Fondazione Dieta & Salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

La miglior prospettiva per la tua salute

Questa pagina è stata tradotta tramite Google Translator

Recensione del libro "La menzogna del cibo" di HU Grimm

List Commenti Stampa

Gli alimenti trasformati contengono glutammato e dolcificanti che danneggiano il sistema nervoso enterico e il cervello. Vedi Ritalin, Alzheimer, ecc.

© CC0

conclusione

In questo libro, l'autore ci mostra come danneggiamo il nostro cervello e il nostro intestino ( sistema nervoso enterico , SNE) con piatti preparati o ingredienti trasformati come salse o spezie artificiali, nonché bibite con zucchero e dolci .

Presta particolare attenzione al glutammato, il nome comune dato al glutammato monosodico e agli edulcoranti come l' aspartame . Parla anche del "Ritalin" ( metilfenilato cloridrato ) e di alcuni additivi alimentari e spiega le conseguenze del suo consumo.

Tuttavia, è importante sapere che il glutammato monosodico è il sale sodico dell'acido glutammico, uno degli aminoacidi non essenziali più abbondanti in natura ed è quindi presente in quasi tutti gli alimenti ricchi di proteine. Solo una percentuale molto piccola di persone che lo consumano subisce gli effetti collaterali del glutammato libero, cioè non legato.

Diversi ricercatori ritengono che le alterazioni comportamentali nella maggior parte degli adulti e dei giovani siano una conseguenza del consumo di glutammato libero. Fondamentalmente, la cottura , l' essiccazione o la fermentazione causano crepe nelle membrane plasmatiche , causando la formazione di glutammato libero.

Le fonti su cui si basa Hans Ulrich Grimm sono soprattutto giornali e riviste come Frankfurter Allgemeine Zeitung (FAZ), Neue Züricher Zeitung (NZZ), The New York Times, Der Spigel, Die Zeit e New Scientist . Tuttavia, seleziona solo quegli articoli con una base scientifica e indica i nomi degli autori degli studi scientifici . Pertanto, la sua analisi è una sorta di metastudia o meta-analisi che offre una panoramica della questione. Ogni volta che ha la possibilità, l'industria mostra una visione totalmente diversa. (Vedi anche medicina e medicina basata sull'evidenza ).

Il libro "Die Ernährungslüge" (La menzogna del cibo) evidenzia quanto possano essere dannosi gli alimenti industriali trasformati e, nonostante ciò, la tendenza continua in questa direzione. Il libro lo chiarisce a quei consumatori che vogliono conoscerlo e ascoltarlo: è necessario tornare al normale consumo di alimenti naturali.

Vedi anche questa recensione sui problemi del consumo di latte - o ancora meglio: la recensione del libro "Milch besser nicht!" (Meglio il latte ) di Maria Rollinger .

Gli scienziati sono sempre più d'accordo sul fatto che il cibo possa alterare la composizione chimica del cervello. Tuttavia, non sono stati ancora eseguiti test di neurotossicità per quegli additivi particolarmente pericolosi. Per prolungare la durata del prodotto e il suo sapore, l'industria introduce un gran numero di sostanze chimiche dannose e ignora gli effetti che queste possono avere sul corpo.

A sua volta, ciò si traduce in un aumento del numero di bambini che soffrono di disturbi del linguaggio, autismo o deficit di attenzione. Nel caso degli adulti, compaiono malattie come la depressione, la sclerosi multipla (SM), il morbo di Parkinson o l'Alzheimer.

L'ansia, l'aggressività, la malattia mentale e il modo in cui il nostro cervello prova sentimenti diversi sono determinati dalla composizione chimica del nostro cervello. Cibo e farmaci sono il fattore scatenante per questi problemi.

Grimm nota che l'intestino umano ("il nostro secondo cervello") influenza la salute, il comportamento e i sentimenti delle persone. La "sindrome di permeabilità intestinale" (squilibrio nella flora intestinale e parete gastrointestinale danneggiata) è la causa di malattie come l'autismo, il morbo di Alzheimer, il morbo di Parkinson o la sclerosi multipla.

Ecco alcuni fatti importanti che ti aiuteranno a evitare gli effetti dannosi delle medicine e degli alimenti dell'industria di oggi:

  • Una dieta priva di zuccheri e latticini, nonché di qualsiasi tipo di additivo, migliora i sintomi del disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD). Ciò consente di ridurre il trattamento con "Ritalina" tra il 70% e il 90%, sebbene a volte sia possibile evitare completamente l'uso di "Ritalina".
  • Il gusto che può uccidere i neuroni è il glutammato monosodico, in quanto è un additivo che funge da neurotossina ed è un fattore frequente nelle malattie neurodegenerative.
  • L'aspartame è un dolcificante che molti falsi studi indicano come un additivo sicuro, ma di cui sono noti effetti collaterali come mal di testa, vertigini, perdita di memoria a breve termine, disturbi endocrini e disfunzioni sessuali.
  • Il consumo di bevande analcoliche (cola) e altre bevande zuccherate, nonché di barrette di cioccolato, provoca livelli estremi di zucchero nel sangue che causano sonnolenza, letargia e ridotta capacità di prestare attenzione ai dettagli. A lungo termine, questi prodotti creano dipendenza e possono causare l'insorgenza del diabete.
  • L'acido citrico facilita l'assorbimento di alluminio e piombo nel cervello. L'industria alimentare lo utilizza in quantità anormalmente elevate, il che lo rende così dannoso e pericoloso.
  • Altri additivi nocivi che dovresti evitare sono sorbitan monolaurato (Numero E: E 493), sorbitano monooleato (Numero E: E 494), emulsionanti E 470 e 476, dolcificante al mannitolo (E 421), lattitolo (E 966), isomalto (E 953), gomma di guar o gomma di guar (l'ingrediente principale di gomma di guar) (E 412), i numeri E tra E 466 ed E 496 (carbossimetil cellulosa, CMC o gomma di cellulosa ), carragenina (E 407) e solfiti (da E 220 a E 228).

Per ulteriori informazioni sull'argomento del libro, è possibile controllare le recensioni dei libri: "Lügen, Lobbies, Lebensmittel" (Lies food lobbies) e "Salt Sugar Fat" (Sale, zucchero e grassi) Industria alimentare.

2. Recensione del libro

Il tema del libro si concentra principalmente sul cervello e sul sistema nervoso enterico, una suddivisione del sistema nervoso autonomo che è responsabile del controllo del sistema digestivo. Come per il cancro, la comunità scientifica ha attribuito la crescente incidenza di malattie come l'Alzheimer e la demenza a una maggiore aspettativa di vita. In questo aspetto, l'autore contribuirà con nuove conoscenze.

2.1. Il caos nel cervello

Il professor Beyreuther chiarisce che oggi la classe politica sottovaluta i pericoli che il nostro modo di nutrire suppone per il cervello. Annota come sfortunata la mancanza di ispezioni sanitarie relative alla neurotossicità ( neurotossine ) degli additivi alimentari. A suo avviso, molte sostanze sono tossiche per il cervello e citano:

La lavorazione industriale degli alimenti esclude molte proprietà nutrizionali che sono vitali per il nostro cervello e aggiunge elementi chimici che lo deteriorano.

Il professor Beyreuther ha capito che, rispetto agli individui sani, la maggior parte dei malati di Alzheimer aveva altre abitudini quando si trattava di alimentazione e shopping. Racconta l'esempio di una donna che si nutriva di frutta e verdura in scatola , che faceva un acquisto nel supermercato Aldi e mai sul mercato (p. 15).

Grimm meraviglie: ci stiamo nutrendo in modo assurdo? , e si riferisce al supermercato come a un percorso di rischio in cui si trova una serie di prodotti che, alla luce delle recenti pubblicazioni nel campo delle neuroscienze, hanno dimostrato di essere la causa dell'atrofia cerebrale .

© CC0

Il presidente dell'Associazione Alzheimer degli Stati Uniti. Gli Stati Uniti, Edward Truschke , hanno persino affermato quanto segue: Siamo immersi in un'epidemia a livello internazionale (p. 16).

CLICK FOR: Alzheimer

Il libro inizia con una breve descrizione del neuroscienziato ( biologo molecolare ) medico di scienze naturali e medico honoris causa Konrad Beyreuther , che lavorava all'Università di Harvard , che ha una reputazione internazionale nel suo campo e un grande riconoscimento presso l' Università Karl Ruprecht di Heidelberg , dove attualmente lavora. L'introduzione è la seguente: un quinto dell'energia di cui il nostro corpo ha bisogno viene consumato dal cervello, anche se rappresenta solo il due percento del nostro peso corporeo .

Il presidente dell'Associazione Alzheimer degli Stati Uniti. Gli Stati Uniti, Edward Truschke , hanno persino affermato quanto segue: Siamo immersi in un'epidemia a livello internazionale (p. 16).

© CC-by-sa 3.0, 7mike5000, Wikipedia Tuttavia, la dichiarazione di E. Truschke è inquadrata solo in un contesto in cui l'età della popolazione è alta (luglio 2000 nella pubblicazione lubbockonline.com).
© CC-by-sa 3.0, 7mike5000, Wikipedia Nel rapporto pubblicato, prevedeva che nel 2025 oltre 22 milioni di persone in tutto il mondo avrebbero sofferto di Alzheimer.

Il dottor Robert Katzman dell'Università della California, San Diego, ha anche ipotizzato che nel 2050 (pensato solo in modo lineare) avrebbe raggiunto 45 milioni di pazienti.

Tra 65 e 85 anni, la probabilità della malattia appare doppia ogni cinque anni. Le famiglie cercano di trovare una diagnosi precoce, anche se non esiste ancora alcuna cura.

Il medico e medico Roland C. Petersen , professore di neurologia presso il centro di ricerca sull'Alzheimer presso la Mayo Clinic , sottolinea che "a quel tempo" (2000), questa malattia colpiva 4 milioni di americani e 8 milioni di persone fuori gli Stati Uniti UU. È sorprendente che, nonostante i dati, la causa più significativa del problema non sia presa in considerazione: la dieta moderna.

Nella migliore delle ipotesi, la predisposizione genetica è riconosciuta; Tuttavia, a questo proposito, i ricercatori non fanno distinzioni tra geni e abitudini e lo stile di vita che viene appreso in famiglia.

Invece di indagare per scoprire quali fossero le cause, la società Memory Pharmaceuticals ha trascorso il suo tempo a produrre una pillola che Roche considerava interessante, così che nel novembre 2008 ha firmato la sua acquisizione per 50 milioni di dollari.

Esistono diversi studi incentrati sulla salute del cervello dei bambini di oggi. Secondo Klaus Ring , presidente della Mainz Reading Foundation,

Uno studente su cinque della scuola primaria manifesta disturbi del linguaggio, della parola e della voce.

I bambini di oggi ingeriscono molte sostanze chimiche con il cibo, cosa che anni fa non è accaduta. Il numero di bambini che soffrono di malattie come l' autismo o la sclerosi laterale amiotrofica (SLA) è troppo alto. Gli adulti spesso soffrono di condizioni come depressione , sclerosi multipla (SM), Parkinson o Alzheimer .

CLICK FOR: Prove scientifiche che dimostrano che la capacità del cervello è ridotta

Osservazione: senza dubbio, lo stress è un fattore che causa rischi, tuttavia l'effetto della nostra dieta sulla nostra salute è molto pronunciato.

Professore e Dr. Michael A. Crawford , direttore dell'Institute for Nutrition , Brain and Behaviour - vedi il link IFBB in inglese - dell'ex Università del Nord di Londra, che in seguito si è fusa con l' Imperial College di Londra, afferma di avere prove scientifiche che dimostrano che la capacità del cervello è ridotta.

