Fondazione Dieta & Salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

Questa pagina è stata tradotta tramite Google Translator

Pepe italiano

I peperoni italiani sono ricchi di vitamine e minerali. Rispetto ad altre varietà, questi peperoni hanno una pelle molto sottile.
  Acqua 87,0%  83/08/08  LA : ALA
Commenti Stampa
Click for nutrient tables

I peperoni italiani sono una varietà di peperoni . Si distinguono dagli altri per la loro forma allungata. Inoltre, sono più dolci dei loro parenti arrotondati e hanno una pelle più sottile, il che rende molto facile sbucciarli quando sono cotti o grigliati.

usa:

Ai peperoni italiani possono essere dati gli stessi usi dei peperoni arrotondati, cioè possono essere consumati sia crudi che cotti. Sono disponibili tutto l'anno e la loro pelle sottile lo rende molto facile da sbucciare dopo la cottura o la griglia. A causa della sua forma appuntita, è abbastanza comune preparare delle otturazioni. Inoltre, poiché sono più dolci di quelli arrotondati, sono perfetti per preparare piatti piccanti e questo sapore è meglio apprezzato.

Acquisizione e conservazione:

I peperoni maturi e freschi sono riconosciuti dalla loro superficie luminosa, ma anche croccante. Si consiglia di evitare quelli molto scuri o con parti morbide.

Si consiglia di conservarli in un luogo fresco, che non deve necessariamente essere il cassetto per le verdure nel frigorifero, poiché ciò può far perdere al pepe un po 'del suo sapore (succede anche con altre varietà). Pertanto, l'opzione migliore è utilizzare una dispensa fresca e protetta dalla luce solare.

Varietà «Corno di toro»:

Una nota varietà di pepe italiano è l'italiano «Corno di toro», il cui nome è tradotto da «Corno di toro». Questo ortaggio ha un colore rosso vivo e la sua curvatura gli fa ricordare la forma di un corno di toro. Gli esemplari di questa varietà raggiungono i 25 centimetri di lunghezza e hanno un aroma molto dolce, ma niente di piccante.

Informazioni generali sui peperoni:

Dall'articolo di Wikipedia in spagnolo: «Capsicum annuum, pepe , peperoncino , peperoncino o peperoncino , è la specie più conosciuta, diffusa e coltivata del genere Capsicum, della famiglia delle Solanaceae. Tutte le innumerevoli forme, dimensioni, colori e sapori dei suoi frutti, descritti e nominati nella cultura popolare, corrispondono effettivamente a questa stessa specie. È una specie erbacea perenne, sebbene di solito sia coltivata come annuale, con una dimensione folta, raggiunge tra 80 e 100 cm di altezza ».

Composizione e pigmenti responsabili del loro colore:

“Il gusto del pepe è dovuto, in larga misura, all'olio essenziale che contiene. La percentuale di idrocarburi a catena lunga, acidi grassi ed esteri metilici è inferiore all'1%. I responsabili dell'aroma del pepe sono le alchilmetossipirazine e la 3-isobutil-2-metossipirazina, che ha un odore “terroso”. I peperoni maturi possono contenere fino al 6% di zucchero.

I peperoni forniscono, in media, 128 milligrammi di vitamina C per 100 grammi, il che li rende relativamente ricchi di questa vitamina. Inoltre, i peperoni contengono numerosi flavonoidi e carotene. Il chimico ungherese Albert Szent-Györgyi è stato colui che è riuscito a isolare per la prima volta grandi quantità di vitamina C da diverse piante, incluso il pepe. Ci riuscì nel 1926. Il suo lavoro fu premiato nel 1937, quando ricevette il premio Nobel per la medicina.

100 grammi di pepe crudo contengono 28 chilocalorie, 1,17 grammi di proteine, 4,73 grammi di carboidrati e 0,33 grammi di grassi. Altri componenti rilevanti sono il potassio, con 212 milligrammi, magnesio, con 12 milligrammi, calcio, con 11,3 milligrammi e tocoferolo, con cinque milligrammi.

I pigmenti di pepe sono diversi e molto diversi. Il colore è ottenuto grazie a diversi pigmenti all'interno del gruppo dei carotenoidi. La maggior parte di questi carotenoidi sono rossi (capsantina E 160c, capsorubina E 160c, tra gli altri), ma anche quelli gialli sono molto diffusi (curcumina E 100). La quantità totale di carotenoidi nella paprika è compresa tra 0,1 e 0,5 percento.

Inoltre, alcune varietà contengono anche antociani, il che le rende di colore scuro simile a quello delle melanzane quando non sono ancora mature. Una volta maturati, gli antociani cambiano e i peperoni acquistano un colore tra l'arancione e il rossastro * ».

Nota: * = traduzione dell'articolo di Wikipedia in tedesco.

Ingredient with nutrient tables


Commenta (come ospite) oppure accedi
Commenti Stampa