Fondazione Dieta & Salute
Fondazione
Dieta & Salute
Svizzera
La miglior prospettiva per la tua salute

Recensione del libro "MILK The Deadly Poison" di Robert Cohe

Numerose malattie hanno origine nel consumo di latte e prodotti lattiero-caseari, come dimostrato da studi scientifici dettagliati in tutto il mondo.

© CC0, Stiftung Gesundheit und Ernahrung, Stiftung Gesundheit und Ernahrung

conclusione

Abbiamo ottenuto da un'azienda mondiale la richiesta di 4864 nomi diversi da non utilizzare. Ci sono principalmente farmaci da prescrizione, ecc. Compreso "I" per il principio attivo nel corpo che inibisce il diabete. Ora usiamo le "scorciatoie" e abbiamo rimosso alcuni passaggi e numerosi link utili. Il contributo originale può essere visto solo dai membri (l'iscrizione è possibile nella parte in alto a sinistra delle nostre pagine, EA 05/05/19).

**************

Il latte e i prodotti lattiero-caseari sono prodotti tecnicamente così affermati sul mercato che qualsiasi lettore troverà difficile accettare i postulati di questo libro con sufficiente serietà. Solo le persone che hanno acquisito conoscenze realistiche in modo indipendente e al riparo dalle influenze dell'industria alimentare, possono veramente comprendere il messaggio. Se pensiamo, ad esempio, al problema dell'osteoporosi, ci rendiamo conto di quanto possa essere fallace la manipolazione dell'industria alimentare.

Ti consiglio, invece, di leggere almeno, in relazione al concetto chiave "acqua minerale", l'articolo in PDF di un apprezzato professore di medicina e ideologia indipendente. Il link a questo PDF può essere trovato sotto in una delle caselle gialle.

Insieme a una composizione di sostanze inadeguate per le persone, affrontiamo anche il problema degli ormoni della crescita. Un vitello dovrebbe guadagnare tra un chilo e mezzo al giorno ...

Come nel settore lattiero-caseario, nel libro possiamo anche vedere che alcune dichiarazioni provengono da fonti di ricerca che non sono imparziali. Per questo motivo, sono stato incoraggiato a scrivere un articolo sul latte e i prodotti lattiero-caseari, che intende essere il più obiettivo possibile, perché non c'è nulla che presenti solo vantaggi o svantaggi. Tuttavia, troverete di seguito abbastanza risultati di studi molto rilevanti che dimostrano perfettamente perché dovremmo fare a meno del latte e dei prodotti lattiero-caseari. L'eccezione sono i bambini allattati al seno. Durante l'allattamento, la madre dovrebbe anche evitare e quanto più possibile il consumo di latticini!

Per favore, poniti la seguente domanda: perché nell'osteoporosi il consumo di latte è praticamente nullo o molto basso in paesi con malattie cardiovascolari molto inferiori?

In ogni caso, è un dato di fatto che le proteine di origine animale producono una perdita di calcio attraverso l'urina, dovuta, da un lato, alla loro tendenza a ridurre l'indice di pH nel corpo e, dall'altro, alla presenza di aminoacidi contenenti sodio e zolfo nel latte.

Al contrario, le proteine di origine vegetale aiutano la conservazione del calcio nelle ossa. Ciò è causato anche dalla presenza di quantità sufficienti di magnesio. Oltre al magnesio, la vitamina D è importante per facilitare la deposizione di calcio nelle ossa. Tuttavia, ossalati, acidi fitici e altre sostanze possono rendere difficile il riassorbimento del calcio.

Infine, devo riconoscere che il libro di Maria RollingerMilch besser nicht! "(Latte meglio no!) È più adatto alla situazione in cui viviamo in Europa, è molto più documentato e più completo. Puoi consultare in questo link la recensione bibliografica che ho scritto in dettaglio, nonché l'indirizzo dell'editore per una eventuale richiesta. Secondo me, questo è il miglior libro su questo argomento.

Robert Cohen , un avversario veemente del consumo di latte e prodotti lattiero-caseari, descrive le trichiuelas di Monsanto e di altre tenute interessate per ottenere l'autorizzazione, almeno negli Stati Uniti, per l'uso dell'ormone della crescita bovino geneticamente modificato rBGH (Posilac) . Questo ormone è stato rilevato sia nel latte che nel sangue dei consumatori.

