Fondazione Dieta & Salute
Fondazione
Dieta & Salute
Svizzera
La miglior prospettiva per la tua salute

Recensione del libro «Latte, denaro e follia» di N. Baumslag

Il dott. Baumslag spiega l'importanza dell'allattamento al seno e i problemi derivanti dall'allattamento artificiale che ogni futura mamma dovrebbe conoscere.

© Catalina Sparleanu for diet-health

conclusione

Il lavoro si basa su studi scientifici per documentare l'importanza dell'allattamento al seno per i neonati. Il tempo di allattamento al seno raccomandato è molto più lungo di quello che le madri di solito dedicano a questo periodo della vita. Il periodo ottimale dovrebbe raggiungere un anno, sebbene dopo alcuni mesi possano essere aggiunti alimenti complementari.

Il libro non discute i cambiamenti che subiscono le donne in gravidanza dopo il parto ( postpartum ), ma riscrive l'importanza del colostro e del latte materno, che si adatta al bambino.

Inoltre, gli alimenti complementari non dovrebbero includere latte di altri animali e non è consigliabile che le madri che allattano bevano latte o prodotti a base di latte. Il libro rivela anche molti altri aspetti chiave e molto utili dell'allattamento al seno. Il professor Baumslag sottolinea quanto segue: "Il latte di mucca serve solo per nutrire i vitelli".

Per informazioni complete sui problemi di salute causati dal latte e dai prodotti lattiero-caseari, sia nei bambini che negli adulti, consiglio di leggere il libro Milch besser nicht! (Meglio il latte!) Di Maria Rollinger o almeno questa recensione .

© Catalina Sparleanu for diet-health

Gli autori concentrano la loro ricerca su 190 opere presentate in ogni capitolo. La dott.ssa Naomi Baumslag è pediatra e combina il suo lavoro come professore universitario con la sua missione in organizzazioni internazionali come l' Agenzia per lo sviluppo internazionale degli Stati Uniti , l' UNICEF o l' OMS . Per anni è stata presidente dell'organizzazione WPHN , la rete internazionale di sostegno femminile di maggior successo in tutto il mondo. Ha anche l'esperienza pratica accumulata in diversi paesi.

Il libro esamina l' allattamento al seno e l' allattamento artificiale dei neonati praticamente da ogni punto di vista, compreso l'aspetto più pratico.

Mostra le ragioni dei diversi comportamenti riguardanti il seno della donna , l'allattamento al seno e l'alimentazione del bambino nel suo insieme. Un altro problema che riguarda il comportamento sessuale durante la gravidanza e l' allattamento in diverse aree culturali , diversi villaggi e in tempi diversi ( filosofia dello spazio e del tempo , freccia del tempo ).

Il comportamento sociale di solito non coincide con i bisogni naturali. A seconda dello spirito del tempo e della religione ci sono comportamenti totalmente diversi. I comportamenti innaturali sono spesso associati a un alto tasso di mortalità infantile non necessario. Le pagine del libro scopriranno gli errori commessi nella cura del bambino e le gravi conseguenze che ne derivano. Sottolinea inoltre l'importanza dell'allattamento al seno ad un programma flessibile.

Quindi sostengono l'importanza di prolungare l'allattamento al seno e i motivi per cui questa abitudine, così come il letto o il letto familiare, genera un legame emotivo con il bambino. Viene creata una sincronizzazione delle intensità del sonno ( stato di coscienza , sonno , fasi del sonno ) di madre e figlio. Il bambino non ha motivo di piangere e la madre e il bambino dormono profondamente e non disturberanno il resto della famiglia.

Né ti dimentichi di descrivere i migliori trucchi per stimolare la produzione di latte. Queste e altre pratiche sono ancora difficili da capire in Occidente .

Figure come la genitorialità amore o infermieristico, e altri aspetti ci invitano ad approfondire la storia e imparare su diversi comportamenti che noi conosciamo oggi. Il libro racconta le cure per l'allattamento che sono ancora praticate oggi e che non crediamo possibili.

Sia questa recensione che il libro stesso mostrano il grande successo che il latte artificiale ha avuto nonostante il fatto che, per la sua qualità, non possa mai sostituire completamente il latte materno. Ci sono ragioni e motivi molto logici con fondamento scientifico.

A tutto ciò dobbiamo aggiungere la storia dei boicottaggi contro i produttori di alimenti per l'infanzia, con particolare riferimento ai tassi di malattia e mortalità che derivano da tali alimenti.

Infine, sottolineano anche l'importanza delle aziende che concedono un congedo di maternità retribuito, cosa che negli Stati Uniti. UU. Non è successo fino alla metà degli anni '90.

