attribuisce alla sezione relativa alla composizione del latte materno. Il primo latte, cioè il colostro, è anche noto come "oro liquido" per il suo colore e l'importanza che ha per il bambino. Il colostro è una sostanza appiccicosa giallastra che contiene molti importanti anticorpi per il bambino, è ricca di proteine, globuli bianchi, carotene, vitamine del gruppo A, B 12 , D, E, zinco e molte altre sostanze. Durante i primi giorni questo latte cambia gradualmente composizione, diventa latte di transizione e infine nel latte maturo che a sua volta si adatta al bambino in ogni momento.

CLICK FOR: Colostro e Meconio

Il colostro ha un valore nutrizionale inferiore rispetto al latte maturo, poiché l'obiettivo è che il bambino crei prima gli anticorpi ed esegua il suo primo movimento intestinale per espellere il meconio, una sostanza che di solito è di solito nero verdastro.

L'espulsione del meconio fa perdere naturalmente al bambino circa il 10% del suo peso. A differenza delle feci o delle feci , il meconio non proviene dal cibo.

Immagine da Wikipedia, Jürgen Schaub, CC2.
Il neonato espelle il meconio, di solito durante le prime 24 a 48 ore. Il meconio non è un prodotto della digestione, ma una massa viscosa e scura che proviene dall'intestino non ancora funzionale, composta da tessuto epiteliale staccato dalle mucose , dalla bile , dal lanugo e dalla pelle deglutita insieme al liquido amniotico .

La sindrome da aspirazione del meconio (SAM) può mettere in pericolo la vita del neonato. L'aspirazione del meconio si verifica raramente, nonostante il fatto che in circa il 13% delle nascite il liquido amniotico contenga meconio e solo tra il 5% e il 12% di questi neonati sviluppi la sindrome da aspirazione del meconio (SAM) . Solo l' ossigenazione extracorporea della membrana , nota come ECMO, viene scelta in casi molto complicati.

Il dott. Baumslag evidenzia il fatto che alcuni studi affrontano la questione del colostro e della nutrizione innaturale aggiuntiva in modo contraddittorio. Ciò accade, in parte, perché un bambino che viene alimentato una volta al giorno con latte materno e il resto degli scatti sono fatti di latte in formula è ancora considerato - per le statistiche - come un bambino che beve solo latte da sua madre, Che grave errore. Alcuni studi sono accurati nella loro analisi, mentre altri no. L'autore definisce, quindi, ciò che è l'allattamento al seno esclusivo.

CLICK FOR: Mortalità infantile

Di seguito troviamo una tabella che mostra - anche nell'anno 1987 e nonostante i progressi della medicina moderna - un massiccio aumento della mortalità infantile nei paesi emergenti quando l'alimentazione dei bambini si allontana dal latte materno puro.

Alcuni dati più specifici indicano che quando un bambino viene alimentato con latte materno combinato con latte artificiale, la probabilità di morte del bambino è 2,6 volte più probabile rispetto al bambino che viene alimentato solo con latte materno. e fino a 18,3 volte se solo il bambino viene alimentato con latte di mucca (p. 76).

La composizione del latte materno è diversa quando si tratta di nascite premature o di una gestazione tra 37 e 40 settimane .

L'elenco dei vantaggi per il bambino (15), la madre (12) e gli inconvenienti per i bambini che hanno ricevuto una dieta diversa (7) sono convincenti.

I bambini che sono stati nutriti con latte materno di solito non si ammalano e superano più facilmente le malattie. Non hanno bisogno di visitare entrambi l'ospedale e hanno un tasso di mortalità più basso.

Soprattutto soffrono meno diarrea, malattie gastrointestinali e malattie del tratto urinario. Lo stesso vale per le malattie respiratorie, le infezioni dell'orecchio, le allergie e la sindrome della morte improvvisa del bambino.

Secondo le statistiche, i bambini che hanno ricevuto cibo dal seno della madre hanno meno difficoltà di apprendimento e comportamentali e mostrano un migliore sviluppo mentale.

Sviluppano un sistema nervoso più efficiente dal punto di vista energetico, che funziona a un ritmo migliore e per tutta la vita hanno meno problemi cardiovascolari o cancro.

I seguenti punti dell'enumerazione sono i rischi che impediscono al latte materno per il neonato, tra cui il legame affettivo instaurato tra madre e bambino, il rafforzamento dell'immunità passiva, una maggiore protezione contro morbillo e altre malattie contagiose; crescita ottimale, migliore sviluppo neurobiologico (cervello e neuroni), migliore disposizione della protesi e della mascella, qualità dei denti; I linfomi infantili sono praticamente inesistenti, la sepsi neonatale è ridotta.

La suscettibilità del bambino ad essere un adulto obeso triplica nel caso di bambini che sono stati nutriti con un biberon rispetto a quelli che sono stati allattati al seno solo con latte materno (p. 78).

CLICK FOR: Il fondamento logico delle affermazioni riguardanti l'inconveniente dell'alimentazione artificiale in contrapposizione al latte materno

L'elenco degli inconvenienti per i bambini che hanno ricevuto una dieta mista o che non si sono basati esclusivamente sul latte materno comprende, ad esempio, molti rischi di diarrea, infezioni, diabete giovanile (diabete di tipo 1), reazioni immunologiche erronee nei vaccini, bradicardia (battito cardiaco lento), malattie infiammatorie, celiachia, morbo di Crohn , colite ulcerosa , colera, tetania ipocalcemica e oggi con più rilevanza che mai: l'obesità.

Un bambino che si nutre di latte materno riceve anche il liquido di cui ha bisogno, qualcosa che può essere controllato guardando i suoi pannolini bagnati e le sue feci biancastre. In India e Honduras, sono stati condotti studi che hanno verificato che anche nei paesi più caldi, il latte materno forniva abbastanza liquido al bambino. Il motivo è che possono bere il latte spontaneamente, mentre i bambini "in bottiglia" devono aspettare tre ore per fare la digestione costosa.

Le bottiglie, a causa della confusione tra i capezzoli, rappresentano un problema di tale portata che il Dr. Michael Latham l'ha definita "la terza sindrome del capezzolo".

Tutto ciò può portare a un circolo vizioso in cui il bambino non usa più correttamente il seno, perde l'appetito e riduce il latte della madre che allatta ( allattamento al seno ) (p. 81).

Diverse pagine chiariscono le giustificazioni delle affermazioni in merito all'inconveniente dell'alimentazione con biberon rispetto al latte materno. Questo è seguito dai motivi per cui il latte materno è l'alimento perfetto e le informazioni sugli ingredienti che contiene. Alcune sostanze sono presenti anche nel latte di mucca, tuttavia quantità e qualità non si adattano alle nostre esigenze nutrizionali, ma a quelle dei vitelli.

Le sostanze che prevengono le infezioni sono, ad esempio, fattori antinfettivi: bifidobatterio , forma secretoria ( dimero ) di immunoglobulina A (IgA) e immunoglobulina G (leggi anche l'articolo sulla superfamiglia delle immunoglobuline ); fattore di stafilococco ; lattoferrina ; enzima lattoperossidasi; componenti C3 e C4 ( sistema del complemento ); interferone ; lisozima (muramidasi); Proteina legante B 12 (vedi transcolabamina , aptocorrina); linfociti e macrofagi (fagociti).

Il dott. Baumslag spiega perché, specialmente nei bambini prematuri, è così importante che bevano latte materno, che si adatta alle loro esigenze e protegge, specialmente il loro stomaco. Il professore e biologo cellulare australiano Roger Valentine Short, uno specialista in riproduzione, scrive perché le feci di un bambino nutrito solo con latte materno possono essere "piacevoli" per sua madre.

Osserva inoltre che i primati sviluppano anticorpi specifici (IgA) semplicemente ingerendo quantità minime delle feci della loro prole. L'immunoglobulina A fornita dal latte materno protegge anche il bambino (p. 90).

L'allattamento al seno ha anche effetti molto positivi per la madre. Contribuisce alla rigenerazione dell'utero (grembo), per perdere il peso acquisito più rapidamente e ottenere la forma che consente alla madre di essere più rilassata e felice.

L'allattamento al seno richiede tra 500 e 1.000 kcal al giorno. Secondo le statistiche, le madri che hanno allattato al seno i loro bambini hanno meno probabilità di avere un carcinoma mammario, carcinoma ovarico, carcinoma uterino, infezioni del tratto urinario o osteoporosi.

Alcuni circoli di influenza stanno cercando di trasmettere l'idea che le conseguenze negative del latte artificiale rispetto al latte materno sono applicabili solo ai paesi in via di sviluppo. Naturalmente, latte in polvere e prodotti lattiero-caseari per neonati diluiti hanno conseguenze più negative in questi paesi che in Occidente. Ma nei paesi sviluppati sono state dimostrate anche le differenze che esistono oggi e, naturalmente, sono disponibili con la forza.

Il dott. Baumslag illustra anche questo problema con le statistiche del 1981, 1989 e 1992. Durante questo periodo, i bambini allattati con il biberon si ammalarono di malattie gastrointestinali cinque volte di più rispetto ai bambini nutriti con latte materno.

Redaction comment

Per le persone logiche, il libro mostra indubbiamente la superiorità dell'allattamento al seno rispetto a qualsiasi altro tipo di alimentazione grazie alla capacità del latte di adattarsi naturalmente al bambino. Cercare di cambiare la situazione con un paio di libri e articoli, tuttavia, è vicino a una lotta praticamente inutile. Come sarebbe possibile sfidare i grandi budget di queste multinazionali e la loro influenza sulla politica e sui media? È una lotta simile a quella affrontata da Don Chisciotte della Mancia di Miguel de Cervantes .

Per quanto riguarda i metodi contraccettivi, gli autori si riferiscono ad Aristotele, che nel 350 a. C. ha detto che le mestruazioni non si verificano durante l'allattamento e dopo il concepimento il latte smette di fluire. Questa affermazione è in parte vera, ma non del tutto (p. 93).