Soprattutto nell'ultimo quarto del libro, Cohen elenca le possibili cause delle malattie causate dal consumo di latte e prodotti lattiero-caseari e le spiega da studi scientifici esistenti. Le domande relative al benessere degli animali , all'ecologia o alla consapevolezza ambientale vengono affrontate solo in modo tangenziale. Il libro si concentra soprattutto sulla salute delle persone.

Redaction comment

Con un titolo così sorprendente, il libro ha attirato con forza l'attenzione. Tuttavia, sia il lavoro che il suo autore hanno sofferto di una serie di punti deboli che hanno facilitato le reazioni contro, soprattutto da parte dei rappresentanti del settore lattiero-caseario. Dopo aver visto una fotografia dell'autore - scattata quattro anni dopo la pubblicazione del libro, cioè nel 2002 - posso immaginare Cohen come una persona che predica l'acqua e beve vino (vedi sotto). Sul suo sito web, l'autore scrive un blog in cui spiega il suo digiuno totale per 205 giorni tra il 1999 e il 2000. Data la mia esperienza nel digiuno, devo esprimere i miei dubbi sulla veridicità di alcune delle sue dichiarazioni.

Ti consiglio di utilizzare i collegamenti a Wikipedia inclusi in questa recensione. In essi puoi vedere che l'industria casearia non è riuscita a nascondere tutto ciò che Robert Cohen ci rivela nel suo libro. Dopotutto, l'autore menziona niente meno che 337 riferimenti - spesso si tratta di studi - che possono essere verificati nella stragrande maggioranza. Cohen è basato per le sue affermazioni sulle scoperte fatte da molti scienziati famosi e che lavorano ai massimi livelli e citati nel suo lavoro.

indice

I titoli dei capitoli inglesi sono i seguenti:

  1. Wholesome Milk: The Dairy Industry Message (p. 1)
  2. Una breve storia del latte in America (p. 11)
  3. Il latte è cambiato: ingegneria genetica (p. 25)
  4. Prova scientifica: gli ormoni del latte sono pericolosi per la salute (p. 67)
  5. The Domino Effect: How FDA Misled America (p. 97)
  6. La trama si infittisce: collusione tra Monsanto, FDA e Congresso (p. 127)
  7. The Fourth Estate: What America was Dold About the "New" Milk (p. 173)
  8. (Not So) Wholesome Milk (p. 189)
  9. Consumo di latte: un secondo parere dell'istituto medico
  10. Analisi: What is in Milk (p. 235)
  11. Cancro: il legame tra "ormoni della crescita" nel consumo di latte e prodotti lattiero-caseari
  12. La verità su calcio, osteoporosi e allergie al latte (p. 257)
  13. Malattia della mucca pazza e prioni: una previsione biologica spaventosa (p. 275)
  14. Alternative al latte (p. 283)

Una possibile traduzione sarebbe:

  1. Latte sano: il messaggio dell'industria casearia
  2. Breve storia del latte negli Stati Uniti
  3. Il latte è cambiato: ingegneria genetica
  4. Prove scientifiche: gli ormoni del latte sono pericolosi per la salute
  5. L'effetto domino: come la FDA ha ingannato gli americani
  6. Le cospirazioni: Monsanto, FDA e il Congresso degli Stati Uniti colludono
  7. Il quarto potere: ciò che gli americani hanno detto del "nuovo" latte
  8. Latte (non così) sano
  9. Consumo di latte: secondo parere delle autorità mediche
  10. L'analisi: cosa contiene il latte?
  11. Cancro: il suo legame con gli ormoni della crescita nel latte e il consumo di latticini
  12. La verità su calcio, osteoporosi e allergie ai latticini
  13. La malattia di mucche e prioni pazzi: un futuro biologico preoccupante
  14. Alternative al consumo di latte (+ 337 referenze da p. 289 + indice p. 307-317)

Testo di copertina abbreviato

Gli scaffali delle farmacie e dei supermercati nordamericani sono pieni di rimedi per combattere le malattie causate dal latte e dai latticini : pillole per il mal di testa, spray nasali bloccati, gocce nasali e antistaminici (bloccanti del recettore dell'istamina o antagonisti) per alleviare i sintomi allergici. Questi sono rimedi progettati per il sollievo di flatulenza, digestione pesante, diarrea e sindrome dell'intestino irritabile causata da intolleranza al lattosio .

