Fondazione Dieta & Salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

Questa pagina è stata tradotta tramite Google Translator

Sperimenta il glutammato con il mix di spezie nella mia cuci

List Commenti Stampa

Una madre espone la sua esperienza nella sua cucina con miscele di spezie che contengono glutammato. Anche i suoi figli soffrono.

Giovane donna con intestino irritabile nella toilette, che mostra un modello del colon.

Prefazione alla redazione

Dopo la pubblicazione dell'articolo Esperienza nelle mense aziendali: gli esaltatori di sapidità hanno ricevuto questa risposta da uno dei nostri lettori, che ci ha anche chiesto di pubblicarlo. Nell'articolo che segue troverai maggiori informazioni sugli esaltatori di sapidità. Fateci sapere le vostre esperienze. Puoi anche scegliere l'opzione "per autori" quando fai un commento. Ringraziamo i nostri lettori attivi per le informazioni che ci inviano.

CLICK FOR: Meno del 5% delle persone o ci sono più casi all'ombra?

Glutine, esaltatori di sapidità come glutammato o dolcificanti come l'aspartame colpiscono solo una parte della popolazione. Inoltre, lo fanno in modi molto diversi. Come affermato in questo articolo, anche i consumatori che ne soffrono hanno difficoltà a trovare le cause e, possibilmente, a non farlo nel loro cibo. Si potrebbe pensare che il numero di casi nell'ombra dovrebbe essere relativamente alto.

Quando ci succede qualcosa, andiamo dal medico, che speriamo possa avere la soluzione ai nostri problemi. Probabilmente, ciò accade anche perché solo una persona in famiglia soffre dei sintomi, anche se mangiano insieme e praticamente lo stesso. Anche l'uso di miscele di spezie invece di spezie naturali rappresenta un pericolo per le persone sensibili o intolleranti.

CLICK FOR: A proposito di inteneritori di carne

Chissà quali metodi possono essere utilizzati, ad esempio, per tenere in forno la carne? Parliamo di batticarne . A qualsiasi grossista o macellaio piace vendere il massimo genere possibile. Il link Wikipedia in tedesco spiega:

Negli anni '70, alcuni paesi come gli Stati Uniti. UU. e il Regno Unito iniziò a iniettare addolcitori di carne nel flusso sanguigno degli animali poco prima della macellazione , in modo che potessero diffondersi a tutti i tessuti. L'obiettivo è stato raggiunto, ma queste pratiche hanno impedito la commercializzazione di visceri come reni, fegato o lingua. Inoltre, ci sono state proteste da parte dei produttori di carne tradizionali che hanno portato al divieto di queste pratiche. Un altro processo un po 'diverso è quello di iniettare la carne poco dopo il sacrificio. Tuttavia, questa iniezione ha solo un effetto locale e, pertanto, deve essere eseguita più volte.

Gli inteneritori di carne fatti in casa contengono principalmente diluenti per facilitare il dosaggio degli enzimi. Altri componenti, che variano in base al produttore, sono zucchero, lattosio, glutammato monosodico (esaltatore di sapidità), spezie, condimenti e agenti antiagglomeranti come il carbonato di magnesio. Questi inteneritori di carne vengono utilizzati al posto del normale sale, in modo che vengano utilizzati anche per condire . Affinché gli enzimi siano distribuiti correttamente in tutta la carne, deve essere lasciato riposare per alcune ore (sempre in base allo spessore) prima della cottura.

Un punto interessante nella regolamentazione austriaca è 1.2.4 e seguenti, che in questo caso si trova a pagina 45: un esempio ben noto è la sostituzione del glutammato monosodico con estratto di lievito o proteine di soia. Entrambe le sostanze contengono quantità significative di glutammato monosodico. In termini puramente normativi, entrambi sono considerati ingredienti e non additivi e, pertanto, non è necessario dichiararli come tali. Estratto da: hpslex.de / hpselx _verfahren _lebensmittel _20150703.pdf del Ministero della sanità austriaco , che è intitolato: Neue Verfahren und Techniken bei der Lebensmittelherstellung und Lebensmittelversorgung (Bedeutung für Konsumentinn und Konsumenten) nella produzione alimentare (cosa significa per consumatori e consumatori).

I rappresentanti del settore mostrano migliaia di studi sugli animali, in particolare topi e ratti, in cui praticamente non si riscontrano inconvenienti nell'uso del glutammato. In questi casi, ad esempio, gli animali vengono spruzzati con glutammato, ma non li ingeriscono. Con questo elevato numero di esperimenti è molto difficile trovare studi sull'uomo che dimostrino effetti avversi.

Tuttavia, nonostante questa tattica di copertura, alcuni possono essere trovati. Questo ci fa raccomandare una "dieta naturale", cioè usare spezie invece di miscele di spezie.

Va notato che nella letteratura specializzata esiste una predisposizione nella popolazione inferiore al 5%. Questo potrebbe essere il motivo per cui a questo problema non è stata data molta importanza. La percentuale di persone che soffrono di questo problema è troppo piccola. L'industria è stata in grado di negare il pericolo del tabacco per decenni - anche con studi - poiché produce molti più danni alle persone, danni che possono essere fatali!

57 pazienti con fibromialgia (FM) che soffrivano anche di sindrome dell'intestino irritabile (IBS) hanno seguito una dieta di 4 settimane senza glutammato (MSG) o aspartame. Delle 37 persone che hanno finito la dieta, l'84% di loro ha affermato che il 30% dei loro sintomi era scomparso. Questi soggetti del test sono stati assegnati in modo casuale a uno studio cross-placebo in doppio cieco in cui hanno ricevuto GMS o un placebo per tre giorni consecutivi a settimana.