Un'altra delle affermazioni incluse nel libro è che il latte materno può essere dannoso se la madre consuma alcol, tabacco o droghe. Altre sostanze che possono influenzare la qualità del latte materno sono sostanze chimiche o terreni contaminati da piombo. Alcuni circoli usano questi argomenti per scoraggiare le madri, anche se questi fattori danneggiano il bambino, specialmente durante la gravidanza.

Soprattutto quando una madre che allatta soffre di un'infezione, non dovrebbe rinunciare all'allattamento perché i suoi anticorpi proteggono il bambino e l'infezione sarebbe più probabile se il bambino non bevesse latte materno. La diffusione di una malattia infettiva avviene attraverso il contatto con la pelle, nonché attraverso la via nasale e orale, ma non attraverso il latte (p. 98).

CLICK FOR: Cure radicali, sostanze radioattive, nicotina, caffeina, alcool, droghe e motivi per interrompere l'allattamento

Ad esempio, le cure radicali sono dannose durante la gravidanza e l'allattamento. Se il grasso si dissolve a causa di questo tipo di dieta o di digiuno, le tossine solubili che immagazzina passano nel flusso sanguigno e quindi nel latte materno. Ciò accade con sostanze come bifenili o PCB policlorurati , eptaclor o diossina . Il furano , che è un esaltatore di sapidità presente nel caffè, può anche accumularsi nei tessuti adiposi.

Uno studio condotto in Svezia ha dimostrato che dopo l'incidente nucleare di Chernobyl, il latte vaccino in Italia e in Austria conteneva fino a 300 volte più iodio radioattivo e cesio rispetto al latte materno.

Sostanze come nicotina, caffeina, alcool e droghe compaiono nel latte materno entro 30 minuti dal consumo.

L'ossitocina che si forma durante l'allattamento fa sentire la madre meno necessità di assumere questo tipo di sostanze additive e preoccuparsi più del suo bambino che dell'alimentazione artificiale.

Ci sono alcuni motivi per interrompere l'allattamento al seno; alcuni di questi sono la chemioterapia, la manipolazione di sostanze radioattive, la sindrome da shock tossico o intossicazione alimentare. In uno studio con iodio radioattivo, l'allattamento al seno deve essere sospeso per 24 ore.

In caso di herpes sofferente ( herpes simplex ) nel capezzolo o nelle areole, è consigliabile somministrare solo l'altro seno. Un'infezione in tenera età può avere gravi conseguenze per il bambino.

Redaction comment

L'herpes simplex neonatale , cioè un'infezione con il virus dell'herpes simplex nei neonati, è una malattia rara. Questa malattia può comparire dopo il parto a causa dell'herpes genitale di una madre ed è molto pericolosa, sebbene non abbia nulla a che fare con l'herpes nel torace. Se hai una ferita fredda in bocca, non dovresti baciare il bambino mentre ci sono croste sulle labbra (o la madre, il padre o solo i parenti). È importante lavarsi accuratamente le mani prima di toccare il bambino. È anche fondamentale ispezionare il seno prima dell'allattamento. La pratica di Colecho in questi casi sarebbe pericolosa.

Secondo gli esperti dei Centers for Disease Control and Prevention (CDD), OMS e UNICEF, il tasso di mortalità tra i bambini è molto più elevato se non sono alimentati con latte materno, anche in il caso in cui questi sono sieropositivi. Tuttavia, ciò non si riferisce a situazioni e territori in cui il tasso di mortalità infantile è molto basso. È noto che i bambini con infezione da HIV che vengono allattati al seno successivamente si ammalano di AIDS, rispetto ai bambini nutriti con latte artificiale (p. 100).

Nelle pagine seguenti possiamo leggere perché il latte di mucca è molto meno sicuro in termini di contaminazione. Lo ha dimostrato il quotidiano americano The Wall Street Journal nel 1989, quando è stato pubblicato che il 38% dei 50 test effettuati su campioni di latte provenienti da dieci città diverse conteneva antibiotici e sulfonamide .

Ma gli additivi lattiero-caseari possono anche essere la fonte di molteplici problemi.

CLICK FOR: Avvelenamento da vitamina D.

Nel 1990, diversi medici di Harvard diedero l'allarme quando un ragazzo di 15 mesi e una donna di 72 anni andarono a consultarsi per avvelenamento da vitamina D o colecalciferolo . Successivamente è stato scoperto che anche altre otto persone nel Massachusetts si erano ammalate di un eccesso di questa vitamina. Infine, è stata condotta un'ispezione nelle industrie lattiero-casearie nell'area e fino al 914% in più di vitamina D è stata trovata nel latte di quanto si supponesse avesse. Le variazioni nelle quantità di vitamina D sono state scoperte praticamente da zero a dosi 500 volte superiori a quelle indicate.

Anche il latte in formula mostrava 4,5 volte più vitamina D di quanto indicato.

Immagine del PDF della guerra contro l' organizzazione dei desideri con il titolo: The baby killer .
Il colecalciferolo o la vitamina D 3 è una sostanza presente, dal punto di vista fisiologico , nell'uomo e negli organismi con nuclei cellulari ( eucarioti ). Il corpo sintetizza il colecalciferolo con l'aiuto della radiazione ultravioletta ( radiazione di Dorno ) attraverso la pelle attraverso il 7-deidrocolesterolo , in realtà è un proormone e non una vitamina. La carenza di vitamina D può causare, a medio termine, rachitismo nei bambini e osteomalacia negli adulti.

Wikipedia: Attualmente l'arricchimento di alimenti di base con vitamina D è vietato in Germania a causa della sua tossicità. Poiché il burro ha naturalmente un alto contenuto di questa vitamina, l'unica eccezione è fatta con la margarina per abbinare il suo valore a quello del primo.

A questo proposito, il dott. Baumslag spiega il problema dell'uso costante di ormoni della crescita prodotti sinteticamente nelle mucche. Il risultato è un aumento della produzione di latte tra il 10 e il 30%.

Tuttavia, le mucche soffrono di più casi di mastite che dovrebbero essere trattate con antibiotici per alleviarle, il che porta a più problemi. La Monsanto ha sviluppato l'ormone della crescita rBGH o la somatropina bovina, che nei paesi in cui viene utilizzata è presente anche nel latte di mucca. In Europa, per ora?, È proibito. Se vuoi saperne di più sull'ormone rBGH (BST) o sul fattore IGF-1, puoi trovare informazioni nella seguente recensione spagnola del libro Milk The Deadly Poison (MILK, il veleno mortale) .

CLICK FOR: Fattori di crescita dell'insulina IGF-1 e cancro

Il latte vaccino genera nel corpo umano più fattori di crescita insulino-simili IGF-1, che favoriscono la progressione, la ferocia del cancro al seno e, con esso, l'invasione di altri tessuti ( metastasi ). La rivista Newsweek lo ha definito un "disastro medico" (p. 102).

Redaction comment

Nota: lo chiamo catalizzatore del cancro; Mentre i medici pestano il freno, il paziente continua a consumare latticini che contengono ormoni della crescita.

Tra il 1982 e il 1994, l'industria ha dovuto ritirare, almeno 22 volte, i prodotti dal mercato perché non seguivano le norme. Molti dei casi rilevati avrebbero avuto risultati fatali o conseguenze gravi e a lungo termine per i bambini.

Il latte di formula moderna senza ingredienti lattiero-caseari è peggio del latte materno, tuttavia, in caso di urgenza sarebbe l'opzione migliore se non si ha la possibilità di avere un'amante da riproduzione.

Nell'Appendice C, tra le pagine 223 e 226, i casi sono elencati e i problemi sono spiegati. Infine, solo in sei di questi 22 casi si poteva presumere che non fossero probabilmente dannosi per i bambini. Le informazioni provenivano dalla FDA e si riferivano solo a casi di EE. UU ..

CLICK FOR: I problemi

Di seguito elencherò alcuni dei problemi:

  • Contaminazione da Klebsiella , un batterio che causa infezioni del tratto respiratorio e urinario,
  • Contaminazione da Salmonella , che può portare ad altre infezioni, trucioli di vetro (due volte),
  • Contaminazione da batteri non specificati,
  • Dosi tossiche di vitamina A,
  • Quantità insufficiente di determinate sostanze come vitamina D, acido folico (vitamina B 9 ), zinco, rame, acido linoleico , vitamina B 6 , tiamina (vitamina B1, aneurina).

Successivamente, gli autori descrivono cosa è successo alla formula del latte nei paesi emergenti, sebbene, a quel tempo, negli Stati Uniti. UU., Inoltre, ha dovuto chiudere intere fabbriche, a causa di gravi carenze.

Redaction comment

Wikipedia spiega il caso del 2013 in Nuova Zelanda, noto come il richiamo di Fonterra del 2013 (link in inglese, caso di Fonterra del 2013).

Fonterra ha venduto circa mille tonnellate di derivati del siero di latte contaminati da batteri ad aziende che producevano alimenti per bambini e bevande energetiche. I prodotti sono stati distribuiti in altri sette paesi.

Il ministero delle industrie primarie (link in inglese) è quello che ha avviato l'indagine sul caso. La contaminazione è stata rilevata molto tardi, tuttavia la compagnia è stata fortunata, poiché è stato dimostrato che i batteri del tipo clostridium erano innocui. Questo caso è solo un esempio del fatto che non possiamo affermare categoricamente che situazioni come quelle descritte nel libro non possono verificarsi oggi.

In questo articolo sulla formula del latte che appare in Wikipedia nella sua versione inglese, puoi leggere i problemi che questo tipo di latte pone. Interessante anche l'articolo di Babyfood , disponibile solo in inglese, che mostra i rischi di allergia presenti nell'alimentazione infantile e i relativi rischi.

Buone notizie: la classificazione della nutrizione è spiegata in modo neutro, fino a un certo punto, ad eccezione delle riflessioni che derivano dai sei mesi dell'allattamento al seno. Troverai molti aspetti che confermano le informazioni contenute nel libro.