Questi disturbi colpiscono i tre quarti degli individui. Attualmente, la caseina è considerata la causa dell'infiammazione delle mucose, della rinite e del mal d'orecchi ( otite ) nei bambini.

Secondo l'autore del libro, Robert Cohen, un sorso di latte contiene centinaia di sostanze diverse che causano un forte effetto biologico. Questi includono la presenza di proteine e ormoni, grassi e colesterolo, fitofarmaci, vitamina D sintetica, virus e batteri.

Include anche alcuni agenti patogeni come, ad es. ad esempio, quelli di leucemia bovina (virus della leucemia bovina, VLB; link in inglese) o leucosi enzootica bovina, tubercolosi bovina e virus dell'immunodeficienza bovina (questi tre link in tedesco), (lentivirus). Il latte attuale differisce considerevolmente dal latte consumato prima della seconda guerra mondiale.

Il latte presumibilmente sano contiene fattori di crescita (alcune proteine) che sono dannosi per la nostra salute. Almeno negli Stati Uniti, la società Monsanto inietta mucche con un ormone della crescita geneticamente modificato per aumentare la produzione di latte e può essere rilevata in seguito nel latte.

La Monsanto ha erogato miliardi di dollari per convincere gli organi politici ad approvare questo ormone artificiale. La sua tesi era di dire che l'ormone della crescita sintetico non differiva da quello naturale, qualcosa che non corrispondeva alla realtà.

Nonostante gli avvertimenti sulle conseguenze per la salute del consumo di prodotti lattiero-caseari, l'industria del latte vende di più ogni anno ( produzione , trasformazione, distribuzione del latte ; link in inglese).

© CC-by-sa 3.0, Gunnar Richter, Wikipedia
Foto: Gunnar Richter, namenlos.net, Wikipedia in inglese, in "caseificio", CC 3.
Quando confrontiamo il consumo di prodotti lattiero-caseari con quello della birra, vediamo che non dovremmo parlare di "budello di birra" ma piuttosto cercare una spiegazione nel latte. Vedi a questo proposito le informazioni in " addome ".

Quali sono gli svantaggi del latte?

In questa sezione riassumerò i passaggi più importanti che svilupperò in seguito. Dobbiamo distinguere tra le conseguenze del consumo di latte in casi specifici e le conseguenze del consumo nel corso degli anni e negli importi che oggi sono quelli abituali. Nel primo caso, i problemi sorgono immediatamente o molto presto.

Tuttavia, la maggior parte delle malattie si verificano dopo diversi decenni di consumo di prodotti lattiero-caseari. Questo è ciò che accade, ad esempio, con l'osteoporosi e l'artrite, ma anche con la cardiopatia ischemica. Le statistiche indicano anche una maggiore incidenza di alcuni tipi di tumore che è generalmente correlata al maggiore consumo di latte, sebbene sia difficile dimostrarlo in modo inequivocabile.

© Public Domain, Karlarndthans, Wikipedia
Variazione della postura e diminuzione dell'altezza del corpo in caso di osteoporosi, Wikipedia in tedesco "osteoporosi", Prof. Dr. Karl-Hans Arndt

Gli alberi coprono la foresta e il consumatore interessato non è in grado di vederla

Chiedi al tuo medico un consiglio su come combattere l'osteoporosi. Ti verrà sicuramente consigliato di consumare prodotti lattiero-caseari. Tuttavia, si può facilmente verificare che gli effetti del latte e dei suoi derivati siano esattamente l'opposto. L'industria lattiero-casearia è ben consapevole degli studi scientifici che lo dimostrano.

L'osteoporosi è una malattia che colpisce principalmente le donne. Si sviluppa spesso come una malattia cronica dovuta al consumo di latte ed è anche accompagnata da artrosi nelle articolazioni dell'anca e / o del ginocchio, così come nelle articolazioni interfalangee ( falangi della mano : prossimale, mediana e distale).

I fattori che entrano in gioco sono molti e piccoli, e l'industria casearia sa contrattaccare immediatamente commissionando studi che difendono diversamente.