HU Grimm elenca le differenze esistenti tra i bambini di diversi paesi. In particolare scrivi:

Secondo uno studio, in India il 56% dei bambini in età scolare ha difficoltà di apprendimento; in Polonia e Repubblica Ceca, il numero di studenti con bisogni educativi speciali raddoppia; in Russia ci sono sempre più casi di disturbi mentali e negli Stati Uniti il numero aumenta più che in qualsiasi altro paese ». I dati più spettacolari si trovano in alcune regioni del Brasile, dove negli ultimi trent'anni è stata osservata una riduzione della dimensione media del cervello (p. 21).

Un collega del Dr. Crawford , il professor Christopher Williams , attribuisce all'agricoltura industrializzata la riduzione del QI medio. I fertilizzanti ad alte prestazioni e le tossine chimiche possono far esplodere le colture in termini di produttività, tuttavia, diminuiscono la presenza di nutrienti di base per il cervello e il risultato sono trasformazioni del cervello.

CLICK FOR: Il cibo e le esperienze vissute durante i primi anni dell'infanzia influenzano lo sviluppo del cervello

Soprattutto quando si soffrono situazioni di stress, il cervello deve essere ben nutrito. La comunità scientifica sta lentamente realizzando che il cibo modifica la composizione chimica del cervello a lungo termine.

Il Dr. Richard Wurtman , un'istituzione nel campo della ricerca psichiatrica presso il Massachusetts Institute of Technology - vedi link in inglese sul MIT - è venuto a dichiarare che la composizione chimica di un singolo pasto può influenzare significativamente la funzione del cervello . Secondo le dichiarazioni del professor Bruce S. McEwen , neuroscienziato della Rockefeller University di New York , fino al 21 ° secolo non si sapeva che gli scambi di cervello, possono essere riparati o addirittura crescere.

Il dottore e medico James Fraser Mustard (1927-2011), uno scienziato canadese molto decorato, pubblicò un rapporto sulle prove sostanziali derivate da studi con animali e persone, che il cibo e le esperienze vissute durante i primi anni dell'influenza dell'infanzia allo sviluppo del cervello (p. 24).

Il neuroscienziato e professore britannico Basant K. Puri dell'Hammersmith Hospital - in seguito Imperial College di Londra - pubblicò numerosi libri. In essi denuncia che ci sono bambini che si nutrono pesantemente di cibo spazzatura e che è terribile immaginare le devastazioni che questa dieta provoca nel loro cervello. Questo tipo di cibo è dannoso per il cervello.

L' Organizzazione mondiale della sanità (OMS) sta cominciando a mettere in guardia, a partire dal 2002, che la dieta è un fattore di rischio nei casi di aggressività e criminalità tra bambini e adolescenti (p. 27).

Sia il professor Crawford che altri studiosi della materia attribuiscono il problema a un consumo insufficiente di acidi grassi omega 3: per questo motivo l'industria alimentare e altri lupi si sono arrampicati sul "treno commerciale" degli acidi omega 3 per promuovere il loro prodotti alimentari o integratori. La potente industria agroalimentare non ha interesse a nutrirci semplicemente, ma al contrario.

Questo libro rivela che l'acido citrico , un additivo che fa parte dell'elenco degli ingredienti per un gran numero di alimenti, dolci come gli orsetti gommosi Haribo e bevande rinfrescanti, favoriscono l'assorbimento dell'alluminio nel cervello , un problema strettamente correlato a Morbo di Alzheimer Nota: l' alluminio può anche essere trovato sotto forma di un additivo alimentare con il nome E173.

2.2. Comportamenti insoliti

L'autore racconta la storia di un bambino che soffre di autismo, la cui madre - Karyn Seroussi - ha scritto un libro e dice: È chiaro che anche ciò che nutre una persona svolge un ruolo molto importante, soprattutto quando il cibo si allontana più della natura da cui proviene. Sempre più ingredienti chimici sono inclusi nel cibo che mangiamo quotidianamente, il che può causare uno squilibrio chimico nel nostro corpo (p. 35).

CLICK FOR: Autismo: aumento spettacolare

© CC-by-sa 4.0, Fred the Oyster, Wikipedia
Wikipedia: casi di autismo negli Stati Uniti tra i 6 e i 17 anni. Aumento dal 1996 al 2007.

Karyn Seroussi ha pubblicato, tra gli altri libri, quello intitolato " Autismo. Svelare il mistero dell'autismo e del disturbo pervasivo dello sviluppo". (Svelare il mistero dell'autismo e del disturbo dello sviluppo generalizzato) .

Il seguente link li indirizza al loro sito Web dove troveranno un video inglese in basso a destra.

Nota: nel 1911 Eugen Bleuler descrisse per la prima volta la malattia dell'autismo: si diffonde rapidamente, soprattutto in tenera età.

Grimm cita diversi neuroscienziati, come il professore di medicina John J. Ratey (link in inglese), che parla delle condizioni del nostro sistema di controllo centrale responsabile della percezione e dell'elaborazione di stimoli e sentimenti. È l' ippocampo , che si trova nel sistema limbico del cervelletto ed è responsabile della produzione di endorfine , ovvero oppiacei o peptidi oppioidi prodotti dal corpo stesso.

Il sistema limbico è responsabile della gestione dei sentimenti e delle prestazioni intellettuali. Ratey descrive il comportamento tipico delle persone con autismo, che evitano qualsiasi tipo di contatto fisico. Il cervello delle persone con autismo non funziona in modo selettivo, ma mediante stimoli.

Un'indagine su larga scala dell'Università della California, pubblicata nel 2002, ha rivelato un aumento del 270% dei casi di autismo tra il 1987 e il 1998. I dati hanno mostrato un reale aumento indipendente del miglioramento diagnostico.

Il Dipartimento della Pubblica Istruzione degli Stati Uniti ha osservato un aumento del 544% del tasso di autismo tra il 1992 e il 2001.

Sfortunatamente, anche altri disturbi della personalità stanno aumentando in modo orribile. Nel 2001, l' OMS dichiarò che c'erano 450 milioni di persone con malattie mentali e problemi comportamentali. Vedi anche Teorema di Thomas (p. 37).

© CC0, Stiftung Gesundheit und Ernährung, Stiftung Gesundheit und Ernährung

Nel caso dei bambini, soffrono di paure e sviluppano aggressività.

Studi recenti mostrano la correlazione tra paure e aggressività con la chimica degli alimenti.

Andrew Stoll , professore e direttore del laboratorio di ricerca farmacologica presso il McLean Hospital di Belmont, (Stati Uniti), ritiene che gli enormi cambiamenti nella nostra dieta abbiano contribuito all'aumento del numero di disturbi psichiatrici nei paesi occidentali .

Il medico e psicoterapeuta Josef Zehentbauer crede che l'equilibrio di vari neurotrasmettitori determini la nostra personalità: la chimica del cervello formula sentimenti, rende percettibili esperienze vitali, ci permette di provare amore, odio, avversioni, aggressività, desideri, sogni, gelosia e invidia. Rende possibile il movimento e l'azione, ci consente di conservare esperienze meravigliose e scartare quelle spiacevoli .

Esistono 10.000 tipi di sostanze chimiche nel cervello, cioè ormoni e neurotrasmettitori che formano il "linguaggio della personalità". I farmaci li alterano in modo massiccio - almeno per un certo periodo - (p. 39).

Secondo il professor Michael A. Crawford , 2,3 milioni di anni fa gli antenati dell'essere umano aumentarono la loro massa cerebrale da 400 a 500 g fino agli attuali 1500 g. Questa crescita è attribuita al consumo di acidi grassi omega 3 , attraverso l'assunzione di pesci dai grandi laghi d'acqua dolce, fiumi e zone costiere dell'Africa. Tuttavia, è facile confutare questo argomento. Vedi la nota

CLICK FOR: Non è necessario prendere prodotti di origine animale per ottenere un input di Omega 3

© CC-by-sa 3.0, soebe, Wikipedia
Immagine: articolo di Wikipedia sugli acidi grassi omega 3.
Se confrontiamo il pesce o la carne con alcune verdure, vedremo che non offrono una percentuale particolarmente elevata di acidi grassi omega 3, come pubblicato nel 1968 sulla rivista scientifica The Lancet .

Non è necessario assumere prodotti di origine animale per ottenere un contributo di omega 3, poiché un gran numero di cereali - come semi di lino con il 56-71% -, alghe e piante contengono più acidi grassi omega 3 rispetto a Pesce o carne.

Gli alimenti trasformati industrialmente contengono alte proporzioni dei cosiddetti acidi grassi trans, derivati da acidi grassi insaturi "buoni", che contribuiscono ad aumentare il colesterolo LDL nel sangue e aumentano il rischio di malattia coronarica. Questo tipo di processo è chiamato idrogenazione dei grassi. Wikipedia non menziona ancora l'influenza delle nostre abitudini alimentari sui modelli comportamentali legati all'aggressività , sebbene importanti scienziati lo abbiano formulato nei loro studi.

L'attuale industria alimentare ritiene che il contenuto di omega 3 sia negativo, poiché i grassi polinsaturi sono deperibili. Gli acidi grassi Omega 3 sono anche chiamati acidi grassi polinsaturi. Il professore e medico Andrew L. Stoll della Harvard Medical School di Boston, non ha prove scientifiche, tuttavia ha visto enormi miglioramenti nella salute semplicemente apportando alcuni semplici cambiamenti nella dieta.

Il neuroscienziato dell'Università del Wisconsin Richard J. Davidson (link in inglese) ha rilevato casi di aggressività impulsiva, un fallimento nei circuiti del cervello con cui regoliamo i nostri sentimenti: un'alterazione del sistema serotoninergico (p. 43).

La scrittrice che abbiamo menzionato all'inizio di questa sezione chiamata Karyn Seroussi e Verena Karg , i cui bambini soffrono della sindrome di Asperger, sono stati in grado di dimostrare l'influenza del latte e dei prodotti lattiero-caseari sul comportamento dei loro figli: il latte ha causato gonfiore e alitosi nei bambini, sintomi che sono scomparsi - insieme a comportamenti insoliti - quando hanno smesso di assumere questo cibo.

CLICK FOR: I latticini e il glutine aggravano i sintomi dell'autismo

Attraverso un gruppo Internet per sostenere i bambini autistici, si sono messi in contatto con il Dr. Karl Reichelt della Norvegia (il cui nome completo è Karl Ludvig Reichelt , ma che si chiama Kalle Reichelt ), Paul Shattock dell'Inghilterra e il Professore e medico William Shaw dagli Stati Uniti. Questi tre scienziati hanno dimostrato ciò che i genitori avevano vissuto per 20 anni: i prodotti lattiero-caseari aggravano i sintomi dell'autismo .

Il glutine è il secondo problema per le persone con autismo. Sarebbe necessario sostituire grano, avena, segale e orzo con altri alimenti e soprattutto evitare cibi precotti (p. 45).

© CC-by-sa 2.0, Dr. William Shaw, amazon

Il ricercatore norvegese Karl Reichelt ha scoperto nel 1991, secondo Wikipedia , sprechi di sostanze oppioidi nelle urine di bambini autistici la cui origine potrebbe essere nel glutine e nella caseina .

Redaction comment

Le informazioni su questo argomento che possono essere trovate su Wikipedia (2013) provengono principalmente da rappresentanti del settore. Mi riferisco alla sperimentazione clinica alla cieca, in cui un altro neurotrasmettitore è stato usato come placebo (vedi sotto p. 96) Quindi non hanno rilevato alcuna differenza!