L'obiettivo principale era valutare i sintomi totali. Gli obiettivi secondari erano la creazione di scale visive del dolore (VAS per FM e IBS), con un questionario sulla qualità della vita ( IBS QOL ) e l'impatto della fibromialgia (FIQR). ANOVA è stato utilizzato per analizzare i risultati dello studio incrociato.

Risultato: i risultati suggeriscono che il glutammato potrebbe contribuire ai sintomi della fibromialgia e che dovrebbero essere condotti ulteriori studi sulle eccitotossine contenute nella nostra dieta.

  • Bibliografia: l'effetto del glutammato dietetico sulla fibromialgia e sui sintomi dell'intestino irritabile. Holton KF, et al. Clin Exp Rheumatol. 2012 Nov-Dec; 30 (6 Suppl 74): 10-7.

Vedi l' eccitotossicità su Wikipedia per capire che i recettori del glutammato nel cervello reagiscono immediatamente all'eccesso di glutammato e possono distruggere il tessuto cerebrale. L'analogo strutturale del glutammato, la β-N-metilammino-L-alanina è anche una neurotossina cianobatterica. L'industria afferma che il glutammato non è in grado di superare la barriera cerebrale, poiché è un importante neurotrasmettitore che gestisce anche la natura, ma in quantità minime e salutari (ad esempio nei pomodori).

* La fibromialgia è una malattia cronica e spesso incurabile che precedentemente era anche conosciuta come "tendomiopatia generalizzata", un termine obsoleto. La fibromialgia produce dolore diffuso in tutto il corpo: nei muscoli, nelle articolazioni e nella zona posteriore, spesso con dolore alla pressione e cambiamenti di posizione. Altri sintomi associati sono affaticamento, disturbi del sonno, rigidità mattutina, mancanza di concentrazione e umore, meteoropatia o una sensazione di gonfiore alle mani, ai piedi e al viso, tra molti altri disturbi. Le cause rimangono "sconosciute" oggi, motivo per cui i medici non sanno che la nutrizione gioca o può svolgere un ruolo importante.

Anche se questo dovrebbe essere noto, non conosco nessuno che abbia vissuto con il medico. L'adattamento a una dieta vegana cruda ha prodotto significativi miglioramenti nei diversi parametri soggettivi della fibromialgia (rigidità mattutina, dolori di riposo e condizioni generali) per un periodo di sei settimane. Se i pazienti riprendono le loro normali abitudini alimentari, i sintomi riappaiono con la loro forza originale. Vedi K. Kaartinen e altri: la dieta vegana allevia i sintomi della fibromialgia.

Tuttavia, la maggior parte delle persone non è in grado di applicare un tale cambiamento e preferisce continuare con il dolore.

Con una dieta parzialmente cruda, come Erb-Muesli , anche i sintomi migliorano significativamente. Vedi a questo proposito: MS Donaldson et al.: Sindrome da ibromialgia migliorata usando una dieta vegetariana prevalentemente cruda: uno studio osservazionale .

  • Complemento bibliografico BMC Altern Med. 2001, 1, p. 7. Epub 2001 settembre 26.

Con una dieta prevalentemente vegetariana (dieta mediterranea), non ci sono quasi miglioramenti significativi.

Nell'articolo tedesco di Wikipedia sulla fibromialgia puoi trovare menzioni a riguardo, ma per la sindrome dell'intestino irritabile (IBS) oggi c'è solo un riferimento scarso e arido: secondo una recente ricerca, si ritiene che le cellule enterochromaffin rilevino Aromi alimentari nel sistema digestivo e controllo della digestione. Ciò significa che gli aromi possono essere parzialmente responsabili di questa sindrome. Il riferimento è il seguente: Nase im Darm. Scienceticker.info 12 giugno 2007.

In una zona rurale della Thailandia, le abitudini culinarie e alimentari di 324 famiglie sono state registrate per dieci giorni. Anche l'apporto energetico e nutrizionale dei soggetti dell'esperimento è stato valutato rispetto alla loro attività fisica. La frequenza (prevalenza) della sindrome metabolica era significativamente più elevata tra coloro che avevano consumato una maggiore quantità di GMS. Sono state scelte le famiglie con almeno una persona di età compresa tra 35 e 55 anni e solo i soggetti appartenenti a quello spettro hanno partecipato all'esperimento.

La sindrome metabolica è anche conosciuta come sindrome X, sindrome plurimetabolica o sindrome di Reaven. Il fumo è un fattore di rischio determinante per i problemi dei vasi sanguigni, che a loro volta favoriscono l'insorgenza di malattie cardiovascolari, ipertensione, problemi con il metabolismo dei grassi e il diabete mellito di tipo 2. Ciò porterebbe anche all'obesità.

  • Bibliografia: l'assunzione di glutammato monosodico (MSG) è associata alla prevalenza della sindrome metabolica in una popolazione rurale thailandese. Insawang T, et al. Nutr Metab. Giugno 2012, 8; 9 (1): 50. DOI: 10.1186 / 1743-7075-9-50 - Articolo PMC gratuito .

Successivamente, uno dei numerosi esperimenti con animali. In questo caso, gli effetti di diversi tipi di dieta nei topi: l' esposizione all'aspartame può favorire l'iperglicemia e l'intolleranza all'insulina. Il GMS può interagire con l'aspartame per danneggiare ulteriormente l'omeostasi del glucosio. (Testo completo: ncbi.nlm.nih.gov/ pmc / articoli / PMC3466134 /)

Questo studio indaga la relazione tra assunzione di GMS e sovrappeso. Era uno studio trasversale condotto su 752 cinesi tra i 40 e i 59 anni. I soggetti dell'esperimento provenivano originariamente da tre villaggi rurali nella Cina settentrionale e meridionale. L'incidenza del sovrappeso era significativamente più elevata nei consumatori di GMS. Questo studio fornisce dati a supporto dell'idea che l'assunzione di MSG può avere un impatto diretto sul rischio di sovrappeso, indipendentemente dall'attività fisica e dal consumo totale di energia.