A proposito degli scrittori

La dott.ssa Naomi Baumslag è pediatra e professore presso la Georgetown University School of Medicine di Washington DC e presidente (dal 2015) della Women's International Public Health Network ( WIPHN ) di Bethesda, Maryland, USA. UU. Ha lavorato come consulente presso l'Agenzia per lo sviluppo internazionale degli Stati Uniti , l' UNICEF , l' OMS , il ministero georgiano delle risorse umane , la Fondazione PAHO (ex PAHEF), in agenzie governative di diversi paesi in via di sviluppo, nonché in il consiglio sanitario di La Liga de la Leche Internacional (LLL) e l' Alleanza mondiale per l'allattamento al seno (WABA) .

Il dott. Baumslag ha scritto più di 100 articoli ed è autore di otto libri. Inoltre, partecipa a conferenze internazionali. Il suo sito Web è: baumslag.com .

Dia L. Michels è un pubblicista scientifico che collabora con periodici e riviste di tutto il mondo. Il suo impegno per l'allattamento si basa sia sulla sua ricerca che sulla sua esperienza nella cura dei suoi bambini malati per sei anni. Questo è il secondo libro che ha scritto con il Dr. Baumslag .

Redaction comment

Il professore e dottore in medicina Naomi Baumslag è, come appare nell'autore della Open Library dei seguenti libri:

  • Medicina omicida, dal 2005,
  • Primary Health Care Pioneer (1986);
  • Una guida per donne alle infezioni da lieviti, 1992
  • Assistenza familiare, dal 1973.

2. Recensione del libro

In generale, l'allattamento al seno è considerato un atto naturale controllato dagli ormoni. Tuttavia, gli autori del libro chiariscono che, in realtà, nel caso degli umani e di altri primati, è un'usanza appresa. Diversi punti di vista sono importanti per noi. Inoltre, a seconda del clima intellettuale e culturale, nonché della società, il seno femminile è diventato un simbolo sessuale .

Capitolo 1: Allattamento al seno, credenze e pratica

Il capitolo 1 comprende le seguenti sezioni ed epigrafi:

Sezione 1:
Dogane legate all'allattamento al seno in tutto il mondo; il seno come simbolo sessuale; tabù sessuali; nutrizione durante la gravidanza e dopo il parto; voglie durante la gravidanza; paure per la gravidanza e il parto; assistenza al parto; assistenza materna; galattogogo (sostanza che stimola la produzione di latte); colostro o primo latte; parto pretermine ( parto prematuro) e neonati a basso peso alla nascita ( neonatologia ); Il latte materno è abbastanza completo? forme di allattamento al seno; modi per trasportare il bambino; durata dell'allattamento al seno;

Sezione 2:
La figura dell'infermiera o della scuola materna, il cibo sostitutivo e le proprietà curative del latte materno; selezione infermiera ; gli schiavi come neonati complementari e il loro ruolo di infermiere; È necessario dare alla luce un bambino per poter produrre latte? sostituti del latte; tiralatte; banche del latte materno; allattamento inter-specie; allattamento al seno di bambini più grandi; proprietà curative del latte materno.

2.1. Allattamento al seno, opinioni e pratica

Gli autori sottolineano che la nascita e la maternità sono strettamente legate alla religione e ai costumi. Questo è il caso degli ebrei che rispettano le leggi e gli insegnamenti del Talmud e della Torah, secondo i quali i bambini dovrebbero essere allattati al seno per almeno due anni (p. 5). Le famiglie più ricche, tuttavia, tendono a fare il contrario.

© Catalina Sparleanu for diet-health
Puoi fare clic su tutte le immagini e ingrandirle alla loro dimensione originale!

È dimostrato che i bambini che sono alimentati con latte materno hanno un'aspettativa di vita più lunga , tuttavia, l'allattamento al seno e la sua durata rimane una moda passeggera. A volte l'allattamento al seno è diventato un'attività disgustosa, poco femminile o addirittura malsana.

In generale, le persone non hanno difficoltà a imitare le abitudini adottate dalle classi sociali con maggiore prosperità o ricchezza .

Un esempio di ciò è accaduto in Cina, dove le donne appartenenti alle classi superiori non potevano allattare al seno, poiché i loro abiti dovevano essere completamente aderenti al corpo, anche nella zona del petto.

Il torace della donna divenne un oggetto sessuale

In alcuni stati degli Stati Uniti UU. Alle donne non è stato permesso di allattare al seno i loro bambini e sono stati rimproverati dalla polizia - nessuna possibilità di protestare - anche se lo hanno fatto in un'auto parcheggiata privata.

Il seno della donna divenne un oggetto sessuale e la Food and Drug Administration ( FDA ) degli Stati Uniti ricevette le seguenti informazioni dalla American Society of Plastic Surgeons (ASPS):

Esiste un corpus sostanziale e allargato di informazioni mediche e opinioni secondo le quali queste deformità (seno piccolo) sono in realtà una malattia (che non è stata corretta, si traduce in una) totale mancanza di benessere.

Sempre più rapporti medici e opinioni indicano che queste deformità (seno piccolo) sono in realtà una malattia che, se non trattata correttamente, potrebbe innescare un'indisposizione nella persona colpita (p. 7)

In altre parole, arrivarono a dire che il seno piccolo è una malattia che deve essere sradicata!