Il libro è stato tradotto in spagnolo come: Trattamenti biologici di autismo e PDD.
Susanne Strasser, ricercatrice nel campo dell'istruzione, ha scritto un libro altamente raccomandato, intitolato "Die gluten- und kaseinfreie Ernährung für Menschen mit Autismus, ADS / ADHS oder Allergien" (Alimenti senza glutine e caseina per le persone con autismo , ADHD o allergia).

Negli anni '60, il dott. Curtis Dohan trovò un legame tra la schizofrenia e il consumo di cereali e latte. Almeno oggi, la dieta priva di glutine e caseina sta iniziando a ricevere qualche riconoscimento negli Stati Uniti.

CLICK FOR: La storia dell'esplorazione dell'anima e dello spirito

A partire da pagina 46, HU Grimm approfondisce la storia dell'esplorazione dell'anima e dello spirito.

Platone (427-347 a.C.) individua parti significative dell'anima nell'intestino (ci riferiamo all'intestino o, in questo contesto, al tratto gastrointestinale o al sistema digestivo ); le passioni più basse come piacere e avidità o avidità nel fegato; massimi come orgoglio , coraggio , rabbia o paura nel cuore; e la ragione nel cervello .

Galeno (130-200 d.C.) vede lo spirito della vita (vedi anche l' anima ) specialmente nei nervi e nel cervello.

Nel Medioevo le telecamere del cervello erano considerate luoghi e Leonardo da Vinci (1452-1519) disegnava il cervello con un'anatomia realistica.

René Descartes (1596-1650) afferma che lo "spiritus animalis" (vedi animalistico ) è un tipo di vento molto sottile, o meglio, una fiamma molto vivace e molto pura.

Isaac Newton (1643-1727) ritiene che lo "spiritus animalis" siano vibrazioni nei nervi.

Il neurobiologo e storico medico Robert-Benjamin Illing dell'Ospedale Universitario di Friburgo descrive nel suo libro "Vom Loch im Kopf zum Neuron" (Dal buco nella testa al neurone) , che nella metà del XVIII secolo regnava ancora sconcertante su questo argomento.

Emil du Bois-Reymond (1818-1896) dimostrò per la prima volta nel 1843 che c'è un flusso di corrente lungo le vie nervose. Vedi la nota in basso su Luigi Galva ni .

© Public Domain, Sir William Richard Gowers, 1886

Luigi Galvani (1737-1798) dimostrò il 6 novembre 1780 che le rane appena macellate subivano contrazioni muscolari quando si strofinavano con rame e ferro sugli arti.

Successivamente Galvani dimostrò anche l'effetto elettrico dei raggi delle tempeste con l'antenna e la terra, perché conosceva gli esperimenti di parafulmine di Benjamin Franklin (1706-1790).

Alessandro Volta (1745-1827) eseguì gli esperimenti con le rane nel 1792, riconobbe le interrelazioni e infine inventò nel 1800 la batteria , che presentò nel 1801 a Napoleone Bonaparte (1769-1821).

Grimm ha battezzato Otto Loewi come "Il chimico tedesco". Nel 1936 Loewi ricevette il premio Nobel per la fisiologia o la medicina con Henry Dale , ma nel 1938 Loewi dovette lasciare l'Austria all'età di 65 anni (vedi l' annessione dell'Austria alla Germania nazista ). Prima di lasciare il paese, le autorità lo hanno costretto a trasferire i soldi che gli erano stati assegnati dal premio Nobel a una banca nazista.

Nel libro "Körpereigene Drogen, die ungenutzten Fähigkeiten unseres Gehirns" (Farmaci del corpo stesso, le capacità che non utilizziamo dal nostro cervello) , il Dr. Josef Zehentbauer dimostra come ogni pensiero ed ogni emozione derivino da una specifica combinazione di diversi neurotrasmettitori .

L'autore è anche noto per il suo libro "Die Seele zerstören" (Distruggi l'anima) con il sottotitolo " neurolettici - lo scandalo della droga nascosto" , che è solo uno dei circa una dozzina di libri. Vedi anche solletico .

Gli esperti suggeriscono che l'autismo può essere una forma di intolleranza alimentare . I peptidi scuotono il cervello e provocano anche un desiderio di dipendenza da consumare sostanze nocive (p. 49). L'intolleranza alimentare è dovuta alla permeabilità intestinale .

Grimm ritiene che la causa del problema sia la purea di patate di marchi come Pfanni e Maggi . Dobbiamo evitare non solo i latticini e i prodotti che contengono glutine, ma anche tutti gli additivi che attaccano l'intestino.

CLICK FOR: La dieta priva di glutine e caseina: notevoli progressi

Il professore e medico James Robert Cade dell'Università della Florida afferma che l'81% dei bambini che hanno curato e sono passati alla dieta priva di glutine e caseina stanno facendo notevoli progressi .

Anche il ricercatore finlandese di nutrizione Teuvo Rantala lo conferma, nonostante il suo iniziale scetticismo espresso sulla rivista New Scientist. Genitori come Martina Siesing della città tedesca di Magdeburgo, Verena Karg e Sylvia Gottstein , entrambi della città di Leimen, conoscono il risultato (p. 51). Vedi anche il sito Web in inglese gfcfdiet.com .

La famiglia Kalveness della città di Moss in Norvegia ha affidato il trattamento del figlio al dottor Reichelt che, grazie alla dieta priva di glutine e caseina, ha avuto un effetto positivo dopo soli tre mesi. La famiglia Seroussi riportò il figlio ad avere un comportamento completamente normale semplicemente smettendo di mangiare piatti preparati (p. 53).

2.3. Il ruggito degli dei: glutammato

L'autore osserva che il glutammato , un esaltatore di sapidità , è particolarmente problematico. Glutammato: il gusto che può distruggere i neuroni . Il professore Konrad Beyreuther (1941), più volte premiato, che abbiamo menzionato sopra, è specializzato in genetica e stati: il glutammato è un veleno per le cellule nervose e una sopravvalutazione di queste con il glutammato è oggi considerata un punto critico. per tutte le malattie neurodegenerative (p. 28).

È noto che il dolcificante chimico noto come aspartame (E 951) ha un effetto simile. Il farmaco noto come LSD (dietilamide dell'acido lisergico) dimostra la velocità con cui il cervello può essere influenzato.

Sono sufficienti solo otto o dieci molecole per far impazzire il cervello (p. 30).

© CC-by 4.0, Fastily, Ninosan, Dynomat, Wikipedia

CLICK FOR: Glutammato come additivo nei prodotti alimentari - Benefici e rischi

Il glutammato è in realtà chiamato glutammato monosodico (GMS) o in glutammato monosodico inglese (MSG).

Nota: in genere sono sufficienti 20 milligrammi.

Andrea Eid ha pubblicato nel 2009 la sua tesi: "Glutamat als Zusatzstoff a Lebensmitteln - Nutzen und Risiken" (Glutammato come additivo nei prodotti alimentari - Vantaggi e rischi) nell'editoriale GRIN . In questa pubblicazione puoi trovare molte informazioni di sintesi sul glutammato, su come l'industria prende in giro le dichiarazioni obbligatorie e sui danni (provati) che provoca a determinate persone.

Ad esempio, l' estratto di lievito contiene glutammato, inosinato ( acido inosinico ) e guanilato. Sfortunatamente, anche gli alimenti biologici sono colpiti da casi di frode.

Grimm descrive come l'assunzione di cibo con glutammato influisce su alcune persone e può avere effetti come il mal di testa a grappolo (p. 57). Diverse neurotossine non erano note quando è stato autorizzato l'uso di questa sostanza.

Wikipedia definisce anche le neurotossine come alcool, atropina, tossina botulinica, caffeina e nicotina. Il glutammato può anche causare sovrappeso e varie malattie . Nonostante ciò, nel 2003 l'industria ha prodotto 1,5 milioni di tonnellate di questa sostanza e la tendenza è in aumento. Il glutammato è in realtà una polvere bianca disponibile anche in questa forma.

In Giappone esiste il termine umami , che definisce la quintessenza di gustosi piatti per eccellenza.

CLICK FOR: umami

© CC-by-sa 3.0, Tamorlan, Wikipedia Umami (in giapponese: う ま 味, semplificato: 旨 味, in cinese: 鮮味, semplificato: 鲜味)

Gli esperti del piacere raggiungono l'estasi del glutammato monosodico con la formula molecolare C 5 H 8 NNaO 4 . Chiunque vada nelle sale da pranzo e nei ristoranti pubblici avrà difficoltà a schivare il glutammato (p. 58).

Grimm ci dice che chiunque ami i cibi preparati e le altre prelibatezze che si trovano nei supermercati sarà più colpito .

Elenca anche alcuni prodotti tipici che lo contengono e osserva che il glutammato spesso si nasconde dietro nomi come glutammato monosodico, da E621 a E625 o come esaltatore di sapidità .

Tuttavia, la denominazione " aroma " consente fino al 30% di glutammato monosodico.

CLICK FOR: Sindrome del glutammato e delle gambe senza riposo (SPI)

Il glutammato ha anche un effetto su carragenine , maltodestrine , proteine del grano ( glutine ) o prodotti lattiero-caseari in polvere come latte in polvere . Il gigante tedesco degli alimenti biologici Rapunzel mimetizza il glutammato come estratto di lievito in cubetti di brodo biologico. Il consommé contiene il 2,7% di glutammato e la compressa di brodo "a basso contenuto di sale" fino al 4,9%. Il brodo vegetale include il seguente avvertimento: Non contiene esaltatori di sapidità aggiunti! (p. 59).

Alcuni alimenti includono il glutammato naturalmente, come formaggio, fagioli, pomodori e latte materno. Inoltre, il nostro corpo ha permanentemente disponibile glutammato

Il glutammato svolge funzioni chiave per la trasmissione del dolore, il controllo della crescita corporea, la regolazione del peso, il controllo dell'appetito e persino la riproduzione: il glutammato è uno dei neurotrasmettitori più importanti dell'ipotalamo, la regione in cui si trova la parte più profonda del cervello, che funge da controllo centrale.

La scienza lo sa solo dal 1990, ma la sostanza è stata autorizzata nel 1959 ed è stata inclusa nell'elenco GRAS ( generalmente noto come sicuro ) (p. 60).

© Public Domain, Henry Gray (1918), Anatomy of the Human Body Estratto di Wikipedia :
Molti pazienti con sindrome delle gambe senza riposo (SPI) soffrono anche di disturbi del sonno . Uno studio della Johns Hopkins University di Baltimora condotto su 28 pazienti con SPI ha fornito informazioni sulla relazione tra il trattamento della sindrome delle gambe senza riposo con insonnia e il metabolismo cerebrale dei neurotrasmettitori dopamina e glutammato .

Continuazione della leggenda delle fotografie:

Nel trattamento della SPI con farmaci che aumentano i livelli di dopamina è stato osservato che i sintomi della SPI migliorano, tuttavia, i disturbi del sonno che si verificano simultaneamente non presentano tale miglioramento. Quando questi pazienti sono stati confrontati con 20 volontari sani, i pazienti con SPI hanno mostrato livelli insolitamente elevati di glutammato nel talamo .

I livelli di glutammato sono condizionati dalla percezione della mancanza di sonno. I medici della JHU ritengono che la causa dell'insonnia sia la sovraeccitazione del talamo da parte del glutammato .

Nel 1866 Karl Heinrich Leopold Ritthausen riuscì a ottenere acido glutammico dal glutine, la proteina del grano. Nel 1908 il professor Kikunae Ikeda scoprì a Tokyo perché il suo tofu aveva un sapore molto migliore con un cucchiaio di alghe rispetto al solo tofu insapore. Un anno dopo Ajinomoto iniziò a produrre glutammato.