Nell'alimentazione infantile possono verificarsi numerosi fallimenti, sia nella sua preparazione che nella sua conservazione. Fattori come la scarsa qualità dell'acqua entrano in gioco, ad esempio, se contengono piombo, cosa piuttosto comune negli Stati Uniti. UU ..

Potrebbero anche esserci cattive pratiche, come aggiungere troppo prodotto all'acqua, anche se fatto con buone intenzioni e con l'obiettivo di renderlo migliore per il bambino. Questo caso si verifica in genere, soprattutto tra le babysitter e i nonni che si prendono cura dei bambini e può portare alla morte del bambino (p. 104).

Gli autori avvertono dei rischi derivanti dall'uso di acqua minerale (acqua in bottiglia) per preparare il latte artificiale. I neonati non hanno bisogno di acqua e per i bambini allattati al biberon è molto più vantaggioso che, per la sua preparazione, venga utilizzata l'acqua del rubinetto al posto dell'acqua in bottiglia. La parola chiave in questi casi è iperidratazione , un'alterazione del bilancio elettrolitico del corpo con un aumento della percentuale di acqua rispetto alla normale massa corporea.

Utilizzare i farmaci per ridurre la produzione di latte?

In Wikipedia puoi leggere un articolo in inglese intitolato Soppressione dell'allattamento , in cui possiamo leggere i problemi che le madri devono affrontare quando vogliono svezzare il bambino fin dall'inizio. L'articolo non è tradotto in spagnolo.

La dott.ssa Baumslag spiega che le donne possono soffrire di molto dolore se il latte è disposto nel torace ma non viene consumato. Oggi, per fortuna, non è raccomandato alcun farmaco per prevenire la produzione di latte.

Gli effetti collaterali di questo tipo di trattamento sono ben documentati. In caso di morte del neonato o se deve essere data a un'altra persona, la donna deve affrontare un grosso problema. Secondo diversi studi condotti dalla FDA , tuttavia, il 90% delle donne non ha sofferto di dolore abbastanza grave da dover somministrare farmaci. Quando si soffre di un forte dolore, è stato raccomandato di assumere antidolorifici dopo dodici ore, dopodiché il dolore dovrebbe diminuire fino a scomparire completamente dopo dieci giorni.

CLICK FOR: Farmaci per ridurre la produzione di latte

Dal 1989, negli Stati Uniti. UU. è consentito solo l'uso della bromocriptina ("Parlod .." di Sandoz e possibilmente anche "Pravid ..", "Kir ..", "Umpr .." l) perché altri farmaci hanno causato numerose complicazioni e persino Sono venuti per dare casi di morte.

È disponibile anche il farmaco su prescrizione Promocriptin, un agonista della dopamina, sebbene negli Stati Uniti. UU. Sono stati riconosciuti dodici casi di morte legati al suo uso e numerose complicazioni per la salute (p. 106).

Nel 1994, la FDA fu costretta a consentirne l'uso solo per curare il morbo di Parkinson , sebbene i medici abbiano il diritto di prescrivere qualsiasi farmaco approvato.

Gli autori scrivono a questo proposito piuttosto scoraggiati: sarebbe facile incolpare le donne di essere così egoiste da mettere in pericolo la loro salute piuttosto che lasciare che il loro bambino succhiasse dal seno. Ma la FDA, la professione medica e i produttori di droghe sono i veri colpevoli. Che tipo di società abbiamo creato che indirizzerà così tante risorse a fermare l'allattamento - e così pochi a incoraggiarlo? (p. 108).

Il che tradotto in spagnolo sarebbe: sarebbe molto facile incolpare le donne di essere così egoiste da mettere in pericolo la loro salute invece di allattare al seno il proprio figlio. Ma la FDA, la professione medica e i farmacisti sono i veri colpevoli. Che tipo di società abbiamo creato che dedica così tante risorse all'interruzione dell'allattamento al seno e così pochi a sostenerlo? .

Dopo la seconda guerra mondiale c'erano molte donne americane che fecero il passo e iniziarono ad alimentare i loro neonati con una bottiglia. Tra il 1946 e il 1956 la percentuale di allattamento al seno, elevata fino ad oggi, è scesa a circa un quarto dei neonati, mentre un altro quarto ha ricevuto latte in formula e metà di essi, incluso il "latte evaporato".

CLICK FOR: Negli anni '90, oltre il 50% delle donne americane non ha privato i propri figli del latte materno

Nota: Borden (link in inglese) introdusse il latte in bottiglie di vetro nel 1885 e, nel 1892, "latte evaporato".

Immagine dell'Object Object Museum ( MODE ), Messico, tratta da Wikimedia.
Il latte evaporato (link in inglese) è il latte disidratato al quale è stato estratto il 60% dell'acqua. Questo tipo di latte può essere conservato a temperatura ambiente per mesi o addirittura anni e occupa solo la metà dello spazio del latte normale. La vendita di questo tipo di latte omogeneizzato e sterilizzato è stata effettuata in barattoli di latta. Tale latte non può essere paragonato al latte in polvere o al latte condensato , che di solito viene addolcito per aumentarne la durata.

Negli anni '90, oltre il 50% delle donne americane non ha privato i propri figli del latte materno. Oggi, solo un bambino su cinque smette di bere latte materno dopo i primi cinque mesi di vita. Sebbene le cifre siano migliorate, sono state le donne allenate o benestanti a guidare questo cambiamento di tendenza.

Tuttavia, molti paesi in via di sviluppo sono stati in grado di continuare il percorso del latte artificiale. In Nigeria, solo l'uno per cento dei bambini è stato allattato esclusivamente al seno durante i primi quattro mesi di vita, seguito da Ghana (2%), Brasile (3%), Thailandia (4%), Senegal (6% ), Mali e Togo (8%) e, infine, lo Zimbabwe (9%).

Il dottore in medicina Natividad Relucio-Clavano ha introdotto l'allattamento al seno negli ospedali nelle Filippine nel 1989 e, grazie a ciò, ha ottenuto un significativo declino della mortalità infantile. Anche i costi ospedalieri sono stati significativamente ridotti, poiché i bambini soffrivano di meno malattie. Ciò ha sicuramente allontanato le Filippine dalla moda del latte artificiale.

Nel 1986, un ospedale di Quito, in Ecuador, che ha circa 14.000 nascite all'anno, ha completamente vietato l'uso di latte artificiale e, di conseguenza, ha ridotto drasticamente le infezioni nei neonati e il tasso di mortalità neonato (tasso di mortalità nei neonati).

CLICK FOR: La mortalità infantile è stata ridotta fino al 95% presso l'Ospedale Generale di Baguio

La dott.ssa Natividad Relucio-Clavano (circa 1932-2007) iniziò il suo programma nel 1973, tuttavia, non pubblicò i suoi sorprendenti risultati fino al 1977. Nei seguenti link puoi leggere in inglese e qui la sua ultima battaglia .

Secondo l' addio dell'UNICEF in inglese , le misure che ha adottato hanno portato a ridurre la mortalità infantile fino al 95% presso l' Ospedale Generale di Baguio .

Il professor David Morley (link in inglese), un pediatra britannico, disse di lei che era l'unica "studentessa degna di nota" che aveva.

2.4. I problemi del latte artificiale

Questo capitolo, paragonabile a un romanzo poliziesco , inizia con la rubrica I bambini cadono come mosche . Ciò che è accaduto è anche peggio di quello che ha ottenuto il professore e medico Ignaz Semmelweis , che dopo il 1847 ha cercato invano che i medici si lavassero le mani prima di ogni operazione e nascita. Va tenuto presente che questi medici erano soliti dissezionare i cadaveri prima di assistere a un parto.

Secondo il medico e chirurgo Michael Underwood (link in inglese) (1736-1820), sette bambini su otto morirono se non gli era stato somministrato o il seno pieno o parziale.

Prima erano alimentati con cibi artificiali; Soprattutto, latte di mucca. Tuttavia, anche i bambini allattati al seno sono morti spesso.

Un totale di 10.227 casi di decessi infantili nel periodo tra il 1775 e il 1796 si sono verificati nell'ospedale di Dublino, il che significa che il 99,6% dei bambini in quell'ospedale è morto.

CLICK FOR: statistica

Durante gli anni 1760 a Londra, fu condotto uno studio che mostrava che ogni 16.283 nascite all'anno, 7.987 bambini sotto i due anni morivano. E il 26% è morto prima di compiere cinque anni.

L'uomo d'affari e filantropo britannico Thomas Coram (1668-1751) ha combattuto per vent'anni in modo che esistesse un'istituzione che accogliesse i bambini abbandonati invece di lasciarli letteralmente marcire negli orfanotrofi. Alla fine, nel 1745, fu in grado di vedere realizzato il suo sogno e aprì il primo ospedale al mondo che ospitava i bambini esposti, l' Ospedale per bambini esposto . Thomas Coram è morto poco dopo.

Poiché molti dei bambini non potevano essere alimentati con latte materno, questa famiglia, che ospitava circa 15.000 bambini, aveva un tasso di mortalità di due terzi, cioè circa 10.000 bambini. È anche vero che, in alcuni quartieri di Londra, il tasso di mortalità infantile è salito dall'80 al 90%.

Uno dei motivi era che i genitori adottivi potevano guadagnare molti soldi lavorando per famiglie benestanti, ma, in cambio, non erano autorizzati ad allattare i propri figli e semplicemente lasciarli morire.

Un totale di 10.227 casi di decessi infantili nel periodo tra il 1775 e il 1796 si sono verificati nell'ospedale di Dublino, il che significa che il 99,6% dei bambini in quell'ospedale è morto. Questo inconcepibile tasso di mortalità è menzionato nell'allattamento al seno, nella fertilità e nella "crescita della popolazione" di Roger Short , un rapporto sul simposio del sottocomitato per la nutrizione del Comitato amministrativo per il coordinamento delle Nazioni Unite, pubblicato dall'UNICEF nell'agosto 1993.