I dati statistici possono essere presentati in base agli interessi e in questo modo è possibile dimostrare quasi tutto. Se i dati non concordano, vengono dichiarati "non contrastati" o si cercano altri motivi per scartarli.

Gli alberi coprono la foresta e il consumatore interessato non è in grado di vederla. In ogni caso, se pensiamo logicamente, possiamo concludere in base alla quantità di ormoni della crescita contenuti nel latte, nonché alla sua presenza nel sangue umano, che esiste una correlazione.

D'altra parte, la nostra genetica e la loro materializzazione determinano anche se subiremo le conseguenze del consumo di latte in modo diretto o nascosto. Sfortunatamente, il denaro non viene guadagnato descrivendo i rischi del consumo di latte, tranne forse se uno è uno scrittore. Questo è uno dei motivi per cui il lettore normalmente non li conosce.

L'immagine positiva del settore lattiero-caseario è stata registrata per tutta la vita e funge da dottrina . Inoltre influenza tutti i livelli della medicina convenzionale (link in inglese).

Alcuni problemi geneticamente determinati, come l'intolleranza al lattosio, si verificano immediatamente. Altri insorgono durante l'infanzia, come nel caso del diabete giovanile o di alcune infiammazioni ORL (seni, tonsille o tonsille, orecchio). Per quanto riguarda le allergie, queste possono essere innescate presto o potrebbero essere necessari diversi anni o addirittura decenni prima che compaiano.

Se questi disturbi non sono in una fase avanzata, possono essere curati in circa tre mesi eliminando completamente latte e prodotti lattiero-caseari e riducendo il consumo delle restanti proteine animali. Ci sono molti rapporti di esperienze che lo hanno dimostrato. Allo stesso modo, la pratica dello sport o l'esecuzione di esercizi per rafforzare i muscoli hanno un impatto positivo.

Negli studi di ricerca sul latte e sui prodotti lattiero-caseari sono state osservate allergie, infezioni alle orecchie e alle tonsille (otite, tonsillite), perdita di urina (enuresi), asma, sanguinamento intestinale (sanguinamento digestivo), coliche e diabete (diabete mellito di tipo 2, diabete giovanile) nei bambini; e negli adulti una maggiore incidenza di cardiopatia ischemica, artrite, allergie, sinusite (infiammazione dei seni paranasali), leucemia, linfomi (tumore del sistema linfatico) e altri tipi di tumore (p. 212).

Latte e acne

© Public Domain, Henryart, Wikipedia
Fotografia: Wikipedia, in "acne"

In relazione al latte come causa dell'acne, le "sfumature" tedesche di Wikipedia :

Uno studio statistico retrospettivo non controllato dai placebo, condotto da Clement Adebamowo (Boston, USA) nel 2005, afferma di aver scoperto una corrispondenza statistica tra il consumo di alcuni prodotti caseari e la comparsa di acne tra le giovani donne. I dati sono stati ottenuti valutando i questionari inviati a oltre 47.000 infermieri .

Nella versione inglese ci sono tre studi che lo dimostrano!

Il latte può essere sostituito?

© CC-by 4.0, Stiftung Gesundheit und Ernahrung, Stiftung Gesundheit und Ernahrung

Nella sezione 2.14 troverai un riepilogo delle diverse alternative per sostituire il latte. Le indicazioni incluse dimostrano che ci sono alimenti che forniscono calcio in modo più efficiente. È possibile ingerire molto più calcio attraverso gli alimenti vegetali che consumando latte.

L'essere umano usa il latte degli animali per alcune migliaia di anni e come bevanda per molto meno tempo. Nell'evoluzione dell'homo è stato presente in meno dell'1% della sua esistenza.

Alcuni alimenti molto efficaci come sostituti del latte a causa del suo alto contenuto di calcio sono, ad esempio: cavoli, broccoli, finocchi, porri, pak choi, nonché mandorle, fichi e alcune acque minerali o acque potabili. Di solito puoi controllare la composizione dell'acqua potabile della tua comunità nel municipio.

Alla fine della recensione puoi trovare un elenco di libri sull'argomento del latte e dei prodotti lattiero-caseari.