  • Bibliografia: associazione dell'assunzione di glutammato monosodico con sovrappeso negli adulti cinesi: lo studio INTERMAP. He K, et al. L'obesità. Agosto 2008; 16 (8): 1875-80.

"Naturalmente", l'industria può anche rendere disponibili i nostri studi con risultati favorevoli per i suoi interessi. Con studio (2010) ci riferiamo qui specificamente allo studio condotto nel 2008 per confutarli. Tuttavia, se leggi tra le righe, mostra che doveva essere adattato per ottenere i risultati previsti.

  • Bibliografia: il glutammato monosodico non è associato con l'obesità o una maggiore prevalenza di aumento di peso nell'arco di 5 anni: risultati dello studio di nutrizione cinese degli adulti cinesi del Jiangsu. Shi Z, et al. BrJ Nutr. Agosto 2010; 104 (3): 457-63.

Uno studio caso-controllo condotto in ospedale sul cancro orale ha incluso 81 casi e 162 soggetti di controllo. Consentono ai soggetti di scegliere tra quattro modelli alimentari standard corrispondenti alla loro dieta e preferenze quotidiane. Uno di questi rappresentava cibi precotti e includeva glutammato monosodico. Questo campione ha dimostrato un rischio tre volte maggiore di soffrire di cancro orale e altri due campioni, due volte più rispetto al "mangiar sano".

  • Bibliografia: modelli dietetici e rischio di cancro orale: uno studio di analisi fattoriale su una popolazione di Jakarta, Indonesia. Amtha R. Zain R, et al. Oncol orale. Agosto 2009; 45 (8): e49-53.

Se si consumano regolarmente tabacco e alcol, la normale assunzione di glutammato negli alimenti raddoppia e può essere fino a sei volte superiore. Nelle persone che fumano o consumano alcol, è possibile riscontrare un rischio fino a 30 volte superiore. Che cosa succede se la persona in cima consuma glutammato.

Un gran numero di esperimenti su animali sono stati effettuati esclusivamente per verificare l'impatto del glutammato. Questi studi sono stati condotti principalmente su ratti e topi. L'industria non accetta come prova quegli esperimenti in cui sono state usate iniezioni di glutammato o dosi molto elevate, anche se è esattamente quello che fa. Inoltre, questi studi sembrano più che riprovevoli, perché una persona non inietta glutammato e non lo consuma in quantità di 50 o 100 grammi. Dai risultati, si può immaginare quanti animali possono soffrire.

Qui elencherò alcuni studi che, secondo me, non dicono molto, anche se i risultati dimostrano gli effetti negativi del glutammato.

  1. Effetto a lungo termine del trattamento neonatale del glutammato monosodico (MSG) sul sistema riproduttivo del ratto femmina. Miskowiak B, et al. Folia Morphol (Warsz). 1999, 58, pag. 2. 105-13. L'obiettivo dello studio era determinare gli effetti del glutammato monosodico durante la fase perinatale nel sistema riproduttivo delle femmine di ratto sessualmente mature. È stato osservato che l'iniezione di GMS perinatale ha ridotto il peso relativo delle ovaie e dell'utero. Il livello di "estradi .." nel siero nelle donne di età compresa tra 12 e 18 mesi a cui era stato iniettato GMS era inferiore a quello dei soggetti di controllo. Nelle donne di età compresa tra 12 e 18 mesi, i cambiamenti sono stati accompagnati da obesità e una riduzione della lunghezza del corpo.
  2. Effetto a lungo termine del glutammato monosodico nel fegato dei topi albini dopo esposizione neo-natale. Bhattacharya T, et al. Nepal Med Coll J. marzo 2011; 13 (1): 11-6. Successivamente, hanno presentato danni al fegato.

  3. I grassi trans nella dieta combinati con glutammato monosodico inducono dislipidemia e compromettono la memoria spaziale. Collison KS, et al. Physiol Behav Marzo 2010 3; 99 (3): 334-42. Dieta ricca di grassi saturi e grassi trans, con o senza glutammato. In breve, parla di nutrizione, poiché le persone consumano regolarmente fast food. Memoria spaziale atrofizzata e molte altre cose probabilmente sono successe ...

  4. Trattamento neonatale del glutammato monosodico come modello convulsivo ed eccitotossico. Lopez-Perez SJ., Et al. Brain Res. Marzo 2010. 4; 1317: 246-56. I cambiamenti nei modelli elettroencefalografici sono stati accompagnati da disturbi cerebrali e comportamentali, nonché convulsioni generalizzate.

  5. Danno e plasticità nei neuroni del circuito trisinaptico ippocampale del ratto adulto dopo esposizione neonatale all'eccitotossicità del glutammato. Gonzalez-Burgos I, et al. Int J Dev Neurosci. Dicembre 2009 ; 27 (8): 741-5. I risultati indicano che, a lungo termine e dopo la morte della cellula causata dall'eccitotossicità del glutammato, ci sono cambiamenti plastici nella citoarchitettura dei neuroni, nella sinapsi dell'ippocampo.

  6. "Diltiaz .." prevenzione degli effetti tossici del glutammato monosodico sulle ovaie nei ratti. Bojanic V, et al. Gene Physiol Biphys. 2009; 28 specifiche n. 149-54. Il sistema riproduttivo femminile è molto sensibile a vari fattori ambientali dannosi. L'uso abituale di additivi alimentari come il glutammato monosodico (MSG) rappresenta un grande pericolo. Numerosi studi hanno dimostrato che l'uso di alte dosi di MSG in diverse specie di animali neonati provoca danni alle strutture neuronali e alla retina. Questo è seguito da disturbi neuroendocrini come disturbi della crescita, obesità o infertilità. Anche l'eccesso di calcio svolge un ruolo molto importante nella tossicità del MSG.