Un secolo prima, cioè nel diciannovesimo secolo, il tasso è aumentato ancora di più, fino al 40% tra i bambini.

Inoltre, Morel , sindaco di Villiers-le-Duc, una città situata nel sud della Francia, ha ottenuto una riduzione tra il 30% e il 20% della moralità tra i bambini di età inferiore a un anno. Ciò è stato ottenuto promettendo una generosa somma ai genitori dopo il primo compleanno del bambino.

Inoltre, il figlio di Morel , dopo il 1893, era responsabile del trasferimento dei bambini ogni due settimane a un medico per pesarli e assicurarsi che bevessero solo latte materno. Il programma ebbe un tale successo che, tra il 1893 e il 1903, non morì un solo bambino.

CLICK FOR: Punti di consegna per latte sterilizzato, acqua potabile clorata, metodi di smaltimento delle acque reflue e pastorizzazione

Nello stesso periodo, anche l'ostetrico Pierre-Constant Budin (link in inglese) (1846-1907), iniziò a pesare i bambini e creò una serie di punti di consegna per il latte sterilizzato a buon prezzo. Era anche un forte sostenitore del latte materno.

Nel 1880, l'acqua potabile iniziò a clorare e i metodi di smaltimento delle acque reflue furono migliorati. È stata inoltre promulgata una nuova legge, il cui obiettivo era garantire che gli animali destinati al consumo umano avessero migliori condizioni sanitarie. Gli autori descrivono le circostanze angoscianti in cui le mucche vivevano legate in stalle oscure, soffrivano di febbre tifoide , tubercolosi e malattie della pelle, tra molti altri. Potevano diventare così deboli che dovevano essere tenuti per la pancia per poterli mungere. ( Harper's Weekly , 15 maggio 1858).

Hanno anche migliorato i metodi di conservazione, trasporto e trattamento del latte. Louis Pasteur (1822-1895) sviluppò il processo di pastorizzazione. Tutti questi miglioramenti hanno contribuito al fatto che, nel corso degli anni, l'aspettativa di vita dei bambini alimentati artificialmente è aumentata (p. 117).

Tuttavia, uno studio condotto nelle zone rurali del sud del Brasile nel 1985 ha dimostrato che i bambini nutriti con latte artificiale hanno una probabilità 14 volte maggiore di morire di diarrea acuta rispetto ai bambini allattati al seno (p. 114).

Mentre nel 1991 nei paesi industrializzati morirono otto bambini su mille, nei paesi emergenti la cifra salì tra l'uno e il due percento. Per la maggior parte, il colpevole di queste morti e, nonostante tutti i progressi medici e igienici, non era altro che una diarrea acuta mal curata.

CLICK FOR: Riflesso di Semmelweis

Dopo il parto o un aborto spontaneo , l'utero non è altro che una grande ferita e la cervice è ancora aperta nei giorni seguenti. Pertanto, esiste una connessione diretta tra l'utero e la vagina che richiede un'igiene molto rigorosa.

A quel tempo non c'erano antibiotici e, soprattutto nei nuovi ospedali materni, fino a due terzi delle madri morivano durante il parto.

Lochia e, in precedenza, i leucociti ( macrofagi ) aiutano naturalmente a prevenire le infezioni. Durante l' allattamento , la madre produce l'ormone ossitocina , che la protegge durante il processo.

Nel 1843, Oliver Wendell Holmes difese una teoria secondo la quale i medici potevano anche essere la causa della trasmissione della malattia. Di conseguenza, il Dr. Semmelweis ha introdotto l'igiene nel suo dipartimento. Grazie a questo, ha evitato la sepsi post-parto (che non è la stessa cosa della febbre post-parto) nelle donne e nei loro rispettivi decessi. Per più di 20 anni, ha cercato di convincere altri dottori ad adottare le stesse misure, ma questo è servito solo a Semmelweis (non Semmelweiss) per diventare un bersaglio della beffa dei suoi compagni di squadra. Il dottor Semmelweis è morto all'età di 47 anni in un ospedale psichiatrico, dove uno dei caregiver lo ha picchiato a morte.

Nel 1987 il medico Joseph Lister introdusse per la prima volta, nel 1987 l'igiene negli ospedali seguendo le teorie sui batteri di Louis Pasteur (e Casimir Davaine , 1863), ottenendo, inoltre, la fondazione. Cinque anni dopo, anche i medici tedeschi seguirono le sue orme.

Sfortunatamente, noto come il riflesso di Semmelweis (link in inglese), prevale dove l'industria domina la medicina, la politica e i media.

Questo è il caso, almeno, di alimenti per bambini, latte e prodotti lattiero-caseari.

Nell'anno 1867 Justus von Liebig (1803-1873) sviluppò il primo latte artificiale e lo battezzò come "il cibo perfetto". Questo alimento era composto da latte di mucca, farina ( bicarbonato di potassio ) e malto . Poiché i medici non volevano raccomandare questo tipo di latte artificiale per i bambini, un von Liebig molto arrabbiato ha continuato a creare diverse formule, tra cui una a base di latte condensato.

CLICK FOR: Latte in polvere e frigoriferi

Il medico russo Osip Krichevsky inventò il latte in polvere nel 1802.

William Newton sviluppò e brevettò nel 1835 ( 1837 ) il latte condensato zuccherato, dopo che François-Nicolas Appert (1749–1841) riuscì ad addensare il latte nell'anno 1822.

Ringraziamo le lattine di Peter Durand (link in inglese) e Bryan Donkin e John Hall che hanno iniziato a fabbricarle per la vendita dal 1813.

Appert fondò una fabbrica di lattine nel 1804 e, dal 1812, iniziò a usare contenitori di latta . Gail Borden brevettò nel 1856 la produzione industriale di latte condensato e Nestlé iniziò a commercializzarlo dal 1866 in lattine .

Il latte disidratato senza zuccheri aggiunti fu sviluppato da John B. Meyenberg (link in inglese), che usò questo processo dal 1885 sulla Helvetia Milk Condensing Company (link in inglese).

Fino alla seconda guerra mondiale, i frigoriferi non apparivano. Sebbene nel 1937 ce ne fosse una su due case americane, l'introduzione generale nel mercato europeo avvenne solo dopo la guerra. I frigoriferi hanno consentito alle famiglie, per la prima volta, di conservare il latte da poche ore a qualche giorno.

Redaction comment

Per ulteriori informazioni sui frigoriferi (precedentemente frigorifero o armadio per gelati): Nel 1748 William Cullen mostrò al mondo il primo sistema di raffreddamento artificiale. Dal 1834 in poi, vi fu una commercializzazione attraverso Alexander Twinning e nel 1859 Ferdinand Carré introdusse l' ammoniaca per le sue migliori prestazioni.

È facile rendersi conto che, a partire dal ventesimo secolo, è stato finalmente riconosciuto che il modo migliore per allattare un bambino era allattare al seno. Anche le condizioni igieniche sono migliorate, quindi il latte, il latte disidratato e il latte condensato hanno causato meno problemi di quanti ne avessero finora.

Le persone che vivevano nelle città avevano anche punti di consegna del latte in quel momento nel caso in cui ci fosse una mancanza di latte materno, programmi di aumento di peso per i neonati, buone istruzioni sui prodotti per l'infanzia e specialisti nel campo.

CLICK FOR: Programmi di informazione e miglioramento della salute dei bambini

In gran parte, campioni gratuiti di latte in formula sono stati dati anche ai bisognosi in questi punti di consegna del latte. Un esempio è quello di Nathan Straus (1848-1931, non Strauss come è noto nei libri) a New York (p. 122).

Questi punti di consegna alla fine sono diventati cliniche che, allo stesso tempo, hanno raccomandato il latte materno. Le visite a domicilio iniziate da medici specializzati nel migliorare la salute dei bambini, come spiegato nel 1908 dalla dott.ssa Sara Josephine Baker (1873-1945). Fu lei che iniziò con "la lega delle madri", che informò le bambine e spiegò loro tutto ciò che dovevano sapere sul parto e l'allattamento in modo che potessero continuare a trasmettere la stessa conoscenza. Proprio nel caso delle famiglie povere, queste ragazze servivano da sostitute della madre nelle faccende domestiche quotidiane.

In Inghilterra c'era il programma Truby King di Sir Frederic Truby King (link in inglese) (1858-1938), in cui gli infermieri consigliavano le famiglie con bambini in cura dei bambini. Ha sottolineato l'importanza del latte materno, sebbene abbia introdotto l'errata affermazione che i bambini dovrebbero essere allattati al seno una volta ogni quattro ore invece di dipendere dalle necessità del bambino. La maggior parte delle donne non aveva un orologio o non sapeva come usarlo (rapporto del 1925) (p. 28 + 125).

Si pensava che l'allattamento al seno irregolare fosse la ragione per cui in America, principalmente nelle grandi città, vi era un'incidenza di diarrea (non shigella ). La malattia colpiva principalmente i bambini di età compresa tra 4 e 20 mesi e spesso si concludeva con la morte. Quindi è stato preferito lasciare piangere i bambini invece di allattare se avevano fame.

Fino agli anni '40 non si riconosceva che ciò che causava questa malattia fossero i batteri che si sviluppavano a causa della scarsa conservazione del latte artificiale. Da quel momento è stato possibile combattere contro l'opinione che un bambino sarebbe più piagnucoloso se provasse a reagire per calmare le lacrime.

Il team di lavoro del medico e pediatra Preston Alexander McLendon (1893-1980) e della psicologa, madre e medico Frances Parsons Simsarian (1912-2005) merita i nostri ringraziamenti per aver permesso ai bambini di bere il latte materno senza restrizioni tempo.