CLICK FOR: Glutammato: la storia

Durante la guerra, i comandanti militari statunitensi si resero conto che le razioni prese dai giapponesi catturati avevano un gusto squisito.

Dopo la guerra, l'industria alimentare americana iniziò ad aggiungere glutammato agli alimenti prodotti industrialmente per aumentare le vendite. Inizialmente, l'industria ha ottenuto l'acido glutammico dai batteri Corynebacterium glutamicum delle alghe Laminaria japonica , chiamate anche Saccharina japonica o alghe kombu , che contengono gli stessi batteri (p. 65).

Oggi la biotecnologia utilizza mutazioni dei batteri. Nel 1976 la produzione raggiunse 262.000 tonnellate in tutto il mondo, aumentando nel 2003 a 1,5 milioni di tonnellate.

La salsa di soia contiene 1.090 milligrammi di glutammato libero, quasi quanto il parmigiano (1.200 mg) o il Roquefort (1.280 mg). In confronto, i pomodori contengono 140 mg e patate 100 mg.

Naturalmente, ci sono anche studi che contrastano le critiche al glutammato, poiché i produttori hanno molto da perdere. È importante che la politica non consideri il glutammato come un fattore di rischio. La migliore strategia per questo caso è di finanziare rinomati professori con influenza, per dimostrare la mancanza di obiezioni.

HU Grimm informa nel suo libro, purtroppo distribuito tra le pagine 28, 69, 75, 83 e 91 a 97, come un soggetto può svanire.

CLICK FOR: Come le statistiche sono progettate secondo i tuoi gusti per dimostrare qualcosa che non esiste

Questo è noto come un doppio cieco, che è meglio di un cieco , in realtà è il modo migliore per dimostrare qualcosa dal punto di vista della ricerca. Vedi anche test controllato randomizzato .

La multinazionale alimentare Nestlé fa riferimento a una convenzione del 1996 presso l' Università di Stoccarda-Hohenheim sotto la direzione del professor Hans Konrad Biesalski (p. 68).

Il professor Biesalski avverte che un drammatico aumento della concentrazione di glutammato può attivare i neuroni attraverso i recettori del glutammato e causare la morte delle cellule nervose (p. 75).

Il più importante certificato di conformità esistente in Germania per il glutammato è stato redatto dal professor Hans Konrad Biesalski, promosso e finanziato dal leader mondiale Ajinomoto (p. 83).

Il professor Biesalski organizza i cosiddetti colloqui di consenso per discutere controverse questioni scientifiche quando una delle parti interessate lo finanzia. I partecipanti scrivono e presentano un consenso scritto, che è accettato come dottrina scientifica .

Nel round del glutammato del 1996 hanno partecipato i seguenti rappresentanti - per lo più pagati dallo Stato - ad eccezione di lui:

  • Professor Karl-Heinz-Bässler (Mainz),
  • Johannes Friedrich Diehl (ex direttore del Centro di ricerca nutrizionale tedesco situato a Karlsruhe),
  • Lo scienziato alimentare Helmut F. Erbersdobler, Peter Fürst e Walter Hammes dell'Università di Hohenheim ,
  • Oliver Kempski (neuroscienziato di Magonza) e Hans Steinhart dell'Università di Amburgo .

Biesalski ha dichiarato che gli esperti partecipanti non hanno ricevuto alcuna commissione (p. 92).

L'ente aggiudicatore era il servizio di informazione sul glutammato di Kronberg im Taunus attraverso un'agenzia di pubbliche relazioni e finanziato dal leader del mercato mondiale Ajinomoto , una società con un fatturato annuo di 10'000 milioni di euro dalla vendita di glutammato . Questa cifra corrisponde al 30% della produzione mondiale di glutammato, che ammonta a 1,5 milioni di tonnellate. A questo dobbiamo aggiungere l'attività di edulcorante per aspartame, altri additivi e cibi preparati (p. 93).

La "sindrome del ristorante cinese", chiamata anche sintomo del glutammato monosodico , ha dato origine a questo studio.

Tre sostanze chimiche causano la sensazione di umami: glutammato monosodico, inosinato di disodio e guanilato di disodio.

Il glutammato monosodico è l'ingrediente più importante per ottenere il quinto sapore. Solo alcuni animali hanno recettori specifici in bocca per sentire il sapore dell'umami. Le alghe sono gli alimenti che contengono la più alta quantità di glutammato monosodico. Il glutammato può essere libero o legato.

Gli effetti del glutammato se consumati prima o dopo il riso non sono noti. Tradizionalmente, i giapponesi e i cinesi di solito bevono minestre leggere dopo il riso.

© CC-by-sa 2.0, Martin Lewison, Wikipedia Qualsiasi tipo di alimento preparato contiene solitamente glutammato. Si trova, in particolare, in alimenti surgelati, snack salati, miscele di spezie, consommés e zuppe, salse, salsicce e prosciutto .

CLICK FOR: Lettura consigliata

Nella voce sull'intolleranza al glutammato di Wikipedia puoi vedere chiaramente l'influenza dei gruppi di interesse.

Il gruppo Ajinomoto possiede anche - almeno in Giappone - il marchio Knorr e la società di bevande Calpis (Calpico). Ajinomoto ha venduto la società Calpis nel 2012.

La società Knorr appartiene al gruppo Unilever .

  • Nel 1997 Biesalski ha pubblicato sulla rivista Aktuelle Ernährungs-Medizin (Current Nutritional Medicine) 22 (169-178), l'opera " Na-Glutamat, eine Standortbestimmung" (posizionamento di Na-glutammato)
  • nel 1998 sulla rivista Ernährungs-Umschau (Visione nutrizionale) al numero 45, quaderno 7 l'articolo " Zur Bedeutung von Glutamat in der Ernährung" (Sull'importanza del glutammato nella dieta).

Il professor Biesalski ha scritto il Pocket Nutrition Atlas, che considero eccellente, pubblicato dalla Thieme Medical Publishers e che ha scritto insieme al professor Peter Grimm .

2.4. Il club dello zucchero

Da pagina 79, Grimm parla di denaro e potere: la reazione dell'industria alle critiche . Cita lo scienziato e tossicologo, il dott. Hermann Kruse , dell'Università di Kiel .

Redaction comment

Vale anche la pena dare un'occhiata al seguente video su YouTube (02.12.2012) che porta il titolo "Desinformation als Prinzip" (Disinformazione come principio). Nel seguente video anche di lui, espone altri argomenti, tra cui l' acrilamide (04.03.2013).

Possibili disturbi come mal di testa, vertigini o amnesia transitoria che possono causare dolcificanti all'aspartame sono importanti nel libro. NutraSweet commercializza anche dolcificanti con il nome "Equal" o "Canderel". L'aspartame ha un comportamento simile al glutammato nel meccanismo di controllo del cervello (p. 82).

CLICK FOR: Nel caso dell'aspartame, sono stati trovati anche dati manipolati!

Il medico Hyram J. Roberts , scrittore di West Palm Beach, in Florida, ha riassunto nel 1997 i risultati della ricerca che ha condotto per anni come segue:

Dal mio punto di vista, la nostra società dovrà affrontare una catastrofe scientifica irrimediabile se il grande pubblico non interromperà immediatamente il consumo di prodotti contenenti aspartame.

Il dottore e professore John W. Olney dell'Università di Washington , a St. Louis, nel Missouri, afferma che la US Food Supervisory Authority ( FDA ) classifica i dati dell'industria alimentare come sicuri, analizzandoli in modo più dettagliato Sono difettosi, inaffidabili o addirittura falsi . Nel caso dell'aspartame, sono stati trovati anche dati manipolati! (p. 83). Gli scienziati indicano che il glutammato ha gli stessi meccanismi. Entrambi sono neurotrasmettitori e hanno il potere di agire come neurotossici. Queste sostanze chimiche possono essere molto problematiche, soprattutto per i bambini.

Grimm riferisce anche dei test eseguiti dal neuropsicologo Paul A. Spires , del Beth Israel Hospital , a Boston, dove afferma che:

Le persone che hanno consumato quantità legalmente consentite di aspartame hanno mostrato risultati peggiori nelle funzioni cerebrali, rispetto ai candidati che non lo hanno assunto.

Possiamo anche leggere un rapporto preparato dal Dr. HJ Roberts di West Palm Beach (vedi sopra) su uno dei suoi pazienti. A causa dell'elevato consumo di aspartame e Coca Cola Light, ha sofferto di episodi di mal di testa, depressione, perdita di memoria, letargia e irritabilità. Dopo aver smesso di assumere aspartame e Coca Cola Light, i sintomi sono scomparsi in un solo giorno. Questo è solo un esempio dei 1'300 casi raccolti da Spires .

A volte l'aspartame negli alimenti è chiamato fenilalanina incomprensibile. Le persone che soffrono della malattia chiamata fenilchetonuria , noto anche come PKU, che è un disturbo metabolico congenito relativamente frequente, soffrono di gravi ritardi nello sviluppo sia fisicamente che mentalmente a causa di questo tipo di cibo. Devono seguire una dieta speciale (povera di proteine). Se non curati, casi estremi possono portare a oligofrenia fenilpiruvica .

Il professor Louis J. Elsas di Atlanta ha dichiarato in un'audizione al Senato degli Stati Uniti che "L'aspartame è una neurotossina" e che "Le dosi non identificate finora possono avere effetti dannosi sul cervello" (p. 86).

Il dottor Russell L. Blaylock ritiene che livelli molto elevati di aspartame possano causare convulsioni e persino schizofrenia. Le compagnie aeree avvertono i piloti delle conseguenze dell'aspartame nella cabina; Fino a 600 piloti hanno riportato sintomi simili. Il gruppo NutraSweet ha tentato - senza successo - di interrompere la pubblicazione di John W. Olney (p. 88). Sul lato opposto, il professor Friedrich K. Trefz , dell'Università di Tubinga , afferma che l'aspartame è salutare, in quanto è uno degli additivi alimentari più studiati.

CLICK FOR: Gli studi pagati dalle parti interessate non sono male a priori, tuttavia il cliente può semplicemente nascondere i risultati negativi

Una scrittura di consenso di Biesalski (vedi sopra) è sufficiente per frenare le obiezioni contro il glutammato. Ha anche fondato il Science Forschungszentrum a Ernährung und Prävention und Therapie GmbH (Centro per la ricerca scientifica su nutrizione, prevenzione e trattamento) nella città di Esslingen. Il direttore centrale è sua moglie. L'opuscolo definisce il centro come una società di servizi innovativi che commercializza con la scienza in termini molto chiari . Questa azienda elogia la sua collaborazione con l'università: la base della nostra esperienza è la collaborazione diretta con l'Istituto di chimica biologica e nutrizione dell'Università di Hohenheim .

Va detto che il suo direttore è anche il professor Bisalski. Inoltre c'è la società partner Forschungszentrum für Ernährung in Prävention und Therapie Hohenheim GmbH (Centro di ricerca per l'alimentazione, la prevenzione e il trattamento di Hohenheim) con il sig. Biesalski all'indirizzo. Ovviamente, va notato che la società per azioni ha preparato un documento di consenso adatto ai media, con l'argomento di poterlo integrare nelle attività promozionali.

Allo stesso modo, gli studi ciechi sopra menzionati hanno lo stesso carattere "scientifico" di quelli realizzati con aspartame (effetto simile), piuttosto che con un vero placebo!

Se il lettore non conosce i dettagli dello studio, penserà che le conclusioni siano, ovviamente, "scientificamente provate" (p. 96).