  7. Sviluppo dipendente dalla dose di diabete mellito e steatoepatite non alcolica nei topi obesi monosodici indotti dal glutammato. Sasaki Y, et al. Life Sei Settembre del 2009. 23; 85 (13-14): 490-8. Una singola dose di GMS di 4 mg / g di peso corporeo non solo favorisce l'obesità e il diabete nei topi neonati, ma anche cambiamenti nel fegato simili alla malattia del fegato grasso non alcolica o alla steatoepatite non alcolica.

  8. L'influenza modificante dell'invecchiamento sul comportamento nei topi iniettati neonatalmente con glutammato monosodico. Goldman M, Stowe GE. Psicofarmacologia (letto). 1985; 86 (3): 359-64. L'esposizione precoce alla GMS ha provocato cambiamenti comportamentali negativi transitori, che ci avvertono della sua neurotossicità. Dopo un mese e successivamente, iniziano a verificarsi danni a lungo termine al cervello.

Anche i prodotti vegani cotti come i sostituti della carne possono contenere glutammato. Ecco perché raccomandiamo una "dieta naturale". Ci sono molti sostituti della carne trasformata a nostra disposizione, come Wikipedia ci mostra nella sua versione inglese. D'altra parte, l' allergia alla soia (link in inglese) ha altre cause molto diverse. Ma in questo caso può anche essere molto difficile scoprirle, poiché sono allergie che possono verificarsi molto rapidamente o che richiedono più tempo.

CLICK FOR: Non vi è alcun obbligo di specificare la composizione

Un punto interessante nella regolamentazione austriaca è 1.2.4 e seguenti, che in questo caso si trova a pagina 45: un esempio ben noto è la sostituzione del glutammato monosodico con estratto di lievito o proteine di soia. Entrambe le sostanze contengono quantità significative di glutammato monosodico. In termini puramente normativi, entrambi sono considerati ingredienti e non additivi e, pertanto, non è necessario dichiararli come tali. Estratto da: hpslex.de / hpselx _verfahren _lebensmittel _20150703.pdf del Ministero della sanità austriaco , che è intitolato: Neue Verfahren und Techniken bei der Lebensmittelherstellung und Lebensmittelversorgung (Bedeutung für Konsumentinn und Konsumenten) nella produzione alimentare (cosa significa per consumatori e consumatori).

Studi scientifici sul glutammato

CLICK FOR: nozioni di base

I rappresentanti del settore mostrano migliaia di studi sugli animali, in particolare topi e ratti, in cui praticamente non si riscontrano inconvenienti nell'uso del glutammato. In questi casi, ad esempio, gli animali vengono spruzzati con glutammato, ma non li ingeriscono. Con questo elevato numero di esperimenti è molto difficile trovare studi sull'uomo che dimostrino effetti avversi.

Tuttavia, nonostante questa tattica di copertura, alcuni possono essere trovati. Questo ci fa raccomandare una "dieta naturale", cioè usare spezie invece di miscele di spezie.

Va notato che nella letteratura specializzata esiste una predisposizione nella popolazione inferiore al 5%. Questo potrebbe essere il motivo per cui a questo problema non è stata data molta importanza. La percentuale di persone che soffrono di questo problema è troppo piccola. L'industria è stata in grado di negare il pericolo del tabacco per decenni - anche con studi - poiché produce molti più danni alle persone, danni che possono essere fatali!

CLICK FOR: Studi sulla fibromialgia e sulla sindrome dell'intestino irritabile

57 pazienti con fibromialgia (FM) che soffrivano anche di sindrome dell'intestino irritabile (IBS) hanno seguito una dieta di 4 settimane senza glutammato (MSG) o aspartame. Delle 37 persone che hanno finito la dieta, l'84% di loro ha affermato che il 30% dei loro sintomi era scomparso. Questi soggetti del test sono stati assegnati in modo casuale a uno studio cross-placebo in doppio cieco in cui hanno ricevuto GMS o un placebo per tre giorni consecutivi a settimana.

L'obiettivo principale era valutare i sintomi totali. Gli obiettivi secondari erano la creazione di scale visive del dolore (VAS per FM e IBS), con un questionario sulla qualità della vita ( IBS QOL ) e l'impatto della fibromialgia (FIQR). ANOVA è stato utilizzato per analizzare i risultati dello studio incrociato.

Risultato: i risultati suggeriscono che il glutammato potrebbe contribuire ai sintomi della fibromialgia e che dovrebbero essere condotti ulteriori studi sulle eccitotossine contenute nella nostra dieta.

  • Bibliografia: l'effetto del glutammato dietetico sulla fibromialgia e sui sintomi dell'intestino irritabile. Holton KF, et al. Clin Exp Rheumatol. 2012 Nov-Dec; 30 (6 Suppl 74): 10-7.

Vedi l' eccitotossicità su Wikipedia per capire che i recettori del glutammato nel cervello reagiscono immediatamente all'eccesso di glutammato e possono distruggere il tessuto cerebrale. L'analogo strutturale del glutammato, la β-N-metilammino-L-alanina è anche una neurotossina cianobatterica. L'industria afferma che il glutammato non è in grado di superare la barriera cerebrale, poiché è un importante neurotrasmettitore che gestisce anche la natura, ma in quantità minime e salutari (ad esempio nei pomodori).