Nel 1942 la dott.ssa Simsarian iniziò ad allattare il bambino quando era nel bisogno e non quando l'orologio dettava. Anche il professore e medico Benjamin McLane Spock (1903-1998), pediatra e psichiatra, raccolse questa pratica nel suo libro Baby and Child Care nel 1946. Il libro riuscì a vendere 50 milioni di copie fino a La data della sua morte

Kathleen Auerbach fu anche una figura importante nella Lega La Leche ( LLL ) nel 1956 negli Stati Uniti. UU. La LLL è ora parte della LLLI , ovvero LLL International .

Le consulenti LLL sono madri con esperienza nell'allattamento al seno e nella formazione come specialiste LLL. Accompagnano i genitori durante l'allattamento e offrono supporto per i problemi e le insicurezze che possono insorgere. Il supporto può essere telefonico, via e-mail o tramite scambio personale in gruppi di allattamento. Il consiglio è gratuito e le persone che lo forniscono sono volontari. Donazioni e partner supportano l'organizzazione.

Immagine: maternità, 1905, pittura pastello di Stanisław Wyspiański (1869-1907), Polonia.

La LLL difende il progetto sostenuto da William Sears basato sulla genitorialità con attaccamento . LLL è l'organizzazione più importante che contribuisce alla propagazione di questa corrente. Contattaci qui Innanzitutto, seleziona un paese.

Il professor GJ Ebrahim (1932-2012) del Children's Health Institute (UCL) di Londra dimostrò che gli ospedali per bambini stavano diventando sempre più i migliori clienti e prescrittori di latte artificiale. Tuttavia, erano già lì prima. In questo modo, l'American Cendensed Milk Company persuase le madri nel 1865 con il suo motto: latte più sicuro per neonati e bambini .

CLICK FOR: Questo "latte sicuro per neonati e bambini" ha portato, ancora una volta, a tassi elevati di mortalità infantile

Questo latte sicuro per neonati e bambini ha portato, ancora una volta, ad alti tassi di mortalità infantile. Era solito fare pubblicità attraverso i medici.

Questo è stato seguito da dichiarazioni Nestlé del tipo: indispensabili nella dieta dei bambini . O quello che è lo stesso: indispensabile come cibo per i bambini piccoli . Nel 1873 Nestlé vendette mezzo milione di scatole di un composto chiamato farine lactée .

Naturalmente, i produttori di latte artificiale erano consapevoli che questo latte non soddisfaceva nemmeno le esigenze dei bambini. Quindi hanno cambiato la formula più e più volte per più di un secolo. Certo, sta migliorando e costa meno.

La scrittrice Kathleen G. Auerbach ha scritto quanto segue nel Journal of Tropical Pediatrics nel 1992:

Le formulazioni per il latte artificiale per neonati vengono cambiate frequentemente e rappresentano uno dei più grandi esperimenti incontrollati di nutrizione alterata per l'umanità mai condotti.

Ciò significa che le formule per ottenere il latte artificiale per bambini rappresentano uno dei più grandi esperimenti alimentari condotti senza alcun controllo sugli esseri umani.

Gli autori riferiscono delle eccessive campagne di marketing, redditizie per i medici che hanno collaborato con aziende che, anche in parte, si sono fondate.

La compagnia disse che "uomini prudenti" avrebbero assunto la supervisione precauzionale di quelle "donne ignoranti e sciocche".

In effetti, l'industria è riuscita a introdurre una formula su larga scala anche nei paesi in via di sviluppo, causando la morte di molti bambini.

CLICK FOR: Diversi tipi di bottiglie e "integratore alimentare"

Il libro spiega alcuni dei diversi ingredienti che sono costituiti da latticini per bambini. A metà degli anni '90, questo settore arrivò a fatturare otto miliardi di dollari all'anno.

Le pagine seguenti ci illustrano i diversi tipi di bottiglie che andavano dal 1777 al 1990. All'inizio erano solo contenitori metallici di varie forme. Dato che sono solo dati di interesse storico, ho preferito non fornire maggiori dettagli su questa sezione.

Interessante o grottesco è il brevetto richiesto nel 1910 per un "Nursing Attachment", che copre entrambi i seni, compreso il tubo che fornisce latte al bambino, da allattare in pubblico (S. 139).

Infine, gli autori spiegano anche i costi aggiuntivi quando rinuncia al bambino con il latte materno stesso e i rifiuti che genera.

A pagina 142 possiamo leggere in modo concentrato come l'allattamento al seno contribuirebbe a ridurre la popolazione della terra. Sembra un po 'paradossale, tuttavia, impedire alle madri di avere figli troppo spesso e altri fattori bilanciano l'attuale mortalità attraverso il latte artificiale.

Capitolo 3: Economia del latte materno: politiche aziendali e governative

L'ultimo capitolo comprende anche due sezioni con i seguenti sottotitoli:

Sezione 5:
Il sondaggio globale di nuovi mercati per il latte artificiale; la ricerca di nuovi consumatori; beneficio privato contro salute pubblica; tendenze mutevoli: l'era dell'attivismo; sviluppo del Codex Alimentarius dell'OMS; Codex; il boicottaggio termina ... e ricomincia; Codex funziona? EE. UU. adotta il codice; relazione con la medicina; il dibattito sull'abbandono del latte artificiale; introduzione del concetto "benefico per i bambini"; il programma nutrizionale per donna, neonati e bambini o WIC; WIC e la sua lotta contro la quota di mercato del latte artificiale: come dovrebbe essere venduto il latte artificiale? Dove siamo adesso

Sezione 6:
Donne e lavoro; il lavoro svolto dalle donne; storia del congedo di maternità; congedo di maternità negli Stati Uniti UU .; L'allattamento al seno in pratica.

2.5. Storia del latte di formula e politica

Gli autori spiegano come l'uso di sostituti del latte materno, spesso legati a un tasso di mortalità più elevato, dipenda dalle tendenze e tendenze attuali. Ciò avvantaggia l'industria, poiché il fatturato del latte per neonati ammonta a circa otto miliardi di dollari. In particolare, le donne hanno adottato queste mode a scapito dei propri figli.

Il medico di medicina Cicely D. Williams (link in inglese, 1893-1992) tenne un discorso nel 1939 al Rotary Club di Singapore intitolato Milk and Murder:

Se le tue vite fossero amareggiate come le mie, vedendo giorno dopo giorno questo massacro degli innocenti con un'alimentazione inadeguata, allora credo che ti sentiresti mentre faccio che la propaganda sbagliata sull'alimentazione infantile dovrebbe essere punita come la forma più criminale di sedizione, e che queste morti dovrebbero essere considerate un omicidio ... Chiunque, con ignoranza o leggerezza, fa in modo che un bambino venga nutrito con latte inadatto, può essere colpevole della morte di quel bambino .

La traduzione potrebbe essere:

Se la tua vita fosse amara come la mia per aver dovuto assistere al massacro di bambini innocenti a causa di un'alimentazione scorretta, penso che, come me, penserebbero che tale propaganda fuorviante sull'alimentazione dei bambini debba essere punita con tutte le legge e che tali morti dovrebbero essere considerati omicidi. Chiunque, per ignoranza o abbandono, promuova o consenta a un bambino di essere alimentato con latte improprio, dovrebbe essere ritenuto colpevole della morte di quel bambino.

Per raggiungere i grandi volumi di vendite e guadagni attuali, era necessario che nel diciannovesimo secolo fosse studiata la possibilità di creare latte artificiale in grado di sostituire il latte materno e, più tardi, nel ventesimo secolo, fummo portati a credere che dovesse essere sostituito a tutti i costi.

Grazie a un abile marketing, alla promozione attiva attraverso sconti e all'aiuto dei medici, ad esempio attraverso lussureggianti congressi, l'alimentazione artificiale per i bambini ha acquisito legittimità sociale e medica.

CLICK FOR: Morbo di Kwashiorkorr e alti tassi di mortalità infantile

Il pediatra Cicely D. Williams ha scoperto la malattia di Kwashiorkor e ha descritto correttamente i motivi per cui si manifesta.

Fino ad ora, si era sempre pensato che fosse la pellagra , una malattia che si verifica quando c'è una mancanza di vitamina B3, nota anche come vitamina PP.

Al contrario, la malattia di Kwashiorkorr è dovuta alla mancanza di proteine.

Nonostante la corretta descrizione e delimitazione della pellagra pubblicata da The Lancet nel 1935, i suoi compagni e superiori in Costa de Oro (ora Ghana) lo smentirono per anni e finirono persino la loro collaborazione con lei nel 1936.

Il Dr. Williams è stato trasferito in Malesia per insegnare all'Università Nazionale di Singapore . Lì, si rese subito conto di avere un problema completamente diverso prima di lei: Nestlé e gli assistenti di altri produttori vestiti da infermiere e raccomandavano il loro latte condensato invece del latte materno, il che stava causando alti tassi di mortalità infantile.

Dopo anni duri in una prigione giapponese che gli è quasi costata la vita, il Dr. Williams è stato nominato nel 1948 Direttore del Dipartimento di maternità e organizzazione mondiale della sanità (OMS) a Ginevra.

Wikipedia descrive la sua storia in dettaglio, sebbene tali informazioni siano disponibili solo in inglese. Vedi il link sopra che porta alla tua pagina.

Infine, i produttori erano anche responsabili di "educare" i paesi in via di sviluppo in modo tale che la sostituzione di un latte con l'altro fosse già prevista nelle sale di consegna. I campioni gratuiti distribuiti nei primi anni '60 attraverso, ad esempio, il FONDO NAZIONALE PER I BAMBINI , noto anche come UNICEF , erano in realtà destinati a bambini con problemi di malnutrizione.

L'UNICEF ha distribuito quasi mille tonnellate di latte che hanno permesso ai prodotti di mangimi artificiali, come il latte artificiale, di avere l'opportunità di entrare nel mercato nei paesi in via di sviluppo. Gli interessi del settore lattiero-caseario si sono opposti direttamente a quelli dei neonati, poiché con essi il tasso di mortalità infantile è aumentato.