Solo nel 1990, sono riusciti a far eseguire solo interventi di chirurgia estetica a soli centotrentamila donne per aumentare le dimensioni del loro seno. Nonostante le conseguenze negative sulla salute e i casi di morte, la FDA non è intervenuta sulla questione.

Gli autori affrontano il problema dei tabù dei rapporti sessuali durante l'allattamento al seno per motivi pesanti, poiché quei bambini nati in un periodo di tempo troppo breve dopo il primo spettacolo di nascita, nelle culture più primitive, uno sviluppo più lento e tassi di mortalità ancora più elevati.

Lo stesso vale per i bambini che non sono stati allattati al seno con latte materno o per un breve periodo. Nel libro troviamo alcune figure che supportano questi argomenti. Compaiono anche esempi concreti di culture diverse.

L'argomento dei tabù sulle relazioni sessuali

Soprattutto in Africa, le madri che allattano di alcune tribù non possono fare sesso con i loro mariti. Ad esempio, secondo la tradizione Zulu, se una goccia di latte materno cade sulla pelle di un uomo, rimarrà impotente (p. 8).

Per questo motivo, gli uomini sollecitano le loro donne - per centinaia di anni - a smettere di allattare al più presto possibile e sostituire il latte materno con latte artificiale, un'usanza che le nostre multinazionali del latte occidentali apprezzano.

A questo va aggiunto che l'estrogeni pillole di controllo delle nascite non lasciare così tanto il flusso del latte. Durante la nascita , il parto o il parto in ospedale nessun tabù sessuale può essere valido. È un periodo molto breve fino all'arrivo del bambino successivo, con tutti i disagi che comporta.

L'ormone ossitocina viene prodotta durante il processo di nascita e durante l'allattamento e aiuta la madre che allatta a essere calma e affettuosa, tuttavia, diminuisce la lubrificazione della vagina in modo che i rapporti sessuali possano diventare spiacevoli. La natura ha anticipato che un bambino può svilupparsi meglio senza che vi sia una nascita successiva immediata, sebbene gli esseri umani insistano nel cambiare il processo naturale (p. 10).

I requisiti nutrizionali per le donne in gravidanza e in allattamento sono completamente diversi a seconda della zona e del clima intellettuale e culturale. In alcune regioni della Tunisia le donne non mangiano uova, tuttavia, in altri paesi l'usanza è l'opposto e le donne che allattano mangiano tra le sei e le otto uova al giorno.

Gli autori spiegano di tutto, da comportamenti assurdi o dannosi a posture sane.

Alcol, latte di vacca e latte di cocco

Il fatto che una donna incinta o - in misura minore - una donna che allatta consuma alcol non ha alcun effetto sul feto è noto da troppo tempo. In Sierra Leone, ad esempio, è vietato alle donne in gravidanza consumare alcolici.

Nello Sri Lanka è vietato alle madri che allattano bere il latte di mucca e alcune di esse lo estendono anche al latte di cocco. Entrambi gli alimenti possono causare reazioni allergiche (p. 13).

Nel testo seguente, gli scrittori si concentrano sulle voglie delle donne in gravidanza. Alcuni sono irragionevoli, mentre altri sono più che giustificati.

Il filosofo Platone descrisse 400 anni fa aC i costi che le donne incinte rappresentano per la terra. Possiamo immaginare che quando ha parlato della "terra", Platone fu per la fornitura di vitamina B12 e di alcuni minerali.

Mangia l'argilla

Anche mangiare argilla era un'usanza nota che alcune donne praticano ancora in Africa e negli Stati Uniti. L'argilla contiene una grande quantità di ferro e elementi chimici (micronutrienti) come sodio (Na), manganese (Mn), arsenico (As), argento (Ag), molibdeno (Mo) o uranio (U) e ha proprietà antibatteriche grazie al suo alto pH. Gli studi attuali mostrano che le argille ricche di ferro presenti in alcuni campi hanno un effetto antibatterico.

Redaction comment

Il sodio è un nutriente essenziale per tutti gli organismi viventi.

Il manganese è un elemento essenziale per tutte le creature e parte integrante di numerosi enzimi .

L'arsenico è considerato un oligoelemento presente nell'uomo, tuttavia l'importanza biologica dell'arsenico per l'uomo non è ancora del tutto chiara. Per molti animali, l'arsenico è un elemento essenziale per la vita.

L'argento è disponibile come colorante alimentare E 174 anche nel settore alimentare, ad esempio per rivestimenti per cioccolatini e liquori dolciari .

Il molibdeno è un altro oligoelemento essenziale per quasi tutti gli organismi viventi, in quanto è parte integrante del centro attivo di un gran numero di enzimi come nitrogenasi , nitrato reduttasi o solfite ossidasi .