Dichiarazioni di scienziati e / o medici nel libro

Il professore e medico Benjamin Spock ha affermato che i bambini di età inferiore a un anno non devono consumare latte di mucca. Spock è l'autore di un libro di consultazione su assistenza all'infanzia e pediatria pubblicato nel 1946. Il suo argomento principale contro il latte di mucca sono le reazioni dannose che si verificano quando gli "ormoni della mucca" attraversano lo stomaco. Ciò si verifica perché il latte neutralizza temporaneamente gli acidi gastrici a valori di pH 6. Inoltre, l' American Academy of Pediatrics ( AAP ) ha riconosciuto che il corpo umano non è in grado di assorbire correttamente il ferro da latte . L' AAP è la più grande associazione professionale di pediatri .

Il dottore in medicina Neal D. Barnard (link in inglese) - autore di " Food For Life " e successivamente direttore del comitato " Physicians Committee for Responsible Medicine " - ha sottolineato, nell'aprile 1995, un buon numero di ragioni che spiegano il inadeguatezza dei prodotti lattiero-caseari al consumo umano e perché ci causano malattie frequenti.

Barnard scrive quanto segue: ... ci sono seri problemi che possono derivare da proteine, zucchero, grassi e contaminanti nei prodotti lattiero-caseari ", che possono essere tradotti con queste parole ... ci sono seri problemi causati da proteine, zucchero, grassi e contaminanti presenti nei prodotti lattiero-caseari (P. 100).

Si riferisce a un circolo di problemi come le immunoglobuline, ovvero le proteine degli anticorpi nel latte, la lattoferrina - una proteina con attività enzimatiche multifunzionali (attività catalitica) - e altre sostanze. In parte sono molto diversi, sia in quantità che in effetti, a seconda che si tratti di latte materno o di mucca.

I lisosomi del latte materno, con i suoi enzimi digestivi, influenzano notevolmente la flora intestinale del bambino. Il latte materno contiene 30 volte più lisosomi del latte vaccino, a dimostrazione della sua importanza. I diversi ormoni della crescita determinano la flora intestinale dell'individuo in futuro.

Differenze sorprendenti possono essere osservate tra i bambini che sono stati alimentati a lungo nel latte materno e quelli che hanno iniziato a mangiare alimenti per bambini in tenera età (link in inglese), piatti preparati per neonati o latte artificiale.

Il dottore in medicina Robert Kradjian sottolinea la confusione che i cosiddetti studi scientifici che, per la maggior parte, sono finanziati dall'industria e normalmente presentano i risultati in base ai loro interessi, dovrebbero generare nel consumatore e nei medici. Gli studi critici costituiscono una piccola minoranza che non riceve praticamente alcuna considerazione.

Il latte di mucca contiene rispetto al latte materno così poco ferro che possono verificarsi anemie (secondo le parole del medico Frank A. Oski in " The Journal of Pediatrics ", 1983, pagg. 72-253). Oski era direttore del Johns Hopkins Children's Center e autore del libro " Don't Drink Your Milk ". Nel 1972 ha vinto il premio E. Mead Johnson dalla Society for Pediatric Research Association (membro dell'American Pediatric Society ).

Nel suo libro " The Allergy Discovery Diet ", anche il medico John Postley menziona il latte come uno dei più grandi mali in relazione alle allergie. I consumatori dovrebbero prestare attenzione alle sostanze che contengono diversi prodotti come cereali (glutine) e caseina. Inoltre, Harvey e Marilyn Diamond scrivono nel loro bestseller " Fit for Life " che nulla mina sia la salute che il latte e i prodotti lattiero-caseari . In questo senso, menzionano in particolare il colesterolo da latte, le allergie che producono e mentono sugli effetti positivi del calcio nel latte.

Confronto: latte umano, mucca, pecora, capra e cavalla, secondo Wikipedia, luglio 2014, in Latte al seno, Wikipedia in tedesco.