CLICK FOR: Diversi canali di distribuzione, marketing e "malattia della bottiglia"

In una tabella a pagina 149, gli autori mostrano i diversi canali di distribuzione , marketing e la loro influenza sulla popolazione. Per medici, infermieri e ostetriche sono stati assegnati aiuti, diete, attrezzature, libri, regali, consigli, prescrizioni, campioni gratuiti ( test sui prodotti ), volantini e molto altro.

Più tardi, negli ospedali, sarebbero stati ricevuti doni e persino servizi complementari di studi di architettura per migliorare le sale parto. L'industria ha convinto le organizzazioni professionali con investimenti diretti, influenza nei congressi, investimenti nella ricerca, pasti gratuiti, conferenze, viaggi pagati e un gran numero di servizi.

Gli autori rivelano quanto sia stata intensa la promozione dell'alimentazione dei bambini e fino a che punto ha funzionato e influenzato per generare una tale quantità di denaro nei paesi in via di sviluppo. Ad esempio, gli infermieri hanno ricevuto commissioni se sono riusciti a convincere le madri a utilizzare il latte artificiale e, allo stesso tempo, l'industria li ha usati per promuoversi nei media.

Uno studio in Nigeria ha dimostrato che l'87% delle donne ha nutrito i propri figli con prodotti artificiali anziché allattare al seno, in quanto è il consiglio che avevano ricevuto in ospedale.

Finora, la qualità del latte materno non era mai stata messa in discussione. Una delle sue frasi più ripetute è stata: se il latte materno fallisce, dai a Lactogen . È emersa anche la convinzione che il latte materno fosse di scarsa qualità e che la formula fosse in qualche modo simile alla medicina.

Solo nell'agosto 1974, in Sierra Leone c'erano 135 annunci di 30 secondi che pubblicizzavano Lactogen, il latte artificiale di Nestlé , 66 annunci di Similac, di Abbot Labways e 45 del marchio britannico Cow & Gate, di Unigate . Il messaggio che è stato trasmesso era che era sterilizzato, scientificamente testato e, in breve, che era di qualità superiore.

Non vi è dubbio che a causa di questa evoluzione degli eventi, il tasso di mortalità è aumentato drasticamente, così come il numero di neonati che hanno dovuto essere portati in ospedale per casi di diarrea acuta o scarsa alimentazione.

Si può immaginare in quali condizioni sanitarie il latte di formula doveva essere sciolto per poter essere ingerito. Con questo, è apparso il concetto di malattia delle bottiglie .

Dopo il discorso pronunciato dal Dr. Cicely D. Williams nel 1939, ci vollero circa 25 anni per il pediatra, professore universitario e medico Derrick B. Jelliffe (link in inglese, 1921-1992) e sua moglie, La dott.ssa Eleanore Florence Patrice Jelliffe (1920-2007), negli anni sessanta, coniò il concetto di "malnutrizione commerciale" in numerosi studi. Sempre negli anni sessanta, la pediatra e dottoressa Catherine Wennen descrisse la terribile situazione in cui si trovava la Nigeria.

Immagine: tasso globale di mortalità infantile 2013.

Nel 1968 ha anche pubblicato il saggio La nutrizione infantile nei subtropicali e nei tropici di Derrick B. Jelliffe , che è stato reso pubblico attraverso l' OMS e in seguito, opere e libri di entrambi.

L'era dell'attivismo

I lavoratori del settore sanitario, così come molti altri attivisti, hanno compiuto varie azioni abbastanza visibili da consentire al problema di raggiungere il Gruppo consultivo delle proteine delle Nazioni Unite nel 1969.

Ciò portò a un incontro nel 1970 presso la Pan American Health Organization (PAHO ). I risultati in materia furono così sconvolgenti che il parlamento giamaicano bandì immediatamente le aziende che vendevano latte in polvere dalla pubblicità sui loro media.

Anche i medici Puffer e Serrano in Sud America e i medici Plank e Milanesi in Cile hanno mostrato nel 1973 l'evidente rapporto tra l'aumento del consumo di latte in polvere e l'aumento del tasso di mortalità infantile.

CLICK FOR: L'ovvia relazione tra l'aumento del consumo di latte artificiale e l'aumento del tasso di mortalità infantile

Redaction comment

Per ulteriori informazioni su Plank e Milanesi, consultare anche il libro Allattamento al seno e HIV / AIDS: la ricerca, la politica, le risposte delle donne di Edith White. In questo libro puoi leggere l'opinione di Stephen J Plank e Milanesi ML sull'allattamento al seno misto. Le loro conclusioni mostrano risultati leggermente peggiori tra i neonati con una dieta mista rispetto a quelli nutriti solo con latte artificiale, con 84,5 decessi per 1.000 neonati.

Potrebbe anche essere interessante pubblicare Fertility in Cile rurale [La fertilità in Cile rurale] nel 1973.

Inoltre, i suoi lavori mostrano anche [p.22 of Nutrition and an Active Life: From Knowledge to Action di Wilma Freire, pubblicato nel 2005 da PAHO ], che i bambini a cui Sei stato nutrito con latte artificiale prima di raggiungere i tre mesi di età ha tre volte più probabilità di morire nei primi tre anni di vita rispetto a coloro che sono stati nutriti con latte materno.

Puffer RR e Serrano CV hanno pubblicato, ad esempio, Patterns of Mortality in Childhood nel 1973 attraverso PAHO, così come Peso alla nascita, età materna e ordine di nascita: tre importanti determinanti nella mortalità infantile (Peso alla nascita, età della madre e ordine di nascita: tre fattori importanti nella mortalità infantile), tra gli altri lavori.

Gli autori elencano diverse pubblicazioni che hanno anche raggiunto il pubblico in quel momento, come l'intervista del 1973 a New Internationalist con David Morley e Ralph Hendrikse, due pediatri residenti in Africa. Questo è stato seguito dal libro di Mike Muller The Baby Killer , pubblicato a Londra nel 1974 grazie all'organizzazione non governativa War on Want, che mette in tavola le incredibili pratiche dei produttori di alimenti bambino.

Appaiono anche altre pubblicazioni, come il libro dell'Unione dei consumatori di Robert Ledogar " The Nutrition Factor" di Alan Berg , che sollecitò l' OMS nel 1974 a prendere provvedimenti sulla questione delle pratiche commerciali delle multinazionali.

Il documentario girato in Kenya nel 1975, " Bottle Babies" di Peter Krieg (pseudonimo), è stato quello che ha avvicinato il dibattito alla società.

L'Arbeitsgruppe Dritte Welt (AgDW) (gruppo di lavoro del terzo mondo) ha tradotto " The Baby Killer" in tedesco. Tuttavia, AgDW lo ribattezzò " Nestlé Kills Babies" .

Ciò ha portato a un processo che Nestlé è stato in grado di sfruttare poco e di cui vergognarsi molto. Poco prima della fine del processo, i produttori di alimenti per bambini hanno fondato il Consiglio internazionale dei produttori di latte di formula (ICIFI, con le sue abbreviazioni in inglese), per essere in grado di influenzare il pubblico in modo più semplice e neutro, promettendo le migliori pratiche.

Ciò ha causato una reazione a catena negli Stati Uniti. UU., Perché le istituzioni religiose coinvolte nell'eradicazione della fame e della povertà hanno iniziato a chiedere spiegazioni alle società con cui hanno collaborato alle loro pratiche di vendita.

Ciò ha indotto la società farmaceutica Bristol Myers a ritirare i suoi collaboratori, gli "infermieri del latte" dalla Giamaica. Abbott, da parte sua, accettò di ordinare che i suoi collaboratori non indossassero più l'uniforme dell'infermiera.

Nel Minnesota, l' Infant Formula Action Coalition (INFACT) , (Coalition Against Infant Formula Milk), che ha lanciato un boicottaggio contro Nestlé nel 1977. Vedi il riquadro.

Il senatore Edward Moore Kennedy (Teddy, Ted Kennedy ) era il presidente della sottocommissione statunitense per la salute e la ricerca. UU. nel 1978. Nello stesso anno rilascia dichiarazioni sull'alimentazione dei bambini nei paesi in via di sviluppo. Queste dichiarazioni sono state ampiamente diffuse, grazie ai media e ai politici. La sua domanda principale era:

Qualora fosse necessario un prodotto per il quale sono necessari acqua potabile, buone condizioni sanitarie, reddito sufficiente e genitori in grado di leggere in modo da poter comprendere le istruzioni e interpretarle, in una regione in cui l'acqua è contaminata, sono presenti acque reflue per le strade e la popolazione è povera e per la maggior parte non sa nemmeno leggere? (p. 159).

In quell'aspetto, il dottor Derrick B. Jelliffe (link in inglese) (1921-1992) spiegò che anche le bottigliette di latticini per cuccioli contenevano istruzioni che spiegavano che i cuccioli giovani dovevano necessariamente allattare durante i primi giorni per poter prendere il colostro Ciò ha sottolineato che questa indicazione non è apparsa sui contenitori del latte in polvere per neonati.

Ancora più drammatiche sono state le dichiarazioni del professore universitario e medico di medicina Natividad N. Relucio Clavano ( link in inglese ) (1932-2007) direttore del Dipartimento di Pediatria del General Hospital di Baguio delle Filippine. Ha vietato la pubblicità e le "infermiere del latte" dei produttori di alimenti per bambini nelle cliniche pediatriche e ha portato il latte materno alla ribalta.

Quattro anni dopo, il tasso di neonati alimentati con latte materno è aumentato dal 26% all'87%, il tasso di mortalità è diminuito del 47% e le malattie legate ai bambini del 58%. La diarrea acuta del bambino è stata ridotta del 79%.

Le dichiarazioni di Kennedy sono state una svolta per l'aumento dell'allattamento al seno e hanno motivato l' OMS e l' UNICEF a organizzare più congressi, come quello intitolato " Alimentazione dei neonati e dei bambini piccoli". ) nell'ottobre 1979 a Ginevra, oltre a formulare una serie di raccomandazioni.