Un altro studio manipolato che ha condotto un'indagine ufficiale negli Stati Uniti con 3.222 intervistati menziona solo l'1,8% delle persone con effetti collaterali. Citano la sensazione di bruciore, spasmi muscolari o intorpidimento di alcune parti del corpo dopo aver consumato glutammato. I responsabili hanno valutato solo questi tre sintomi.

Non hanno ritenuto che valesse la pena menzionare il rimanente 41,2% delle persone che hanno presentato denunce relative al glutammato a causa di dolori al petto, vertigini, mal di testa, palpitazioni, debolezza, vomito, nausea, crampi allo stomaco, brividi, diarrea, bruciore di stomaco, sete insolita, sudorazione insolita, sensazione di bruciore al viso o al torace, agitazione nervosa, convulsioni, tachicardia, eruzioni cutanee sul viso o sul corpo o depressione.

Lo studio ha mostrato solo l'1,8% delle persone con condizioni invece di quasi il 50%.

Numerosi studi approvati hanno avuto luogo con la partecipazione attiva di aziende come Ajinomoto , Gerber , Nestlé e il Comitato tecnico internazionale del glutammato . La scienziata Susan Schiffman, che ha anche preso parte al round di consenso di Biesalski, ha ricevuto finanziamenti regolari dalla società Monsanto, che a quel tempo apparteneva al gruppo Nutra-Sweet (p. 97).

Il canale televisivo tedesco ZDF ha chiesto al Dr. Hermann Kruse dell'Università di Kiel la sua opinione su aspartame e glutammato. Poco dopo, NutraSweet ha fatto causa al tossicologo.

I giudici hanno anche discusso di disturbi come il mal di testa, che secondo il Dr. Schweinsberg appariva molto più regolarmente con un consumo di 30 milligrammi per chilogrammo di peso corporeo, mentre Susan Schiffman della Duke University School of Medicine non lo fece potrebbe stabilire qualsiasi relazione (p. 101).

Il tribunale ha assolto Hermann Kruse . Si prese la briga di esaminare i risultati di 166 studi sull'aspartame dal 1976; 83 dei quali hanno identificato l'aspartame come problematico per vari motivi (p. 101).

Gli studi pagati dalle parti interessate non sono male a priori, tuttavia il cliente può semplicemente nascondere i risultati negativi.

Il contratto, ad esempio, include una clausola di riservatezza e silenzio.

Il ricercatore britannico Erik Millstone , secondo Grimm , ha raggiunto la seguente schiacciante conclusione dopo aver letto centinaia di pagine di minuti: i test di laboratorio sono stati falsificati e i pericoli sono stati nascosti . Inoltre, sono state inviate alla FDA dichiarazioni false e fuorvianti .

Cita anche il critico dell'aspartame Mark D. Gold : l'autorizzazione dell'aspartame è una lezione che ci insegna come le aziende chimiche e farmaceutiche manipolano le autorità governative, influenzano le organizzazioni e inondano il mondo scientifico di falsi studi .

Jacqueline Verrett , una ricercatrice della FDA osa riferirsi ad essa come a un "disastro". Il direttore del gruppo di lavoro della FDA a quel tempo era Jerome Bressler ; Ecco perché hanno chiamato i risultati del Rapporto Bressler.

CLICK FOR: I fondenti e i falsi degli studi

Grimm discute alcuni dei confusi e delle falsificazioni degli studi presentati per l'approvazione riuscita dell'aspartame. Descrive anche come colui che era anche un attore cinematografico Ronald Reagan , quando era presidente degli Stati Uniti, licenziò il capo della FDA e rimise Arthur Hull Hayes al suo posto a causa dei ritardi negli anni dell'autorizzazione dell'aspartame.

Una commissione della FDA composta da tre membri ha espresso opposizione all'aspartame, quindi Hayes ha aumentato il numero di membri a cinque. Ma anche questa squadra accresciuta ha votato contro l'approvazione. Il passo successivo di Hayes fu l'aggiunta di un altro difensore dell'aspartame per ottenere il tiebreaker. Pertanto, nel 1981 l'autorità ha approvato l'uso dell'aspartame negli alimenti secchi e nel 1983 anche nelle bevande. Dopo aver ottenuto l'autorizzazione, Hayes lasciò la FDA e iniziò a lavorare per la società di pubbliche relazioni Burson-Marsteller , che lavorava per NutraSweet / Monsanto (p. 100).

2.5. Vicino a zero

Questo capitolo tratta del latte in polvere per bambini e dello stomaco vuoto di alcuni bambini prima di andare a scuola la mattina. Latte in polvere, secondo il professore di medicina Stig Bengmark, diminuisce IQ (CI) bambini 10% rispetto al latte media.

L'autore apprezza la mancanza di ferro, grassi e vitamine negli alimenti preparati come vasi di carote, patate e manzo e fornisce confronti e argomentazioni che lo supportano. La mancanza di cibo al mattino è la causa delle scarse prestazioni dei bambini in età scolare.

CLICK FOR: Le pappe prodotte industrialmente non sono altro che conserve

Il professor Antal Bognár , direttore dell'Istituto di chimica e biologia del Karlsruher Bundesforschungsanstalt für Ernährung (Centro di ricerca nutrizionale di Karlsruhe) ritiene che le pappe industriali non siano altro che alimenti in scatola . Fornisce argomenti che spiegano perché il contenuto di questi preparati non fornisce i nutrienti di cui i piccoli hanno bisogno.

Michael Nelson , autore e professore del King's College di Londra, ha pubblicato uno studio condotto con 164 adolescenti, che hanno avuto risultati peggiori nei test QI quando hanno seguito una dieta dimagrante, poiché mancavano di ferro, un elemento fondamentale per il trasporto di ossigeno .

Ci mostrano anche i disturbi patiti sia dai bambini che dagli adolescenti a causa del frequente consumo di fast food. Uno dei motivi è che l'alto contenuto di fosfato è fuso con lo zinco.

© CC0, Myriams-Fotos, Pixabay

Grimm cita anche l'autore americano Kenneth Giuffre , che è critico, soprattutto con l'aumento e il calo dei livelli di zucchero nel sangue causati da cibi come la Coca-Cola, la Fanta, le barrette di cioccolato o la Nutella. A breve termine ci rendono più attenti, più vigili e hanno una mente più chiara, tuttavia, i nostri livelli di serotonina aumentano, causando sonnolenza, letargia e ridotta capacità di ricordare i dettagli.

Inoltre, l'autore presenta ai lettori la grande dipendenza che queste sostanze possono causare, poiché attivano nel cervello le stesse aree in cui si consumano droghe.

CLICK FOR: Ciclo di alti e bassi nei livelli di glucosio nel sangue

Secondo uno studio dell'Università di Harvard pubblicato sulla rivista medica The Lancet nel 2001, i nostri bambini consumano circa 50 kg di zucchero all'anno. È molto, vero? Bene, non tanto quanto negli Stati Uniti, dove la cifra sale a 146 kg (p. 113).

© CC-by-sa 3.0, Jonas Rogowski, Wikipedia
Immagine di Coca-Cola su Wikipedia. Immagine di Jonas Rogowski, licenza CC3.

Oggi è dimostrato che il consumo di bevande analcoliche nel tempo porta al diabete.

Le analisi delle statistiche del ciclo degli alti e bassi nei livelli di glucosio nel sangue (vedere il testo sull'immagine) mostrano un aumento della vigilanza e delle prestazioni dopo il consumo, ad esempio della Coca-Cola - o di tutto contrario agli interessi individuali.

Pertanto, è facile riconoscere che una persona che interpreta una statistica senza conoscere il background su cui si basa la statistica, come i metodi di valutazione, il tipo di placebo, ecc., Non può raggiungere alcuna conclusione. A seconda dell'interesse, un cliente cerca statistiche favorevoli per lui e presenta solo queste statistiche. Questa è la solita pratica - almeno nei dati al di fuori della scienza - e sfortunatamente si ripete spesso quando si tratta di scienza.

Inoltre, l'acido citrico (E330) indossa, non solo i denti, ma anche, indirettamente, il cervello.

L'autore spiega che l'acido citrico consente al cervello di assorbire più facilmente piombo e alluminio.

L'industria alimentare usa l'acido citrico come conservante e come acidificante per omogeneizzare; Viene aggiunto in quantità artificialmente ed è dannoso.

CLICK FOR: aspartame

Infine, l'autore parla di nuovo dell'aspartame, menziona l'occorrenza e i suoi effetti sull'ipotalamo .

Cita di nuovo Russell L. Blaylock e il rilevamento di sviluppi sessuali ed endocrini difettosi (vedi gonadi ), il cui impatto si verifica molti anni dopo.

Come effetti collaterali menziona anche obesità, disturbi della crescita scheletrica e disturbi riproduttivi. Sia l'aspartame che l'acido citrico inibiscono l'assorbimento del carburante del cervello: il glucosio.

Il credo è: una colazione naturale e nutriente prima di andare a scuola è importante.

2.6. Più che terrificante

La didascalia recita Druged children: l'esperimento con "Rital ...

Questo articolo mette sul tavolo che la Drug Enforcement Agency (DEA) degli Stati Uniti classifica il "Ritalin" come un narcotico di classe II: la stessa classificazione della cocaina.

Sopra c'è solo l'eroina. A proposito: "Ritalin" è il nome commerciale del metilfenidato e appartiene al gruppo delle anfetamine .

CLICK FOR: La società "Ritalina"

In Germania, la Bundesopiumstelle (Agenzia federale di controllo degli oppioidi) , la cui forma abbreviata è BOPST , ha riferito nel 2000 che il consumo si era moltiplicato per 14 rispetto al consumo nel 1993. Negli Stati Uniti. UU. È stata creata una consultazione ufficiale con il funzionario della DEA Gene R. Haislip dal momento che il 10% dei bambini l'aveva già presa e in alcune regioni la cifra era del 20% (p. 124).

L'autore Richard DeGrandpre descrive nel suo libro "RitalinNation" (La Società di "Ritalina") più di venti casi noti di persone che hanno visto la loro salute danneggiata, compresa la morte, nonché reti di distribuzione illegale di "Ritalina . Il professor Andreas Warnke , direttore del dipartimento di psichiatria infantile e giovanile dell'Università Julius Maximilian di Würzburg, afferma che le malattie pericolose derivanti dal consumo di "Ritalina" sono sconosciute. La confezione della società Novartis è rivolta ai bambini (p . 125).

Il marketing è così feroce che i genitori che vogliono proteggere i propri figli dal consumo hanno problemi con le autorità. L'autore disegna questo scenario con due esempi impressionanti, purtroppo senza indicare esattamente la fonte, ma solo facendo riferimento al quotidiano Times Union di Albany, nello stato di New York.

Dimostra anche i diversi modi di chiamare la stessa malattia:

  • in Germania e in Austria si chiama disfunzione cerebrale minima (Minimale Cerebrale Dysfunktion);
  • in Svizzera sindrome psicoorganica della prima infanzia (Frühkindliches Psychoorganisches Syndrom);
  • e negli Stati Uniti UU. e la disfunzione cerebrale minima del Regno Unito (Disfunzione cerebrale minima).

Grimm sottolinea gli stati che i bambini sperimentano con questi tipi di disturbi. Anche il libro " Das ADS-Buch (The ADS Book)" di Elisabeth Aust-Noel e Petra-Marina Hammer (1999) affronta questo problema.

CLICK FOR: Disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD)

Wikipedia descrive la malattia come: disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD), noto anche come sindrome da deficit di attenzione e iperattività o sindrome ipercinetica è una malattia mentale che si sviluppa durante l'infanzia ed è caratterizzata da problemi di attenzione , comportamenti impulsivi e iperattività .