Contenuto / 100 ml Humana mucca pecora capra cavalla
acqua 87,2% 87,5% 82,7% 86,6% 90,1%
carboidrati 7,0% 4,8% 6,3% 3,9% 5,9%
grassi 4,0% 3,5-4,0% 5,3% 3,7% 1,5%
proteina 1,5% 3,5% 4,6% 4,2% 2,1%
Traccia elementi 0,3% 0,7% 0,9% 0,8% 0,4%
kcal 70 64-68 86 65 43
kJ 294 268-285 361 273 180
Potassio (mg) 47 141
Sodio (mg) 14 45
Potassio: sodio 3.4 3.0
Calcio (mg) 33 116
Mg (mg) 3 12
Calcio: magnesio 11 10
Ferro (µg) 58 59
Fosforo (mg) 15 92

Distribuzione mondiale dell'intolleranza al lattosio ( Wikipedia ). Non sappiamo davvero che solo una piccola percentuale di persone non ha intolleranze al lattosio. Questa intolleranza può anche provenire da una rinuncia al consumo di latte per anni.

© CC-by-sa 3.0, Rainer Renz, Wikipedia
Immagine di Rainer Zenz su Wikipedia.

Osservazioni personali

"MILK The Deadly Poison" è un titolo esagerato per un libro, tuttavia la direzione verso cui punta è sicuramente corretta. Un budget di marketing di miliardi da parte dell'industria alimentare non lascia spazio ai media scritti o elettronici per informare efficacemente il pubblico. Le entrate dichiarate dalla pubblicità sono molto elevate e i suoi costi vengono rapidamente compensati, e non solo per il latte e i prodotti lattiero-caseari.

Sicuramente credi anche che il latte sia particolarmente salutare o no?

Robert Cohen menziona nel suo prologo l'impressione che la notizia di quell'estate del 1994 in cui si diceva che la Monsanto Agricultural Company manipolasse il fattore di crescita naturale del latte vaccino. I dipendenti della Monsanto hanno lavorato duramente per combinare i batteri E. coli ( Escherichia coli ) con il materiale genetico delle mucche e ottenere un nuovo ormone della crescita. Le mucche iniettate con questa sostanza contribuirebbero ad aumentare la produzione di latte. Questa è una forma di doping negli animali indifesi.

Il libro è stato pubblicato nel 1998 dopo tre anni (in realtà quattro) di lavoro, in un momento in cui 25 milioni di americani su 40 soffrivano di patologie che colpivano le loro ossa, come l'artrite e / o l'osteoporosi (p . XI). Queste donne avevano ingerito per tutta la vita una media di oltre un litro di latte al giorno. Cohen si chiede perché i medici non abbiano messo in dubbio questi fatti, ovvero perché non fossero sorpresi che un consumo di latte così elevato non avrebbe prevenuto questi disturbi se si presumeva che l'ingestione di prodotti lattiero-caseari dovesse prevenire l'osteoporosi.

Siamo interessati a sapere ora quali sono i veri motivi per condannare il latte. I consumatori attenti riconoscono che, dalle fonti più svariate, vengono difesi alcuni buoni motivi per rinunciare al consumo di latte. Tuttavia, non capita spesso di conoscere i dati così come sono. Esistono da decenni ma rimangono praticamente nascosti, come se fossero chiusi in un armadio per prodotti tossici.

La Monsanto non è stata ancora in grado di ottenere l'autorizzazione per introdurre l'ormone della crescita geneticamente modificato in Europa. Per questo motivo mi accontenterò di descrivere brevemente i problemi generati dall'aggiunta di questo ormone, nonché i motivi che spiegano il motivo per cui i casi corrispondenti hanno fallito completamente.

Tra questi motivi, la profonda interdipendenza tra industria e scienziati, l'influenza - nel senso della manipolazione della politica attraverso i lobbisti sulle istituzioni - e infine il dominio indiretto dei mass media ( il quarto potere) dai gruppi di imprese dell'industria e del commercio.

Sicuramente credi anche che il latte sia particolarmente salutare o no? Anche alcuni vegani fanno fatica a rinunciare ai prodotti lattiero-caseari e quando lo fanno è per motivi di compassione per gli animali e non per gli effetti dannosi del latte. L'interesse di questo libro non sta nel fatto che Cohen lo ha scritto, ma nel modo meticoloso con cui ha raccolto dati da altre fonti. Questo è stato il suo grande contributo.

Alcuni dei dati provengono da studi condotti da scienziati famosi e non finanziati dall'industria lattiero-casearia. L'immagine che presentano è così diversa da quella proveniente dagli studi commissionati da quell'industria che è davvero difficile per noi ammetterlo.