CLICK FOR: L'UNICEF ha stimato che 1,5 milioni di bambini muoiono ogni anno per non aver ricevuto alcun tipo di latte materno

Nel 1979, l' OMS ha introdotto 50 marchi e 200 varianti come sostituti del latte materno. L'UNICEF ha stimato che 1,5 milioni di bambini muoiono ogni anno per non aver ricevuto alcun tipo di latte materno.

Redaction comment

Vedi anche il libro "L'unico modo migliore? Storia dell'allattamento al seno, politica e politica in Canada" di Tasnim Nathoo e Aleck Ostry del 2009 , che offriva informazioni molto simili a quelle fornite dal medico David C. Morley (1923-2009) e Ralph Hendrikse.

Wikipedia mostra in Etica nelle vendite farmaceutiche alcuni aspetti in inglese che mancano nell'etica degli affari delle multinazionali. Il seguente link può essere spiegato nelle pratiche anticoncorrenziali spagnole.

Wikipedia descrive sotto il titolo " Nestlé uccide i bambini " il boicottaggio di Nestlé. Gli autori citano diversi paragrafi del libro "Il codice internazionale di commercializzazione dei sostituti del latte materno " di Sami Shubber.

Jean-Claude Buffle ha scritto il libro "Dossier N. comme Nestlé" (File N di Nestlé) pubblicato nel 1986.

Immediatamente, Nestlé e Coca Cola hanno promosso una serie di azioni, come l' International Nutrition Congress , tenutosi a Rio de Janeiro.

In esso, il partecipante Media Benjamina ha voluto estendere una richiesta controversa, ma è stato rapidamente arrestato e imprigionato. Il suo rilascio è arrivato grazie all'intervento delle agenzie governative statunitensi ed è stato in grado di viaggiare, anche se ha dovuto farlo vestito da uomo. Questo, quindi, è un chiaro esempio del potere di cui godono queste società.

Di seguito, gli autori mostrano gli stratagemmi utilizzati dall'industria del latte artificiale per mantenere la sua quota di mercato. Questo libro può essere letto come se fosse un romanzo nero, in cui il governo del presidente Carter ( presidenza di Carter ) ha sviluppato un codice di condotta nel 1981 contro il quale il governo Reagan ( presidenza Reagan ) ha lavorato duramente. In questo modo, si può realizzare l'immensa influenza che le lobby commerciali esercitano sul potere legislativo.

La RETE GLOBALE DEI GRUPPI ALIMENTARI BAMBINI PRO ha documentato che, nel solo 1980, c'erano 682 violazioni del codice, come se non esistesse nemmeno.

CLICK FOR: Violazioni contro il codice e boicottaggio di Nestlé

Il professore e dottore in medicina Naomi Baumslag e Dia L. Michels presentano per iscritto gli obiettivi del codice, che era di accettazione volontaria e che, in realtà, non era un grande cambiamento, così poco dopo ci fu un secondo boicottaggio di Nestlé, con cui alla fine si sono conclusi nel 1984. Il giornalista e scrittore svizzero Jean-Claude Buffle stima i costi che questo boicottaggio è costato a Nestlé a oltre un miliardo di dollari.

Nel 1988 era necessario un secondo boicottaggio e, oggi, il Comitato internazionale di boicottaggio Nestlé (INBC) continua ad esistere. Nove paesi hanno integrato il codice nella loro legislazione nazionale e 130 hanno intrapreso altre azioni.

Quando il libro è stato scritto, sia in Finlandia che in Svezia, il 95% dei neonati è stato alimentato con latte materno dal momento del parto, mentre in Germania solo il 70% dei bambini più piccoli è stato alimentato con latte materno Due mesi.

Ancora oggi, la RETE INTERNAZIONALE PER I GRUPPI ALIMENTARI DEI BAMBINI sta ancora cercando di fare violazioni pubbliche del Codice (link in inglese). All'epoca, ha spiegato l'orribile situazione in cui l'Arabia Saudita e alcuni paesi africani erano in cui l'industria aveva affermato che i componenti del latte artificiale erano gli stessi di quelli del latte materno.

L'industria ha inviato un gran numero di campioni gratuiti in almeno 25 paesi in via di sviluppo.

Negli ospedali Point-a-Pierre di San Fernando, a Trinidad e Tobago, ogni neonato riceveva gratuitamente il prodotto Wyeth S-26 e nessun bambino veniva nutrito con latte materno. Nestlé ha inoltre distribuito prodotti con caratteristiche simili in - circa - 45 paesi in via di sviluppo e 10 paesi sviluppati.

L'esempio dei Paesi Bassi mostra come anche l'industria del latte artificiale si sia infiltrata nel Codex Alimentarius nel mercato europeo. Il Codice proibiva la distribuzione di campioni gratuiti di latte in formula alle unità pediatriche, quindi l' ospedale Catharina di Eindhoven ha acquistato il latte in formula Almirón M2 dal marchio Nutricia . Alla fine dell'anno, Nutricia ha pagato le "spese di collaborazione" all'ospedale. Un pagamento annuale che, curiosamente, è avvenuto contemporaneamente all'acquisto di Almirón. Lascia che ognuno tragga le proprie conclusioni (p. 167).

In Svizzera, da parte sua, Milupa (link in tedesco) ha agito come segue: a ogni madre che aveva appena avuto un figlio, Milupa gli ha inviato una lettera che offriva Milactina, un tè che, in teoria, favoriva produzione di latte durante l'allattamento. In quella lettera, Milupa spiegò alle madri perché il tè fosse benefico e offrì loro campioni gratuiti. Se una madre venisse a richiederlo, avrebbe ricevuto, allo stesso tempo, campioni gratuiti di prodotti per bambini a marchio Milupa .

Redaction comment

Chi ha sentito parlare del problema del "terzo capezzolo" sa quali sono gli effetti: dopo essere stato nutrito più volte nei primi giorni con un biberon, il bambino dimentica come allattare correttamente il capezzolo e praticamente perde l'appetito. Per questo motivo, anche la produzione di latte materno diminuisce.

Questo circolo vizioso è esattamente ciò che Milupa cerca di creare che deve sicuramente essere consapevole di ciò che professore e dottore in medicina Michael C. Latham (1928-2011, con un master in sanità pubblica presso l'Università di Harvard e un diploma in La medicina tropicale dell'Università di Londra) della Cornell University aveva scoperto decenni fa (Latham et al., 1986) come "la terza sindrome del capezzolo" o "sindrome della confusione dei capezzoli". Vedi sopra o a pagina 81 del libro .

Diane Wiessinger, Diana West e Teresa Pitman descrivono nel libro "L'arte femminile dell'allattamento al seno" (ottava edizione) come questa situazione può essere evitata, nel caso in cui non ci sia altra scelta che usare il latte di formula.

Queste informazioni possono anche essere trovate nel seguente PDF dell'Agenzia per lo sviluppo internazionale degli Stati Uniti in inglese (la ricerca nella pagina è abilitata) ed è intitolata: "Petterns d'alimentazione infantile, pratiche e tendenze" , pratica e tendenze).

Le informazioni relative alla sindrome da confusione dei capezzoli possono essere lette sul sito web de La Leche League International. Il fatto principale che viene estratto da tutte queste informazioni è che bottiglie e ciucci sono la causa principale di questa sindrome.

Immagine: Immagine: simbolo dell'allattamento al seno creato da Matt Daigle per www breastfeedingsymbol.org, PD

Il medico Edward Tlholwe Maganu del Ministero della Salute del Botswana ha tenuto un discorso all'Assemblea mondiale della sanità dell'OMS :

Queste donazioni di latte danneggiano i nostri bambini scoraggiando l'allattamento al seno, il modo migliore e più sicuro per nutrire i neonati , che in spagnolo diventerebbe Queste donazioni in formula danneggiano i nostri bambini, poiché scoraggiano le madri dai bambini che allattano, che è il modo più appropriato e salutare per nutrire un bambino (p. 168).

La lobby dei produttori di alimenti per l'infanzia ha così tanto potere negli Stati Uniti. UU che, per 13 anni, è stato l'unico paese che non ha adottato il Codex. Non è stato fino all'arrivo della presidenza di Bill Clinton quando, nella riunione tenutasi a Ginevra, il Codice dell'OMS è stato accettato in quella che è nota come Risoluzione 74.5 dell'Assemblea mondiale della sanità. Gran parte di questo lavoro dovrebbe essere attribuito al suo predecessore Jimmy Carter , ai professori e ai dottori in medicina Benjamin Spock, Charles Everett Koop (1916-2013), al senatore Edward Moore Kennedy , al direttore dell'UNICEF James P. Grant (1922-1995 ) (link in inglese) e il difensore dei diritti dei consumatori Ralph Nader .

Per spiegare perché tali sforzi non portarono i frutti che avrebbero dovuto, gli autori indirizzarono l'attenzione del lettore sugli enormi guadagni che significava l'alimentazione infantile: il procuratore generale della Florida calcolò che per ogni dollaro la società di formula addebita il latte all'ingrosso per neonati, solo 16 centesimi viene speso per la produzione e la consegna , che in spagnolo sarebbe,

Il procuratore generale della Florida ha calcolato che, per ogni dollaro addebitato per la vendita di latte in formula, solo 16 centesimi sono dedicati alla sua produzione e distribuzione.

CLICK FOR: Gli enormi guadagni dell'alimentazione dei bambini

In altre parole: i costi di produzione e distribuzione ammontavano solo al 16% del prezzo del suo commercio all'ingrosso, quindi non è una sorpresa per nessuno leggere sul quotidiano americano The Washington Post che il direttore generale di Bristol Myers , la società produttrice di Enfamil, aveva uno stipendio annuo di 12'788'000 dollari.