Nella storia dei Grimm Brothers per bambini di Rapunzel , la madre incinta è pallida e indebolita. Per questa ragione, il futuro padre ruba le foglie delle campane (rapónchigo o ruiponce, rapunzel in tedesco) (in inglese Rapunculus Campanula ) dal giardino vicino.

Le voglie speciali durante la gravidanza oggi sono considerate sintomi di carenza di alcuni nutrienti.

Oggi sappiamo che le campane o i rapónchigos, così come altre verdure a foglia verde sono ricche di acido folico , noto anche come vitamina B 9 o acido folico.

campanule

© CC-by-sa 3.0, Fornax, Wikipedia
Immagine da Wikipedia, Fornax (CC BY-SA 3.0).

Wikipedia: campane, campane tutto l'anno, campana, campane, nabil round selvatici, nabiza, rapa montesino, rapillo abbottonato, rapillo piramidale, rapincho, rapinchos, raponce, raponces, rapónchico, rapónchigo, raponcio, rapóndigo, rapóntico, rapuncio, respionzo , respionzos, ruiponce, ruipóntico, ruipóntigo, asta di San José del campo.

La radice è carnosa e può essere preparata come sedano o barbabietole, verdure con un sapore potente, affettando la radice o facendo un'insalata con le sue foglie.

Nel Medioevo venivano coltivati nei giardini delle case e in Alsazia e Svizzera questa specie continuava a essere coltivata tra il 1906 e il 1929. Allo stesso modo in cui accadde con l'erba canonica o la Valerianella locusta , in inverno venivano raccolti i loro fiori.

Nel libro gli autori usano la parola Rampunion in tedesco, che è l'equivalente di rapónchigo.

Gli autori affrontano brevemente i metodi del medico tedesco Prochownik, che sottoponeva i periodi di carestia alle donne con i fianchi troppo strette o deformate. Il suo obiettivo era ridurre il peso dei neonati per ottenere un parto più facile. Questo tipo di misure ha avuto conseguenze fatali per i bambini. Le deformità pelviche hanno spesso origine in malattie come il raticismo o piuttosto l' osteomalacia , cioè la carenza di vitamina D, dovuta a una mancanza di esposizione alla luce solare, a una mancanza di calcio o di potassio (p. 14, 15 ).

Un'altra importante questione trattata dal libro è il servizio alle ostetriche e il successivo sostegno alle giovani madri da parte della famiglia, costumi che contrastano con quelli della società industriale di oggi.

L'importanza del colostro o del latte per i primi giorni è sempre più riconosciuta per i bambini. Per anni si credeva che il latte con un colore un po 'più giallastro e una maggiore densità fosse dannoso per il bambino e per questo motivo in alcuni periodi e culture i bambini sono stati privati del colostro. Questa misura ha causato molte morti premature e una maggiore propensione per questi bambini a soffrire di malattie.

Gravi errori commessi da alcune culture

Un esempio di questo è la medicina ayurvedica originaria dell'India, che in S. II prima di Cristo ha permesso al colostro di traboccare. La tradizione ayurvedica raccomandava invece di nutrire il bambino i primi quattro giorni con miele e burro chiarificato: già nel II secolo a.C., la medicina ayurvedica indiana raccomandava miele e burro chiarificato per i primi quattro giorni del neonato, durante i quali la madre il colostro è stato espresso e scartato (p. 24).

Questa usanza arrivò ai tempi biblici. Il libro descrive gravi errori simili a quelli descritti da alcune culture di Guatemala, Afghanistan, Sierra Leone o Lesotho. Ma non è tutto: i medici dell'antica Grecia e di Roma e in seguito in paesi come la Francia o l'Inghilterra hanno raccomandato di scartare il colostro senza assumere una postura critica o riflessiva.

Il dottor Ettmueller era un medico britannico che nel 1699 affrontò la comunità medica del momento perché raccomandava ai neonati di iniziare l'allattamento al seno con il colostro. Nonostante i suoi sforzi, dovettero passare altri cinquant'anni fino a quando nel 1748 il Dr. William Cadogan fece una dichiarazione di maggior impatto:

Il primo latte materno è purificante e aiuta il bambino ad eliminare a lungo le feci accumulate; Nessun bambino può essere privato di questo latte senza causare danni (p. 24).

Redaction comment

Wikipedia afferma che William Cadogan (1711-1797) fu il primo medico a parlare in modo radicale contro le cinture per bambini nel suo processo del 1748: Un saggio sull'infermieristica e la gestione dei bambini, dal loro Nascita a tre anni [Saggio sull'allattamento al seno e la cura dei bambini dalla nascita ai tre anni].

Prima di questa pubblicazione, era solito avvolgere i bambini in cinture strette.

In precedenza, la mortalità infantile prematura era molto elevata. Successivamente, nel 1980, Fildes dimostrò che questa misura da sola contribuiva a ridurre la mortalità infantile del 16%.