* La fibromialgia è una malattia cronica e spesso incurabile che precedentemente era anche conosciuta come "tendomiopatia generalizzata", un termine obsoleto. La fibromialgia produce dolore diffuso in tutto il corpo: nei muscoli, nelle articolazioni e nella zona posteriore, spesso con dolore alla pressione e cambiamenti di posizione. Altri sintomi associati sono affaticamento, disturbi del sonno, rigidità mattutina, mancanza di concentrazione e umore, meteoropatia o una sensazione di gonfiore alle mani, ai piedi e al viso, tra molti altri disturbi. Le cause rimangono "sconosciute" oggi, motivo per cui i medici non sanno che la nutrizione gioca o può svolgere un ruolo importante.

Anche se questo dovrebbe essere noto, non conosco nessuno che abbia vissuto con il medico. L'adattamento a una dieta vegana cruda ha prodotto significativi miglioramenti nei diversi parametri soggettivi della fibromialgia (rigidità mattutina, dolori di riposo e condizioni generali) per un periodo di sei settimane. Se i pazienti riprendono le loro normali abitudini alimentari, i sintomi riappaiono con la loro forza originale. Vedi K. Kaartinen e altri: la dieta vegana allevia i sintomi della fibromialgia.

Tuttavia, la maggior parte delle persone non è in grado di applicare un tale cambiamento e preferisce continuare con il dolore.

Con una dieta parzialmente cruda, come Erb-Muesli , anche i sintomi migliorano significativamente. Vedi a questo proposito: MS Donaldson et al.: Sindrome da ibromialgia migliorata usando una dieta vegetariana prevalentemente cruda: uno studio osservazionale .

  • Complemento bibliografico BMC Altern Med. 2001, 1, p. 7. Epub 2001 settembre 26.

Con una dieta prevalentemente vegetariana (dieta mediterranea), non ci sono quasi miglioramenti significativi.

Nell'articolo tedesco di Wikipedia sulla fibromialgia puoi trovare menzioni a riguardo, ma per la sindrome dell'intestino irritabile (IBS) oggi c'è solo un riferimento scarso e arido: secondo una recente ricerca, si ritiene che le cellule enterochromaffin rilevino Aromi alimentari nel sistema digestivo e controllo della digestione. Ciò significa che gli aromi possono essere parzialmente responsabili di questa sindrome. Il riferimento è il seguente: Nase im Darm. Scienceticker.info 12 giugno 2007.

CLICK FOR: Studio sulla sindrome metabolica e sull'obesità

In una zona rurale della Thailandia, le abitudini culinarie e alimentari di 324 famiglie sono state registrate per dieci giorni. Anche l'apporto energetico e nutrizionale dei soggetti dell'esperimento è stato valutato rispetto alla loro attività fisica. La frequenza (prevalenza) della sindrome metabolica era significativamente più elevata tra coloro che avevano consumato una maggiore quantità di GMS. Sono state scelte le famiglie con almeno una persona di età compresa tra 35 e 55 anni e solo i soggetti appartenenti a quello spettro hanno partecipato all'esperimento.

La sindrome metabolica è anche conosciuta come sindrome X, sindrome plurimetabolica o sindrome di Reaven. Il fumo è un fattore di rischio determinante per i problemi dei vasi sanguigni, che a loro volta favoriscono l'insorgenza di malattie cardiovascolari, ipertensione, problemi con il metabolismo dei grassi e il diabete mellito di tipo 2. Ciò porterebbe anche all'obesità.

  • Bibliografia: l'assunzione di glutammato monosodico (MSG) è associata alla prevalenza della sindrome metabolica in una popolazione rurale thailandese. Insawang T, et al. Nutr Metab. Giugno 2012, 8; 9 (1): 50. DOI: 10.1186 / 1743-7075-9-50 - Articolo PMC gratuito .

Successivamente, uno dei numerosi esperimenti con animali. In questo caso, gli effetti di diversi tipi di dieta nei topi: l' esposizione all'aspartame può favorire l'iperglicemia e l'intolleranza all'insulina. Il GMS può interagire con l'aspartame per danneggiare ulteriormente l'omeostasi del glucosio. (Testo completo: ncbi.nlm.nih.gov/ pmc / articoli / PMC3466134 /)

CLICK FOR: Studio sull'obesità

Questo studio indaga la relazione tra assunzione di GMS e sovrappeso. Era uno studio trasversale condotto su 752 cinesi tra i 40 e i 59 anni. I soggetti dell'esperimento provenivano originariamente da tre villaggi rurali nella Cina settentrionale e meridionale. L'incidenza del sovrappeso era significativamente più elevata nei consumatori di GMS. Questo studio fornisce dati a supporto dell'idea che l'assunzione di MSG può avere un impatto diretto sul rischio di sovrappeso, indipendentemente dall'attività fisica e dal consumo totale di energia.

  • Bibliografia: associazione dell'assunzione di glutammato monosodico con sovrappeso negli adulti cinesi: lo studio INTERMAP. He K, et al. L'obesità. Agosto 2008; 16 (8): 1875-80.

"Naturalmente", l'industria può anche rendere disponibili i nostri studi con risultati favorevoli per i suoi interessi. Con studio (2010) ci riferiamo qui specificamente allo studio condotto nel 2008 per confutarli. Tuttavia, se leggi tra le righe, mostra che doveva essere adattato per ottenere i risultati previsti.

  • Bibliografia: il glutammato monosodico non è associato con l'obesità o una maggiore prevalenza di aumento di peso nell'arco di 5 anni: risultati dello studio di nutrizione cinese degli adulti cinesi del Jiangsu. Shi Z, et al. BrJ Nutr. Agosto 2010; 104 (3): 457-63.