Circa il 3% -10% dei bambini mostra sintomi correlati all'ADHD. Oggi l'ADHD è il comportamento più comune di disadattamento sociale nei bambini e negli adolescenti. La malattia colpisce i ragazzi più spesso delle ragazze. Studi progressivi hanno dimostrato che tra il 40% e l'80% dei bambini diagnosticati continuano a soffrire del disturbo durante l' adolescenza e almeno un terzo di questi casi continua a manifestare sintomi di ADHD durante l'età adulta (vedere disturbo da deficit attenzione con iperattività negli adulti ).

Ci sono anche termini e abbreviazioni che descrivono in parte immagini di malattie comparabili e chiamano caratteristiche speciali. Il termine "disturbo o sindrome da attenzione" è molto diffuso ed è spesso usato nel linguaggio colloquiale per riferirsi al sottotipo che non presta attenzione e non è stato finora studiato scientificamente. Tuttavia, nomi come "disfunzione cerebrale minima" o sindrome psico-organica sono obsoleti. A livello internazionale, si parla generalmente di disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) di disturbo da attenzione (ADD).

È considerato un disturbo da deficit di attenzione e iperattività - datato un disturbo multifattoriale che determina una disposizione ereditaria che favorisce lo sviluppo della malattia. Lo sviluppo individuale e la forma che assume la malattia dipendono, inoltre, da importanti fattori psicologici e sociali, oltre alle condizioni ambientali, come la qualità dell'istruzione. Tuttavia, nonostante il gran numero di possibili cause biologiche, non esiste un modello convincente che spieghi l'ADHD.

I pazienti e le loro famiglie spesso sentono una forte pressione. Il fallimento a scuola o al lavoro è comune, così come lo sviluppo di altri disturbi psicologici. Il trattamento dipende dalla gravità della malattia, dai sintomi e dall'età della persona con il disturbo. Per la sua complessità, l'obiettivo è quello di combinare un trattamento da diversi punti di vista, adattato al paziente e al suo ambiente sociale.

Grimm nota che, all'inizio, quando viene assunto qualsiasi tipo di sostanza chimica a piccole dosi, l'effetto è positivo. Sottolinea l'effetto quasi inevitabile di questi all'aumentare del consumo. Ad esempio, menziona diversi artisti, tra cui lo scrittore Ernest Hemingway , che si sono trasferiti in mondi diversi attraverso l'uso di stimolanti come l' assenzio , che di solito si presenta sotto forma di liquido verdastro ed è stato anche chiamato "il Fata verde "per il suo colore.

Una serie di omicidi commessi nel 1905 da un individuo sotto l'effetto dell'assenzio furono il grilletto del suo divieto in diversi paesi. Tuttavia, nel 1998 l'UE ha nuovamente approvato il suo consumo e nel 2005 la Svizzera ha anche affermato la necessità di adottare la legislazione dell'UE. Le autorità sono consapevoli che l'assenzio provoca un deterioramento fisico e mentale, secondo il quotidiano Frankfurter Allgemeine Zeitung .

CLICK FOR: assenzio

© Public Domain, Fruehling, Wikipedia

L'assenzio ha una concentrazione alcolica compresa tra il 45 e il 90%; Pertanto, di solito viene assunto diluito in acqua. L'assenzio contiene, oltre all'acqua e all'alcool, in particolare il vermouth (Artemisia absinthium), anice, finocchio e altre erbe. Il tujona è un componente dell'olio essenziale di assenzio.

Durante il picco di popolarità dell'assenzio durante il diciannovesimo secolo in Francia, sorsero i seguenti problemi: vertigini , allucinazioni , delusioni , depressioni , spasmi muscolari e cecità , nonché deterioramento mentale e fisico. I ricercatori hanno attribuito questi effetti al tujone, tuttavia il problema era anche la sua scarsa qualità e metanolo .

Infine, il libro ci insegna che droghe come l'estasi o l' MDMA , l' eroina (DCI) o la cannabis inizialmente servivano come rimedio curativo.

Nel diciannovesimo secolo, la società farmaceutica Bayer AG commercializzava legalmente l'eroina come rimedio antitosse . È stato il loro potenziale a causare dipendenza o dipendenza che ha spinto i responsabili politici a vietare determinate droghe o a tassarle con tasse elevate. I volantini indicano chiaramente i possibili effetti collaterali, inclusa la loro potenziale dipendenza .

Un bambino che ha assunto "Ritalina" per anni, quando alla fine smette di prenderlo, deve affrontare gli stessi problemi che ha avuto quando gli è stato prescritto "Ritalina". La differenza è che l'individuo non è più un bambino, ma un giovane che è rimasto nella fase emotiva di un bambino.

Sono elencati i possibili cambiamenti psicologici, nonché l'aumento del rischio di malattia di Parkinson con l'età, secondo il professor Gerald Hüther.

© CC-0 1.0, congerdesign, Pixabay

Successivamente, Grimm esprime le esperienze di Vreni Kälin , che ha seguito le raccomandazioni di Arbeitskreis Ernährung und Verhalten (gruppo di lavoro sull'alimentazione e il comportamento) ritirando dolci e latticini dalla dieta di suo figlio. In questo modo ha ottenuto importanti cambiamenti senza "Ritalin". Numerosi studi scientifici dimostrano la grande influenza della dieta sul comportamento dei bambini iperattivi.

CLICK FOR: Una modifica nella dieta dei bambini

L'autore descrive il successo di un esperimento condotto da Gordon Walker , direttore della Tywardreath Elementary School di St. Austell, che, insieme alla collaborazione dei genitori, ha apportato una modifica alla dieta dei bambini e si è ritirato da essa, in particolare , additivi E102, E110, E120, E127, E210 ed E250.

L'effetto di questo cambiamento fu tra il 70 e il 90% migliore di quello che ottennero con la "Ritalina". Il gruppo di lavoro dell'AEV ha indicato un miglioramento fino al 94%.

Osservazione: il gruppo di lavoro dell'AEV a Zurigo e il suo sito web non esistono più. L'associazione di circa 300 famiglie svizzere con bambini iperattivi ha raggiunto il suo obiettivo. Per ulteriori informazioni sugli effetti del cibo, consultare la medicina psicosomatica .

2.7. Dalla lattina

Questa sezione tratta della correlazione tra i cambiamenti nelle abitudini alimentari e l'allarmante aumento di malattie come l'Alzheimer; qualcosa che Edward Trischke , presidente dell'American Alzheimer's Association ( alz.org ) classifica come segue: siamo immersi in un'epidemia a livello internazionale .

CLICK FOR: Alzheimer: la distruzione del cervello attraverso il cibo

I seguenti sottotitoli di "Dalla lattina" continuano: Il morbo di Alzheimer come esempio: la distruzione del cervello attraverso il cibo . Alcune malattie correlate sono la malattia di Parkinson (Md), la sclerosi multipla (SM) e la sclerosi laterale amiotrofica (SLA), una malattia patita dal noto fisico e astrofisico Stephen Hawking .

La frase più breve è:

Le placche nel cervello provengono dal cibo.

Uno studio condotto nel 2001 dal ricercatore americano Hugh Hendrie dell'Università dell'Indiana conclude che la stessa popolazione con diverse abitudini alimentari può avere un'incidenza di Alzheimer più del doppio. Anche altri fattori legati all'ambiente vitale svolgono un ruolo importante. Tuttavia, lo studio ha fatto una scelta appropriata e ha tentato di rappresentare i mezzi di sussistenza delle popolazioni rurali senza influenza esterna della civiltà al fine di minimizzare queste differenze.

Distingue un gran numero di diversi fattori di rischio, ma considera la dieta moderna come il fattore principale. Fortunatamente, è anche il fattore che ogni individuo può scegliere liberamente.

La malattia non inizia a manifestarsi fino alla morte del 75% dei neuroni. Il danno che un giovane sta facendo a se stesso seguendo una dieta sbagliata è impercettibile.

Gli scienziati sottolineano il pericolo di componenti come l'alluminio o il colorante E173, che contengono alcuni formaggi a fette, nonché i composti di alluminio, che corrispondono alle designazioni da E520 a E559.

CLICK FOR: Alluminio nel cervello e glutammato, aspartame e acido citrico

Con quello che utilizza spesso l'industria alimentare, l'alluminio entra nel cervello. L'industria produce fino a 600.000 tonnellate di acido citrico grazie a un fungo.

Secondo il professor Beyreuther (vedi sopra), l'alluminio che entra nel cervello non può essere rimosso. Il potenziatore del sapore di glutammato e il dolcificante all'aspartame presumibilmente trasportano anche i componenti in alluminio attraverso la barriera emato-encefalica (p. 153).

L'autore americano Jean Carper afferma che il glutammato è un vero serial killer per cellule autorizzate dalla legge .

L'autore cita il critico di glutammato Russell L. Blaylock come segue:

È ironico che l'industria farmaceutica investe ingenti somme di denaro nello sviluppo di farmaci che bloccano i recettori del glutammato, mentre allo stesso tempo l'industria alimentare continua a introdurre grandi quantità di glutammato nella catena alimentare.

Quando scrivi questo, ti riferisci alla memantina della droga, che agisce con successo come bloccante del glutammato nel trattamento dell'Alzheimer.

Infine, l'autore spiega che troppo zucchero può anche causare danni al cervello. Grimm menziona di nuovo il professor Beyreuther che sottolinea che i malati di Alzheimer mostrano un sovraccarico eccessivo nel loro sistema di insulina, cosa che potrebbe anche essere verificata.

La mancanza di alcune vitamine comporta un rischio di deterioramento mentale. Tuttavia, la vitamina E sotto forma di compresse non aiuta, ma deve essere ingerita attraverso una dieta naturale ricca di vitamine. Nella malattia di Alzheimer, le vitamine A, C ed E sono molto importanti, mentre nei pazienti con sclerosi multipla, la mancanza di vitamina D è più notevole.

CLICK FOR: Zucchero, vitamine e grassi

Le quantità naturali non sono dannose perché lo zucchero, che viene convertito in glucosio nel nostro corpo, è un combustibile vitale per il cervello. La concentrazione di glucosio nel sangue è glicemia .

Le vitamine prevengono il deterioramento del tessuto cerebrale, che è composto per il 60% di grassi. Lo specialista in nutrizione cerebrale Jean Carper (vedi sopra) non è l'unico a rendersi conto che i grassi polinsaturi sono essenziali per il cervello.

Lo scienziato americano Andrew Stroll ha anche dimostrato di essere totalmente d'accordo con la differenza tra il consumo di grassi "buoni o cattivi". Ha sottolineato la mancanza di grassi polinsaturi come causa di depressione e altre malattie mentali.

2.8. Orecchie calde

In questo capitolo impariamo di più sul cibo, sulla mente e sul potere delle emozioni.

CLICK FOR: Il destino fatale dello specialista dell'esplosione Phineas Gage

Possiamo leggere il destino fatale dello specialista dell'esplosione Phineas Gage , che ha subito un incidente durante una detonazione nel settembre 1848, in cui una sbarra di ferro gli ha trafitto il cranio.

La barra colpì ad alta velocità con la guancia sinistra, quindi colpì la base del cranio, attraversò la parte anteriore del suo cervello ed uscì dalla parte superiore del cranio. Phineas Cage ha esaurito la parte del cervello che controlla i sentimenti.

Tuttavia, le emozioni sono importanti per il successo nella vita, l'esistenza sociale e la propria personalità.