Nonostante le prove, alcune madri - con il supporto del settore - specialmente negli Stati Uniti. UU. Continuano a svolgere alcune pratiche come nutrire i loro bambini con acqua zuccherata durante i loro primi giorni di vita. L'industria fornisce loro bottiglie speciali per questo e l'assistenza nella pianta di allattamento dell'ospedale è molto più semplice, anche a spese della salute dei neonati, che si abituano alla bottiglia invece di abituarsi al petto della madre ...

In casi eccezionali, potrebbe volerci del tempo perché il latte materno scorra. Anche nelle zone in cui il clima è più caldo, i neonati non hanno più esigenze nutrizionali rispetto al latte materno, anche se il latte non scorre abbondantemente dall'inizio. Di seguito viene discusso l'argomento dei neonati prematuri e dei bambini di peso ridotto (p. 25).

Gli autori criticano, soprattutto, che i pediatri si concentrano solo sull'aumento di peso e se non sono soddisfatti della crescita del bambino raccomandano un latte in formula aggiuntiva invece di controllare lo stato in cui si trova la madre, le sue abitudini mangiare e procedere a correggere le cattive abitudini. Il medico Sorano de Éfeso lo aveva già consigliato 1800 anni fa.

Moda dalla Nuova Zelanda

Sfortunatamente, all'inizio del 20 ° secolo, il Dr. Truby King introdusse la moda dalla Nuova Zelanda ai bambini che allattano al seno una volta ogni quattro ore invece di prolungare ogni dose.

Come se ciò non bastasse, è stato analizzato il contenuto di grassi ed è stato deciso di nutrire i bambini con un'alimentazione aggiuntiva in bottiglia invece di optare per i consigli nutrizionali della madre e raccogliere informazioni sul loro ambiente. Il programma è stato sviluppato anche in Inghilterra (p. 28 + 125).

Gli autori discutono dei diversi cambiamenti e differenze esistenti in relazione all'allattamento al seno e all'alimentazione dei bambini e perdono la tradizione dei bambini che dormono con i genitori. Il disagio dell'allattamento al seno diventa più leggero, poiché il bambino può accedere immediatamente al latte quando ne ha bisogno.

Alcuni studi suggeriscono che madre e figlio hanno una relazione misteriosa a causa dell'effetto della prolattina (PRL), che li fa riconoscere, come in un sogno, quando è necessaria un'assunzione di latte. I cicli del sonno della madre e del figlio sono sincronizzati in modo tale che le fasi profonde e più importanti del sonno ( fasi del sonno, ipnogramma, polisonnografia ) rimangano stabili in entrambi. (p. 31).

Un meccanismo interno e il pacemaker circadiano centrale

Un meccanismo interno garantisce un ritmo stabile di 24 ore, come il ciclo di sorveglianza del sonno, così come molti altri processi endocrini come la produzione di cortisolo e melatonina . Le funzioni del sistema nervoso centrale segnano un ritmo controllato endogeno con fasi molto diverse che sono chiamate orologi circadiani ( ritmo circadiano ). Vedi anche l' interruzione dei ritmi circadiani e della neurobiologia dell'attaccamento tra madre e bambino. Vedi articolo su colecho .

Personalmente, credo che i metodi per insegnare ai bambini ad addormentarsi siano una postura errata e innaturale, anche se non ci sono studi per confermarlo ...

Il pacemaker circadiano centrale si trova nel nucleo soprachiasmatico (NSQ) dell'ipotalamo mediale. I neuroni NSQ spremono i geni del clock ritmico. Anche negli organi periferici come fegato, pancreas, reni, ghiandole surrenali, cuore e polmoni sono ritmi circadiani molecolari. L'ipotalamo controlla questi orologi periferici.

Oggi sappiamo che una persona che mangia durante la fase inattiva della notte, disaccoppia il pacemaker circadiano centrale nel nucleo soprachiasmatico (NSQ) del resto degli orologi.

L'interruzione cronica dei ritmi circadiani può aumentare l'incidenza di disturbi cardiovascolari, obesità, diabete di tipo 2 e cancro. Il "gene dell'orologio" è stato studiato per la prima volta nella mosca della frutta .

Redaction comment

Sulla simbiosi tra madre e figlio. Articolo di Wikipedia: La psicologa Margaret Mahler definisce l'inizio della fase simbiotica nel secondo mese di vita circa, all'interno della fase orale. Il bambino dipende fisicamente ed emotivamente dalla madre.

"Il bambino non riesce ancora a differenziare i concetti" dentro "e" fuori ", distinguere tra lui e gli oggetti, tra lui e sua madre. Sente ancora che sua madre fa parte della sua persona e lo considera inseparabile, un'unità simbiotica con lei ".

"La madre dovrebbe cercare di comprendere i bisogni del bambino per soddisfarli, poiché il bambino non ne è consapevole. Se la madre è disponibile per suo figlio durante la fase simbiotica, il bambino svilupperà un sentimento di sicurezza fondamentale e fiducia di base Questa relazione tra madre e bambino è la base della capacità del bambino di stabilire relazioni sociali in futuro. "

Vedi anche la teoria psicosociale dello psicoanalista Erik H. Erikson (1902 - 1994).