CLICK FOR: Studio sul cancro orale e orofaringeo

Uno studio caso-controllo condotto in ospedale sul cancro orale ha incluso 81 casi e 162 soggetti di controllo. Consentono ai soggetti di scegliere tra quattro modelli alimentari standard corrispondenti alla loro dieta e preferenze quotidiane. Uno di questi rappresentava cibi precotti e includeva glutammato monosodico. Questo campione ha dimostrato un rischio tre volte maggiore di soffrire di cancro orale e altri due campioni, due volte più rispetto al "mangiar sano".

  • Bibliografia: modelli dietetici e rischio di cancro orale: uno studio di analisi fattoriale su una popolazione di Jakarta, Indonesia. Amtha R. Zain R, et al. Oncol orale. Agosto 2009; 45 (8): e49-53.

Se si consumano regolarmente tabacco e alcol, la normale assunzione di glutammato negli alimenti raddoppia e può essere fino a sei volte superiore. Nelle persone che fumano o consumano alcol, è possibile riscontrare un rischio fino a 30 volte superiore. Che cosa succede se la persona in cima consuma glutammato.

CLICK FOR: Diversi esperimenti con animali

Un gran numero di esperimenti su animali sono stati effettuati esclusivamente per verificare l'impatto del glutammato. Questi studi sono stati condotti principalmente su ratti e topi. L'industria non accetta come prova quegli esperimenti in cui sono state usate iniezioni di glutammato o dosi molto elevate, anche se è esattamente quello che fa. Inoltre, questi studi sembrano più che riprovevoli, perché una persona non inietta glutammato e non lo consuma in quantità di 50 o 100 grammi. Dai risultati, si può immaginare quanti animali possono soffrire.

Qui elencherò alcuni studi che, secondo me, non dicono molto, anche se i risultati dimostrano gli effetti negativi del glutammato.

  1. Effetto a lungo termine del trattamento neonatale del glutammato monosodico (MSG) sul sistema riproduttivo del ratto femmina. Miskowiak B, et al. Folia Morphol (Warsz). 1999, 58, pag. 2. 105-13. L'obiettivo dello studio era determinare gli effetti del glutammato monosodico durante la fase perinatale nel sistema riproduttivo delle femmine di ratto sessualmente mature. È stato osservato che l'iniezione di GMS perinatale ha ridotto il peso relativo delle ovaie e dell'utero. Il livello di "estradi .." nel siero nelle donne di età compresa tra 12 e 18 mesi a cui era stato iniettato GMS era inferiore a quello dei soggetti di controllo. Nelle donne di età compresa tra 12 e 18 mesi, i cambiamenti sono stati accompagnati da obesità e una riduzione della lunghezza del corpo.
  2. Effetto a lungo termine del glutammato monosodico nel fegato dei topi albini dopo esposizione neo-natale. Bhattacharya T, et al. Nepal Med Coll J. marzo 2011; 13 (1): 11-6. Successivamente, hanno presentato danni al fegato.

  3. I grassi trans nella dieta combinati con glutammato monosodico inducono dislipidemia e compromettono la memoria spaziale. Collison KS, et al. Physiol Behav Marzo 2010 3; 99 (3): 334-42. Dieta ricca di grassi saturi e grassi trans, con o senza glutammato. In breve, parla di nutrizione, poiché le persone consumano regolarmente fast food. Memoria spaziale atrofizzata e molte altre cose probabilmente sono successe ...

  4. Trattamento neonatale del glutammato monosodico come modello convulsivo ed eccitotossico. Lopez-Perez SJ., Et al. Brain Res. Marzo 2010. 4; 1317: 246-56. I cambiamenti nei modelli elettroencefalografici sono stati accompagnati da disturbi cerebrali e comportamentali, nonché convulsioni generalizzate.

  5. Danno e plasticità nei neuroni del circuito trisinaptico ippocampale del ratto adulto dopo esposizione neonatale all'eccitotossicità del glutammato. Gonzalez-Burgos I, et al. Int J Dev Neurosci. Dicembre 2009 ; 27 (8): 741-5. I risultati indicano che, a lungo termine e dopo la morte della cellula causata dall'eccitotossicità del glutammato, ci sono cambiamenti plastici nella citoarchitettura dei neuroni, nella sinapsi dell'ippocampo.

  6. "Diltiaz .." prevenzione degli effetti tossici del glutammato monosodico sulle ovaie nei ratti. Bojanic V, et al. Gene Physiol Biphys. 2009; 28 specifiche n. 149-54. Il sistema riproduttivo femminile è molto sensibile a vari fattori ambientali dannosi. L'uso abituale di additivi alimentari come il glutammato monosodico (MSG) rappresenta un grande pericolo. Numerosi studi hanno dimostrato che l'uso di alte dosi di MSG in diverse specie di animali neonati provoca danni alle strutture neuronali e alla retina. Questo è seguito da disturbi neuroendocrini come disturbi della crescita, obesità o infertilità. Anche l'eccesso di calcio svolge un ruolo molto importante nella tossicità del MSG.

  7. Sviluppo dipendente dalla dose di diabete mellito e steatoepatite non alcolica nei topi obesi monosodici indotti dal glutammato. Sasaki Y, et al. Life Sei Settembre del 2009. 23; 85 (13-14): 490-8. Una singola dose di GMS di 4 mg / g di peso corporeo non solo favorisce l'obesità e il diabete nei topi neonati, ma anche cambiamenti nel fegato simili alla malattia del fegato grasso non alcolica o alla steatoepatite non alcolica.

  8. L'influenza modificante dell'invecchiamento sul comportamento nei topi iniettati neonatalmente con glutammato monosodico. Goldman M, Stowe GE. Psicofarmacologia (letto). 1985; 86 (3): 359-64. L'esposizione precoce alla GMS ha provocato cambiamenti comportamentali negativi transitori, che ci avvertono della sua neurotossicità. Dopo un mese e successivamente, iniziano a verificarsi danni a lungo termine al cervello.