Non sorprende inoltre che l' American Academy of Pediatrics ( AAP ) riceva ogni anno un milione di dollari dall'industria della nutrizione infantile. Inoltre, i produttori avrebbero anche donato tre milioni di dollari per la costruzione della sede dell'AAP in Illinois. Tuttavia, le cifre erogate a feste, ricevimenti e congressi sono molto più esagerate.

Questo libro e altre pratiche sono menzionate nel libro. Ad esempio, la rivista Pediatrics avrebbe calcolato che l'industria alimentare per l'infanzia distribuisce direttamente regali sotto forma di promozioni per un valore di circa $ 6.000 a $ 8.000 per pediatra e anno.

Questa pratica fu moltiplicata per quattordici tra il 1975 e il 1988. I dottori Chren e Ladefeld analizzarono nel 1994 questa influenza che fu pubblicata sul Journal of American Medical Association .

Redaction comment

Per saperne di più su Chren e Landefeld, vedi il suo lavoro "Medici, compagnie farmaceutiche e regali", pubblicato sul "Journal of American Medical Association" nel 1989 dal 29 al 29 dicembre; 262 (24): 3448-51 .

Questo studio scientifico mostra il problema posto dai doni e dalle loro ripercussioni. Questa è la professoressa Mary-Margaret (Landefeld) Chren, USSF School of Medicine, il professor Charles Seth Landefeld dell'Università della California, San Francisco, e il professor Thomas H. Murray , dal centro di Hastings.

Quest'ultimo non deve essere confuso con il Dr. Michael T. Murray, autore di 23 libri, tra cui "Quello che le case farmaceutiche non ti diranno e il tuo dottore non lo sa" te lo dicono e il tuo dottore non lo sa).

Uno studio ha dimostrato che il 93% delle donne che hanno ricevuto un campione gratuito subito dopo il parto consumava ancora il prodotto, quindi questa pratica è, o meglio, è stata molto apprezzata nelle consultazioni pediatriche.

Nel 1989 Abbott Laboratories offrì mezzo milione di dollari al Grace Hospital di Vancouver per ottenere tale privilegio per tre anni. Invece di lasciare che la madre lo nutrisse, il bambino ha ricevuto zucchero, latte in polvere o acqua zuccherata durante il suo secondo giorno di vita, il che ha portato a una minore produzione di latte da parte della madre.

Gli autori dimostrano che alcuni ospedali ricevono donazioni milionarie in cambio della distribuzione di campioni gratuiti. Nei casi in cui i produttori di latte artificiale hanno contribuito a pianificare il modulo pediatrico, non si dovrebbe sorprendere se, in tali ospedali, neonati e madri si trovano in piante diverse (p 175).

Infine, l' UNICEF e l' OMS hanno lanciato la Baby Friendly Hospital Initiative nel 1991 o BFHI per il suo acronimo in inglese, che consisteva in un programma in dieci punti.

Negli Stati Uniti, il Dipartimento della sanità e dei servizi sociali ha finanziato un'indagine. Nel giugno 1994, la Coalizione di madri e bambini sani ha condotto uno studio, anche se con il passare del tempo i difensori del latte materno sono stati esclusi e, alla fine, ha finito per essere i produttori di alimenti per bambini che Portavano la voce cantata. Dopotutto, lo stato ha reindirizzato numerosi ospedali, sebbene la maggior parte degli ospedali privati abbia ignorato il problema. Gli interessi finanziari hanno la precedenza sul resto.

CLICK FOR: Il programma nutrizionale per donna, neonati e bambini o WIC

Questo è il modo in cui conosciamo il programma nutrizionale per donna, neonati e bambini o WIC. Nel 1974 il governo degli Stati Uniti L'UU ha iniziato a ridurre l'enorme tasso di mortalità tra i bambini.

Gli autori spiegano perché il progetto è fallito e perché lo stato stava già finanziando i produttori di alimenti per l'infanzia con oltre cinquecento milioni di dollari. Tutto ciò ha portato i bambini che stavano beneficiando del programma WIC a essere discriminati perché non avevano le difese fornite dal latte materno (p. 179).

Gli autori confrontano questo settore con quello del tabacco e forniscono una serie di ragioni al riguardo (p. 181). La dottoressa Cicely D. Williams dichiarò già nel 1939 durante la sua presentazione Milk and Murder, che la morte di bambini dovuta a pubblicità ingannevole dovrebbe essere considerata un omicidio (p. 186).

2.6. Donne, congedo di maternità e allattamento al seno in pratica

Nella sezione sei e seconda parte del terzo capitolo, tra le pagine 189 e 212, gli autori discutono della situazione delle donne nella nostra società. L'attenzione è rivolta agli Stati Uniti. UU, anche se questi cambiamenti avrebbero raggiunto il resto del mondo occidentale solo un paio d'anni dopo.

I cambiamenti riguardano soprattutto l'emancipazione e il crescente aumento dell'occupazione femminile. Per vari motivi, le donne allattano al seno solo fino a quando non devono tornare al lavoro. Al contrario, le donne che non devono riprendere un lavoro lontano da casa, generalmente mantengono l'allattamento al seno per almeno un anno. Nelle società in cui la madre che allatta riceve solo un congedo di maternità di sei settimane, il bambino finisce per ricevere latte artificiale.

Nel 1995, negli Stati Uniti, solo il 13% delle madri che lavorano ha potuto prolungare l'allattamento al seno per almeno sei mesi.

Gli autori fanno un elenco dei vantaggi dell'allattamento al seno per lo stato, i datori di lavoro, i lavoratori e i bambini. In totale, hanno 27 argomenti più che convincenti.

CLICK FOR: Cambiamenti sociali, problemi di uguaglianza e oneri considerevoli

Tuttavia, sottolineano anche che molte madri che allattano oggi hanno l'ulteriore difficoltà di vivere in situazioni complicate, come una separazione o un secondo matrimonio in cui ci sono altri figli di precedenti partner. Molte volte le famiglie si occupano anche dei nonni o dei suoceri.

I cambiamenti sociali non solo hanno aiutato le donne in materia di uguaglianza, ma hanno anche aggiunto una serie di oneri considerevoli alla loro vita.

Ciò è diventato evidente nel 1995, in cui solo l'11% delle donne aveva un ruolo tradizionale.

Si stima che, negli Stati Uniti. Negli Stati Uniti, 8,7 milioni di donne sono madri single e si prendono cura di 16 milioni di bambini.

Gli autori confrontano anche la situazione in altri paesi, come in Pakistan, dove le donne trascorrono in media 63 ore settimanali nelle faccende domestiche, una cifra che non differisce molto da quella degli Stati Uniti.

Sebbene l' Organizzazione internazionale del lavoro o OIL , con il suo acronimo in inglese, richiedesse già nel 1919 che le donne ricevessero giorni di paga dopo essere state madri, è qualcosa negli Stati Uniti. UU. Non esiste ancora.

L' ILO è, dal 1946, un'agenzia specializzata delle Nazioni Unite con 185 Stati membri. Gli autori parlano dell'unico paese che non garantisce alcun tipo di congedo di maternità retribuito, che è senza dubbio esagerato. Confrontano anche la durata del congedo di maternità retribuito in sette paesi europei.

Infine, fanno un confronto e mostrano i comportamenti osservati negli Stati Uniti. UU. e i motivi per cui si verifica questa situazione. Successivamente, discutono dei problemi e delle possibilità dell'allattamento al seno sul posto di lavoro. La soluzione prevede, in parte, l'introduzione di un tiralatte per l' estrazione del latte materno , sebbene ciò possa anche portare alla sindrome da confusione dei capezzoli.

Siamo chiari sulle condizioni che devono essere fornite per l'allattamento al seno sul posto di lavoro e impariamo a metterlo in pratica attraverso esempi.

CLICK FOR: Allegato del libro e riferimenti

Il nome di circa 20 organizzazioni che promuovono l'alimentazione dei bambini con latte materno appare in allegato al libro.

Questa è seguita da un'appendice con una dozzina di libri consigliati se vuoi saperne di più sull'argomento.

Vi sono inoltre 22 casi importanti in cui si è verificato il ritiro del latte artificiale tra il 1982 e il 1994 con dati sui motivi e le difficoltà dei casi.

L'Appendice D offre maggiori informazioni sui boicottaggi ai produttori, in cui i consumatori non solo hanno influenzato con successo le pratiche dei produttori di alimenti per bambini, ma hanno anche contribuito al miglioramento di altri prodotti alimentari, cosmetici, Penso per animali domestici, farmaci e prodotti per la pulizia.

Di seguito è riportato un elenco con i nomi di quattro società madri, le loro filiali e i sostituti del latte materno che producono.

Infine, aggiungono una chiamata dai pediatri all'UNICEF , per sostenere l'allattamento al seno e una sintesi e una data di approvazione dei decreti e delle leggi relative all'allattamento al seno che sono stati emanati nei vari stati degli Stati Uniti. UU. Questi dati sono stati pubblicati nel marzo 1996.

Abbiamo anche trovato nove pagine con riferimenti, divise per capitoli. Un totale di 190 articoli, libri specializzati, saggi pubblicati su pubblicazioni mediche, articoli scientifici e relazioni sono nominati. Solo l'indice occupa già dieci pagine.

3. Informazioni sul libro

titolo Latte, denaro e follia
subhead La cultura e la politica dell'allattamento al seno
autori Naomi Baumslag, MD, MPH e Dia L. Michels
editoriale Bergin & Garvey, USA e GB
pubblicazione 1995
pagine 256 (vedi ed. 2008 con 290 p.)
ISBN 0-89789-407-3 e 978-0-313-36060-2
osservazioni Il libro tratta soprattutto dell'alimentazione dei bambini.

Commenta (come ospite) oppure accedi
List Commenti Stampa
Tag Cloud
 che   Latte   per   del   bambini   con   nel   non   materno   seno   anche   bambino   una   sono   della   più   dei   come   Gli   essere   questo   hanno   Solo   stati   delle   madre   donne   loro   libro   cui