Gli autori affermano che per fortuna e dopo secoli di utilizzo, la società ha definitivamente smesso di usare le cinture per bambini e descrive i motivi per cui sono state introdotte in alcune società. Questo tipo di cinture può causare problemi nello sviluppo muscolare e nella capacità di coordinazione. In alcuni casi possono anche causare problemi ai polmoni, nelle arterie o nelle vene.

I bambini devono necessariamente ricevere il latte materno e devono poter muoversi liberamente

Il noto antropologo Ruth Fulton Benedict (1887-1948) disse che le donne facevano persino concorrenza per vedere chi confezionava meglio il loro bambino. Elenca alcuni esempi in Russia e Romania.

Nel 1740, il dottor William Cadogan del Foundling Hospital di Londra avvertì che i bambini dovevano necessariamente ricevere latte materno e dovrebbero essere in grado di muoversi liberamente.

Uno studio in Turchia ha dimostrato che la cintura del bambino ha causato più polmonite.

Nonostante ciò, oggi questa pratica è ancora in corso nelle regioni dell'Europa orientale, in Asia, Medio Oriente, Mongolia, Afghanistan e in paesi come la Turchia e la Grecia.

La domanda "Per quanto tempo un bambino deve essere allattato al seno" viene ripetuta più volte. La chirurga americana Antonia Novello ci ha dato la seguente risposta nel 1990:

L'American Academy of Pediatrics afferma che i bambini dovrebbero essere allattati al seno fino al compimento del primo anno ... Il bambino che continua fino all'età di due anni sarà fortunato (p. 35).

Questi casi confermano che l'allattamento al seno è diverso in ogni società. Secondo gli autori del libro, giustificano che i bambini debbano essere allattati al seno fino a sei mesi per poter aggiungere gradualmente altri alimenti. Una madre in buona salute con abbastanza latte può allattare al seno per un periodo più lungo, tuttavia, dopo nove mesi, nutrire il bambino basato esclusivamente sul latte materno è una pratica discutibile.

l'allattamento al seno

Le dogane possono essere così diverse al punto che le donne nella regione del Lincolnshire orientale hanno allattato i loro bambini fino all'età di sette e otto anni. Nelle Isole Salomone, le donne allattano al seno i loro bambini fino a quando non hanno 15 anni.

L'allattamento al seno come alimento supplementare è ancora il metodo migliore, sebbene nel 1991 a Syracuse, New York (USA), una madre sia stata processata per voler allattare al seno il suo bambino per più di due anni, l'ha trovata colpevole e Hanno temporaneamente preso in custodia il loro bambino.

Quando una donna ha due figli gemelli, l'islamismo consiglia di nutrire l'uomo con latte materno e la figlia con latte artificiale, cosa che porta a disuguaglianze allarmanti, come mostra l'UNICEF all'ospedale pediatrico di Islamabad in Pakistan.

La donna ha seguito il consiglio del medico, che ha causato la morte di sua figlia per malnutrizione (Marasmus). A pagina 37 gli autori mostrano l'immagine che la madre ha dato all'UNICEF per essere pubblicata come esempio dissuasivo (p. 37).

2.2. Dalle infermiere alle qualità curative del latte materno

La figura dell'infermiera o del figlio adottivo è nata dall'esigenza di salvare dalla morte quei bambini la cui madre era morta o non poteva dare il latte. Più tardi, per le famiglie più abbienti questa divenne la norma. L'usanza risale al tempo dei faraoni d'Egitto.

Oggi, in Occidente, si sa molto poco sull'allattamento al seno dei bambini da parte di una "madre surrogata" e la semplice idea scatena sentimenti contrastanti. Tendiamo a pensare in questo modo perché abbiamo cibi supplementari che cercano di evitare la mortalità infantile in assenza di latte materno.

Foster - infermiere in epoche e culture diverse

La maggior parte delle popolazioni egiziane, babilonesi ed ebraiche stavano allattando i propri figli per tre anni, tuttavia, in Grecia e Roma le famiglie più ricche preferivano usare i loro schiavi.

Gli autori approfondiscono la questione degli infermieri in epoche e culture diverse.

Tra le altre storie, spicca la storia della giovane amante Judith Waterford, che nel 1831 all'età di 81 anni dichiarò con orgoglio che il suo corpo poteva ancora dare latte di qualità simile a quello delle donne più giovani. All'età di 75 anni si lamentava perché poteva nutrire solo un bambino anziché due.

La maggior parte delle persone pensa che solo una donna che abbia partorito possa produrre latte, tuttavia, è possibile indurre l'allattamento al seno per un periodo da due a tre mesi seguendo le linee guida appropriate quotidianamente e usando un tiralatte.

Vedi anche l'articolo sulla lattazione indotta o la riluttanza e l'allattamento erotico. A volte il latte non appare dall'inizio, tuttavia, non appena il bambino inizia a berlo, inizia a fluire (p. 52).