La lettera originale del lettore

Tutto è iniziato con i bambini. Innanzitutto, figlio mio: fastidio allo stomaco, che mi ha reso ancora più complicato fare i compiti. A quel tempo non avevo idea di tutto ciò e usavo piatti precotti per ridurre il tempo che passavo in cucina. Per alleviare la mia coscienza, ho anche messo sul tavolo verdure fresche che ho vestito (nella mia ignoranza) con miscele di spezie già pronte.

Questo è stato seguito da innumerevoli visite dal medico. Pillole e gocce per calmare lo stomaco. Inoltre, secondo i loro insegnanti, questi disturbi allo stomaco potrebbero anche essere dovuti all'elevato consumo di alcol. Presto ci ho creduto e ho iniziato a monitorare da vicino mio figlio.

Un giorno, dopo aver mangiato in un ristorante greco dove sapevo con inchiostro buono che era stata presa solo una Coca, vomitò poco prima di salire in macchina. Perso di nuovo. Quante camomille ho preparato!

Mia figlia studiava a Karlsruhe. Dopo ogni pasto, che era un kebab o un sandwich di carne, si lamentava del gas e del gorgoglio nello stomaco e nell'intestino. (Adesso è una mamma e cucina molto bene. Come cambiano le cose ...). Certo, quei rumori furono chiaramente uditi intorno a lui in una classe di ingegneria in cui si era già distinto per essere una donna.

Come con mio figlio, anche le sue visite dal dottore non hanno dato alcun risultato. Hanno avuto solo un effetto: riuscivo a malapena a chiudere l'armadietto dei medicinali. Più tardi, sospettarono che potesse essere dovuto alla pressione che aveva sotto e raccomandarono che andasse dallo psicologo. Ma ovviamente, non ha seguito le ricette di cucina della mamma. O erano molto complicati o non avevo tempo per farlo.

Mia figlia negli Stati Uniti UU.

Quindi è andato a studiare negli Stati Uniti. UU. Trascorse sei mesi a Knoxville, nel Tennessee. Tutto perfetto. Aveva un lavoro molto ben retribuito come stagista e la società si è persino occupata del suo affitto. Certo, non ero più stressato. Sebbene non avesse la pressione degli studi, aveva una tensione nella sua vita personale. Ma, due mesi dopo, sembrava che ci fosse un nuovo candidato.

Rimase solo da aspettare che fosse meglio. Ma in realtà non ha toccato il fondo. Sono stato tutto il giorno con la diarrea. Ho trascorso ore su Skype a dare consigli sulla nutrizione. Ma stava scherzando, perché la mamma non riusciva a risolvere il problema. Suo padre e io abbiamo programmato una vacanza negli Stati Uniti. UU. che, ovviamente, includeva una visita alla nostra bambina a Knoxville.

Andammo al supermercato e i carrelli della spesa erano enormi. Lì dovevamo trovare prodotti sani e semplici da preparare. Non c'era modo: non eravamo in grado di trovare verdure, pane o dolci biologici che contenessero quelle parole. E tutto è stato mescolato.

La lista della spesa era una litania. Alla fine, dopo un'ora, avevamo a malapena tre articoli nel carrello. Risultato: durante il fine settimana, mia figlia ha iniziato a lavorare prima, così poteva finire anche prima. Ho richiesto un appuntamento con un gastroenterologo per il giorno dopo il suo ritorno, prima di tornare a Karlsruhe.

Il nostro viaggio negli Stati Uniti UU.

Entrambi (cioè io e suo padre) abbiamo volato da Knoxville a Las Vegas. A quel tempo, avevo la diarrea continua. Dei casinò ricordo solo i bagni, poiché è la prima cosa che stavo cercando quando siamo entrati in un nuovo hotel. Durante i giorni che abbiamo trascorso lì, ho nutrito principalmente di coca cola e cracker.

Successivamente, siamo partiti per il Grand Canyon. Improvvisamente, il mio stomaco e intestino erano di nuovo perfetti. Nel nostro alloggio (suppongo) hanno cucinato senza additivi e, inoltre, potresti fare una passeggiata. Avevamo anche vino e birra eccellenti a nostra disposizione, cosa non consueta negli Stati Uniti. UU. Quindi siamo volati a Seattle per visitare alcuni amici.

Lì mi dissero cosa potevo mangiare e bere negli Stati Uniti. UU. E cosa no. Ad esempio, solo la coca-cola dal Messico, perché viene ancora utilizzato zucchero reale. La mia amica ha cucinato tutto da sola e, come per magia, il mio disagio intestinale è scomparso immediatamente. Il mondo girava di nuovo e potevamo goderci immensamente la nostra ultima settimana di vacanza.

A quel tempo non riuscivo quasi a credere di dover guidare 40 chilometri per comprare in una carneficina in condizioni. Qui, in Germania, l'unico macellaio che posso comprare ora è andato anche a 40 chilometri da dove vivo. Ringrazia l'influenza americana.

Di nuovo in Germania

Poco dopo siamo tornati a casa mia figlia è tornata, stanca della perpetua diarrea. Naturalmente, la visita con lo specialista non ha dato frutti. Dopo l'ecografia abbiamo avuto una diagnosi: tutto andava bene e mi sono dovuto rilassare di più. Era qualcosa di sensitivo.

Nel frattempo, la mia diarrea è tornata fuori controllo. Fare shopping la mattina è diventato una pietra miliare. Dopo alcune visite in bagno, ho dovuto approfittare di ogni volta che avevo mezz'ora di pace. Una volta lì, ho potuto solo ringraziare per il bagno più vicino. A volte era orribile, a volte quasi normale. Ma non ho capito i motivi. Tuttavia, non mi andava nemmeno di andare dal dottore, perché sapevo già la diagnosi che mi avrebbero dato.