Nonostante la pubblicazione dei risultati che questi scienziati hanno raggiunto - risultati altamente convincenti - nelle più prestigiose riviste specializzate, la verità non ha possibilità di imporsi contro l'enorme potere di manipolazione delle suddette fonti di influenza che hanno dei bilanci dei miliardari. Inoltre, poche persone sono in grado di soppesare correttamente questi dati e riflettere sul problema indipendentemente dalle influenze costanti.

In questo modo è impossibile per la stragrande maggioranza cambiare il proprio pensiero. Come? Se anche i medici credessero alla storia che il latte è buono contro l'osteoporosi . E perché la visione dei medici dovrebbe cambiare quando questa "leggenda urbana" permea i loro pensieri e continua a ricevere inviti a conferenze di formazione organizzate dall'industria stessa? Praticamente si sentono obbligati a difendere i dogmi o i dettami ( dottrina , consenso scientifico ) che hanno imparato.

Informazioni sull'autore

Robert Cohen iniziò uno sciopero della fame il 7 novembre 1999, che mantenne, secondo il suo sito web notmilk.com , fino al 29 maggio 2000, cioè per 205 giorni. Ognuno di questi giorni scrive una voce nel suo blog e rimanda, tra gli altri argomenti, alla storia dell'autorizzazione concessa a Monsanto per l'uso dell'ormone della crescita sintetico ( Monsanto ha anche sviluppato l'erbicida Roundup; link in inglese) e altre ingiustizie. Il sito Web si trova a 649.579 della classifica Alexa e in Google PR4 (dati 2014), il che significa che la sua pagina attira un gran numero di lettori.

© Courtesy of Rolf Rentmeister, echoworld.net
Fotografia per gentile concessione di Rolf Rentmeister, Echoworld.net in Echo Germanica, aprile 2001, n. 4, in Total Health, Conferenza di Toronto, Canada

Fotografia di Robert Cohen in una conferenza del marzo 2001. Come può questo ritratto corrispondere a quello di una persona che ha digiunato per 205 giorni fino a maggio 2000? Forse se, al posto dell'acqua, avesse bevuto bevande alcoliche. La sua laurea di dottorato, secondo Echoworld , non è la domanda, ma sapere se la sua professione è veramente psicouroendocrinologia .

Cohen non mi ha risposto quando glielo ho chiesto. Questo ramo di conoscenza studia il sistema endocrino e le sue relazioni con il comportamento e le esperienze (link in tedesco).

Prefazione di Jane Heimlich, sintesi

Jane Heimlich , la direttrice del prologo, è l'autore del libro " What Your Doctor Won't Tell You ". Heimlich ricorda le parole che suo padre gli aveva detto quando la sua razione giornaliera di latte non era finita e ci mostra fino a che punto siamo condizionati da qualcosa che è una bugia. Indica come la menzogna più nota che assicura che il calcio nel latte rafforzi le nostre ossa quando si verifica esattamente il contrario. Le spiegazioni corrispondenti possono essere lette nel libro.

L'autore mostra che anche il latte scremato contiene troppi grassi ed è particolarmente ricco di colesterolo "cattivo". Indica anche la presenza di antibiotici, batteri e pus nel latte.

Abbiamo scoperto che la Monsanto ha dedicato 500 milioni di dollari al suo progetto di ricerca e sviluppo. Con l'iniezione diretta dell'ormone della crescita sintetico Posilac (non Prosilac) nelle mucche, gli agricoltori hanno potuto ottenere una produzione di latte superiore del 20%. Per differenziare la somatotropina bovina naturale (bST o BST: somatotropina bovina; BGH: "BovineGrowthHormone") da quella prodotta artificialmente dalla ricombinazione genetica con batteri, viene aggiunta una "r" al suo nome.

Pertanto, l'ormone della crescita prodotto da Escherichia coli è chiamato rBST o rBGH (ormone della crescita bovino ricombinante o somatotropina bovina ricombinante; link in inglese). Posilac è il marchio Monsanto . I licenziatari di questa licenza commercializzano i loro prodotti con altri marchi.

Jane Heimlich ritiene che sia la pastorizzazione che l'omogeneizzazione spossessano il latte di molte delle sue qualità naturali. È stato dimostrato che l'iniezione di rBGH nelle mucche incoraggia l'uso di antibiotici per combattere la mastite, cioè l'infiammazione delle mammelle (link a un articolo in tedesco su zalp.ch ).