© Catalina Sparleanu for diet-health

Gli scrittori mostrano esempi di sostegno all'allattamento al seno tra le madri con il titolo Alimentazione surrogata. Questa procedura prevede che una donna sia responsabile dell'allattamento al seno del figlio di un altro quando è assente per motivi di lavoro, e al contrario. D'altra parte è il concetto di cura infermieristica umida, che consiste nell'agire come un'amante di allevamento tradizionale: un'infermiera bagnata (articolo in inglese). A volte anche le nonne possono essere utili. Oggi nei paesi occidentali questa idea non può essere concepita, ma troviamo nei passaggi biblici in cui la figura di Naomi allatta al seno la figlia di sua nuora Ruth.

Infermieristica bagnata (governante da riproduzione) e banche del latte

In alcune aree dell'Africa questo metodo è ancora molto diffuso. Perfino Margaret Mead ha avuto difficoltà a capirlo, come dimostra il libro con una citazione dell'antropologo.

Alcuni articoli pubblicati su giornali come il Charleston Medical Journal e Review possono leggere notizie come l'anno 1874, che riporta il caso di una donna di 60 anni che allattò un bambino per tre settimane come test e scoprì con stupore che in seguito da questo periodo di tempo, ha continuato a dare latte, anche in quantità maggiori rispetto alla madre del bambino.

Gli autori descrivono anche la procedura corretta per stimolare la produzione di latte, che include la descrizione delle caratteristiche dei diversi tiralatte. Infine, il libro chiarisce quali sono le banche del latte che sono responsabili della conservazione del latte materno negli ospedali. Questo tipo di latte può essere refrigerato ma non può essere riscaldato. In alcuni paesi come Svezia e Danimarca, il latte materno controllato durante i primi tre o quattro mesi di allattamento può essere venduto a un prezzo ragionevole.

Nei paesi dell'Europa orientale, questa tradizione è ancora più viva. Ad esempio, nell'ex RDT (Repubblica democratica tedesca) nel 1989, sono stati ottenuti 200.000 litri di latte materno. Tuttavia, in Canada ci sono tre banche oggi e negli Stati Uniti. UU. Fino a poco tempo fa c'erano solo otto. È importante sottolineare che questo latte è pastorizzato per annullare il rischio che le donne donatrici possano trasmettere l'HIV e l'epatite.

Redaction comment

Secondo il seguente elenco, oggi negli Stati Uniti. UU. Ci sono tre banche del latte e 3 in Canada. Vedi hmbana.org/locations .

Tuttavia, un altro studio in Finlandia ha dimostrato che i tassi di infezione del bambino sono più elevati rispetto al latte materno non pastorizzato. I bambini in Canada hanno avuto una sfortuna, poiché in questo paese la banca del latte è stata chiusa invece di introdurre la pastorizzazione (p. 57).

Gli autori quindi approfondiscono l'assunzione diretta di latte da altre specie e discutono la dichiarazione dello storico greco Erodoto di Alicarnasso (Erodoto) nel V secolo a.C., circa le Masagete del Caucaso, chiamate anche barbari o galaktopotes (letteralmente bevitori di latte), che hanno bevuto latte direttamente dagli animali: non seminano colture ma vivono di bestiame e pesce, che ottengono in abbondanza dal fiume Araxes; inoltre, sono bevitori di latte! (Non seminano colture, ma vivono di bestiame e pesca che ottengono in abbondanza dal fiume Araxes e bevono anche latte! ). (p. 57).

Più tardi, l'uomo ha usato gli animali - specialmente le capre - per nutrire i bambini direttamente. Questi animali considerano il bambino proprio e lo cercano persino per allattare.

© Public Domain, S.H. Sadler, Wikipedia
Immagine scannerizzata di un'incisione del 1895 pubblicata su Wikipedia. Descrive l'alimentazione infantile con mezzi artificiali: un trattato scientifico e pratico sulla dieta infantile di SH Sadler, 3. Edizione 1909. Dominio pubblico.

I bambini che sono cresciuti negli horphanage o negli istituti di affido avevano una maggiore aspettativa di vita.

Nel 1775 Alphonse Le Roy istituzionalizzò la pratica del bere latte direttamente dalla mammella delle capre nel suo ospedale per bambini orfani . I bambini raramente bevevano latte direttamente dalla mammella degli asini. Tuttavia, presto si rese conto che l'aspettativa di vita dei bambini nutriti in questo modo era molto più bassa e che questa procedura spesso portava alla morte. Le informazioni sono state estratte dal lavoro di GJ Witkowski, Histoire des Accouchements chez Tous les Peoples, Parigi: Steinheil 1887, [Storia del parto in diverse culture].

Maggiori informazioni sull'allattamento al seno umano attraverso gli animali

Tuttavia, oggi ci sono ancora beduini, che in quei casi allattano i loro bambini direttamente dalla capra o dalle pecore.