Il neuroscienziato Antonio R. Damasio pensa che i sentimenti siano parte integrante dei meccanismi dell'intelletto e delle basi della nostra coscienza .

Phineas Gage è la prova che le emozioni hanno una base materiale; era privo della sostanza da cui provengono le emozioni e invece c'era solo un buco (p. 165).

Il caso di Phineas Gage ci mostra l'importanza delle emozioni. Ricerche recenti hanno dimostrato che la mente non può esistere senza sentimenti.

Redaction comment

Per il termine sentimento , Wikipedia mostra le seguenti pagine: l' umore come termine collettivo per le modalità dei sentimenti; sentimento (psicologia), anche sentimenti dal punto di vista della neuropsicologia o come funzione psicologica di base; l'emozione come fenomeno psicologico e anche come intuizione nel senso dell'ispirazione; competenza (psicologia) come capacità sensibile e sensibilità (medicina) come sentimento in generale.

Antonio R. Damasio è un neuroscienziato che afferma che il corpo e il cervello costituiscono un organismo indivisibile e che la coscienza è anche natura corporea.

È noto che lo stress cronico danneggia le cellule nervose in alcune regioni del cervello.

Ne è un esempio l' ippocampo ridotto dei veterani del Vietnam . Allo stesso modo, le vittime di abusi subiscono gli stessi cambiamenti. I farmaci, così come alcuni ingredienti alimentari, danneggiano anche le regioni del cervello .

Un gruppo di autori guidato dal neurobiologo e professore Gerald Huether afferma che molte persone sono in grado di valutare i diversi effetti di ciascuno degli alimenti che mangiano, soprattutto se provocano un cattivo umore. Non solo le droghe hanno effetti psicotropi, ma alcuni alimenti agiscono anche in questo modo.

Se un cibo stimola l'attività della serotonina , cioè finisce nel centro del piacere ( attraverso il sistema mesolimbico ) diventa un alimento con un potenziale di dipendenza molto elevato e questo rende possibile la dipendenza psicologica.

Il cioccolato agisce in questo modo soprattutto nelle donne.

CLICK FOR: Le persone che assumono cocaina mostrano un comportamento simile a quello dei tossicodipendenti al cioccolato.

Un sondaggio ha rivelato che il 50% delle donne attribuiva maggiore importanza al consumo di cioccolato che al sesso.

© CC-by-sa 3.0, Simon A. Eugster, Wikipedia
Immagine di una varietà di cioccolatini nell'articolo di Wikipedia sul cioccolato.

Naturalmente, l'industria si assicura che compaiano solo gli aspetti positivi del cioccolato.

Redaction comment

La sezione dedicata agli effetti negativi del cioccolato su Wikipedia mostra solo affermazioni non importanti e dimentica i problemi reali. Pertanto, l'effetto rimane bilanciato per il lettore. Riviste e giornali spesso stilizzano elementi positivi. Ciò è comprensibile, poiché la maggior parte degli articoli sono ordini pubblicitari di clienti importanti, che mettono in relazione il volume delle pubblicazioni con condizioni specifiche o addirittura pagano per la pubblicità. Le riviste di consumo sono finanziate con questo tipo di società.

Grimm quantifica la differenza nei livelli di testosterone tra uomini e donne in un rapporto da uno a dieci. Anche una minima differenza nei livelli per millilitro di sangue determina un comportamento completamente diverso. L'autore menziona i vari ingredienti attivi e neurotrasmettitori di emozioni di base come gioia, tristezza e rabbia, i cui livelli possono anche variare a seconda della dieta.

CLICK FOR: Vari ingredienti attivi, neurotrasmettitori ed emozioni di base

Ad esempio: sette grammi di liquirizia si attaccano al giorno - dal quarto giorno - contribuiscono a dimezzare i livelli di testosterone.

Grimm si basa sul risultato di uno studio britannico: le persone obese hanno fino al 30% in meno di ormoni sessuali nel sangue rispetto alle persone che hanno il loro peso normale. La pratica dello sport , al contrario, attiva i meccanismi del piacere. Le carezze, a loro volta, promuovono il rilascio dell'ormone dell'amore, l' ossitocina , che è importante, specialmente al momento del parto e dell'orgasmo (p. 170).

Secondo Marco Rauland , autore di " Chemie der Gefühle: (La chimica delle emozioni) , l'informazione obiettiva è sempre condita da un sentimento , che determina l'impressione che tale informazione provoca. La serotonina o l'ormone della felicità gioca un ruolo fondamentale. Il corpo umano ne contiene solo dieci milligrammi.

L'1% è presente nel cervello e il restante 90% è nell'intestino. Una concentrazione troppo elevata nel cervello potrebbe uccidere un uomo, perché tutti gli indicatori di felicità controllano anche il battito cardiaco e il battito cardiaco (p. 174).

L'autore spiega che la luce solare o il caffè stimolano la produzione di serotonina , che il digiuno la attiva e l'alcool ne inibisce l'assorbimento. Descrivi come le banane o i cereali migliorano l'umore, poiché la digestione di questi carboidrati è lenta.

Secondo la dott.ssa Françoise Wilhelmi de Toledo , direttrice della ricerca presso la Clinica Buchinger di Überlingen, il grasso è la carezza per eccellenza . Gli acidi grassi Omega 3 trasmettono un senso di benessere al cervello, poiché aumentano i livelli di neurotrasmettitori come la dopamina , la noradrenalina e l' adrenalina , in modo che la serotonina possa essere meglio accoppiata ai recettori (p. 175).

CLICK FOR: Diverse opinioni offerte dalla ricerca sul cervello

Grimm si occupa dei diversi punti di vista offerti dalla ricerca sul cervello. Uno di questi è quello del giornalista scientifico Rolf Degen , che respinge l'assunto di base di Sigmund Freud , sebbene la moderna neuroscienza abbia confermato tale assunto.

Cita lo psicologo americano Daniel Goleman con la pubblicazione " Emotional Intelligence " e il neuroscienziato Gerhard Roth .

Il dott. Andrew L. Stoll, direttore del laboratorio di ricerca farmacologica presso l'ospedale McLean di Belmont, dimostra, grazie al successo dei suoi studi con olio di semi di lino , l'importanza di seguire una dieta sana. Vedi il suo libro " The Omega-3-Connection" .

L'autore si riferisce alla malattia chiamata neuropatia e mette in evidenza un caso la cui causa era un antibiotico, così come altri casi causati dall'eccessivo consumo di vitamina B 6 . Ancora oggi queste alterazioni nella coscienza corporea sono sottovalutate. Secondo il neurologo Oliver Sacks, costituisce la base del proprio essere e la base del giudizio.

2.9. L'organo dell'anno

In questa sezione, l'autore ci guida con il sottotitolo "Il sistema nervoso enterico: anche lo stomaco pensa". Perché la lingua popolare parla di avere "farfalle nello stomaco" o intuizioni? Il biologo cellulare Michael D. Gershon , nel 1981, pubblicò le sue conclusioni al riguardo nel suo studio sul sistema nervoso enterico .

CLICK FOR: Il secondo cervello: il tuo stomaco pensa da solo

Fu presidente del Dipartimento di anatomia e biologia cellulare della Columbia University di New York, tuttavia, subì nel suo corpo l'ostilità della malattia fino a quando non confermò le sue scoperte sul "cervello intestinale". Alla fine, ha pubblicato il libro "Il secondo cervello" o "Il secondo cervello - il tuo intestino ha una mente propria" (Il secondo cervello - il tuo stomaco pensa da solo).

Gershon e altri ricercatori hanno dimostrato che anche lo stomaco (sistema nervoso enterico o cervello addominale) con gli stessi neuroni del cervello, di cui circa 100 milioni, ha un potere decisionale. È sorprendente come la scienza abbia inizialmente visto l'intestino come un semplice "condotto con riflessi semplici", tuttavia oggi è considerato un organo decisivo. Rispetto all'intestino, il cuore è una pompa sostituibile, poiché l'intestino non può essere trapiantato.

L'intestino è l'organo più grande del sistema immunitario e poiché la sua superficie oscilla tra i 250 e i 400 metri quadrati, è l'organo che ha il maggior contatto con il mondo esterno. La superficie di contatto è più del doppio di quella dei polmoni o cento volte più grande della superficie della nostra pelle.

A causa di una dieta e di uno stile di vita inadeguati, solo in Germania 30'000 persone perdono la vita ogni anno vittime del cancro del colon-retto, che se rilevato in tempo, ha buone probabilità di essere guarito.

Grimm rivela numerosi effetti intestinali sul nostro destino o sventura. Sottolinea che nel nostro intestino vivono più di 500 specie di batteri, proprio nel colon, insieme a 100 miliardi di germi. Il loro peso è di circa un chilo e mezzo e sono responsabili della lavorazione degli alimenti. Se necessario, l'intestino utilizza le cellule k per distruggere gli aggressori.

L'autore si concentra sul grande numero di neurotrasmettitori (oltre 40), come glutammato, dopamina, noradrenalina , oppioidi endogeni o benzodiazepina , che esercitano effetti sull'uomo.

Un intestino sbilanciato è impotente contro gli agenti attaccanti; Un gran numero di "sostanze estranee" hanno la capacità di condurre l'intestino all'autodistruzione.

Nuove scoperte suggeriscono che un intestino saturo di "sostanze estranee" - invece del cervello - può essere il fattore scatenante di malattie come l'autismo, l'Alzheimer, il Parkinson o la sclerosi multipla. La mente e il corpo cambiano tra l'altro a causa dell'intestino.

CLICK FOR: Sindrome da perdite intestinali - permeabilità intestinale, "intestino perforato"

A seconda del tipo di cibo che l'individuo segue, nel corso di una vita l'intestino ha bisogno tra 30 e 100 tonnellate di cibo e circa 50 tonnellate di liquidi. Infine, i problemi di permeabilità intestinale sono diventati noti. Il termine inglese (Leaky Gut Syndrome) può essere tradotto come "intestino perforato".

Quando la permeabilità intestinale non funziona bene, alcune sostanze raggiungono il sangue che - se l'individuo è sano - sono troppo grandi e non possono passare attraverso l'intestino. La neurogastroenterologia ha segnato una nuova direzione per la ricerca. Il fisiologo e medico William Maddock Bayliss , insieme a suo cognato anche fisiologo, il professor Ernest Henry Starling ha scoperto che l'intestino funziona in modo indipendente. Nel 1905 Starling introdusse per la prima volta il termine ormone .

È noto che i disturbi dello spettro autistico possono essere trattati con una dieta priva di glutine , tuttavia ciò che lo psichiatra o lo psicologo conosce e lo applica di conseguenza?

Immagine di Wikipedia dell'articolo sul disturbo da deficit di attenzione e iperattività.

È sorprendente il tempo che deve trascorrere affinché la conoscenza cambi gli approcci. Un altro aspetto importante che dovrebbe avere un trattamento ufficiale è l'automedicazione .

L' addome o gli organi addominali sono quelli che formano l'intero tratto gastrointestinale, che include non solo l'esofago e lo stomaco, ma anche il fegato, il pancreas e la milza, che si trovano nella cavità addominale. Nella chirurgia addominale sono inclusi anche interventi alla tiroide, paratiroidi ed ernia .

Grimm offre un elenco di diversi professori medici che non sono riusciti a suonare l'allarme. Sicuramente pensi che gettiamo troppe sostanze nel nostro intestino.