In vacanza

Le seguenti vacanze sono state molto difficili per me. Volevamo uscire sabato e fare le valigie venerdì sera. Ma non potevo farlo. A mezzogiorno aveva mangiato salmone in un ristorante. Mi sentivo male, con dolore addominale e febbre. Completamente frustrato, mi sono appena sdraiato sul letto. Fu allora che mi resi conto che non potevo andare avanti così.

La mattina dopo mi alzai a malapena e semplicemente mettevo i vestiti a destra e a sinistra nella mia valigia, pensando a cosa avrei fatto sulla montagna nel mio stato. Con tutto il trambusto, ho dimenticato di mettere la macchina fotografica. Solo poco prima del mio arrivo a Heidenheim mi resi conto.

In un negozio, ho comprato un po 'di noci e pane senza glutine. Dato che non sapevo davvero quale fosse il problema, avevo scelto il prodotto senza glutine come precauzione. Più tardi, si è scoperto che il glutine non era la causa.

Nel supermercato successivo ho comprato frutta. Siamo riusciti a continuare il viaggio fino a raggiungere il nostro obiettivo, che era Flims, in Svizzera. Quando arrivammo lì, avevo già deciso che avrei toccato il fondo dei miei problemi intestinali. E sono rimasto piacevolmente sorpreso: con frutta, noci e pane senza glutine ho potuto vivere come una persona normale, senza diarrea, nausea o dolore addominale.

Usando le note per esporre il defunto

Potrei fare tutto. Passeggiate, andare in funivia, nuotare. Non ho avuto un singolo problema. Fino al giorno in cui ho deciso di uscire di nuovo a cena. Dopo la visita al ristorante, ho quasi raggiunto il bagno. La realtà mi aveva preso di nuovo alla sprovvista. Presto sono tornato alle mie noci e al mio pane senza glutine. Ma da quel momento ho iniziato a scrivere le cose e, dopo un po ', ho scoperto la vera causa: il glutammato monosodico, che chiamano anche estratto di lievito! Conoscevo già il glutammato come consumatore.

Non passò molto tempo a dare la notizia ai miei figli. E potrebbero anche tornare alla normalità. La cucina è diventata un po 'più complicata, tutti dicevano che sarebbe tornato alle radici. All'inizio, le visite al supermercato erano noiose e mi sono imbarcato in lunghe ricerche per trovare le poche cose che potevo usare.

Leggere le liste di infiniti ingredienti è diventato normale per me, ma ne è valsa la pena, perché presto mi è diventato chiaro cosa avrei potuto comprare e cosa no. Sfortunatamente, il peggio per l'ambiente: è obbligatorio solo segnalare la composizione dei prodotti confezionati. Spesso parliamo di quattro fette in un involucro riccamente stampato.

Il frigorifero mi ha riempito di sacchetti di plastica, anche se in realtà non c'era molto da mangiare e il sacchetto di riciclaggio di plastica era sempre pieno. Ma quale altra opzione aveva? Stava danneggiando l'ambiente o danneggiando me stesso.

Cucinare a casa e in vacanza oggi

Cucinare a casa è diventato più facile giorno dopo giorno. La parte difficile era mangiare fuori, specialmente quando ci hanno invitato. In quei casi è francamente scortese chiedere se il cibo ha spezie e, in tal caso, se ha additivi. L'istruzione mi ha ostacolato per molto tempo. Ma il mal di stomaco era migliore?

Lo stesso è accaduto con le vacanze: diversi hotel in Alto Adige che hanno risposto immediatamente: No, non utilizziamo sostanze dannose per la salute. Ma sapevano davvero cosa c'è dietro le miscele di spezie?

Un'altra cosa positiva da notare: durante la nostra crociera sull'Atlantico ho avuto accesso a tutto ciò che potevo sentire. Non c'è stato un solo giorno con diarrea o nausea, tranne quando ho bevuto degli occhiali extra. Ma questa è un'altra questione.

Fortunatamente, ci sono sempre più ristoranti che rinunciano agli esaltatori di sapidità, anche i ristoranti tradizionali nella nostra zona di quanto ci saremmo mai aspettati. Incrociamo le dita perché questa tendenza continua.

Dolcificanti artificiali

Infine, parlerò della mia esperienza con dolcificanti artificiali. Durante i lunghi viaggi su strada, spesso ricevevo caramelle senza zucchero, il che non fa male ai denti. Ma mi sono reso conto che verso la fine del viaggio mi sono dovuto fermare nelle aree di sosta per andare in bagno.

Ho capito tutto quando volevo sbiancare i denti. Volevo decollare qualche anno e, man mano che i denti si scurivano con l'età, erano un indicatore importante. Così ho accettato volentieri il suggerimento del mio dentista di sbiancare i denti con la mia stecca e pasta che è stata applicata direttamente sui denti. Ha dovuto indossare la stecca ogni giorno per circa cinque ore fino a raggiungere il colore desiderato. Quindi tra cinque e dieci giorni.

La cosa era abbastanza facile nella mascella superiore. Ma appena siamo arrivati in fondo, ho avuto di nuovo la diarrea perché spesso la pasta veniva drenata e finivo per ingoiarla. Quindi, ho guardato con la lente d'ingrandimento l'elenco degli ingredienti della pasta sbiancante e ho trovato rapidamente la sostanza responsabile: dolcificante artificiale!


Commenta (come ospite) oppure accedi
List Commenti Stampa
Tag Cloud
 che   non   per   del   con   glutammato   una   anche   sono   della   come   era   dopo   nella   più   essere   monosodico   studio   Questo   molto   Nel   alla   solo   hanno   Dieta   dei   Stati   tutto   cosa   studi