© Public Domain, Curt Teich, Scan of a postcard
Immagine scannerizzata di una cartolina dell'anno 1903 che riflette una fotografia dell'artista Curt Teich, Wikipedia, di dominio pubblico.

Maggiori informazioni sull'allattamento al seno umano attraverso animali. Questo tipo di alimentazione umana da parte degli animali e viceversa esiste da migliaia di anni.

Le donne hanno anche allattato al seno gli animali direttamente con il petto. Le ragioni sono diverse, come salvare un animale dalla morte, alleviare il seno pieno di latte, prevenire la gravidanza, stimolare il flusso del latte o ottenere buoni capezzoli. Gli autori illustrano la teoria con esempi di diversi paesi in cui le donne allattano al seno cani e maialini.

Esistono anche numerosi esempi di donazione di latte materno per la guarigione dei malati, l'alimentazione degli anziani o dei detenuti. Gli autori forniscono anche esempi di letteratura. Successivamente, il libro menziona alcuni esempi che dimostrano le proprietà curative del latte materno, in particolare per le infezioni agli occhi. Basano le loro affermazioni sul papiro di Ebers, che risale al 1500 a.C. ed è uno dei più antichi trattati medici noti.

Le proprietà curative del latte

Il più importante oculista del Medioevo, Ali ibn Isa, descrisse circa 1000 proprietà curative del latte materno e menzionò anche l'oftalmmia neonatale , chiamata anche congiuntivite neonatale. È una congiuntivite infettiva negli occhi. Il lavoro di Ali ibn Isa si chiama Kitab Tadkirat al-Kahhalin e descrive 130 malattie degli occhi.

Gli autori menzionano altri casi di guarigione di successo provenienti da diversi paesi. Anche nelle Samoa, dove si è verificata un'epidemia virale di congiuntivite emorragica. I centri di malattia hanno pubblicato nel 1982 il successo del trattamento con questa antica medicina tradizionale .

Si riferiscono anche a gravi carenze di immunoglobulina A sofferte da pazienti con trapianto di fegato e che possono essere risolte con l'assunzione di latte materno (Merhav HJ, Wright H., Mieles LA e Van Thiel DH 1995). Il latte materno è ricco di immunoglobuline A, un anticorpo che può prevenire le infezioni intestinali ( gastroenterite ) e le traslocazioni microbiche.

Capitolo 2: Latte al seno: cibo e medicina miracolosa

In questo capitolo si distinguono anche due parti. Ogni sezione tratta una serie di argomenti:

Sezione 3:
Il latte di mucca è per le mucche; Il latte materno di un animale è adatto solo per quell'animale; produzione del seno e del latte; il latte materno è vivo; componenti del latte materno e confusione con capezzoli di bottiglia; latte materno e parto prematuro; la lotta contro le infezioni; i benefici dell'allattamento al seno per la madre; Il latte artificiale è un problema - non solo - nei paesi in via di sviluppo? l'allattamento al seno come metodo contraccettivo; Il latte materno è sicuro? Il latte di mucca è sicuro? Il latte in formula è sicuro? L'acqua in bottiglia è sicura? farmaci nascosti nel latte; Analisi delle abitudini negli ultimi decenni.

Sezione 4:
Nutrizione alternativa per bambini; i bambini cadono come mosche; latte pulito; istruzione e pubblicità; il mercato in crescita per l'alimentazione infantile; contenitori per bevande per neonati; Le bottiglie e l'ambiente.

2.3. Perché latte materno e non latte artificiale?

La dott.ssa Naomi Baumslag inizia con la seguente dichiarazione: il latte materno è inimitabile . Da un punto di vista biologico, il latte materno è molto complesso e si adatta individualmente a ciascun bambino. Solo negli anni '80 furono pubblicati più di mille studi scientifici sulle proprietà biochimiche del latte materno. Nonostante ciò, decenni dopo, tra i suoi componenti sono state trovate nuove sostanze come alcuni polisaccaridi , aminoacidi o taurina . Al momento della pubblicazione del libro e forse ancora oggi non comprendiamo appieno il miglior assorbimento di ferro e zinco attraverso il latte materno (p. 67).

Il latte materno di ogni specie biologica ha una composizione di base diversa e fornisce diversi nutrienti per raggiungere obiettivi di crescita specifici. La tabella di classificazione del libro mostra i giorni necessari affinché l'allevamento raddoppi il suo peso e la percentuale di nutrienti:

specie giorni grasso proteina lattosio
Essere umano 90-180 3.8 0.9 7.0
cavallo 60 1.9 2.5 6.2
mucca 47 3.7 3.4 4.6
renna 30 16.9 11.5 2.8
Capra domestica 19 4.5 2.9 4.1
pecora 10 7.4 5.5 4.8

Commenti

Tag Cloud
 che   Latte   per   del   bambini   con   nel   non   materno   seno   anche   una   bambino   sono   della   più   dei   come   Gli   essere   questo   hanno   Solo   delle   stati   madre   donne   libro   loro   cui