  • Alcuni di essi sono considerati dannosi per gli organi interni come il monolaurato di sorbitano (E493) e il monooleato di sorbitano (E494). Secondo la relazione della Commissione europea sugli additivi, la dose massima giornaliera nei bambini viene superata più di sei volte (p. 199).
  • Prova che sono dannosi per il tratto digestivo: emulsionanti come E470 o E476 possono rendere permeabile l'intestino .
  • Dolcificanti come E421 ( mannitolo ), E966 ( lattitolo ) ed E953 ( isomalto ) possono causare diarrea e gonfiore .
  • La gomma di guar (E412) facilita l'assorbimento di particelle più grandi attraverso la parete dell'intestino .
  • Gli additivi da E466 a E469, sostanze utilizzate come emulsionanti, stabilizzanti o addensanti ( carbossimetilcellulosa ) possono causare diarrea e dolore addominale ;
  • La carragenina chiamata anche E407 è stata testata con animali e ha provocato infiammazione intestinale e ulcere, oltre a ritardare la risposta del sistema immunitario
  • Grimm ritiene, tuttavia, che i parassiti intestinali più importanti siano i solfiti (da E220 a E228), la cui assunzione negli adulti supera il doppio della dose raccomandata e nei bambini fino a dodici volte.

Di seguito sono elencati una serie di produttori e prodotti come esempio e un elenco degli effetti negativi del glutammato.

CLICK FOR: Monooleato di sorbitano

Il monolaurato di sorbitano si trova come agente emulsionante, specialmente in prodotti da forno, gelati, dessert e cibi zuccherati come marmellate e prodotti per la sbianca del caffè .

Wikipedia: l' assunzione giornaliera accettabile viene superata con 150 grammi dei corrispondenti prodotti da forno. Possono anche scatenare reazioni allergiche .

Il monooleato di sorbitano, che ha gli stessi effetti, è presente negli stessi prodotti ed è anche dannoso.

Infine, l'autore spiega che, in malattie come l'Alzheimer, il morbo di Parkinson, la BSE (malattia della mucca pazza) o nell'autismo nei bambini, il cervello e il sistema nervoso enterico subiscono gli stessi cambiamenti.

2.10. Ascolta i segnali

In questo capitolo, a partire da pagina 207, l'autore discute su come i meccanismi di controllo siano sbilanciati a causa del consumo di "cibo spazzatura" e permuta il cervello, come nel caso del consumo di tabacco o di eroina. E conclude: quei cibi semplici che non modificano il concetto di cervello sono importanti . Ma sa anche che la tendenza è orientata nella direzione opposta. I nuovi prodotti dovrebbero ridurre i danni causati dalla tecnologia. Menzionate alcuni esempi di Roche o BASF , i cui prodotti, secondo la pubblicazione Lancet, non apportano i vantaggi che pubblicizzano.

Successivamente, Grimm spiega che il neuroscienziato John Ratey avverte dei pericoli dell'eccessiva assunzione di vitamina A e D, perché disturbano i processi neurochimici del cervello. Ratey menziona le istruzioni del produttore Roche , che indicano che alte dosi di acido folico ostacolano l'assorbimento di zinco e possibilmente vitamina B 12 . Questo aiuta a continuare a ploriferare integratori vitaminici e cibi arricchiti con vitamine.

Grimm menziona anche Wolfram Siebeck e lo chef più importante e influente al mondo secondo il quotidiano Frankfurter Allgemeine Zeitung: Alain Ducasse, che coincidono in un ritorno alla cucina tradizionale, con una cottura ultra lunga a temperature specifiche (p. 221, 222 ).

2.11. vocabolario

Nelle pagine 229-271 Grimm offre un elenco di Ciò che è buono e ciò che è dannoso: l'ABC della nutrizione cerebrale . In questa sezione troverai informazioni in ordine alfabetico su aetilcarnitina, ADHD, acido alfa lipoico, acido alfa-linolenico, alcool ... e persino zinco e acido citrico. Ciascuno dei termini riceve una spiegazione di mezza pagina.

Infine, una bibliografia completa segue da pagina 273 a 301, dove compaiono le fonti di riviste e giornali.

3. Informazioni sul libro

titolo Die Ernährungslüge (La menzogna del cibo)
subhead Come l'industria alimentare confonde i nostri sensi
autore Hans-Ulrich Grimm
editoriale Droemer, München
pubblicazione 2003
pagine 301, taglia media
ISBN 3-426-27286-5
osservazioni

C'è un libro tascabile di gennaio 2011 con una copertina diversa.

Wolfram Siebeck su Hans-Ulrich Grimm: L'importanza della perseveranza nella persecuzione dei falsi di profumi ... è ancora incommensurabile . C'è un libro tascabile di gennaio 2011 con una copertina diversa.

CLICK FOR: Brevi recensioni da altre fonti

Edizione tascabile Amazon on the Stern: alla fine del libro vorrai solo cucinare cibi freschi. E la persona che non reagisce in questo modo, è che non è affatto nella sua mente giusta .

Farbstoffe, Glutamat & Co. afferma: Non sempre sappiamo cosa contiene il cibo che mangiamo quotidianamente o quali sono gli effetti della scarsa qualità del nostro cibo per la nostra salute, benessere o persino la nostra intelligenza .

Continua: Hans-Ulrich Grimm nel suo best seller, insieme ad altri esperti del settore alimentare, chiarisce i rischi e i pericoli che il nuovo e attraente mondo del cibo nasconde. Ci avverte anche degli aspetti ai quali dobbiamo prestare attenzione in quanto consumatori. Un libro essenziale per coloro che vogliono nutrirsi consapevolmente .

CLICK FOR: Contenuto e commenti

Redaction comment

Ho inserito alcune immagini nel testo per rendere la lettura più agile e allo stesso tempo accogliere i commenti che i lettori potrebbero avere. Il libro non contiene immagini e quelli pubblicati in questa recensione sono di mia proprietà, provengono da Wikipedia o sono di dominio pubblico.

Quei lettori che hanno un interesse speciale per un argomento specifico saranno in grado di ottenere maggiori informazioni nei link di Wikipedia, che sono mostrati in corsivo. I collegamenti che non sono in corsivo appartengono ad altri articoli in questa pagina o ti porteranno ad un'altra sezione del documento. A seconda dell'argomento, Wikipedia può essere uno strumento straordinario, anche se a volte, soprattutto in lingue diverse dall'inglese, presenta solo il punto di vista dei gruppi di interesse o l'opinione che è di moda in quel momento.

Il caos nel cervello - Ci stiamo nutrendo in modo assurdo?
Comportamenti insoliti : la chimica del personaggio
Il ruggito degli dei - Glutammato: il gusto che può distruggere i neuroni
The Sugar Club - Denaro e potere: la reazione dell'industria alle critiche
Quasi zero - Cosa influenza il cervello dei bambini?
Più che terrificante - Bambini drogati: l'esperimento con "Ritalina"
Dalla lattina - l'Alzheimer come esempio: la distruzione del cervello attraverso il cibo
Orecchie calde - Cibo e pensiero: il potere dei sentimenti
L'organo dell'anno - Il sistema nervoso enterico: anche lo stomaco pensa
Ascolta i segni - La dieta gourmet: intelligenza e felicità
Vocabolario - Cosa ci aiuta e cosa ci fa male: l'alfabeto dell'alimentazione cerrebrale

Ogni capitolo inizia con un argomento e alcuni capitoli hanno diversi titoli.

CLICK FOR: Testi di copertina e retro

Sulla copertina del libro, il lettore troverà la seguente citazione di Wolfram Siebeck , giornalista della rivista Die Zeit: Hans-Ulrich Grimm, che persegue ostinatamente i falsi degli aromi, ha chiarito con la sua pubblicazione una parte delle nostre abitudini di consumo; una scrittura il cui valore è ancora difficile da valutare .

In quarta di copertina avverte: il consumo di cibo prodotto industrialmente può influenzare le tue prestazioni mentali e il tuo benessere emotivo .

Testo di presentazione: l' attività del cervello può essere influenzata da un singolo pasto poiché nessun altro organo del corpo è regolato dal cibo come il cervello. Ciò che mangiamo influisce notevolmente non solo sulla nostra intelligenza, ma anche sulla nostra mente e sul nostro comportamento.

Fino a poco tempo fa si credeva che il cervello funzionasse in modo indipendente; Tuttavia, negli ultimi anni, i neuroscienziati hanno riconosciuto che i cambiamenti nelle moderne abitudini alimentari hanno un effetto più pronunciato sulle funzioni cerebrali.

La lavorazione industriale degli alimenti rimuove molti nutrienti dagli alimenti che sono vitali per la materia grigia e aggiunge elementi chimici dannosi per questa sostanza. Poiché alcune parti del cervello perdono massa, il livello di intelligenza viene influenzato; Anche le malattie neurodegenerative come il Parkinson e l'Alzheimer sono anche associate alla qualità della nostra alimentazione.

Anche i bambini sono colpiti. Molti bambini in età scolare hanno difficoltà di apprendimento, soffrono di disturbo da deficit di attenzione e iperattività - disturbi spesso innescati dalle sostanze chimiche negli alimenti .

Esempi:

  • Il glutammato monosodico è tossico per le cellule nervose e può avere effetti dannosi sul Parkinson e sui pazienti con sclerosi multipla. Oggi, viene prodotto quasi 6 volte più glutammato monosodico rispetto a 25 anni fa.
  • I bambini, in particolare, abusano di coloranti che contengono gelatine, bibite gassate e gelati; sostanze che possono causare problemi comportamentali, iperattività e disturbi dell'apprendimento.
  • Sebbene gli acidi grassi omega-3 siano essenziali per il corretto funzionamento del cervello, li abbiamo trascurati nella nostra dieta e li abbiamo inarrestabilmente sostituiti con fast food, come pizza e salsicce. Questi grassi preziosi sono molto sensibili e si decompongono rapidamente, motivo per cui l'industria alimentare li respinge, poiché il loro obiettivo principale è prolungare la vita del cibo nella linea del supermercato.

Una fatalità! Alcuni anni fa queste sostanze "mataneuron" non avevano un ruolo molto importante. Le autorità che hanno approvato l'inclusione di questi additivi negli alimenti hanno ignorato il vero danno che potrebbero causare al nostro cervello. Per questo motivo, oggi scienziati di grande reputazione sono sempre più impegnati nell'obiettivo di svelare una volta per tutte i rischi che il loro consumo comporta per il nostro cervello.

Chiunque voglia fare qualcosa di buono per il proprio cervello dovrebbe leggere le raccomandazioni di Hans-Ulrich Grimm per promuovere "l'intelligenza culinaria": la cucina tradizionale e la cucina gourmet non sono solo squisite al palato, ma ci aiutano anche a pensare meglio e sii più felice perché gli ingredienti con cui viene cucinato fanno bene al cervello .

CLICK FOR: Informazioni sull'autore

Il Dr. Hans-Ulrich Grimm è nato nel 1955, risiede a Stoccarda, è giornalista, scrittore ed è stato editore della rivista Der Spiegel dal 1989 al 1996, dove ha condotto ricerche per Der Spiegel , in particolare in relazione agli alimenti trasformati industrialmente e ha scritto diversi libri sull'argomento.

Ha completato gli studi universitari in filologia germanica, storia e scienze dell'educazione.

Grimm ha scritto una dozzina di libri oltre a questo, tra cui titoli come "Vitaminschock" (Vitamin Crash) o "Mund auf, Augen auf" (Apri la bocca, apri gli occhi) , dove menzioni anche i problemi di il latte


Commenta (come ospite) oppure accedi
List Commenti Stampa
Tag Cloud
 che   del   come   nel   per   con   anche   cervello   della   glutammato   una   sono   non   gli   dei   hanno   più   bambini   Grimm   delle   questo   cui   cibo   solo   degli   sul   consumo   libro   stati   può