Wikipedia nel suo articolo sulla somatotropina bovina afferma quanto segue: Le maggiori controversie sono perché questi ormoni sono alti e causano una serie di effetti collaterali nella mucca, inclusa la mastite, che genera dolore inutile e insolito. infiammazione del pus che produce la mammella, che fornisce antibiotici per ridurre l'infezione. Sia il pus che gli antibiotici passano nel latte e nei prodotti lattiero-caseari commercializzati . E nella sua versione inglese: il latte proveniente da mucche trattate con rBST non è, tuttavia, chimicamente identico al latte tradizionale. Il latte proveniente da mucche trattate con rBST contiene livelli leggermente elevati di ormoni come il BST e "Insulinlike GrowthFactor 1" (IGF1) .

Peggio ancora, Heimlich sembra essere il gran numero di fattori di crescita dell'insulina presenti nel latte (IGF, "Insulinlike GrowthFactors", in particolare IGF-1). Questi sono considerati fattori chiave nella crescita delle cellule tumorali. L'autore critica non solo le demarcazioni amministrative (dipartimenti, agenzie autonome) responsabili dell'autorizzazione, ma anche l' OMS e l' American Medical Association (in inglese: AMA ). Questi non avrebbero ripreso le crescenti critiche nei confronti dei produttori di latte e avrebbero fallito nei loro obblighi.

Robert Cohen ha raccolto in tre anni i dati che lo hanno portato a garantire che il latte e i prodotti lattiero-caseari siano cause di malattie, come quelle che colpiscono il cuore (malattie cardiovascolari) e sono fattori che aumentano notevolmente il rischio di sofferenza cancro al seno Il lettore scoprirà nel suo libro che il latte non è solo un cattivo fornitore di calcio, ma anche i motivi per cui genera allergie e molti altri disturbi.

Non è necessario credere incondizionatamente a Cohen . Il suo libro ci mostra l'evoluzione e i dati delle trappole e bugie della Monsanto , di organizzazioni come la FDA e JAMA , di Science News (link in inglese) e persino di Science , la pubblicazione scientifica per eccellenza. Alcuni passaggi vengono letti quasi come un romanzo poliziesco, tuttavia è possibile evidenziarne la documentazione completa (completa, accurata). Pertanto, i 337 riferimenti bibliografici, per lo più contrastati.

Jane Heimlich ha assistito in prima persona ad altri comportamenti ciechi delle istituzioni. Suo marito è il medico Henry Jay Heimlich che ha sviluppato una tecnica più efficace per sbloccare le vie respiratorie in caso di soffocamento. I colpi sulla schiena non spingevano l'oggetto lungo le vie respiratorie. La Croce Rossa americana ( ARC ) ha continuato a consigliare questa tecnica inefficace - a causa della sua cecità burocratica - invece di far conoscere la manovra di Heimlich che potrebbe salvare vite umane. Wikipedia lo spiega allo stesso modo.

Dalla prefazione di Cohen

25 milioni di americani di età superiore ai 40 anni sono stati diagnosticati con osteoporosi e osteoartrosi. Queste donne bevevano quasi un litro di latte al giorno o mangiavano latticini che corrispondevano a quella quantità. Cohen ci chiede: cosa impedisce a pazienti e medici di riconoscere che il latte non è un rimedio contro l'osteoporosi ma la sua causa?

Nei paesi con zero o ridotto consumo di latte, i casi di osteoporosi e osteoartrosi sono eccezionali. Cohen ritiene che milioni e milioni dedicati alla pubblicità intelligente abbiano chiuso gli occhi sulle prove. Ci mostra anche che gli ormoni della crescita del latte, con i loro enormi effetti, non si rompono nello stomaco come nel caso della carne. In realtà, è la prima enumerazione di tutte le cause e gli effetti che verranno sviluppati e discussi più avanti in tutto il libro.

2. Revisione bibliografica

Commenti

Tag Cloud
 che   latte   del   per   non   della   nel   con   una   sono   come   anche   più   Questo   gli   dei   consumo   hanno   libro   prodotti   delle   link   tra   inglese   crescita   calcio   alla   lattierocaseari   essere   suo